Luddisti nell'Inghilterra georgiana

I luddisti erano artigiani tessili inglesi del XIX secolo che protestarono violentemente contro i macchinari introdotti durante la Rivoluzione Industriale che consentirono di sostituirli con manovali meno qualificati e poco salariati, lasciandoli senza lavoro. Lo storico Eric Hobsbawm ha chiamato la loro macchina demolitrice "contrattazione collettiva da sommossa", che era stata una tattica usata in Gran Bretagna sin dalla Restaurazione, poiché la dispersione di fabbriche in tutto il paese rendeva impraticabili gli scioperi su larga scala.

Il movimento prende il nome da Ned Ludd, un giovane che avrebbe distrutto due telai di calze 30 anni prima e il cui nome era diventato emblematico dei cacciatorpediniere. Il nome si è evoluto nell'immaginario generale Ludd o Re Ludd, una figura che, come Robin Hood, aveva la reputazione di vivere nella foresta di Sherwood. Il movimento è emerso durante il duro clima economico delle guerre napoleoniche e le difficili condizioni di lavoro nelle nuove fabbriche tessili. L'obiezione principale dei Luddisti era l'introduzione di nuovi telai automatizzati a telaio largo che potevano essere azionati da manodopera a basso costo e relativamente non qualificata, con la conseguente perdita di posti di lavoro per molti lavoratori tessili qualificati. Il movimento iniziò a Nottingham nel 1811 e si diffuse rapidamente in tutta l'Inghilterra nel 1811 e 1812. Mulini e pezzi di macchinari di fabbrica furono bruciati dai tessitori a mano e per un breve periodo i luddisti furono così forti che si scontrarono in battaglie con l'esercito britannico. Molti lanifici e cotonifici furono distrutti prima che il governo britannico sopprimesse il movimento. I Luddisti si incontravano di notte nelle brughiere che circondavano le città industriali, praticando esercitazioni e manovre, e spesso godevano del sostegno locale. Le aree principali dei disordini furono il Nottinghamshire nel novembre 1811, seguito dal West Riding of Yorkshire all'inizio del 1812 e il Lancashire dal marzo 1813. Le battaglie tra Luddites e l'esercito avvennero a Burton's Mill nel Middleton, ea Westhoughton Mill, entrambi nel Lancashire. All'epoca si diceva che gli agenti provocatori impiegati dai magistrati fossero coinvolti nel provocare gli attacchi. Magistrati e commercianti di cibo furono anche oggetto di minacce di morte e attacchi da parte dell'anonimo re Ludd e dei suoi sostenitori. Alcuni industriali fecero persino costruire delle camere segrete nei loro edifici, che potrebbero essere state usate come nascondigli.

Le misure adottate dal governo britannico per sopprimere il movimento includevano un processo di massa a York nel gennaio 1813 che portò a molte esecuzioni e trasporti penali. Il movimento luddista può anche essere visto come parte di una marea crescente di malcontento della classe operaia inglese all'inizio del XIX secolo (si veda anche, per esempio, il Pentridge o Pentrich Rising del 1817, che fu una rivolta generale, ma guidata da un disoccupato Jeremiah Brandreth, ex luddista di Nottingham e probabile ex luddista). Una variante agricola del luddismo, incentrata sulla rottura delle trebbiatrici, fu cruciale per i diffusi Swing Riots del 1830 nell'Inghilterra meridionale e orientale. il movimento luddista nel contesto storico - poiché l'azione organizzata dei calzolai si era verificata in tempi diversi dal 1675, e l'azione attuale doveva essere vista nel contesto delle difficoltà subite dalla classe operaia durante le guerre napoleoniche. La "rottura di macchine" (sabotaggio industriale) è stata successivamente considerata un crimine capitale dal Frame Breaking Act, 52 Geo. 3, c. 16 e il Legge sui danni dannosi del 1812, 52 Geo. 3, c. 130 - normativa cui si è opposto Lord Byron, uno dei pochi eminenti difensori dei Luddisti - e 17 uomini furono giustiziati dopo un processo del 1813 a York. Molti altri furono trasportati come prigionieri in Australia. Un tempo, c'erano più soldati britannici che combattevano i Ludditi che Napoleone I nella penisola iberica.Tre Ludditi, guidati da George Mellor, tennero un'imboscata e assassinarono un proprietario di un mulino (William Horsfall da Ottiwells Mill a Marsden) a Crosland Moor, Huddersfield, Mellor sparare il colpo all'inguine che si sarebbe rivelato fatale. Horsfall aveva osservato che avrebbe "cavalcato fino alla sua sella con sangue luddista". I responsabili luddisti furono impiccati a York e poco dopo il "luddismo" iniziò a scemare.

Molte delle idee che sono state comprese all'interno del movimento luddista sono state studiate e valutate nella letteratura economica moderna. Il concetto di "cambiamento tecnologico orientato alle abilità" (SBTC) postula che la tecnologia contribuisca alla dequalificazione delle attività manuali di routine. Un mondo che cambia e le nuove tecnologie sono di solito la colpa delle preoccupazioni del mondo.

Nell'uso moderno, "Luddite" è un termine che descrive coloro che si oppongono all'industrializzazione, all'automazione, all'informatizzazione o alle nuove tecnologie in generale.
A partire dal Wikipedia.com

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati