"Indicazioni su come accendere un fuoco con il carbone Lehigh"

Il carbone produceva sicuramente un fuoco più luminoso, più caldo e meno fumoso del legno e ai tempi di Jane Austen era diventato una fonte di calore preferita. La rivoluzione industriale, iniziata alla fine del 1700, fu alimentata dal carbone e sebbene fosse stata una fonte di energia primaria per secoli, la più antica miniera in profondità funzionante ininterrottamente, Tower Colliery, fu aperta in Galles, nel 1805. Prima di allora il carbone era stato aperto sono stati raccolti "in superficie" o in attività minerarie private. Le prime miniere di carbone commerciale negli Stati Uniti furono avviate nel 1748 a Midlothian, Virginia, vicino a Richmond, Virginia. Il seguente estratto da Directory della domestica, è stato scritto da Robert Roberts nel 1827. Il signor Roberts era stato maggiordomo del governatore del Massachusetts nel 1809 e si avvalse del suo lavoro in quella grande casa, per offrire questo consiglio ai suoi compagni di lavoro. Indicazioni su come accendere un fuoco con il carbone Lehigh E ora, Joseph e David, devo rivolgerti alcune "ultime parole" sull'argomento dell'accensione del carbone. Avendo messo da parte tutto ciò che è necessario dire riguardo ai datori di lavoro e ai domestici nella loro condotta reciproca, desidero aggiungere alcune indicazioni molto migliori per accendere il carbone di ciò che è carbone antracite, altrimenti chiamato Lehigh, Rhode Island o qualsiasi carbon fossile. All'inizio pochissimi servitori capiscono il metodo per accendere e continuare un fuoco di carbone di Lehigh, molti non impareranno mai, e molti altri da istruzioni errate, mentre pensano di capire, ne fanno solo un lavoro pasticcione. Avevo preparato alcune osservazioni su questo argomento da inserire tra le indicazioni e le ricevute, ma le ho omesse per dare spazio al resoconto completo e alle indicazioni seguenti, e poiché il nostro libro è destinato ad essere utile ai servi, deve essere concesso che la conoscenza di come accendere un fuoco di carbone Lehigh, quando sta diventando così comune in questo paese, è piuttosto un'acquisizione. Vorrei che i miei compagni di servizio leggessero le regole con molta attenzione. Sono molto divertenti, ma molto sinceri, e stabiliscono un metodo semplice e facile per preparare e bruciare questo tipo di carbone. Queste regole furono pubblicate per la prima volta nel "New York American" e la gente le considerava una burlesca sull'uso di questo tipo di carburante, ma l'esperienza ha fatto loro riconoscere che sono eccellenti e vere, e centinaia di persone hanno goduto dei comfort di un duro fuoco di carbone fatto secondo le indicazioni dello scrittore. Capitolo uno: acquisto e rottura *
  1. Acquista dalla nave, se possibile; per un chaldron c'è di più che in cortile. E ricorda che ogni venditore di carbone è un imbroglione.
  2. Attendi e osserva che nel carrello vengono messi solo pezzi grandi, perché un carrello di pezzi molto grandi, quando è rotto, fa un carrello e un quarto di pezzi piccoli.
  3. Rifiuta un carico che sembra contenere polvere, perché la polvere alta è un rifiuto chiaro e ne viene prodotta abbastanza in tutta coscienza quando si rompe.
  4. Rompi il carbone prima di ospitarlo, a meno che tu non debba romperlo da solo a rischio di entrambi gli occhi.
  5. Non fatevi ingannare da un dollaro per un martello fatto espressamente allo scopo di rompere Lehigh. L'ascia di famiglia è altrettanto buona.
  6. Non prendere un uomo dal cortile con il suo martello brevettato, per rompere il tuo carbone per te, a meno che tu non paghi il doppio del valore del lavoro, e quale dozzina, in meno di cinque minuti dopo che il carbone è stato scaricato, si offrirà di fare per te.
  7. Nella rottura, vedi che ogni pezzo si rompe da solo sul pavimento e non come al solito, sulla massa, a meno che tu non voglia bruciare metà del carbone come polvere.
  8. Trasforma l'uomo che si rompe con la velocità con cui si rompe, per cui molta polvere sarà salvata.
  9. Lascia che i pezzi in cui è rotto siano grandi all'incirca quanto il tuo pugno, se la tua mano è piuttosto piccola; altrimenti delle dimensioni di tua moglie, a condizione che la sua mano sia qualcosa di più grande del comune; o delle dimensioni di un bicchiere da mezzo litro.
  10. Guarda il tipo che si rompe, o non si romperà abbastanza per metà - o lo spezzerà sulla massa - o userà un moggio come missili contro i ragazzi, le mucche o i maiali - o avrà cura di bagnarlo tutto nella fogna prima che lo riprenda.
  11. Quando il carbone è dentro, passa al mistero della combustione, che merita un capitolo a parte. Questo argomento, tuttavia, è meglio gestito sotto le due teste, dell'accensione e del rifornimento e della perpetuazione.
Capitolo due: dell'accensione
  1. Questo è un grande mistero, quindi procedete con cautela e con una mente priva di ogni pregiudizio.
  2. Lascia che la griglia sia perfettamente pulita da tutte le sostanze estranee e inizia il fuoco dal basso.
  3. Il miglior materiale per l'accensione è il carbone, a meno che forse non si preferisca il noce americano secco; quest'ultimo è molto più economico, non assolutamente, tuttavia, che io sappia, ma è relativamente. Per quanto riguarda il cuoco, si può affermare che metà del carbone che si compra per accendere andrà nel fuoco della cucina per evitare guai. Il metodo più economico è questo: compra un carico di noce americano secco, stabilisci che sarà grande, fallo segare tre volte - il legno sarà ora in giunche che potresti sfidare il cuoco a bruciare - dividerlo velocemente quanto vuoi e non più veloce. Alcuni dicono che il Liverpool sia il kindler più economico. Può essere a sei dollari a chaldron, ma non a sedici dollari; e loro devi avere legna per accendere il Liverpool.
  4. Dopo aver preso l'accensione, procedi alla griglia. Getta prima i carboni ardenti dalla cucina, poi adagia sul carbone o sul noce, non essere troppo parsimonioso, quindi posiziona liberamente e con le dita i bei pezzi di Schuylkill, Lehigh o Rhode Island di dimensioni ortodosse. Consiglio l'uso delle dita, perché il lavoro si fa più velocemente che con le pinze, dalle quali scivola perennemente lo Schuylkill liscio. Lascia che il carbone sia ammucchiato quanto la griglia lo consente.
  5. Se hai fretta, alza il soffiatore; se no, non usatela, perché la carbonella si accende meglio senza forzare. Il ventilatore fa un fuoco più rapido, ma peggiore, perché l'esterno dei carboni viene bruciato prima ancora che l'interno sia riscaldato. Quando il ventilatore viene rimosso, il calore si attenua improvvisamente; i carboni (Lehigh, in particolare) si trovano incrostati di un rivestimento bianco di ceneri dure, che li rende quasi incombustibili, e il fuoco in seguito diventa molto opaco.
  6. Se il processo di accensione fallisce, ricomincia dall'inizio. Il fallimento più frequentemente deriva dall'avarizia con i materiali di accensione. Meglio esserne prodigo che lasciare che il fuoco si spenga e che tutte le grate sventrino una seconda volta.
  7. Il fuoco ora è ben acceso, ma questo è l'argomento di un altro capitolo.
Capitolo tre: Di rifornimento e perpetuazione
  1. Essendo il fuoco ben avviato, dovrà essere alimentato solo tre volte durante il giorno e la sera. Il primo rifornimento dovrebbe avvenire subito dopo la colazione, quando la famiglia si scioglie, i signori che si ritirano nella sala del conteggio, in ufficio o nello studio e le signore nei loro camerini; il secondo circa un'ora prima di cena; il terzo un po 'di sera.
  2. Se i miei lettori vogliono essere veramente economici, lascia che si riforniscano una quarta volta, vale a dire. all'andare a letto, che io chiamo il processo perpetuo. Poiché, se è fatto correttamente, il fuoco deve essere acceso solo una volta per tutto l'inverno, diciamo, il primo giorno di novembre, e così si può risparmiare un'immensa quantità di legna.
  3. Il metodo di perpetuazione è estremamente semplice e consiste semplicemente nell'aggiungere qualche pezzo di carbone alle 11, diciamo, e poi ricoprire il tutto con cenere e cenere ... finché non si è spalato quanto la grata può sopportare. Al mattino tutto quello che devi fare è battere le mani sul ventilatore, e presto, il fuoco davanti a te è rovente. Seguendo questo piano, il mio salotto è sempre stato comodo a colazione.
  4. Non lasciate che le signore mormorino: la griglia può ancora essere pulita. Quando il domestico si avvicina per la prima volta alla grata al mattino, tutto è calmo, silenzioso, assonnato e fresco: difficilmente crederesti che il fuoco sia lì; e l'ottone può quindi essere lucidato senza il minimo ostacolo. E non prima di averlo fatto, dovrebbe essere applicato il soffiatore.
Capitolo quattro: del poker
    1. Un uso giudizioso del poker è essenziale per il benessere di un fuoco antracite. Questa è la parte più delicata della scienza della combustione del carbone e ad essa dovrebbe essere prestata la massima attenzione. È una questione così bella, che sono quasi pronto a dire, che posso formarmi la mia opinione sull'intelletto di un uomo dalla sua applicazione del poker così come dalle sue suppliche, prediche o fischi.
    2. Una persona ignorante, intrigante o nervosa che vedrai spesso spingere nel poker in tutte le avventure senza rima o ragione, tanto spesso tanto male quanto accendere il fuoco. In una fredda giornata invernale, in particolare, il poker dovrebbe essere sempre tenuto fuori dalla loro portata. Non sono degni dei suoi onori.
    3. Il legittimo ufficio dell'attizzatoio, nel caso di un incendio di carbon fossile, è quello di ripulire le ceneri che si accumulano sulle sbarre inferiori e favorire la libera circolazione dell'aria. Non per accendere le fiamme rompendo in pezzi un grande carbone, o cambiando la posizione dei pezzi come negli incendi del Liverpool.
    4. Un fuoco dovrebbe essere acceso quando è allo zenit: se aspetti che sia molto al di sotto di quello, il tuo colpire lo farà solo scoppiare; più colpisci, meno brucerà.
  1. Se il fuoco per essere stato troppo a lungo trascurato, sembra essere in uno stato dubbioso, esitante tra la vita e la morte - non toccarlo mai con un attizzatoio, sarà la morte di esso - non mescolarlo mai - a malapena guardarlo o alitarlo, ma con il passo di un fantasma che applaude sul soffiatore, e se la scintilla vitale non è completamente estinta, l'aria la scoprirà e in pochi istanti la farà esplodere fino a ottenere un pezzi, privi di polvere, e il tuo fuoco è al sicuro: i servi non imparano mai questo mistero, volano sempre al poker in ogni caso di angoscia e, con il loro stupido uso, raddoppiano il proprio lavoro e irritano la padrona di casa.
  2. Questa direzione dovrebbe essere osservata particolarmente al mattino, quando un incendio è stato perpetuato. Non si dovrebbe aggiungere carbone, né toccare il fuoco, finché il ventilatore non è stato sollevato e ha fatto il suo lavoro. Si troverà spesso, specialmente nel caso del carbone Schuylkill, di gran lunga preferibile a Lehigh, che questo da solo fornirà calore sufficiente per l'ora della colazione; il che è una dimostrazione che non è uno spreco, ma un evidente risparmio, perpetuare il fuoco nel modo stabilito.
  3. Si potrebbero enumerare molte altre sottigliezze toccando il poker; ma mi astengo e lascio volentieri qualcosa all'immaginazione del lettore. Concluderei, come dicono i predicatori, con una sola osservazione pratica: non avrai mai un buon abete antracite, finché non avrai rotto a tuo marito, fratello o moglie, l'abitudine maliziosa di frugare. È sicuramente un'abitudine sconveniente in sé, oltre che dannosa per il fuoco. Mostra una disposizione troppo impicciona, indiscreta, insinuante; e non posso fare a meno di pensare, quando vedo uno di questo genere che spunta la brace, che vuole solo l'opportunità di buttarsi nei miei affari privati.
* Questo carbone viene venduto a peso ... e frantumato in cantiere, con un supplemento di cinquanta centesimi per tonnellata.
Ti è piaciuto questo articolo? Sfoglia il nostro libreria su janeaustengiftshop.co.uk

1 commentare

[…] Entertaining directions for servants on the proper care and lighting of a coal fire: https://www.janeausten.co.uk/directions-how-to-make-a-fire-with-lehigh-coal/ […]

Heat and Light in Austen’s Novels (Part 1): Fires – Rachel Dodge | Jane Austen's World luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati