Quasi persuaso | Persuasione di ITV

Il gioco è in corso in ITV Persuasione mentre Anne Elliot (Sally Hawkins) cammina velocemente lungo un labirinto di corridoi a Kellynch e corre per le strade di Bath in quello che è stato, presumibilmente, il tentativo dei registi di aggiungere azione ed energia al classico del 1817 pubblicato postumo di Jane Austen. Senza dubbio, i creatori del film si sono sentiti sfidati da un romanzo con più sostanza di quella che potrebbe essere racchiusa in un lasso di tempo di 90 minuti e dal precedente di il 1995 acclamato dalla critica Persuasione che ha fissato lo standard per gli adattamenti cinematografici di Jane Austen davvero molto alto. Lo sceneggiatore Simon Burke e il regista Adrian Shergold hanno fatto ricorso ad alcune manovre piuttosto disperate per rendere questa versione imprevedibile e un po 'sorprendente, ma i loro stratagemmi non hanno sempre avuto successo. Parte del lavoro della telecamera è vertiginoso e, alla fine del film, quando la trama compressa alla fine implode, lo spettatore potrebbe rimanere confuso su ciò che è appena accaduto e perché. Se stai cercando un adattamento che sia accurato per il romanzo di Jane Austen, non lo è, ma, da solo come film, Persuasione ha molto da consigliarlo. Sally Hawkins ha un viso dolce e aperto e, come Amanda Root, quei grandi occhi liquidi ispirano lo spettatore a simpatizzare con lei. La signora Hawkins piange in modo molto convincente. Dato che è presente in quasi tutte le scene e ha molti primi piani, il film si rivela una sorta di vetrina per Hawkins, che ha resistito molto bene, non solo come attore ma come atleta. Alla fine, lo spettatore perdona il capitano ITV Wentworth (Rupert Penry-Jones) per non essere Ciaran Hinds, ma è difficile immaginare un bel ragazzo come Penry-Jones al comando di una corazzata di marinai incalliti nelle guerre napoleoniche. I set e le scene sono splendidi, non ci si può mai stancare di Bath, i costumi affascinanti e il cast di supporto talentuoso, ma il senso dell'umorismo di Jane Austen sembra essersi perso da qualche parte lungo la strada, una critica schiacciante di sicuro, e le seguenti sulla scia di ITV intelligente e spiritoso L'abbazia di Northanger, si è stati incoraggiati a sperare in meglio. E ancora di più il peccato, dato che Austen ha fornito molto umorismo nel romanzo. In questo film, Sir Walter (Anthony Head), Elizabeth Elliot (Julia Davis) e Mary Musgrove (Amanda Hale) sono più spaventosi che divertenti, e alcune delle loro battute migliori sono state tagliate, come l'immortale piagnucolio di Mary Musgrove: "Se c'è qualsiasi cosa spiacevole succeda, gli uomini sono sempre sicuri di uscirne. " Chi è responsabile di tale omissione? Mr. e Mrs. Musgrove (Nicholas Farrell & Stella Gonet), Charles (Sam Hazeldine), Louisa (Jennifer Higham), Henrietta (Rosamund Stephen) e i Crofts (Peter Wight e Marion Bailey) hanno un dialogo minimo, e forse il tempo i vincoli richiedevano una certa trascuratezza nei confronti dei loro caratteri, ma ci sono altri cambiamenti inspiegabili. Mentre il capitano Benwick (Finlay Robertson) è ridotto a poco più di un espediente della trama, se sbatti le palpebre potresti perderlo completamente, il capitano Harville (Joseph Mawle) diventa un sensale. Il signor Elliot (Tobias Menzies) è un evidente mascalzone fin dall'inizio, un cucciolo arrogante e sfacciato di prim'ordine, eppure Lady Russell (Alice Krige), altrimenti prudente ed eccessivamente cauta, lo raccomanda ad Anne. Perché? Sfortunatamente, il giudizio di Lady Russell non è l'unica mancanza di buon senso in questo film. Che dire della cura inspiegabile e miracolosa dell'invalida signora Smith (Maisie Dimbleby) che non solo le permette di alzarsi dal letto e camminare, ma di correre per strada gridando gli ultimi pettegolezzi come il banditore? E come ha fatto Kellynch Hall, una proprietà in concessione in affitto a un inquilino, improvvisamente disponibile per l'acquisto? Ma, a quanto pare, si tratta di dettagli minori e non dovrebbero destare né curiosità né interesse. Siamo solo gli spettatori. Il nostro non è mettere in discussione il perché, o mettere in discussione affatto. Dobbiamo, presumibilmente, essere travolti dalla storia d'amore, non preoccuparci di nient'altro e sederci e goderci un periodo dolorosamente prolungato fino a un bacio e un valzer improvvisato sul prato. La buona notizia è che ITV Persuasione sembra migliorare nelle visualizzazioni successive. Il trucco sta nel perdonarlo per non essere né il romanzo di Jane Austen né il film del 1995. Sì, ecco il problema.

****

Sheryl Craig è un'istruttrice di inglese presso la Central Missouri State University. Attualmente sta conseguendo un dottorato di ricerca presso l'Università del Kansas.