Josiah Wedgewood e la nascita della ceramica inglese

L'eleganza del servizio da colazione si impose all'avviso di Catherine quando si furono sedute a tavola; e, fortunatamente, era stata la scelta del generale. Rimase incantato dalla sua approvazione del suo gusto, confessò che era pulito e semplice, ritenne giusto incoraggiare la manifattura del suo paese; e da parte sua, per il suo palato acritico, il tè era anche aromatizzato dall'argilla dello Staffordshire, come da quella di Dresda o di Sêvre. Ma questo era un set piuttosto vecchio, acquistato due anni fa. La fabbricazione è stata molto migliorata da allora; aveva visto alcuni bellissimi esemplari l'ultima volta in città, e se non fosse stato perfettamente privo di vanità del genere, avrebbe potuto essere tentato di ordinare un nuovo set. Sperava, tuttavia, che presto si sarebbe presentata l'opportunità di sceglierne uno, anche se non per se stesso. Catherine era probabilmente l'unica del gruppo che non lo capiva. -L'abbazia di Northanger
Si fa spesso notare che Jane Austen non ha fatto alcun riferimento agli eventi attuali nel suo lavoro; e tuttavia, sembra che la citazione sopra debba riferirsi ai molti miglioramenti nella ceramica inglese introdotti da Josiah Wedgwood e dai suoi discendenti. Esaminiamo i numerosi progressi che Josiah Wedgwood (1730-95) portò alla ceramica inglese nello Staffordshire. Wedgwood introdusse nel 1764 una ceramica di qualità superiore e poco costosa a smalto trasparente. L'eccellenza del suo prodotto attirò presto un ampio mercato per le ceramiche Wedgwood. Quando la moglie di Giorgio III, la regina Charlotte, ordinò un servizio da tè, Wedgwood ribattezzò gli articoli in crema come articoli della regina nella prima campagna di marketing delle celebrità. Il successivo miglioramento introdotto da Wedgwood fu un canale che passava per le sue ceramiche che collegava i fiumi Trent e Mersey. Questo Grand Trunk Canal ha facilitato la spedizione economica e con poche rotture delle sue ceramiche dallo Staffordshire, con i suoi depositi di argilla, al mercato di Londra. Con l'aiuto dell'amico di Wedgwood Thomas Bentley, il disegno di legge che autorizzava il canale approvò il Parlamento nel 1766. Il canale raggiunse il completamento nel 1777. Uno showroom London Wedgwood fu aperto per la prima volta all'inizio del 1768 all'angolo tra Great Newport Street e Saint Martin's Lane, che si trovava vicino al molo del Tamigi per consentire un facile trasferimento delle ceramiche. La soave Bentley fu presto messa a capo dello showroom. La signora Byerley, la moglie del nipote di Wedgwood, ha scritto che Newport Street era così affollata che "non era possibile raggiungere la porta [del negozio di Wedgwood] per i pullman". Gli showroom Wedgwood di Londra sono stati un enorme successo. Nel 1773, lo stock offerto da Wedgwood aveva raggiunto una tale diversità di stile e forme che fu offerto un catalogo. Lo showroom si trasferì a York Street in Saint James's Square a Westminster nel 1774, per seguire l'espansione verso ovest dell'elegante Mayfair. Wedgwood ha sviluppato un'altra nuova ceramica nel 1768, nota come basalto nero. I pezzi erano decorati con colori opachi a fuoco per assomigliare all'altezza del gusto attuale incarnato nelle incisioni della collezione di vasi greci a figure rosse di Sir William Hamilton che era stata raffigurata nella pubblicazione del 1766-7 Collezione di antichità etrusche, greche e romane dal Gabinetto dell'Onorevole Wm. Hamilton. Il basalto Wedgwood avrebbe presto abbellito la biblioteca neoclassica progettata da Robert Adam per Bowood House e le stanze neoclassiche a Kenwood House e Derby House. Wedgwood ha anche collaborato con il produttore e ingegnere Matthew Boulton per portare l'automazione nelle sue fabbriche per aumentare la produzione. L'innovativo Boulton aveva finanziato lo sviluppo del motore a vapore di James Watt. Dopo 5.000 tentativi, Wedgwood sviluppò la sua più grande creazione, Jasperware, nel 1775. Una ceramica con motivi a cammeo con la traslucenza e le qualità tonali della porcellana ispirata a un bell'esempio di vetro cammeo romano di proprietà di Sir William Hamilton. Il vaso sarebbe stato successivamente acquistato dalla duchessa di Portland, un famoso collezionista, e divenne noto come il vaso di Portland. Gli artisti impiegati da Wedgwood Potteries hanno prodotto molti famosi motivi di design. John Flaxman ha prodotto il suo più famoso progetto Wedgwood "Dancing Hours" nel 1778. Nel 1780, l'artista George Stubbs, noto per le sue straordinarie interpretazioni di cavalli, ha creato la "Fall of Phaeton". Lady Elizabeth Templeton progettò un servizio da caffè jasperware per le ceramiche Wedgwood nel 1787. Lady Diana Beauclerk disegnò molti motivi di cupido per Wedgwood. Il generale Tilney si riferisce alle tazze da tè di Dresda nella citazione che ha iniziato questo articolo. Fu sotto la commissione di Augusto il Forte nella città di Dresda che il segreto della porcellana a pasta dura, precedentemente noto solo agli artigiani cinesi e giapponesi, fu effettivamente scoperto in Europa. La prima fabbrica europea per la produzione di porcellana, tuttavia, fu in realtà avviata a quindici miglia di distanza nella città di Meissen, nel 1710. I depositi di argilla nell'area di Meissen furono una delle chiavi del successo della produzione della porcellana. Ma verso la metà del 1700, la nuova tecnica veniva copiata in Inghilterra e in Francia. La fabbrica di porcellana di Sevres, originariamente fondata nel 1738 a Chateau de Vincennes, divenne un monopolio reale sotto il regime di Luigi XV intorno al 1759. La porcellana di Sevres era nota per la sua doratura su un corpo colorato. L'azienda è naufragata durante la Rivoluzione francese. La fabbrica passò sotto la direzione del governo rivoluzionario francese nel 1798. Sotto Napoleone, un nuovo amministratore fu nominato a capo della fabbrica di porcellana di Sevres nel 1800: Alexander Brongniart, uno scienziato esperto in chimica, botanica, zoologia e geologia. Sebbene non avesse esperienza nella produzione di porcellana, Brongniar ha portato una forte leadership e una nuova direzione alla fabbrica. La fabbrica di porcellana di Sevres ha avuto un successo ancora maggiore. Josiah Wedgwood morì nel 1795 appena prima che Jane Austen scrivesse la sua prima bozza dell'abbazia di Northanger. Le numerose innovazioni e nuovi sviluppi nel suo campo fanno di Josiah Wedgwood il vasaio più importante di tutti i giorni, la piccola solitaria vita di Jane Austen. I suoi showroom in York Street hanno continuato ad avere successo dopo la sua morte. Il tipografo londinese Ackermann ha prodotto una stampa del famoso showroom nel 1809; e le donne spesso si incontravano negli showroom di Wedgwood in tutto il Regency. Jane Austen consigliò a sua nipote di non scrivere di nulla di cui non avesse conoscenza personale; quindi possiamo presumere che Jane Austen abbia trovato le ceramiche Wedgwood "pulite e semplici".
Sharon Wagoner è curatrice di L'indice georgiano. Visita questo sito per un tour storico attraverso la Regency London! Ti è piaciuto questo articolo? Sfoglia il nostro libreria su janeaustengiftshop.co.uk