Jane Austen Novels Books vita e tempi

Jane Austen Romanzi Libri Vita e tempi

JANE AUSTEN - UNA VITA IN DUE MONDI? Jane AustenÈ una verità universalmente riconosciuta che l'autore di queste parole di apertura, che sono tra le più famose della letteratura inglese, è forse il più grande scrittore che la lingua inglese, anzi qualsiasi lingua, abbia conosciuto, tranne Shakespeare. Potrebbe essere difficile pensare a un'epoca in cui i romanzi di Jane Austen non erano sinonimo di romanzi romantici, e orgoglio e pregiudizio, dove deriva la citazione sopra, l'ultima parola su di essa. Ma c'era, naturalmente, un tempo simile e durò fino ai primi anni del diciannovesimo secolo. Una volta che i suoi romanzi iniziarono a essere pubblicati, tuttavia, arrivarono a un ritmo che avrebbe reso orgoglioso Stephen King: Senso e sensibilità (1811); orgoglio e pregiudizio (1813); Mansfield Park (1815); e Emma (1816). A questo quartetto si aggiunge la pubblicazione postuma di L'abbazia di Northanger e Persuasione nel 1818, un anno dopo la morte di Austen, diventa uno dei canoni più impressionanti di qualsiasi scrittore. Nonostante tutta la popolarità dei romanzi durante la sua vita, tuttavia, fu solo dopo la sua morte che il nome di Jane Austen si legò ampiamente ad essi, dopo averli pubblicati originariamente sotto lo pseudonimo di A. Lady. E non è stato fino agli ultimi due decenni che ha raggiunto la preminenza mondiale riservata normalmente alle pop star e agli idoli dello schermo. Rimane ancora la domanda su cosa fa esattamente Austen così immensamente popolare ai giorni nostri. Gli adattamenti televisivi e cinematografici hanno fatto molta strada, ovviamente, ma resta il fatto che i suoi libri venivano letti, apprezzati e acclamati più di un secolo prima che la prima uscita sullo schermo apparisse. Alla fine della giornata, quindi, sono molto probabilmente le trame romantiche, i forti personaggi femminili, l'ironia pungente e il commento sociale che hanno così incantato i lettori, anche se dove questi aspetti potrebbero riflettere le preoccupazioni del suo mondo interiore, non fanno eco a quelli di quello esterno in cui viveva. Nata pochi mesi prima della Dichiarazione di Indipendenza americana e vissuta abbastanza a lungo da vivere la sconfitta di Napoleone a Waterloo e le sue immediate conseguenze, il mondo in cui Jane Austen visse e scrisse fu un periodo di rivoluzione costante , conflitti e sconvolgimenti. Eppure, e questa potrebbe essere la chiave per cui la sua scrittura rimane così popolare oggi, quando è immersa nelle pagine dei suoi romanzi, da nessuna parte si ha un'idea del mondo al di fuori delle storie; e per questo il lettore è senza dubbio eternamente grato.