Knotwork storico - The Sea Chest Becket

Knotwork storico - Una sorta di CV navale

Questo richiamo del petto di mare (maniglia) è esattamente il tipo che sarebbe stato trovato sulle casse navali usate dai marinai nella Marina di Nelson. Non solo è un bellissimo oggetto di per sé, è anche un oggetto che avrebbe funzionato come una sorta di "curriculum vitae" per qualsiasi ragazzo desiderasse essere assunto.
Lo stesso Nelson entrò a far parte della Royal Navy nel 1771 all'età di dodici anni. In quell'epoca i bambini di questa età erano abbastanza grandi da intraprendere una formazione o un apprendistato ed era normale che i ragazzi andassero in mare per addestrarsi come ufficiali e, se superavano l'esame davanti ai Commissari dell'Ammiragliato, potevano aspettarsi di essere luogotenenti all'età di diciotto anni.
Se un ragazzo (o un marinaio addestrato per quella materia) avesse bisogno di dimostrare il suo valore a un potenziale capitano o altro datore di lavoro marittimo, allora un becket come questo mostrerebbe la sua abilità con le corde e dimostrerebbe che sarebbe una coppia abile di mani da avere a bordo della nave. Tuttavia, di solito non sarebbero stati eseguiti dal marinaio, ma sarebbero già installati sul petto. Quelli con l'abilità di realizzarli avrebbero preso il baule con semplici arricciature e poi li avrebbero sostituiti quando ne avesse avuto il tempo.
Com'è fatto?
Questo richiamo del petto di mare è costituito da un centro di corda, giuntato alle estremità, imbottito con tela (o "budino" per dargli il termine tecnico) per dargli un po 'di forma, e poi coperto con una varietà di intoppi e tecniche. Ogni tecnica storica di knotwork sarebbe necessaria a bordo della nave per un uso diverso.
Cosa sono i nodi e per cosa sarebbero usati?
Le tecniche visibili dall'alto verso il basso sono:
nodi a doppia corona ...
... bullone ad anello che si aggancia sugli anelli superiori accanto alle rondelle rosse ...
... moku fa l'autostop ...
... e da fustigazione.
Ogni sezione è unita da una testa di turco, che nasconde le giunzioni dei diversi rivestimenti e conferisce un tocco decorativo.
Questi nodi potrebbero essere usati a bordo della nave per cose come fare i corrimano delle scale (moku hitching), coprire gli anelli di metallo in modo che non scivolassero o sfregassero e fossero più facili da maneggiare (frustate di bulloni ad anello), impedendo agli alberi di sfregare sulle corde, oppure creando dei tappi (come nel caso del nodo a doppia corona).
Un paio di questi fermi verrebbero fissati a ciascuna estremità di una cassa da mare con un boss di legno, simile a quello mostrato qui.
Se volevi un ultimo dettaglio sui tuoi richiami del petto da mare, potevano essere dipinti (e comunemente lo erano) con un nero lucido a olio e con gli accenti evidenziati in oro. Alcuni autentici esempi dell'era georgiana sono stati rivestiti di nuovo fino a quando non assumono un aspetto laccato. Uno dei grandi vantaggi di lasciare le lame non verniciate è che puoi vedere meglio i nodi.
*****
Questa staffa per baule da mare è stata realizzata presso l'Orkney College Maritime Dept, per essere presentata alla Principessa Anna che ha presieduto la cerimonia di laurea quest'anno (2018).
Le informazioni e le foto sui nodi sono state gentilmente fornite da Mark Shiner, che ha anche realizzato la staffa stessa e che è il leader del curriculum per gli studi marittimi presso l'Università delle Highlands e delle Isole - Orkney College.
Parole di Jenni Waugh.