Sir Thomas Stamford Raffles: fondatore di Singapore, padre dello zoo di Londra

TommasoSir Thomas Stamford Raffles, FRS (6 luglio 1781 - 5 luglio 1826) era uno statista britannico, meglio conosciuto per la sua fondazione della città di Singapore (ora città-stato della Repubblica di Singapore) e dello zoo di Londra.

Raffles è spesso descritto come il "Padre di Singapore" e il "Padre dello zoo di Londra"Fu anche pesantemente coinvolto nella conquista dell'isola indonesiana di Giava da parte delle forze militari olandesi e francesi durante le guerre napoleoniche e contribuì all'espansione dell'Impero britannico. Era anche uno scrittore dilettante e scrisse un libro intitolato Storia di Java (1817). Raffles è nato sulla nave Ann al largo della costa di Port Morant, Giamaica, al capitano Benjamin Raffles (morto nel giugno 1797) e Anne Raffles (nata Lyde). Suo padre era uno Yorkshireman che aveva una famiglia fiorente e poca fortuna nel commercio delle Indie occidentali durante la rivoluzione americana, mandando la famiglia in debito. I pochi soldi che la famiglia aveva speso per la scuola di Raffles. Ha frequentato un collegio. Nel 1795, all'età di 14 anni, Raffles iniziò a lavorare come impiegato a Londra per la British East India Company, la società commerciale che ha plasmato molte delle conquiste britanniche all'estero. Nel 1805 fu inviato a quella che oggi è Penang nel paese della Malesia, allora chiamata Isola del Principe di Galles, iniziando la sua lunga associazione con il sud-est asiatico. Ha iniziato con un incarico sotto l'onorevole Philip Dundas, il governatore di Penang. Fu nominato assistente segretario del nuovo governatore di Penang nel 1805 e sposò Olivia Mariamne Fancourt, una vedova precedentemente sposata con Jacob Cassivelaun Fancourt, un assistente chirurgo a Madras che era morto nel 1800. In questo periodo fece anche la conoscenza di Thomas Otho Travers, che lo avrebbe accompagnato per i prossimi vent'anni. La sua conoscenza della lingua malese, nonché la sua intelligenza e abilità, gli fecero guadagnare il favore di Lord Minto, governatore generale dell'India, e fu mandato a Malacca. Poi, nel 1811, dopo l'invasione e l'annessione del Regno d'Olanda da parte della Francia durante la guerra di Napoleone, Raffles non ebbe altra scelta che lasciare il paese. Ha organizzato una spedizione militare contro olandesi e francesi a Giava, in Indonesia. La guerra fu condotta rapidamente dall'ammiraglio Robert Stopford, dal generale Frederick Augustus Wetherall e dal colonnello Rollo Gillespie, che guidò un esercito ben organizzato contro un esercito di coscritti per lo più francesi con poca leadership adeguata. Il precedente governatore olandese, Herman Willem Daendels, aveva costruito una fortificazione ben difesa a Meester Cornelis (ora Jatinegara), e all'epoca, il governatore, Jan Willem Janssens (che, per coincidenza, si arrese agli inglesi nella Colonia del Capo), ha montato una difesa coraggiosa ma alla fine inutile presso la fortezza. Gli inglesi, guidati dal colonnello Gillespie, hanno preso d'assalto il forte e lo hanno catturato entro tre ore. Janssens ha tentato di fuggire nell'entroterra ma è stato catturato. L'invasione britannica di Java ha richiesto un totale di quarantacinque giorni, durante i quali Raffles è stato nominato il tenente governatore da Lord Minto prima che le ostilità cessassero formalmente. Mappa delle Indie orientali olandesi nel 1818. Raffles ha preso la sua residenza a Buitenzorg e nonostante avesse un piccolo sottogruppo di britannici come personale senior, ha mantenuto molti dei dipendenti pubblici olandesi nella struttura governativa. Ha anche negoziato la pace e organizzato alcune spedizioni militari significative contro i principi locali per sottometterli al dominio britannico. Il più significativo di questi fu l'assalto del 21 giugno 1812 a Yogyakarta, una delle due più potenti comunità politiche indigene di Giava. Durante l'attacco il Kraton di Yogyakarta è stato gravemente danneggiato e ampiamente saccheggiato dalle truppe britanniche. Raffles ha sequestrato gran parte del contenuto dell'archivio del tribunale. L'evento è stato senza precedenti nella storia giavanese. Era la prima volta che un tribunale indigeno veniva preso d'assalto da un esercito europeo e l'umiliazione dell'aristocrazia locale era profonda. Sebbene la pace sia tornata a Giava centrale subito dopo l'assalto britannico, gli eventi potrebbero aver alimentato la profonda instabilità e ostilità al coinvolgimento europeo che alla fine ha dato origine alla Guerra di Giava degli anni '20. Raffles ha anche ordinato una spedizione a Palembang a Sumatra per spodestare il sultano locale, Mahmud Badaruddin II, e per impadronirsi della vicina isola di Bangka per stabilire una presenza britannica permanente nell'area in caso di ritorno di Giava al dominio olandese dopo la fine della Guerra della Sesta Coalizione in Europa. Durante il suo luogotenente governatore, Raffles pose alcune restrizioni alla tratta degli schiavi locale in linea con la più ampia politica britannica nei suoi territori asiatici, sebbene la schiavitù rimase diffusa e lo stesso Raffles fu servito da un ampio seguito di schiavi nelle sue residenze ufficiali a Giava. egida un gran numero di monumenti antichi a Giava sono stati sistematicamente catalogati per la prima volta. Il primo resoconto dettagliato in lingua inglese di Prambanan fu preparato da Colin Mackenzie mentre Borobudur fu ispezionato e ripulito dalla vegetazione da H. C. Cornelius. Raffles tentò di sostituire il sistema olandese di consegne agricole forzate in natura con un sistema di gestione della terra basato sul denaro contante, probabilmente influenzato dai precedenti scritti di Dirk van Hogendorp (1761-1822). Ha anche cambiato le colonie olandesi nel sistema britannico di guida a sinistra, motivo per cui l'Indonesia guida a sinistra oggi. Il monumento commemorativo a Olivia Mariamne, la prima moglie di Raffles, eretto da lui lungo il Kanarielaan nel National Botanical Gardens (ora Bogor Botanical Gardens). Raffles ha ridisegnato questi giardini, che sono stati istituiti nel 1744 a Buitenzorg (ora Bogor), West Java. Nelle dure condizioni dell'isola, sua moglie, Olivia, morì il 26 novembre 1814, un evento che devastò Raffles. Nel 1815 partì di nuovo per l'Inghilterra poco prima che l'isola di Giava tornasse al controllo dei Paesi Bassi in seguito alle guerre napoleoniche, secondo i termini del trattato anglo-olandese del 1814. Raffles era stato rimosso dal suo incarico dalla Compagnia delle Indie Orientali prima del passaggio di consegne e ufficialmente sostituito da John Fendall a causa dello scarso rendimento finanziario della colonia durante la sua amministrazione e delle accuse di irregolarità finanziaria da parte sua. Salpò per l'Inghilterra all'inizio del 1816 per cancellare il suo nome e, durante il viaggio, visitò Napoleone, che era in esilio a St. Helena, ma lo trovò sgradevole e poco impressionante.  Possibile raffigurazione dell'eruzione della Tambora. Nel 1817 Raffles scrisse e pubblicò un libro intitolato Storia di Java, descrivendo la storia dell'isola dai tempi antichi, incluso uno dei pochi resoconti in prima persona dell'eruzione del Monte Tambora nell'aprile 1816. Questo evento ha portato a un cambiamento climatico significativo nell'emisfero settentrionale e in seguito divenne noto come "Anno senza estate". Nel 1817 fu nominato cavaliere dal principe reggente, la cui figlia, la principessa Charlotte, gli era particolarmente vicina. Alla pubblicazione del libro, smise anche di usare il nome" Thomas ", preferendo usare il suo secondo nome," Stamford ", forse per evitare confusione tra i suoi soci con Sir Thomas Sevestre o suo cugino Thomas Raffles che portava lo stesso nome. Il 22 febbraio sposò la sua seconda moglie, Sophia Hull. Fu nominato governatore generale di Bencoolen (ora Bengkulu) il 15 ottobre 1817, e salpò per prendere il posto con la sua nuova moglie. Raffles nel 1817. Raffles arrivò a Bencoolen (Bengkulu) il 19 marzo 1818. Nonostante il prestigio connesso al titolo di governatore generale, Bencoolen era un ristagno coloniale la cui unica vera esportazione era il pepe e solo l'omicidio di un precedente residente, Thomas Parr, lo ottenne attenzione a casa in Gran Bretagna. Raffles trovò il posto distrutto e iniziò immediatamente le riforme, per lo più simili a ciò che aveva fatto a Java: abolire la schiavitù e limitare i combattimenti di galli e simili giochi. Per sostituire gli schiavi si servì di un contingente di detenuti, già inviatogli dall'India. È a questo punto che si rende conto dell'importanza di una presenza britannica che sfida l'egemonia olandese nella zona e che può rimanere costantemente redditizia, a differenza di Bencoolen o Batavia. Tuttavia, l'importanza strategica di possedimenti britannici mal mantenuti ma ben posizionati come Penang o Bencoolen rese impossibile per gli inglesi abbandonare colonie così poco redditizie in prossimità degli olandesi a Giava. La competizione in zona, tra Raffles e l'aggressiva olandese de jure Il governatore, Elout, ha certamente portato almeno in parte al successivo Trattato anglo-olandese del 1824. Raffles ha esaminato le alternative nell'area - vale a dire Bangka, che era stata ceduta agli olandesi dopo la sua conquista da parte degli inglesi durante l'occupazione di Giava. Anche Bintan era allo studio. Nonostante Francis Light avesse trascurato l'isola prima di stabilirsi a Penang nel 1786, l'arcipelago di Riau era una scelta interessante appena a sud della penisola malese, per la sua vicinanza a Malacca. Nella sua corrispondenza con Calcutta, Raffles ha anche sottolineato la necessità di stabilire una certa influenza con i capi indigeni, che era notevolmente diminuita dal ritorno degli olandesi. Raffles inviò Thomas Travers come ambasciatore presso gli olandesi, per eventualmente negoziare un'espansione degli interessi economici britannici. Quando ciò fallì, e quando le spedizioni di Raffles nel suo nuovo dominio trovarono solo terreno insidioso e poche merci esportabili, il suo desiderio di stabilire una migliore presenza britannica fu cementato. Tuttavia, la Convenzione anglo-olandese del 1814 non era del tutto chiara, soprattutto sulla questione di alcuni possedimenti come Padang. La Convenzione del 1814 restituì solo il territorio olandese che si tenne prima del 1803, che non includeva Padang. Raffles affermò personalmente la pretesa britannica, guidando una piccola spedizione nel Sultanato di Minangkabau. Tuttavia, mentre Raffles conferiva con il sultano in merito all'assoluta influenza britannica dell'area, si rese conto che i governanti locali avevano solo un potere limitato sul paese ben coltivato e civilizzato, e il trattato era in gran parte simbolico e aveva poca forza effettiva. Statua di Sir Stamford Raffles a Singapore, basata sull'originale di Thomas Woolner Nel frattempo, il maggiore William Farquhar, residente britannico di Malacca, aveva tentato di negoziare trattati commerciali con i capi locali dell'arcipelago di Riau, in particolare con i capi del sultanato di Johore. A causa della morte e dei successivi disordini del sultanato al momento dell'arrivo di Farquhar, Farquhar fu costretto a firmare il trattato non con il capo ufficiale del sultanato, ma piuttosto con il Raja Muda (reggente o principe ereditario) di Riau. Notandolo come un successo e riportandolo come tale a Raffles, Raffles salpò per Malacca alla fine del 1818 per assicurarsi personalmente una presenza britannica nell'area di Riau, in particolare Singapura, che è stato favorito da lui sia attraverso le letture delle storie malesi che dalle esplorazioni di Farquhar. Nonostante l'opinione tutt'altro che stellare di Lord Hastings su Raffles prima (che aveva reso necessario il suo viaggio in Inghilterra per cancellare il suo nome alla fine del suo mandato come governatore generale di Java), l'ormai ben collegato e di successo Raffles era in grado ottenere il permesso di creare un insediamento dove nella storia malese il nome Lion City è stato applicato e si trovava in una posizione strategicamente vantaggiosa. Tuttavia, non doveva provocare gli olandesi e le sue azioni furono ufficialmente rinnegate. Nonostante i migliori sforzi a Londra da parte di autorità come il visconte Castlereagh per sedare le paure olandesi e i continui sforzi per raggiungere un accordo tra le nazioni che alla fine divenne il Trattato anglo-olandese di Londra del 1824, nonché per inviare istruzioni a Raffles a intraprendere azioni molto meno invadenti, la distanza tra l'Estremo Oriente e l'Europa aveva fatto sì che gli ordini non avessero alcuna possibilità di raggiungere Raffles in tempo per l'inizio della sua avventura. Dopo una breve ricognizione delle Isole Karimun, il 29 gennaio 1819, stabilì un posto all'estremità meridionale della penisola malese. È stato stabilito che non c'era presenza olandese sull'isola di Singapore. Anche Johore non aveva più alcun controllo della zona, quindi furono presi contatti con il Temenggong locale, o Raja. I contatti furono amichevoli e Raffles, ben informato sulla confusa situazione politica, ne approfittò per fornire un rudimentale trattato tra i capi nominali dell'area che chiedeva l'esclusività del commercio e la protezione britannica dell'area. I membri del partito di Raffles ispezionarono l'isola e procedettero a richiedere la presenza del sultano, o chiunque all'epoca avesse il potere nominale supremo, per firmare un trattato formale, mentre al maggiore Farquhar fu ordinato di fare lo stesso a Rhio (Riau). Pochi giorni dopo, il trattato formale è stato firmato da un uomo che ha affermato di essere il "legittimo sovrano di tutti i territori che si estendono da Lingga e Johor al Monte Muar". Quest'uomo era Hussein Shah di Johor, che, sebbene non avesse avuto precedenti contatti con gli inglesi, aveva certamente sentito parlare della potenza della marina britannica e non era in grado di opporsi ai termini. Tuttavia, Raffles è stato in grado di affascinare l'uomo e di rassicurarlo che gli olandesi non rappresentavano alcuna minaccia nella zona. Hussein Shah era stato il principe ereditario di Johor, ma mentre era via a Pahang per sposarsi, suo padre morì e suo fratello minore fu nominato sultano, sostenuto da alcuni funzionari di corte e dagli olandesi. Per aggirare la situazione di dover negoziare con un sultano influenzato dagli olandesi, Raffles decise di riconoscere, a nome della corona britannica, Hussein Shah come legittimo sovrano di Johor. Il tentativo di Farquhar di stabilire un trattato più favorevole a Rhio (Riau) fu accolto con maggiore sfida, poiché gli olandesi erano presenti e si trovavano in una posizione piuttosto imbarazzante. Gli olandesi si allarmarono e inviarono un piccolo contingente sull'isola. Nonostante un'offerta segreta di sotterfugi contro gli olandesi offerta dal Raja di Rhio (Riau), Farquhar tornò e una protesta ufficiale fu inviata dal Raja a Java in merito alla questione. Mappa di Singapore di Franklin e Jackson, 1828. Il 6 febbraio Raffles dichiarò la fondazione di quella che sarebbe diventata la moderna Singapore, assicurando il trasferimento del controllo dell'isola alla Compagnia delle Indie Orientali. Con molto sfarzo e cerimonia, il trattato ufficiale è stato letto ad alta voce nelle lingue che rappresentano tutte le nazioni presenti, nonché gli abitanti malesi e cinesi. Hussein Shah è stato pagato $ 5.000 all'anno mentre il Temenggong locale ha ricevuto $ 3.000 all'anno, entrambe enormi somme all'epoca, equivalenti a diverse centinaia di migliaia di dollari ora. Farquhar è stato ufficialmente nominato residente di Singapore poiché Raffles è stato nominato come "Agente del più nobile governatore generale con gli Stati di Rhio (Riau), Lingin e Johor". Sebbene la proprietà della posta dovesse essere esclusivamente britannica, furono dati ordini espliciti a Farquhar di mantenere il libero passaggio delle navi attraverso lo Stretto di Singapore e una piccola presenza militare fu stabilita accanto alla stazione commerciale. Dopo aver impartito ordini a Farquhar e ai restanti europei, Raffles partì il giorno successivo, il 7 febbraio 1819. Achin e il primo conflitto con gli olandesi Raffles prevedeva anche di avviare una presenza britannica ad Achin, all'estremità settentrionale di Sumatra. Non appena se ne andò, il Raja di Rhio (Riau) inviò lettere agli olandesi, sostenendo l'innocenza e un'invasione britannica. Gli olandesi di Malacca hanno agito immediatamente e hanno ordinato che nessun malese potesse andare a Singapore. L'audace affermazione di Raffles di Singapore ha creato una situazione geografica curiosa in cui, sebbene Penang fosse chiaramente più vicino a Singapore, Raffles, nella sua qualità di governatore generale di Bencoolen, aveva il controllo. Ciò indubbiamente ha irritato le autorità di Penang al punto che si sono rifiutate di inviare qualsiasi sepoy a Singapore per completare la guarnigione. I reclami ufficiali olandesi sono arrivati ​​prima della fine del mese e Raffles ha tentato di placare la situazione istruendo Farquhar a non interferire con la politica delle isole circostanti. Nonostante le numerose minacce e le serie considerazioni da parte del governatore generale olandese a Java, gli olandesi non intrapresero alcuna azione militare. La situazione politica confusa a Johore e Rhio ha anche creato un certo disagio e instabilità per le due nazioni. Tengku Long è stato affermato di essere un pretendente al trono e, poiché le leggi sulla successione nei sultanati malesi non erano chiare, i trattati firmati tra i governanti nativi e le potenze europee sembravano sempre sul punto di essere invalidati, specialmente se un sultano viene deposto da uno dei suoi fratelli o altri pretendenti. Tuttavia, in mezzo all'incertezza e agli intrighi, Raffles sbarcò ad Achin il 14 marzo 1819, con il riluttante aiuto di Penang. Ancora una volta, sembra che più persone fossero al potere, ma nessuna voleva trattare formalmente con gli inglesi. L'atmosfera ostile creata permise a Raffles di annullare l'unico incontro che era in grado di organizzare, con Panglima Polim, un potente capo di divisione, temendo il tradimento. Mentre l'influente mercante John Palmer, Raffles e il collega commissario John Monckton Coombs di Penang sedevano al largo, in attesa di una risposta, Calcutta discuteva se rafforzare Singapore o meno. Sono stati fatti piani di evacuazione, ma gli olandesi non hanno mai agito e alla fine Lord Hastings ha spinto il colonnello Bannerman, il governatore di Penang, a inviare fondi per rafforzare Singapore. Raffles riuscì finalmente a convincere i suoi colleghi commissari a firmare un trattato con Jauhar al-Alam Shah, il sovrano di Achin, che poneva un residente britannico oltre che l'esclusività del commercio. Quando Raffles tornò a Singapore, il 31 maggio, gran parte della crisi immediata che l'istituzione della colonia aveva causato a Penang e Calcutta era passata. A quel punto, i primi cinquecento abitanti del villaggio erano cresciuti fino a diventare cinquemila mercanti, soldati e amministratori dell'isola. Raffles era determinato a distruggere il monopolio olandese nell'area e creare una porta per il commercio con Cina e Giappone, quest'ultimo che aveva tentato e non era riuscito a raggiungere mentre governava Java. The Honourable William Farquhar (c. 1830) 6 ° residente di Malacca. L'onorevole
William Farquhar
Mentre era a Singapore, Raffles fondò scuole e chiese nelle lingue native. Permise ai missionari e alle imprese locali di prosperare. Rimangono alcuni aspetti coloniali: una città europea fu presto costruita per segregare la popolazione, separata da un fiume; vennero costruite strade carrozzabili e accantoni per i soldati. In caso contrario, tuttavia, non è stato imposto alcun dovere e fiducioso che Farquhar avrebbe seguito bene le sue istruzioni, ha navigato ancora una volta per Bencoolen il 28 giugno. Bencoolen, ancora una volta Raffles era ancora il governatore generale di Bencoolen e, tornato ad esso dopo l'insediamento di Singapore, Raffles avviò altre riforme che erano, ormai, quasi marchi di fabbrica del suo regno sulle colonie. Il lavoro forzato fu abolito quando arrivò per la prima volta e dichiarò anche Bencoolen un porto franco. La valuta era regolamentata e poiché aveva un eccesso di dipendenti pubblici disoccupati, formò comitati per consigliarlo nella gestione della colonia. Tuttavia, Bencoolen non era autosufficiente come Singapore. La zona era povera e colpita da malattie, e le prime relazioni dei comitati riflettevano molto male sulle condizioni della colonia. A differenza del salutare abbandono che Raffles concesse a Singapore, rallentò le riforme di ispirazione europea e enfatizzò la coltivazione di qualunque terra fosse disponibile. Le autorità indigene avevano il potere nei rispettivi distretti e rispondevano solo al Governatore Generale. Fu introdotto il sistema schiavo-debitore, al posto del vecchio sistema di schiavitù che Raffles abolì a Java, nel Borneo e inizialmente a Bencoolen. I debitori di schiavi furono registrati e le riforme educative iniziarono a concentrarsi sui bambini anziché sull'intera popolazione. Raffles stava esaminando un piano a lungo termine per una lenta riforma di Bencoolen. A differenza di molti altri colonizzatori europei, Raffles non impose ai colonizzati la lingua, la cultura o altri aspetti del colonizzatore. Oltre a preservare i manufatti, la fauna e la flora delle sue colonie, permise anche la libertà religiosa nelle sue colonie, particolarmente importante poiché gli stati malesi erano in gran parte musulmani. Tuttavia, le scuole cristiane furono avviate dai missionari in tutte le sue colonie. Consolidamento delle isole orientali La morte del colonnello Bannerman di Penang nell'ottobre 1819 offrì a Raffles una nuova opportunità per espandere il suo potere includendo anche le altre fabbriche e avamposti britannici minori da Sumatra a Cochin, in Cina. Ha navigato a Calcutta e come Lord Hastings ha cercato di consolidare tutti i piccoli possedimenti britannici nelle Indie orientali. Durante il suo soggiorno, ha avuto l'opportunità di sostenere il libero scambio e la protezione dell'impresa privata. Si discusse anche dell'istruzione e del mantenimento di piccoli avamposti britannici. La rivendicazione olandese sul sultanato di Johore e quindi, Rhio, e gli scambi diplomatici tra il barone Godert van der Capellen e Calcutta continuarono per tutto questo tempo. Anche la legittimità dei trattati britannici fu messa in discussione ancora una volta, ma alla fine, poiché Singapore cresceva a un ritmo esponenziale, gli olandesi rinunciarono alla loro rivendicazione sull'isola, consentendo alla colonia di continuare come possesso britannico. Tuttavia, le pressioni esercitate su Calcutta assicurarono che non venisse nominato nessun governatore di tutti i possedimenti britannici nello Stretto o su Sumatra, e Raffles, la cui salute stava lentamente peggiorando, tornò a Bencoolen. Amministrazione di Bencoolen, 1820-1822 Raffles tornò a Bencoolen in cattive condizioni di salute, ma man mano che la sua salute migliorava, continuò la sua ricerca per conoscere l'isola che ora chiamava casa. Ha studiato i cannibali Batak di Tapanuli ei loro rituali e le leggi riguardanti il ​​consumo di carne umana, scrivendo in dettaglio sulle trasgressioni che garantivano un tale atto così come i loro metodi. Ha anche notato l'ascesa della religione Sikh in alcune parti di Sumatra. All'inizio del 1820, Tunku Long si era fermamente affermato come il sultano di Johore per gli inglesi, ma la situazione politica nell'area rimane un pasticcio confuso, con il vecchio sultano che muore e molti nuovi che tentano di ottenere la corona o la reggenza. Poiché Farquhar si stava scarsamente coinvolgendo nella politica locale, Raffles nominò Travers residente di Singapore, in sostituzione di Farquhar. Al suo arrivo, Travers trovò la colonia un delizioso smörgåsbord di razze e culture diverse, in numero di oltre seimila, e il commercio di Singapore stava lentamente superando il commercio di Java. Come a Java, Raffles ha raccolto campioni di specie locali di piante e animali, oltre a descriverli nei suoi diari. Ha anche descritto altre tribù locali e le loro usanze, in particolare le loro religioni e leggi. Ha portato anche l'isola di Nias sotto il dominio britannico, notando il suo stato più civile e la produzione di riso. NPG 891; Robert Stewart, 2 ° marchese di Londonderry (Lord Castlereagh) di Sir Thomas Lawrence Tuttavia, la produzione di cibo è rimasta un po 'un problema a Bencoolen. Raffles ha prestato particolare attenzione ai metodi agricoli dei cinesi e ha scritto un'introduzione all'unico problema di Atti della Società Agricola, al fine di rimediare a questo. Il suo datore di lavoro, la Compagnia delle Indie Orientali, tuttavia, non aveva altre preoccupazioni al di fuori del profitto, e anche se Raffles viveva come un gentiluomo di campagna e gestiva la sua colonia come una tenuta, le sue spese per la conservazione naturale erano disapprovate. La sua rimozione è stata discussa sia a Calcutta che a Londra, mentre Castlereagh ha continuato i negoziati con gli olandesi per quanto riguarda i conflitti diplomatici in corso. Fortunatamente, la questione di Singapore aveva i suoi sostenitori alla Camera, quindi mentre i negoziati proseguivano in Europa, Raffles rimase in gran parte inattivo a Bencoolen. L'unico grosso problema, al di fuori della politica dei sultani locali, riguardava la sostituzione di Farquhar, che decise di non avere intenzione di lasciare volontariamente il suo incarico, provocando un momento di tensione tra lui e Travers. La richiesta di Raffles per Travers di consegnare dispacci in India annullò la questione alla fine dell'anno, e Farquhar rimase al comando a Singapore, con la sua sopravvivenza ancora in dubbio per molti sia in India che a Londra, che credevano che sarebbe stato consegnato a gli olandesi o presi violentemente dagli olandesi alla fine dei negoziati di Castlereagh. Farquhar, tuttavia, suscitò ulteriori problemi, in conflitto soprattutto con i commercianti inglesi locali su questioni banali di importanza personale e reazioni eccessive per piccole infrazioni di commercianti bianchi, per alcune delle quali fu ufficialmente rimproverato da Calcutta. I lavori pubblici, commissionati da Raffles ma intrapresi da Farquhar, stavano diventando incredibilmente costosi. Cominciarono anche tragedie personali per Raffles. Il suo figlio maggiore, Leopoldo, morì durante un'epidemia il 4 luglio 1821. Anche la figlia maggiore, Charlotte, era malata di dissenteria entro la fine dell'anno, ma sarebbe stato il figlio più giovane, Stamford Marsden, a morire per primo con il malattia, 3 gennaio 1822, con Charlotte a seguire dieci giorni dopo. Per buona parte di quattro mesi la coppia rimase devastata. L'anno sarebbe stato ricco di eventi con il suicidio di Castlereagh e la nomina di Lord Amherst a governatore generale dell'India, in sostituzione di Hastings. Quando Raffles divenne irrequieto e depresso, decise di visitare Singapore prima di tornare a casa in Inghilterra. Ad accompagnarlo sarebbero sua moglie Sophia e la loro unica figlia sopravvissuta, Ella. Singapore (1822-1823) Raffles era soddisfatto del fatto che Singapore fosse cresciuta esponenzialmente in un periodo di tempo così breve. La colonia era un vivace centro di scambi e attività. Tuttavia, il lavoro di sviluppo di Farquhar è stato ritenuto insoddisfacente e Raffles ha elaborato quello che ora è noto come il Piano Jackson, e riprogettato la città secondo le raccomandazioni di un comitato guidato dall'ingegnere della colonia, Phillip Jackson. Mappa di Singapore di Franklin e Jackson, 1828. Era ancora un piano segregato, che dava la terra migliore agli europei, ma per l'epoca era considerato notevolmente scientifico. Fu anche durante la ripianificazione e la ricostruzione della città che permise a Farquhar di scontrarsi drammaticamente con Raffles, che ora considerava Farquhar inadatto alla posizione di Residente. Raffles ha preso il controllo diretto con una mano pesante. Nel 1823, Raffles istituì un codice di insediamento per la popolazione, e presto seguì le leggi sulla libertà di commercio. Ha anche istituito rapidamente un sistema di registrazione per tutta la terra, indipendentemente dalla proprietà, e il possesso della terra da parte del governo se la terra è rimasta non registrata. Questo atto affermò notevolmente il potere del governo britannico poiché copriva anche terreni precedentemente di proprietà del Sultano. Una forza di polizia e una magistratura furono quindi istituite secondo i principi britannici. Raffles aveva trasformato la stazione commerciale in una vera città con una parvenza di ordine. Gli sforzi ripetuti di Raffles per Calcutta per inviare un sostituto per Farquhar rimasero senza risposta. Quando Raffles iniziò ad accennare al suo imminente ritiro, fece di Johore un protettorato britannico, provocando una protesta di van der Capellen. Infine, Calcutta nominò John Crawfurd, che aveva seguito Raffles per oltre vent'anni, come residente di Singapore. Il capitano William Gordon MacKenzie ha rilevato Bencoolen da Raffles. Nel marzo 1823, e guarda caso, lo stesso giorno in cui fu sostituito, ricevette un rimprovero ufficiale da Londra per l'acquisizione di Nias. Con la politica contro di lui, Raffles tornò finalmente alle scienze naturali. Ha tenuto un discorso sull'apertura di un college malese a Singapore che ha fortemente coinvolto le sue osservazioni sui suoi anni nel sud-est asiatico e l'importanza delle lingue sia locali che europee. Raffles ha dato personalmente $ 2.000 per lo sforzo, poiché la Compagnia delle Indie Orientali ha dato $ 4.000. Nel 1823, Raffles redasse la prima costituzione per Singapore, che seguiva una posizione abbastanza moralistica, mettendo al bando il gioco e la schiavitù. Un regolamento specifico nella costituzione richiedeva che la popolazione multietnica di Singapore rimanesse com'è e che non ci fossero crimini basati sulla razza. Si è poi dedicato alla stesura delle leggi, definendo esattamente "cosa" costituisse un crimine. Infine, il 9 luglio 1823, sentendo che il suo lavoro per stabilire Singapore era terminato, salì a bordo di una nave per tornare a casa, ma non prima di una sosta a Batavia per visitare la sua vecchia casa e avversario, van der Capellen. Seguì un'ultima tappa a Bencoolen e, infine, un viaggio verso casa, interrotto da un'esperienza straziante quando una delle navi prese fuoco al largo di Rat Island, che rivendicò molti dei suoi disegni e documenti. Il trattato anglo-olandese del 1824 stabilì finalmente il punteggio nelle Indie orientali. Gli inglesi ottennero il dominio nel nord, mentre l'intera Sumatra divenne olandese. La penisola malese e il subcontinente indiano erano entrambi privi di interferenze olandesi. Raffles tornò finalmente in Inghilterra il 22 agosto 1824, più di un anno dopo aver lasciato Singapore. Il suo mandato più lungo a Singapore è stato di soli otto mesi, ma è stato comunque considerato il fondatore di Singapore. All'arrivo in Inghilterra in cattive condizioni di salute, Sir Stamford e Lady Raffles si sono convalidati a Cheltenham fino al settembre 1824, dopodiché ha intrattenuto illustri ospiti sia a Londra che a casa sua. Ha anche pianificato di candidarsi al parlamento, ma questa ambizione non è mai stata realizzata. Si trasferì a Londra in una casa in Berners Street alla fine di novembre 1824, giusto in tempo per avere una guerra di parole davanti alla Corte dei direttori dell'EIC su Singapore con Farquhar, anche lui arrivato a Londra. Nonostante abbia sollevato diverse gravi accuse contro Raffles, Farquhar alla fine non è stato in grado di screditarlo; gli fu negata la possibilità di essere riportato a Singapore, ma gli fu invece data una promozione militare. Vista a volo d'uccello dei giardini della Zoological Society, 1828 circa. Una volta risolta la questione di Singapore, Raffles si dedicò ad altri suoi grandi interessi: botanica e zoologia. Raffles è stato un fondatore dello zoo di Londra (nel 1825) e primo presidente (eletto nell'aprile 1826) della Zoological Society of London e dello zoo di Londra. Nel frattempo, non solo non gli è stata concessa una pensione, ma è stato chiamato a pagare oltre ventiduemila sterline per le perdite subite durante le sue amministrazioni. Raffles rispose e chiarì le sue azioni e si trasferì nella sua tenuta di campagna, Highwood, a nord di Londra, ma prima che il problema fosse risolto, era già troppo malato. Morì a Highwood House a Mill Hill, a nord di Londra, un giorno prima del suo quarantacinquesimo compleanno, il 5 luglio 1826, di apoplessia. Il suo patrimonio ammontava a circa diecimila sterline, che furono pagate alla Società per coprire il suo debito insoluto. A causa della sua posizione anti-schiavitù, gli fu rifiutata la sepoltura all'interno della sua chiesa parrocchiale locale (St. Mary's, Hendon) dal vicario, Theodor Williams, la cui famiglia aveva fatto soldi in Giamaica con la tratta degli schiavi. Una tavoletta di ottone fu finalmente collocata nel 1887 e l'effettiva ubicazione del suo corpo non era nota fino al 1914, quando fu trovata in un caveau. Quando la chiesa fu ampliata negli anni '20, la sua tomba fu incorporata nel corpo dell'edificio e una tavoletta quadrata con iscrizione ora segna il punto. A Raffles sopravvissero la sua seconda moglie Sophia Hull e la figlia Ella, e gli altri quattro figli morirono a Bencoolen. Ella morì nel 1840, all'età di diciannove anni. Sophia rimase a Highwood House fino alla sua morte nel 1858, all'età di 72 anni. La sua tomba e il suo memoriale possono essere visti nel cimitero della chiesa di St Paul, Mill Hill, vicino alla porta posteriore della chiesa. Una figura a grandezza naturale in marmo bianco di Sir Francis Chantrey raffigura Raffles in posizione seduta. La scultura fu completata nel 1832 e si trova nella navata nord del coro.
Informazioni storiche e immagini da Wikipedia.com.