Una raccolta di lettere

A Miss Cooper

CUGINO Consapevole del carattere affascinante che in ogni Paese, e ogni clime in cristianità è pianto su di te, con Caution & Care affido alla tua critica caritatevole questa intelligente collezione di commenti curiosi, che sono stati accuratamente abbattuti, raccolti e classati dal tuo cugino comico

L'autore

Lettera la prima Da madre a amica

I Miei Figli iniziano ora a rivendicare tutta la mia attenzione in un modo diverso da quello in cui erano abituati a riceverla, poiché ora sono arrivati ​​a quell'età in cui è necessario per loro in qualche misura acquisire dimestichezza con il mondo. La mia Augusta ha 17 anni e sua sorella appena dodici mesi più giovane. Mi lusingo che la loro educazione sia stata tale da non disonorare la loro apparizione nel mondo, e che non disonoreranno la loro educazione, ho tutte le ragioni per credere. In effetti, sono ragazze dolci. - Sensibile ma inalterato - Completato ma facile. - Vivace ma gentile. - Poiché i loro progressi in ogni cosa che hanno imparato sono sempre stati gli stessi, sono disposto a dimenticare la differenza di età e a presentarli insieme in pubblico. Questa stessa sera è fissata come la loro prima entrata nella vita, dato che dobbiamo bere il tè con la signora Cope e sua figlia. Sono contento che non dobbiamo incontrare nessuno, per il bene delle mie ragazze, poiché sarebbe imbarazzante per loro entrare in un Cerchio troppo ampio il primo giorno. Ma procederemo per gradi. - Domani, la famiglia del signor Stanly berrà il tè con noi, e forse la signorina Phillips li incontrerà. Martedì faremo le visite mattutine. - Mercoledì ceneremo a Westbrook. Giovedì abbiamo Azienda a casa. Venerdì saremo a un concerto privato da Sir John Wynne - e sabato ci aspettiamo che la signorina Dawson chiami domattina - che completerà l'introduzione alla vita delle mie figlie. Come sopporteranno tanta dissipazione non riesco a immaginare; dei loro spiriti non ho paura, temo solo la loro salute. Questa potente relazione ora è felicemente finita e le mie ragazze sono fuori. Mentre si avvicinava il momento della nostra partenza, non puoi avere idea di come le dolci Creature tremassero di paura e aspettativa. Prima che la carrozza arrivasse alla porta, li chiamai nel mio camerino e, non appena si furono seduti, mi rivolgei loro così. "Mie care ragazze, ora è arrivato il momento in cui devo raccogliere i frutti di tutte le mie ansie e fatiche verso di voi durante la vostra educazione. Siete questa sera per entrare in un mondo in cui incontrerete molte cose meravigliose; lasciatemi mettetevi in ​​guardia dal soffrire voi stessi per lasciarvi influenzare meschinamente dalle Follie e dai Vizi degli altri, perché credetemi, miei amati figli, che se lo farete, me ne pentirò molto ". Entrambi mi assicurarono che avrebbero mai ricordato il mio consiglio con gratitudine e lo avrebbero seguito con attenzione; Che erano pronti a trovare un mondo pieno di cose per stupirli e scioccarli: ma che si fidassero del loro comportamento non mi avrebbe mai dato motivo di pentirmi della Vigile Cura con cui avevo presieduto la loro infanzia e formato le loro Menti. - "Con tali aspettative e tali intenzioni, (piansi io) non posso avere nulla da temere da te - e posso condurti timidamente dalla signora Cope senza paura che tu sia sedotto dal suo Esempio o contaminato dalle sue Follie. poi, figli miei, (aggiunsi io) la carrozza sta guidando alla porta, e non ritarderò un momento la felicità che siete così impazienti di godere ". Quando siamo arrivati ​​a Warleigh, la povera Augusta riusciva a stento a respirare, mentre Margaret era tutta Life & Rapture. "Il momento tanto atteso è ora arrivato, (ha detto lei) e presto saremo nel mondo". - In pochi istanti eravamo nel salotto della signora Cope, - dove con sua figlia si sedeva pronta a riceverci. Ho osservato con gioia l'impressione che i miei figli hanno fatto su di loro. - Erano davvero due ragazze dolci e dall'aspetto elegante, e sebbene un po 'imbarazzate dalla particolarità della loro situazione, tuttavia c'era una facilità nei loro modi e nel loro indirizzo che non poteva mancare di piacere. - Immagina, mia cara signora, come devo essere stato felice di vedere, come ho fatto io, con quanta attenzione osservavano ogni oggetto che vedevano, come disgustati di alcune Cose, come incantato con altre, quanto stupito affatto! Nel complesso, tuttavia, sono tornati in estasi con il mondo, i suoi abitanti e Maniere. Anni Mai - A ---- F ----

Lettera la seconda

Da una giovane donna incrociata innamorata al suo amico - Perché quest'ultima delusione dovrebbe ricadere così pesantemente sui miei Spiriti? Perché dovrei sentirlo di più, perché dovrebbe ferirmi più profondamente di quelli che ho sperimentato prima? Può essere che ho un affetto per Willoughby più grande di quello che avevo per i suoi amabili predecessori? O è che i nostri sentimenti diventano più acuti essendo spesso feriti? Devo supporre, mia cara Belle, che questo sia il caso, dal momento che non sono consapevole di essere più sinceramente attaccato a Willoughby di quanto lo fossi a Neville, Fitzowen o uno dei Crawford, per tutti i quali una volta sentivo il più duraturo affetto che ha mai riscaldato il cuore di una donna. Dimmi allora, cara Belle, perché sospiro ancora quando penso all'infedele Edward, o perché piango quando vedo la sua Sposa, perché troppo sicuramente è così. - I miei amici sono tutti allarmati per me; Temono la mia salute in declino; lamentano la mia mancanza di spiriti; temono gli effetti di entrambi. Nella speranza di rivivere la mia Malinconia, indirizzando il mio pensiero ad altri oggetti, hanno invitato diversi loro amici a trascorrere il Natale con noi. Lady Bridget Dashwood e sua cognata Miss Jane sono attese venerdì; E la famiglia del colonnello Seaton sarà con noi la prossima settimana. Questo è tutto molto gentilmente inteso da mio zio e cugini; ma cosa può farmi la presenza di una dozzina di persone indifferenti, ma mi stanca e mi angoscia. - Non finirò la mia lettera finché non saranno arrivati ​​alcuni dei nostri visitatori. Venerdì sera - Lady Bridget è venuta questa mattina, e con lei, la sua dolce sorella, Miss Jane. - Sebbene conosca questa affascinante donna da più di quindici anni, non ho mai notato quanto sia adorabile. Ora ha circa 35 anni, e nonostante la malattia, il dolore e il tempo, è più fiorente di quanto abbia mai visto una ragazza di 17 anni. Sono stato felice di lei, nel momento in cui è entrata in casa, e sembrava ugualmente soddisfatta di me, attaccandosi a me durante il resto della giornata. C'è qualcosa di così dolce, così mite nel suo aspetto, che sembra più che Mortale. La sua conversazione è affascinante quanto il suo aspetto; - Non ho potuto fare a meno di dirle quanto ha impegnato la mia ammirazione. - "Oh! Miss Jane" (ho detto) - e mi sono fermato da un'incapacità al momento di esprimermi come potevo desiderare - "Oh! Miss Jane" (ho ripetuto) - Non riuscivo a pensare alle parole per soddisfare i miei sentimenti - Sembrava in attesa del mio discorso. - Ero confuso - angosciato. - I miei pensieri erano perplessi - e potevo solo aggiungere "Come stai?" Ha visto e sentito il mio imbarazzo e con ammirevole presenza di spirito mi ha sollevato da esso dicendo: "Mia cara Sophia, non essere a disagio per averti esposto - girerò la conversazione senza dare l'impressione di accorgermene". Oh! come l'amavo per la sua gentilezza! "Cavalchi tanto quanto una volta?" ha detto lei. - "Mi è stato consigliato di guidare dal mio medico, abbiamo giri deliziosi intorno a noi, ho un cavallo affascinante, sono insolitamente appassionato del divertimento", risposi, abbastanza ripreso dalla mia confusione, "e in breve, cavalco un ottimo affare. " "Hai ragione amore mio", disse lei, ripetendo poi la seguente riga che era un estemporaneo e ugualmente adattato per raccomandare sia l'equitazione che la franchezza - "Corri dove puoi, sii sincero dove puoi", ha aggiunto, " Ho cavalcato una volta, ma è molti anni fa "- Lo disse con una voce così bassa e tremula, che rimasi in silenzio - Colpito dal suo modo di parlare, non riuscii a rispondere. "Non ho più cavalcato", continuò, fissandomi gli occhi sul viso, "da quando sono sposata". Non sono mai stato così sorpreso: "Sposato, signora!" Ho ripetuto. "Puoi anche indossare quello sguardo stupito", disse, "poiché quello che ti ho detto deve sembrarti improbabile - Eppure niente è più vero del fatto che una volta ero sposata." "Allora perché si chiama 'Miss Jane'?" "Mi sono sposato, la mia Sophia, senza il consenso o la conoscenza di mio padre, il defunto ammiraglio Annesley. Era quindi necessario mantenere il segreto da lui e da tutti, fino a quando alcuni fortunati l'opportunità potrebbe offrire di rivelarlo. - Che opportunità, ahimè! è stato dato troppo presto alla morte del mio caro capitano Dashwood - Perdonate queste lacrime ", continuò Miss Jane, asciugandosi gli occhi," Le devo alla memoria di mio marito; È caduto, mia Sophia, mentre combatteva per il suo Paese in America dopo un'unione felicissima di sette anni. - I miei figli, due dolci ragazzi e una ragazza, che avevano costantemente risieduto con mio padre e me, passando con lui e con tutti come i figli di un fratello (sebbene io fossi sempre stato un figlio unico) erano stati finora le comodità della mia vita. Ma non appena ho perso il mio Henry, queste dolci Creature si sono ammalate e sono morte. - Immagina, cara Sophia, quali devono essere stati i miei sentimenti quando da zia accompagnavo i miei figli alla loro prima tomba. - Mio padre non è sopravvissuto a loro molte settimane - È morto, povero buon vecchio, felicemente ignaro della sua ultima ora del mio matrimonio. "" Ma non lo possiedi e hai assunto il suo nome alla morte di tuo marito? " No; Non ce la facevo a farlo; soprattutto quando nei miei figli ho perso ogni incentivo a farlo. Lady Bridget e lei sono le uniche persone a conoscenza del fatto che io sia mai stata moglie o madre. Poiché non potevo convincere me stesso a prendere il nome di Dashwood (un nome che dopo la morte del mio Henry non avrei mai potuto sentire senza emozione), e poiché ero consapevole di non avere diritto a quello di Annesley, lasciai cadere tutti i pensieri su entrambi, e ho deciso di sopportare solo il mio cristiano dalla morte di mio padre. "Fece una pausa -" Oh! mia cara Miss Jane (dissi io) quanto ti sono infinitamente obbligato per una Storia così divertente! Non puoi pensare come mi abbia deviato! Ma hai finito? "" Devo solo aggiungere, mia cara Sophia, che il fratello maggiore del mio Henry morì più o meno nello stesso periodo, Lady Bridget divenne una vedova come me, e poiché ci eravamo sempre amati in idea dall'alto Personaggio di cui ci si era mai parlato, anche se non ci eravamo mai incontrati, abbiamo deciso di vivere insieme. Ci siamo scritti sullo stesso argomento nello stesso post, quindi esattamente i nostri sentimenti e le nostre azioni coincidono: entrambi abbiamo accolto con entusiasmo le proposte che abbiamo dato e ricevuto di diventare un'unica famiglia, e da quel momento abbiamo vissuto insieme nel più grande affetto "E questo è tutto?", Dissi, "spero che tu non l'abbia fatto". e hai mai sentito una Storia più patetica? "" Non l'ho mai fatta - ed è per questo motivo che mi fa tanto piacere, perché quando si è infelici, niente è così delizioso per le proprie sensazioni come sentire di uguale Miseria. " "Ah! ma mia Sophia, perché sei infelice? "" Non hai sentito, signora, del matrimonio di Willoughby? "" Ma amore mio, perché lamentarti della sua perfidia, quando hai sopportato così bene quella di molti giovani uomini prima? "" Ah! Signora, allora ci ero abituato, ma quando Willoughby ha rotto i suoi fidanzamenti, non sono rimasto deluso per sei mesi. "" Povera ragazza! ", Disse Miss Jane. Ti è piaciuto questo articolo? libreria a janeaustengiftshop.co.uk

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati