Bracciali: Regency Arm Candy

I braccialetti sono in mio possesso e tutto ciò che potrei desiderare che fossero. Sono venuti con la pelisse di Martha, che altrettanto dà grande soddisfazione. Jane Austen a Cassandra il 9 dicembre 1808
Durante la Reggenza, c'era una mania per tutto ciò che è antico - romano, greco, egiziano - parte di questo aspetto esotico è stato acquisito dall'uso di "bracciali" - braccialetti fatti per la parte superiore del braccio. Sono abbastanza comuni nei ritratti dell'epoca e, sebbene popolari da decenni, compaiono nelle riviste di moda e nei piatti in particolare dal 1809 al 1818. La citazione seguente, sull'uso dei guanti, da Specchio delle Grazie; o il costume della signora inglese (1811) mostra che erano usati anche come "reggicalze" per reggere guanti lunghi, se le braccia non erano particolarmente attraenti.
Se la moda prevalente è quella di rifiutare la manica lunga e di mostrare parzialmente il braccio, lasciare che il guanto avanzi considerevolmente sopra il gomito e che sia fissato con un cordino o un bracciale. Ma questo dovrebbe essere il caso solo quando il braccio è muscoloso, ruvido o arruffato. Quando è chiaro, liscio e rotondo, ammetterà che il guanto è stato spinto un po 'sopra i polsi.
I ritratti d'epoca mostrano una varietà di stili di bracciale I seguenti modelli di moda forniscono ancora più esempi di bracciali.
Un turbante alla Greque, di un giallo pallido e argento, i capelli in piccoli riccioli intorno al viso; orecchini di diamanti e bracciali, con o senza collana. Vestito a sacco di giallo pallido, guarnito di argento, scarpe di raso bianco e guanti di capretto bianchi. Le Beau Monde e registro mensile, 1806-1810 Volume 1, n. 2 maggio 1809
A partire dal Deposito delle arti di Ackermann, 1818
Abito da sera: un abito di crape nero su una sottoveste nera di sarsnet: il corpo è composto di crape bianco, decorato con gusto, con profondi vandyke di velluto nero, ogni vandyke rifinito in punta da un piccolo ornamento leggero di ciniglia nera. Maniche corte intere di crêpe misto bianco e nero, pienezza tirata al centro del braccio, confidate in tre pieghe separate da vandykes di velluto nero. Il fondo della gonna è rifinito da una fila di vandykes di velluto nero, sormontata da un ampio rolueau di crespo bianco, intrecciato con ciniglia nera; due file di rose composte da crespo nero misto a ciniglia completano la passamaneria. Copricapo, un crespo bianco toque, è ornato sul davanti in ciniglia e rifinito da un diadema di rose bianche in crespo. Orecchini, bracciali, collana e croce composta da jet. Guanti e pantofole in camoscio nero decorati con rosette di ciniglia bianca. Una sciarpa nera in crape cinese, riccamente lavorata alle estremità in un ricamo di fiori bianchi, è completata da una frangia di seta nera.