Perché amo Jane Austen

Criticala tutto quello che vuoi, non è niente per me; Jane Austen è la mia più cara amica.

Delizie appena arrivate dal negozio di articoli da regalo del Jane Austen Center ... La donna è la perfezione. È una dea arguta, secca, perspicace e follemente intelligente. A 17 anni io stesso, posso solo ammirare il suo romanzo epistolare 'Lady Susan', che ha scritto alla mia età. Austen e io ci siamo conosciuti per la prima volta nel 2005, quando avevo 8 anni e lei 230. Questo è stato l'anno del famigerato ritratto di Elizabeth di Keira Knightley. Perdonami, Lettore, perché ho peccato; quel film occupa un posto speciale nel mio cuore. È stravagante, hollywoodiano e impreciso, ma è stata la prima volta che ho incontrato i personaggi; Ricordo il mio sorriso da giovane quando il cameriere annunciò "una signora Bennett, una signorina Bennett, una signorina Bennett e una signorina Bennett". (Non accurato, ovviamente, ma comunque divertente.) Non sono abbastanza testardo perché la mia visione di ogni personaggio rimanga fedele alla rappresentazione del film, ma credo che il film catturi la loro essenza abbastanza bene. Kiera Knightley e Matthew MacFadyen in Orgoglio e pregiudizio del 2005. Successivamente, nel 2008, quando Senso e sensibilità arrivato sulla BBC, mi sono innamorato di nuovo delle sue trame. Sono passato subito a leggere Orgoglio e pregiudizio. Certo, a 11 anni ancora alle elementari, gran parte del genio del romanzo era perso in me. Tuttavia, tifavo per Darcy ed Elizabeth, litigavo con Lydia come se fosse mia sorella e detestavo Wickham (da non confondere con Willoughby!) Con una passione ardente. La confusione tra i nomi è qualcosa che continua a preoccuparmi ancora oggi: più Austen leggi, più diventa confuso. Musgrove, ad esempio, un nome che compare in entrambi 'I Watsons' e 'Persuasione', per personaggi molto diversi, aveva le mie opinioni un po' confuse. Ora sto studiando AS Level English, dove il mio amato 'Orgoglio e pregiudizio'è il mio testo fisso.
Solo quest'anno ho rivisto la versione di KnightleyOrgoglio e pregiudizio e l'ho visto drammatizzato La morte arriva a Pemberley. Ho ascoltato la serializzazione su Radio 4, attualmente sto leggendo Longbourn (recensione a venire) e ho invitato i miei amici per un Orgoglio e pregiudizio tea-party. Ho anche tentato di ascoltare Cosa farebbe Elizabeth Bennet? ma era troppo straziante. In realtà, il programma AS mi ha appena dato una scusa per ossessionarmi. Ho pensato che studiare il romanzo mi avrebbe fatto odiare; non può essere COSÌ interessante, vero? Sbagliato. Questo libro non è in alcun modo il film per ragazze che piaceva al mio giovane io. È molto, molto di più.
Austen comanda la sua lingua con sottile genio; il suo uso impeccabile dell'ironia ti fa innamorare della sua mente e desideri disperatamente essere sua amica. La sua percezione e comprensione del suo mondo è sbalorditiva; lei articola senza sforzo ed eloquentemente i pensieri che non sei mai stato in grado di esprimere e parla con una visione così sicura che ti rendi conto di cose che non avresti mai capito del tutto. Va bene, sostiene che non affronta i `` problemi più grandi '' e ignora le guerre e le terribili condizioni per la classe operaia, ma era giovane
. Dobbiamo ricordare che Austen è morta prima che fosse pronta. Con la letteratura che stava producendo, le critiche potenti e sottili della società che conosceva, non ho dubbi che avrebbe continuato a scrivere dei romanzi sorprendenti e "più profondi". E, onestamente, sai una cosa? Non è di questo che trattavano i suoi romanzi. Stava scrivendo del suo mondo immediato, della vita che conosceva e poteva, quindi, scrivere di più e di cui meglio. E lo ha fatto maledettamente bene, ha fatto miracoli nei suoi romanzi, indipendentemente dall'argomento.
Ad ogni modo, crea storie fantastiche; non ti lamenti di quello di Shakespeare Otello non ti ha fatto ridere, quindi non criticare la Austen per non aver inserito la tragedia di una guerra napoleonica nei suoi romanzi femministi, romantici, critici, spiritosi. Puoi dire che sono sulla difensiva? Anche Austen come donna mi fa gonfiare il cuore. Era individuale, coraggiosa, stronza, perspicace, indipendente e semplicemente meravigliosa. Non entrerò nei dettagli, ma per me, l'ultimo capitolo di Persuasione era indescrivibilmente potente. Come l'ultimo libro che ha scritto, quell'ultimo capitolo è per me come le ultime parole di Austen, che esprimono la sua intelligenza e comprensione a coloro che ha lasciato. Vorrei che fosse ancora viva oggi. Che ispirazione; Austen, ti amo.

meEva O'Flynn, 17 anni, è un'aspirante studentessa inglese. Scrive per il blog, Recensioni e invettive, dove è apparso originariamente questo articolo. È usato qui con il permesso.

2 commentare

I very much enjoyed this essay with its wonderful appreciation of Jane Austen. Perhaps to Slightly clear up a little confusion, the name of the character in The Watsons is Musgrave, whereas the name in Persuasion is Musgrove. It still gets confusing, doesn’t it?

zoe ottobre 07, 2020

I very much enjoyed your essay, Ms. O’Flynn, which is wonderfully well written. I agree with your reasons for liking Jane Austen so much, though I’m ashamed to admit I haven’t actually read her works—I’ve only seen filmed versions of them. Up till now, I’ve been hesitant to attempt them but no longer feel quite so intimidated by the prospect. As much as I’ve enjoyed the films I’ve seen that are based on her novels, they always leave me wanting more—more time with the stories, more time with the language, more time with the characters, the settings, etc. I now realize that it’s probably almost impossible to capture all of the rich subtlety of Ms. Austen’s prose onto film. Although such productions may provide glimpses into the Regency Era and the people featured in her stories, none truly can do full justice to her original tales. In short, they definitely deserve to be read! I recently bought a copy of “Northanger Abbey” after recently enjoying a TV version from a few years ago on dvd. I’d really like to read all the details in Ms. Austen’s original novel. So I plan on attempting it, as well as going back to “Pride & Prejudice”, which I actually did start to read once, after seeing the Keira Knightley film, but then abandoned. I think I’m ready for the originals now, and your enthusiastic comments about how much Ms. Austen means to you, has helped me realize that. For that I thank you, and thank you again for a truly great article, one so excellently expressed!

regencybeau luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati