La mente complessa di Elizabeth Bennet

di Seth Snow Abbiamo imparato, e continuiamo a imparare, che una persona sembra avere pensieri sia consci che inconsci.

I pensieri coscienti sono quei pensieri che influenzano il nostro comportamento con il nostro sapere, mentre i pensieri subconsci sono quei pensieri che influenzano il nostro comportamento senza che noi lo sappiamo. Proporrò che i personaggi di Jane Austen Orgoglio e pregiudizio avere pensieri sia consci che inconsci, esaminando la conversazione di Elizabeth con Charlotte Lucas, che si verifica all'inizio del romanzo. Mentre ci sono altri passaggi in Orgoglio e pregiudizio trattando i pensieri consci e subcoscienti dei personaggi, restringerò questa discussione a un passaggio.

Charlotte Lucas, in una prima conversazione con Elizabeth Bennet sul piano di Jane Bennet di sposare il signor Bingley, suggerisce che Jane dovrebbe essere più onesta e diretta con i suoi sentimenti verso Bingley per assicurarsi che possa "assicurarlo" per sposarla. Elisabetta poi dice a Charlotte: “Il tuo piano è buono ... dove nulla è in discussione se non il desiderio di essere ben sposato; e se fossi deciso a trovare un marito ricco, o qualunque marito, oserei dire che dovrei adottarlo. Ma questi non sono i sentimenti di Jane; lei non agisce secondo il disegno ”. Elizabeth, attraverso la parola "determinata", nella sua mente cosciente, sta cercando di esprimere almeno tre idee a Charlotte: i sentimenti di Jane, i suoi sentimenti e la sua visione del matrimonio rispetto alla visione del matrimonio di Charlotte.

Per quanto riguarda i sentimenti di Jane, Elizabeth sembra pensare che Jane sia sincera riguardo a quanto affetto mostra, e continuerà a mostrare, verso Bingley. Sottolinea questo punto confrontando la situazione di Jane con la sua, che non è quella in cui è "determinata" a sposarsi per "disegno". "Determinato", qui, sembra quindi significare muoversi da qualche parte in una direzione fissa o non deviare da un particolare percorso. Sottolineando che non è "determinata" a sposarsi, Elizabeth sta anche cercando di promuovere un modo di pensare che si separi da donne come Charlotte Lucas che sono "determinate" a sposarsi principalmente per "sicurezza" piuttosto che principalmente per amore, che è ciò che Elisabetta desidera nel matrimonio. Mentre Elizabeth ovviamente vuole sposare un uomo ricco, cosa che alla fine fa a Darcy, l'amore e il rispetto sono la massima priorità per lei, rendendo problematico il matrimonio solo per sicurezza, senza amore e rispetto.

Non sposarsi per amore, secondo Elizabeth, si vede nel desiderio di Charlotte che Jane "protegga" Bingley, indipendentemente dal fatto che lo ami o meno. Quindi, suggerisce Charlotte, se le carte fossero favorevoli, Jane potrebbe innamorarsi più tardi nella vita di Bingley, trovando così la felicità come aggiunta, o "questione di fortuna", per assicurarsi il benessere materiale. Charlotte, nel suo eventuale matrimonio con Collins, rimane coerente nel suo pensiero “determinato” sposando un uomo che non rispetta ma che, tuttavia, le offre ancora una posizione “sicura” provvedendola materialmente. Elizabeth, d'altra parte, cerca di prendere la strada maestra morale, per così dire, promuovendo consapevolmente i propri principi, non sposandosi per "disegno", per chiarire a Charlotte che differisce da lei riguardo a come una donna dovrebbe pensare sul corteggiamento e il matrimonio. Elisabetta potrebbe anche pensare che una donna “determinata” userà qualsiasi mezzo necessario per “mettere al sicuro” un marito.

Personaggi come la signora Bennet, la cui mentalità è che tutte le sue figlie si sposino, vanno all'estremo per assicurarsi un potenziale marito per loro. Poche pagine dopo questa scena, per esempio, la signora Bennet escogita un piano per mandare Jane a Netherfield a cavallo, il tutto nel tentativo di farla prendere il raffreddore e rimanere con i Bingley. Nel contesto del passaggio "determinato", Charlotte dice anche a Elizabeth che vuole "aggiustare" un marito, che è un altro modo per dire "sicuro" un marito. Con questi esempi in mente, Elisabetta potrebbe volersi consapevolmente separare da questo tipo di pensiero poiché le donne spesso avevano la reputazione di cercare di intrappolare gli uomini nel matrimonio. Dato che Elisabetta vuole sposarsi per amore e affetto, non solo per sicurezza, la sua mente cosciente vorrebbe certamente scartare la possibilità di "aggiustare" un uomo per se stessa ed essere etichettata come un cacciatore di uomini.

Mentre ovviamente si può dire di più sopra i sentimenti coscienti di Elisabetta, ha anche pensieri e sentimenti inconsci riguardo alla parola "determinata". In Orgoglio e pregiudizio, un lettore deve ricordare che Elisabetta è una giovane donna che vorrebbe sposarsi un giorno ed è stata appena evitata da un bel signor Darcy al ballo. Sebbene Elizabeth non stia consapevolmente pensando al signor Darcy quando dice, "determinata", si può ragionevolmente supporre che i suoi commenti offensivi siano presenti nei suoi pensieri subconsci, facendole non desiderare di sentirsi consapevolmente "determinata" a sposarsi a causa dell'orgoglio ferito , sentimenti feriti, insicurezza o altro. Inoltre, un lettore dovrebbe notare che Elizabeth si inserisce consapevolmente in una conversazione su sua sorella Jane; cioè, la conversazione inizia con l'attenzione su Jane, si sposta brevemente su Elizabeth e sulla sua mancanza di "determinazione", quindi torna di nuovo a Jane. Poiché Elisabetta si inserisce in una conversazione sul corteggiamento e il matrimonio di sua sorella e cerca di presentare un caso forte che lei stessa non è "determinata" a sposarsi, si può ipotizzare che inconsciamente possa anche avere paura o preoccuparsi che non si innamorerà mai e sposarsi. Elizabeth vuole chiaramente sposarsi per amore, non solo per sicurezza, ma l'approccio pratico di Charlotte al matrimonio e il successo iniziale di sua sorella con Bingley al ballo probabilmente giocano un ruolo nel suo riflettere sulle sue ansie e paure di essere una giovane donna che sta vivendo il prove e tribolazioni nel cercare di trovare l'uomo giusto da sposare (e tutto pur non trovandosi più giovane, che era un problema per le donne in questo romanzo).

Mentre la mente cosciente di Elizabeth vuole promuovere un tipo di pensiero che non è "determinato" a sposare "qualsiasi" uomo, un processo di pensiero che differisce chiaramente dal pensiero pratico di Charlotte, il suo subconscio è probabilmente più "determinato" a sposarsi di quanto non sia coscientemente in grado di riconoscere. Tuttavia, come una giovane donna, voler aspettare l'amore richiede un cuore e una mente forti, e questo potrebbe essere ciò che Elizabeth sta cercando di ottenere in questo passaggio usando consapevolmente la parola "determinata" mentre esprime inconsciamente sentimenti di preoccupazione e preoccupazione per le sue future prospettive di matrimonio. Inoltre, Elizabeth potrebbe anche esprimere inconsciamente la sua frustrazione nei confronti di Charlotte, la cui visione pratica e non romantica del matrimonio può violare ciò che Elizabeth considera un'amicizia da "dream team"; cioè entrambe le donne, avrebbe pensato Elizabeth, vorrebbero sposarsi per amore e affetto, non semplicemente per vantaggio materiale e sicurezza.

Poiché la stretta amica di Elizabeth ha deluso il dream team, potrebbe essere arrabbiata con Charlotte inconsciamente, quindi usando "determinata" a livello cosciente per sentirsi meglio per il fatto che Charlotte la deluda. In altre parole, se Elizabeth crede veramente nel suo modo di pensare al corteggiamento e al matrimonio, allora l'allontanamento di Charlotte dal pensiero di Elizabeth, mentre ferisce inconsciamente Elizabeth, dovrebbe essere espresso attraverso la parola "determinata", che è il modo in cui Elizabeth si convince. e Charlotte che la sua "determinazione" a non sposarsi è corretta e che sposarsi esclusivamente per sicurezza è imperfetto, come lei vede. Insieme alla sua frustrazione inconscia nei confronti di Charlotte, Elizabeth potrebbe anche essere frustrata con sua madre, la cui "determinazione" sta facendo pressione su Elizabeth affinché si accontenti di uomini come Collins, che possono offrire "sicurezza" ma non affetto e rispetto.

Onorare i propri genitori è importante, ed Elisabetta vorrebbe certamente procedere con cautela in quell'area. Inoltre, la situazione finanziaria di Elizabeth è molto simile a quella di Charlotte. Elizabeth può inconsciamente, quindi, temere che la sua consapevole mancanza di "determinazione" le impedirà di sposarsi. Sa che non può vivere da sola se dovesse succedere qualcosa ai suoi genitori e potrebbe vedersi a Charlotte - la cui praticità, pur mancando della sognante norma di Elizabeth per il matrimonio, le assicurerà una vita comoda. Inoltre, Jane sembra aver trovato sia l'affetto che la sicurezza finanziaria in Bingley, quindi Elizabeth potrebbe inconsciamente sentirsi gelosa per l'apparente fortuna di Jane con Bingley, mentre Elizabeth, come menzionato sopra, era stata recentemente snobbata da un eleggibile e affascinante Mr.Darcy a la stessa danza in cui Jane ha avuto successo.

Queste ragioni certamente potrebbero influenzare la mente cosciente di Elisabetta a dire che non è "determinata" a sposarsi. Orgoglio e pregiudizio, pur presentando una trama semplice, diventa piuttosto complesso quando il lettore considera i pensieri consci e subconsci di un personaggio e ciò che le sue parole rivelano sul cuore e sulla mente del personaggio.

Seth Snow ha un master in letteratura inglese presso l'Università di Akron e tiene un corso chiamato Jane Austen, dove lui ei suoi studenti leggono e discutono Emma e Persuasione. Insegna anche Orgoglio e pregiudizioe Senso e sensibilità rispettivamente in Letteratura britannica e Letteratura femminile.