Sciarade e budino di proiettili

"Divertimenti diversi ogni sera! Abbiamo mangiato Bullet Pudding, poi Snap-Dragon e ... abbiamo ballato o giocato a carte." Fanny Austen Knight ~ 1806 Carte da gioco inglesi del 1750 circa Tutti sanno che gli Austen erano una grande famiglia per i giochi, che si tratti di sciarade, spettacoli teatrali per famiglie o un tranquillo gioco di carte. Queste attività si verificano spesso nei romanzi di Jane Austen non solo come modi naturali per trascorrere il tempo, ma spesso per promuovere la trama o aggiungere una svolta inaspettata. Emma (sciarade e blocchi alfabetici) e Mansfield Park (un gioco di speculazione molto significativo) hanno importanti rivelazioni attraverso giochi semplici, mentre tutti i libri presentano una sorta di gioco di carte, sia per trascorrere una serata in noiosa compagnia o per perdere tempo fino alla fine di un ballo. Si tende a credere che Jane Austen abbia trovato stancante giocare a carte in quanto è sempre ritratto come un gioco per persone molto sciocche o noiose. Potrebbe parlare per se stessa quando Anne Elliot dice: "Non sono una giocatrice di carte"? Non cercherò di descrivere le varie e spesso confuse regole dei molti giochi di carte, ma ecco alcune attività che potresti voler provare da solo: Budino di proiettile"Sono rimasto sorpreso che tu non sapessi cosa sia un Budino Bullet, ma siccome non lo sai, cercherò di descriverlo come segue: Devi avere un grande piatto di peltro pieno di farina che devi accumulare in una sorta di budino con un picco in alto, devi quindi posizionare un proiettile in alto e tutti ne tagliano una fetta e la persona che lo sta tagliando quando il proiettile cade deve frugare con il naso e il mento finché non lo trovano e poi lo tolgono con la bocca che le rende strane figure ricoperte di farina, ma il peggio è che non devi ridere per paura che la farina ti salti su dal naso e dalla bocca e ti strozzi. Non devi usare le mani per estrarre il proiettile. ~ Fanny Austen Knight a Miss Chapman 1808SciaradeLe risposte seguono in fondo a questa pagina.
  1. In reclusione sono incatenato ogni giorno, ma i miei nemici non devono cantare. Alla mia catena ho sempre la chiave E nessuna prigione può impedirmi di andare. Piccole e deboli sono le mie mani, permetterò Eppure di colpire alla grande il mio personaggio. Sebbene rovinato da un colpo fatale I miei colpi, se premuti con forza, lo ripeterò - attribuito allo zio di Jane Austen, il signor Leigh Perrot
  2. Diviso, sono un gentiluomo in atti e poteri pubblici. Uniti, sono un mostro che quel signore divora. - attribuito a Jane Austen
  3. Quando il mio primo è un compito per una giovane ragazza di spirito, e il mio secondo la limita a finire il pezzo Quanto è difficile il suo destino! Ma quanto è grande il suo merito, se prendendo tutto me stesso, effettua la sua liberazione! - attribuito a Jane Austen
  4. Il mio primo ha la fabbricazione del miele per incantare, il mio secondo porta la colazione a letto sul tuo braccio, il mio terzo fa un buco nel cuoio così fine, mentre unito il tutto spezza il cuore gentilissimo. - Anonimo
  5. Puoi sdraiarti sul mio primo accanto a un ruscello, e il mio secondo comporre per la ninfa che adori, ma se, quando non hai nulla della mia intera stima e affetto diminuiscono, non pensare più a lei! - attribuito a Jane Austen
Risposte a Charades: 1-A Repeating Watch; 2-agente; 3-Hemlock; 4-tradimento; 5-Bank Notes Ti è piaciuto questo articolo? Visita il nostro negozio di articoli da regalo e fuggire nel mondo di Jane Austen per altre ricette Regency.