Punch e Judy: i burattini nazionali britannici

Come molti sapranno, Punch and Judy è uno spettacolo di marionette tradizionale, popolare e di solito molto violento con Mr Punch e sua moglie Judy. La performance consiste in una sequenza di brevi scene, ognuna raffigurante un'interazione tra due personaggi, più tipicamente Mr Punch e un altro personaggio (che di solito cade vittima del club di Mr. Punch). È spesso associato alla tradizionale cultura balneare britannica. "Islington Punch and Judy". Licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikipedia - http://en.wikipedia.org/wiki/File:Islington_Punch_and_Judy.JPG#/media/File:Islington_Punch_and_Judy.JPG "Islington Punch and Judy". Concesso in licenza con CC BY-SA 3.0 tramite Wikipedia Lo spettacolo è eseguito da un unico burattinaio all'interno della cabina, noto fin dall'epoca vittoriana come "professore" o "punchman", e talvolta assistito da un "imbottigliatore", che raduna il pubblico fuori dallo stand, introduce lo spettacolo e raccoglie i soldi ("la bottiglia"). L'imbottigliatore potrebbe anche suonare musica di accompagnamento o effetti sonori su un tamburo o una chitarra e impegnarsi in una chiacchierata con i burattini, a volte ripetendo le stesse o le linee copiate che potrebbero essere state difficili da capire per il pubblico. In epoca vittoriana il tamburo e il flauto di pan erano gli strumenti preferiti. Oggi, anche il pubblico è incoraggiato a partecipare, chiamando i personaggi sul palco per avvertirli del pericolo o indurli a capire cosa sta succedendo alle loro spalle. Inoltre, oggigiorno la maggior parte dei professori lavora da solo poiché la necessità di un imbottigliatore è diventata meno importante quando suonare per strada con lo spettacolo ha lasciato il posto a impegni a pagamento in feste private o eventi pubblici. Lo spettacolo Punch and Judy ha radici nella commedia dell'arte italiana del XVI secolo. La figura di Punch deriva dal carattere stock napoletano di Pulcinella, che fu anglicizzato a Pulcinella. È una manifestazione delle figure di Lord of Misrule e Trickster di mitologie profondamente radicate. La moglie di Punch era originariamente chiamata "Joan".  Italiano: Pulcinella: Paris, Michel Levy Freres, 1860
Italiano: Pulcinella:
La figura che in seguito divenne Mr. Punch fece la sua prima apparizione registrata in Inghilterra il 9 maggio 1662, che è tradizionalmente considerato il compleanno di Punch nel Regno Unito. Il diarista Samuel Pepys ha osservato uno spettacolo di marionette con una prima versione del personaggio di Punch al Covent Garden di Londra. È stato eseguito da un burattinaio italiano, Pietro Gimonde, alias "Signor Bologna". Pepys ha descritto l'evento nel suo diario come "uno spettacolo di marionette italiano, che è lì dentro, il che è molto carino". Nello spettacolo British Punch and Judy, Punch indossa un cappello da giullare dai colori vivaci e un cappello di zucchero filato con una nappa. È un gobbo il cui naso adunco quasi incontra il mento ricurvo e sporgente. Porta un bastone (chiamato slapstick) grande quanto lui, che usa liberamente sulla maggior parte degli altri personaggi dello spettacolo. Parla con una voce stridula distintiva, prodotta da un congegno noto come a swazzle o campione che il professore tiene in bocca, trasmettendo la sua risatina allegra. Questo conferisce a Punch una qualità vocale come se stesse parlando attraverso un kazoo. Il suono caratteristico di Punch è così importante che è motivo di controversia all'interno dei circoli di Punch e Judy se uno spettacolo "non abbagliante" possa essere considerato un vero spettacolo di Punch and Judy. Gli altri personaggi non usano lo swazzle, quindi il Punchman deve passare avanti e indietro mentre tiene ancora il dispositivo in bocca. Charlotte Charke, in rosa, interpreta Damon come un ruolo di calzoni nella farsa pastorale di suo padre Colley Cibber, Damon e Phillida. All'inizio del XVIII secolo, il teatro delle marionette con Punch era al suo apice, con lo showman Martin Powell che attirava folle considerevoli a entrambi i suoi Teatro di Punch a Covent Garden e prima nella provincia di Bath, nel Somerset. A Powell è stato attribuito il merito di essere "largamente responsabile della forma assunta dal dramma di Punch and Judy". Nel 1721, un teatro di marionette che avrebbe funzionato per decenni aprì a Dublino. L'attrice travestita Charlotte Charke ha diretto il successo ma di breve durata Punch's Theatre nell'Old Tennis Court a St.James, Westminster, presentando adattamenti di Shakespeare e opere teatrali da lei stessa, suo padre Colley Cibber e il suo amico Henry Fielding. Fielding alla fine gestì il suo teatro di marionette con lo pseudonimo di Madame de la Nash per evitare la censura concomitante con il Theatre Licensing Act del 1737. Punch era estremamente popolare a Parigi e, alla fine del XVIII secolo, suonava anche in Gran Bretagna. Colonie americane, dove persino George Washington ha acquistato i biglietti per uno spettacolo. Tuttavia, le produzioni di marionette presentate in corridoi vuoti, nel retro delle taverne o all'interno di grandi tende in occasione degli eventi agricoli annuali dell'Inghilterra alla Bartholomew Fair e Mayfair erano costose e ingombranti da montare e trasportare. Nella seconda metà del XVIII secolo, le compagnie di marionette iniziarono a lasciare il posto a spettacoli di burattini con guanti, eseguiti da un burattinaio, di solito con un assistente o "imbottigliatore", da uno stretto e leggero stand, per radunare una folla e raccogliere denaro . Questi spettacoli potrebbero viaggiare attraverso città di campagna o spostarsi da un angolo all'altro lungo le trafficate strade di Londra, dando molte esibizioni in un solo giorno. Il personaggio di Punch si è adattato al nuovo formato, passando da un comico a corde che potrebbe dire cose oltraggiose a un burattino più aggressivo che potrebbe fare cose oltraggiose - e spesso violente - agli altri personaggi. In questo periodo, il nome della moglie di Punch è cambiato da "Joan" a "Judy". 1024px-Swanage_Punch _ & _ Judy La cabina mobile delle marionette dello spettacolo di marionette con guanti di Punch e Judy della fine del XVIII e inizio XIX secolo era originariamente ricoperta da ticchettio a quadretti o qualsiasi altro panno economico potesse arrivare a portata di mano. Gli stand vittoriani successivi, in particolare quelli usati per le feste di Natale e altri spettacoli al coperto, erano affari più sgargianti. Nel 20 ° secolo, tuttavia, le cabine dei burattini a strisce rosse e bianche sono diventate caratteristiche iconiche sulle spiagge di molte località balneari ed estive inglesi. Tale tessuto a righe è il rivestimento più comune oggi, ovunque lo spettacolo possa essere eseguito. Un cambiamento più sostanziale è avvenuto nel tempo per il pubblico di destinazione dello spettacolo. Originariamente destinato agli adulti, lo spettacolo si è evoluto principalmente in un intrattenimento per bambini nella tarda epoca vittoriana. Gli antichi membri del cast dello show, come "Pretty Polly", l'amante di Devil and Punch, hanno cessato di essere inclusi quando sono stati considerati inappropriati per un pubblico giovane. Il termine "compiaciuto come un pugno" deriva da Punch e Judy; in particolare, il caratteristico senso di gioiosa soddisfazione di sé del signor Punch. La storia cambia, ma alcune frasi rimangono le stesse per decenni o addirittura secoli: per esempio, Punch, dopo aver eliminato a turno i suoi nemici, strilla ancora il suo famoso tormentone: "Quello è il modo per farlo! "I personaggi in uno spettacolo Punch and Judy non sono fissi come in un'opera di Shakespeare, per esempio. Sono simili al cast di una soap opera o di un racconto popolare come Robin Hood. Mentre i personaggi principali devono appaiono, i personaggi minori sono inclusi a discrezione dell'esecutore. Nuovi personaggi possono essere aggiunti man mano che la tradizione si evolve e personaggi più vecchi abbandonati. Insieme a Punch e Judy, il cast di personaggi di solito include il loro bambino, un coccodrillo affamato, un clown , un poliziotto burbero e una serie di salsicce. Il diavolo e il boia generico Jack Ketch possono ancora fare le loro apparizioni ma, in tal caso, Punch avrà sempre la meglio su di loro. Il cast di un tipico spettacolo di Punch and Judy oggi lo farà includere:
  • Mr. Punch
  • Judy
  • Il bambino
  • L'agente
  • Joey il clown
  • Il coccodrillo
  • Lo scheletro
  • Il dottore
I personaggi una volta normali ma ora occasionali includono:
  • Toby the Dog
  • Il fantasma
  • L'avvocato
  • Ettore il cavallo
  • Bella Polly
  • L'impiccato (a.k.a. Jack Ketch)
  • Il diavolo
  • Il Beadle
  • Jim Crow ('L'uomo nero')
  • Sig. Scaramouche
  • Il servitore (o 'The Minstrel')
  • Il cieco
Altri personaggi includevano Boxer, Chinese Plate Spinners, figure di attualità, un burattino con un collo esteso (il "Cortigiano") e una scimmia. Un cane Toby dal vivo che si sedeva sul tabellone e si esibiva "con" le marionette era una volta una normale routine di novità. Dalla sceneggiatura di Punch e Judy, illustrata da George Cruikshank, 1827. Glyn Edwards (2011, p.19) ha paragonato la storia di Punch e Judy alla storia di Cenerentola. Sottolinea che ci sono parti della storia che tutti conoscono, vale a dire, le sorellastre crudeli, l'invito al ballo, il bel principe, la fata madrina, l'abito di Cenerentola che si trasforma in stracci a mezzanotte, la scarpetta di vetro lasciata, il principe che cerca per il suo proprietario e il lieto fine. Nessuno di questi elementi può essere omesso e la famosa storia è ancora raccontata. Lo stesso principio si applica a Punch e Judy. Tutti sanno che Punch maltratta il bambino, che Punch e Judy litigano e litigano, che un poliziotto viene per Punch e ha un assaggio del suo bastone, che Punch ha un allegro incontro con una varietà di altre figure e prende il suo bastone da loro tutto, che alla fine affronta il suo nemico finale (che potrebbe essere un boia, il diavolo, un coccodrillo o un fantasma). Edwards sostiene che un vero spettacolo di Punch and Judy richiede questi elementi o il pubblico si sentirà deluso. Peter Fraser scrive (1970, p.8), "il dramma si è sviluppato come una successione di incidenti a cui il pubblico poteva unirsi o abbandonare in qualsiasi momento, e gran parte dello spettacolo era improvvisato". Questo è stato elaborato da George Speaight (1970, p.78), il quale ha spiegato che la trama "è come una storia compilata in un gioco di società di conseguenze ... lo spettacolo non dovrebbe, in effetti, essere considerato come una storia, ma successione di incontri ". Robert Leach chiarisce che "la storia è un'entità concettuale, non un testo fisso: i mezzi per raccontarla, quindi, sono sempre variabili". Rosalind Crone (2006, p.1058) afferma che la storia doveva essere episodica in modo che i passanti per strada potessero facilmente unirsi o lasciare il pubblico durante una performance. Dalla sceneggiatura di Punch and Judy, illustrata da George Cruikshank, 1828. Molta enfasi è spesso posta sul prima sceneggiatura stampata di Punch e Judy (1827). Basato su uno spettacolo dell'artista itinerante Giovanni Piccini, è stato illustrato da George Cruikshank e scritto da John Payne Collier. Sebbene questo sia l'unico copione sopravvissuto di una performance, la sua accuratezza è messa in dubbio. La performance è stata interrotta frequentemente per consentire a Collier e Cruikshank di scrivere e disegnare, e Collier, nelle parole di Speaight (1970, p.82), è qualcuno di cui "l'elenco completo dei suoi falsi non è stato ancora calcolato, e il i miti che ha propagato vengono ancora ripetuti. (Il suo) "Punch and Judy" deve essere accolto calorosamente come la prima storia di burattini in Inghilterra, ma è anche tristemente da esaminare come il primo esperimento di un criminale letterario ". La storia di Punch e Judy, come in precedenza con Punchinello e Joan, varia da burattinaio a burattinaio ed è cambiata nel tempo. Tuttavia, il profilo scheletrico è spesso riconoscibile. Tipicamente coinvolge Punch che si comporta in modo oltraggioso, ancora una volta, lottando con sua moglie Judy e il bambino e poi trionfando in una serie di incontri con le forze dell'ordine (e spesso il soprannaturale), intervallati da battute e canzoni. Come eseguito attualmente nel Regno Unito, uno spettacolo tipico inizierà con l'arrivo di Mr. Punch seguito dall'introduzione di Judy. Potrebbero baciarsi e ballare prima che Judy chieda al signor Punch di prendersi cura del bambino. Punch non riuscirà a svolgere questo compito in modo appropriato. È raro che Punch picchi il suo bambino in questi giorni, ma potrebbe benissimo sedersi su di esso nel tentativo fallito di "fare da babysitter", o lasciarlo cadere, o addirittura lasciarlo passare attraverso una macchina per salsicce. In ogni caso Judy tornerà, sarà indignata, andrà a prendere un bastone e il knockabout avrà inizio. Un poliziotto arriverà in risposta al caos e sarà lui stesso abbattuto dalla farsa di Punch. Tutto questo viene eseguito a una velocità folle e farsesca con molto coinvolgimento di un pubblico che urla allegramente. Da qui in poi tutto va bene. Joey the Clown potrebbe apparire e suggerire che "è ora di cena". Ciò porterà alla produzione di una serie di salsicce, di cui Mr. Punch deve badare, anche se il pubblico saprà che questo segnala davvero l'arrivo di un coccodrillo che Mr. Punch potrebbe non vedere fino a quando il pubblico non grida e glielo fa sapere. La successiva lotta comica di Punch con il coccodrillo potrebbe quindi lasciarlo bisognoso di un dottore che arriverà e tenterà di curare Punch colpendolo con un bastone fino a quando Punch non capovolge la situazione. Punch potrebbe poi fare una pausa per contare le sue "vittime" ponendo delle marionette sul palco solo per Joey il Clown che le muova dietro la schiena per frustrarlo. Un fantasma potrebbe quindi apparire e spaventare Mr. Punch prima che anche lui venga scacciato via con una farsa. In tempi meno schizzinosi arrivava un boia per punire il signor Punch, solo a se stesso veniva indotto a ficcare la testa nel cappio. "Fai l'impiccagione?" è una domanda che spesso viene posta agli artisti. Alcuni lo includeranno dove le circostanze lo richiedono (come per un pubblico adulto) ma la maggior parte no. Alcuni sceglieranno di includerlo in qualsiasi circostanza e affronteranno eventuali critici. Alla fine lo spettacolo finirà spesso con il diavolo che arriva per Mr. Punch (e forse anche per minacciare il suo pubblico). Punch - nel suo momento finale di gioia e trionfo - vincerà la sua battaglia con il Diavolo e porterà lo spettacolo a una conclusione entusiasmante e si guadagnerà un applauso. Un pubblico vittoriano guarda lo spettacolo Punch and Judy, da un'edizione del 1870 della sceneggiatura. Un pubblico vittoriano guarda lo spettacolo Punch and Judy, da un Edizione del 1861 della sceneggiatura Mentre Punch e Judy, come nel racconto di Robin Hood, potrebbero non seguire una trama fissa, ci sono tuttavia episodi comuni a molte versioni registrate. Sono questi incontri o "routine" che vengono utilizzati dagli artisti per costruire i propri spettacoli di Punch e Judy. Una visita a un Punch and Judy Festival al "luogo di nascita" di Punch nel Covent Garden di Londra rivelerà tutta una serie di cambiamenti che vengono strappati dai burattinai da questo materiale di base e sebbene le sceneggiature siano state pubblicate in tempi diversi dall'inizio del XIX secolo, nessuno può essere rivendicato come la sceneggiatura tradizionale definitiva di Punch e Judy. Ogni copione stampato riflette l'epoca in cui è stato eseguito e le circostanze in cui è stato stampato. Dietro le quinte di uno spettacolo di Punch and Judy. Dal e 1870 edizione della sceneggiatura. Dietro le quinte di uno spettacolo di Punch and Judy. Da e Edizione del 1861 della sceneggiatura I vari episodi dello spettacolo sono rappresentati nello spirito di una commedia oltraggiosa - spesso provocando risate scioccate - e sono dominati dalle clownerie anarchiche di Mr. Punch. Mentre la versione vittoriana dello spettacolo si ispirava alla moralità dei suoi giorni, il Punch & Judy College of Professors ritiene che le versioni del 20 ° e 21 ° secolo del racconto si siano evolute in qualcosa di più simile a una versione primitiva dei Simpson, in che una famiglia bizzarra è usata come veicolo per una grottesca commedia visiva e uno sguardo laterale alla società contemporanea.
Secondo me lo street Punch è uno di quegli stravaganti rilievi dalla realtà della vita che perderebbe la sua presa sulle persone se fosse reso morale e istruttivo. Lo considero del tutto innocuo nella sua influenza e come uno scherzo oltraggioso che nessuno in esistenza penserebbe di considerare come un incentivo a qualsiasi tipo di azione o come un modello per qualsiasi tipo di condotta. È possibile, credo, che una fonte segreta di piacere molto generalmente derivata da questa performance ... sia la soddisfazione che lo spettatore prova nella circostanza che le sembianze di uomini e donne possano essere così colpite, senza dolore o sofferenza.
—Charles Dickens,Lettera a Mary Tyler, 6 novembre 1849, da Le lettere di Charles Dickens Vol V, 1847–1849
Mentre la correttezza politica censoria ha minacciato per un certo periodo le esibizioni di Punch e Judy nel Regno Unito e in altri paesi di lingua inglese, lo spettacolo sta avendo una delle sue ricorrenze cicliche e ora può essere visto non solo in Inghilterra, Galles e Irlanda, ma anche in Canada, Stati Uniti, Porto Rico, Australia, Nuova Zelanda e Sud Africa. Nel 2001, i personaggi sono stati premiati nel Regno Unito con una serie di francobolli commemorativi, emessi dall'ufficio postale. Nel 1828, il critico John Payne Collier pubblicò una sceneggiatura di Punch and Judy sotto il titolo La tragica commedia o la tragedia comica di Punch e Judy. La sceneggiatura è stata illustrata dal noto caricaturista George Cruikshank. Collier ha detto che la sua sceneggiatura era basata sulla versione eseguita dal "professore" Giovanni Piccini all'inizio del XIX secolo, e lo stesso Piccini aveva iniziato a esibirsi per le strade di Londra alla fine del XVIII secolo. Il Collier / Cruickshank Punch è stato ripubblicato più volte in facsimile. La successiva carriera di Collier come falsario letterario ha gettato alcuni dubbi sull'autenticità della sceneggiatura, che è di stile piuttosto letterario e potrebbe essere stata riordinata dall'originale del teatro di strada ruvido. Punch è principalmente una tradizione orale, adattata da una successione di esponenti di performance dal vivo piuttosto che da copioni autentici, e in continua evoluzione. Una trascrizione di un tipico spettacolo di Punch and Judy a Londra degli anni 1840 può essere trovata in Henry Mayhew's London Labour e London Poor.
Informazioni storiche e immagini da Wikipedia.com

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati