The Nautilus: Submarine Terror of the Seas

Louisa, da cui si trovava a camminare, esplose in estasi di ammirazione e gioia per il carattere della marina: la loro cordialità, la loro fratellanza, la loro apertura, la loro rettitudine; protestando che era convinta che i marinai avessero più valore e calore di qualsiasi altro gruppo di uomini in Inghilterra; che sapevano solo vivere e che meritavano solo di essere rispettati e amati. -Persuasione
Due dei fratelli di Jane Austen erano marinai e, nella grande tradizione degli Austen, si accontentavano non solo di esistere nelle loro capacità, ma piuttosto di eccellere in loro. Alla fine della loro lunga carriera erano conosciuti come Sir Francis Austen, G.C.B., Ammiraglio della Flotta e Contrammiraglio Charles Austen (sebbene Jane si riferisse a lui come al suo "fratellino particolare"). Entrambi i fratelli si unirono alla Royal Naval Academy di Portsmouth al raggiungimento dell'età di 12 anni, e poiché entrambi avevano diversi anni di servizio "sotto le cinture" per così dire, avrebbero senza dubbio osservato con interesse i rapidi sviluppi nella guerra navale prodotti dalla Inventore americano, Robert Fulton. 450px-FultonNautilus1 Fu Fulton, che nel 1800 testò The Nautilus, spesso considerato il primo sottomarino pratico (sebbene preceduto da quello di Cornelius Drebbel del 1620) e Fulton, che, sempre bisognoso di sostegno finanziario per i suoi esperimenti, lavorò prima per la Marina francese, poi per quella britannica e infine per quella americana (durante la guerra del 1812). Il Nautilus fu progettato tra il 1793 e il 1797 mentre Robert Fulton viveva nella Prima Repubblica francese. Ha proposto al Direttorio di sovvenzionare la sua costruzione come mezzo per bilanciare il potere marittimo britannico, ma è stato rifiutato. La sua seconda proposta era di non essere pagato fino al Nautilus aveva affondato la spedizione britannica, e quindi solo una piccola percentuale del premio in denaro. Ancora una volta, il progetto è stato rifiutato. Fulton indirizzò la sua prossima proposta al ministro della Marina, che alla fine gli concesse il permesso di costruire. Il Nautilus (1800). Fulton ha costruito il primo Nautilus al cantiere Perrier di Rouen di lastre di rame su centine di ferro. Era lungo 21 piedi 3 pollici (6,48 m) e 6 piedi 4 pollici (1,93 m) nella trave. La propulsione era fornita da un'elica a vite a manovella. La sua chiglia di ferro cava era il suo serbatoio di zavorra, allagata e svuotata per cambiare la sua galleggiabilità. Due alette orizzontali sull'angolo di immersione controllato del timone orizzontale tozzo - l'origine dei piani di immersione utilizzati su tutti i sottomarini moderni. Somigliava alla forma di un moderno sottomarino di ricerca: una lunga lacrima con una cupola di osservazione che chiameremmo una torre di comando. Quando emerse, una vela pieghevole a forma di ventaglio, dall'aspetto piuttosto cinese, fornì propulsione. L'aria, oltre a quella racchiusa, era fornita da un tubo per boccaglio in pelle impermeabilizzata. Era sempre stato progettato per trasportare una "carcassa", come Fulton chiamava le sue mine trascinate. Un dispositivo sulla parte superiore della cupola ha spinto un occhio appuntito nello scafo di legno del nemico. Il sottomarino ha quindi rilasciato la sua mina su una linea che è passata attraverso l'occhio. Il sottomarino si allontanò a tutta velocità e solo quando la lunga fila si fosse conclusa la mina colpì lo scafo bersaglio ed esplodeva a causa di un detonatore. Le mine non avevano nulla a che fare con un siluro semovente: erano cilindri di rame di varie dimensioni che trasportavano da dieci a duecento libbre di polvere da sparo, innescati da un meccanismo di blocco delle armi che si attivava a contatto con lo scafo. Nautilus fu testato per la prima volta, con costante successo, in immersioni nella Senna a Rouen, nel molo di Saint-Gervais, a partire dal 29 luglio 1800. Poiché la corrente del fiume interferiva con alcune prove, Fulton portò la barca a Le Havre per lavorare nella quiete acqua salata del porto. Ha testato la resistenza con una candela accesa e ha scoperto che la fiamma non sfidava la capacità d'aria del boccaglio. Ha testato la velocità dei suoi due uomini che si lanciavano contro due uomini che remavano in superficie, e Nautilus ha coperto il percorso di 110 m (360 piedi) due minuti più velocemente. Durante questo periodo ha cambiato il timone e l'elica a elica in uno con quattro pale come un mulino a vento. Robert Fulton presenta il suo battello a vapore a Napoleone Bonaparte, 1806 Attraverso amici come Gaspard Monge e Pierre-Simon Laplace, Fulton ha ottenuto un'intervista con Napoleon, ma non ne è venuto fuori nulla. Tuttavia, il ministro della Marina fu spinto dagli amici di Fulton a nominare un gruppo di studiosi per valutare il sottomarino. Il 3 luglio 1801 a Le Havre, Fulton ha rimosso la versione rivista Nautilus fino alla notevole profondità di 25 piedi (7,6 m). Con i suoi tre membri dell'equipaggio e due candele accese rimase per un'ora senza difficoltà. L'aggiunta di una "bomba" di rame (globo) contenente 200 piedi (5,7 m) d'aria ha prolungato il tempo sott'acqua per l'equipaggio di almeno quattro ore e mezza. Tuttavia, uno dei lavori di ristrutturazione ha incluso un vetro di 38 mm di diametro nella cupola, la cui luce ha trovato sufficiente per leggere un orologio, rendendo inutili le candele durante le attività diurne. Prove di velocità messe Nautilus a due nodi in superficie, e coprendo 400m in 7 min. Ha anche scoperto che le bussole funzionano sott'acqua esattamente come in superficie. La prima prova di una carcassa ha distrutto uno sloop di 40 piedi fornito dall'Ammiragliato. Fulton ha suggerito che non solo dovrebbero essere usati contro navi specifiche dai sottomarini, ma dovrebbero essere impostati galleggianti nei porti e negli estuari con la marea per provocare il caos a caso. Il comitato di supervisione ha raccomandato con entusiasmo la costruzione di due sottomarini in ottone, lunghi 36 piedi (11 m), larghi 12 piedi (3,7 m), con un equipaggio di otto, e aria per otto ore di immersione. A settembre, Napoleone ha espresso interesse a vedere il Nautilus, solo per scoprire che, poiché era fuoriuscito gravemente, Fulton l'aveva smontata e le parti più importanti distrutte alla fine dei test. Nonostante i molti rapporti di successo da parte di testimoni affidabili come il Prefetto della Marina di Brest, Napoleone decise che Fulton era un truffatore e un ciarlatano. La marina francese non aveva alcun entusiasmo per un'arma che preferivano pensare al suicidio per gli equipaggi (sebbene Fulton non avesse problemi). Certamente, sarebbe estremamente distruttivo per le navi convenzionali. Una sezione trasversale del progetto del sottomarino del 1806 di Fulton. Nel 1804, Fulton cambiò alleanza e si trasferì in Inghilterra, dove fu incaricato dal primo ministro William Pitt di costruire una gamma di armi per l'uso della Royal Navy durante lo spavento dell'invasione di Napoleone. Tra le sue invenzioni c'erano i primi siluri navali moderni al mondo, che furono testati, insieme a molte altre sue invenzioni, durante il raid del 1804 a Boulogne, ma ebbero un successo limitato. Inoltre, è stato pagato £ 800 per sviluppare un secondo Nautilus per loro. La vittoria a Trafalgar rese il suo lavoro non più un pericolo, e fu ignorato fino a quando non partì, frustrato, per l'America nell'ottobre 1806. Lasciò le sue carte sui sottomarini al console americano a Londra. Non li ha mai richiesti, non si è mai riferito ai suoi Nautilus lavoro, e le carte rimasero inedite fino al 1920. Questi mostrano che il suo inglese Nautilus è stata progettata come una barca marittima con raggio di 35 piedi (11 m), 10 piedi (3,0 m) con un equipaggio di sei persone, da fornire per 20 giorni in mare. La superficie superiore era dotata di 30 compartimenti di carcassa. Lo scafo doveva imitare uno sloop sea-going con albero dall'aspetto convenzionale e vele che potevano essere abbassate e non montate per l'immersione. La sua elica a due pale, ancora a manovella, si è ripiegata fuori dall'acqua quando è stata superficieta per ridurre la resistenza aerodinamica. Quando è sommersa, l'aria è arrivata attraverso due tubi di ventilazione aerodinamici e la luce dalla torre di comando. Tuttavia, nulla di tutto ciò è stato effettivamente costruito. Il Nautilus, creato da en: user: WikiFred per l'uscita in DVD della versione del 1954 di 20.000 leghe sotto i mari. Le Nautilus è commemorato come il sottomarino immaginario capitanato da Nemo presente nei romanzi di Jules Verne Ventimila leghe sotto il mare (1870) e L'isola misteriosa (1874). Verne nominò il Nautilus dopo il sottomarino reale di Robert Fulton Nautilus (1800).
Informazioni storiche e foto da Wikipedia.com

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati