La storia dell'Inghilterra di Jane Austen

La storia dell'Inghilterra

dal regno di Enrico IV alla morte di Carlo I.

Da uno storico parziale, prevenuto e ignorante.

Per la figlia maggiore della signorina Austen del reverendo George Austen, questo libro è scritto con tutto il rispetto da

L'autore

N.B. Ci saranno pochissime date in questa storia.

Enrico il 4 °

Enrico IV salì al trono d'Inghilterra con grande soddisfazione nell'anno 1399, dopo aver convinto suo cugino e predecessore Riccardo II a rassegnargli le dimissioni ea ritirarsi per il resto della sua vita a Pomfret Castle, dove è stato assassinato. È da supporre che Henry fosse sposato, dato che aveva certamente quattro figli, ma non è in mio potere informare il lettore chi era sua moglie. Comunque sia, non visse per sempre, ma ammalandosi, venne suo figlio il Principe di Galles e gli portò via la corona; al che il re fece un lungo discorso, per il quale devo rimandare il lettore alle commedie di Shakespeare, e il principe ne fece un altro ancora. Le cose furono così stabilite tra di loro il re morì, e gli successe suo figlio Henry che in precedenza aveva battuto Sir William Gascoigne.

Enrico il 5 °

Questo Principe, dopo essere salito al trono, crebbe completamente riformato e amabile, abbandonando tutti i suoi Compagni dissipati e non battendo mai più Sir William. Durante il suo regno, Lord Cobham fu bruciato vivo, ma non ricordo per cosa. Sua Maestà poi rivolse i suoi pensieri alla Francia, dove andò e combatté la famosa battaglia di Agincourt. In seguito sposò la figlia del re Catherine, una donna molto simpatica secondo il racconto di Shakespeare. Nonostante tutto questo, tuttavia, morì e gli successe il figlio Henry.

Enrico il sesto

Non posso dire molto per questo Monarch's Sense. Né lo avrei fatto se potessi, perché era un Lancaster. Suppongo che tu sappia tutto sulle Guerre tra lui e il Duca di York che era dalla parte giusta; se non lo fai, faresti meglio a leggere qualche altra storia, perché non sarò molto diffuso in questo, intendendo solo per sfogare la mia Milza contro, e mostrare il mio odio a tutte quelle persone i cui partiti o principi non sono adatti ai e non per fornire informazioni. Questo re sposò Margherita d'Angiò, una donna le cui angosce e disgrazie erano così grandi da far quasi provare compassione a me che la odiavo. Fu in questo regno che Giovanna d'Arco visse e fece una tale lite tra gli inglesi. Non avrebbero dovuto bruciarla, ma l'hanno fatto. Ci furono diverse battaglie tra York e Lancaster, in cui i primi (come avrebbero dovuto) di solito vincevano. Alla fine furono del tutto superati; Il re fu assassinato e Edoardo IV salì al trono.

Edoardo il 4 °

Questo monarca era famoso solo per la sua bellezza e il suo coraggio, di cui il ritratto che abbiamo qui dato di lui, e il suo impavido comportamento nello sposare una donna mentre era fidanzato con un'altra, sono prove sufficienti. Sua moglie era Elizabeth Woodville, una vedova che, povera donna! fu poi confinato in un convento da quel mostro di iniquità e avarizia Enrico VII. Una delle amanti di Edward era Jane Shore, che aveva una commedia scritta su di lei, ma è una tragedia e quindi non vale la pena leggerla. Dopo aver compiuto tutte queste nobili azioni, sua maestà morì e gli successe suo figlio.

Edoardo 5 °

Questo sfortunato principe è vissuto così poco che nessuno ha avuto il tempo di disegnarlo. Fu assassinato dall'arroganza di suo zio, il cui nome era Richard the 3d.

Riccardo 3d

Il personaggio di questo principe è stato in generale trattato molto severamente dagli storici, ma poiché era uno York, sono piuttosto incline a supporre che sia un uomo molto rispettabile. È stato infatti affermato con fiducia di aver ucciso i suoi due nipoti e sua moglie, ma è stato anche dichiarato che non ha ucciso i suoi due nipoti, cosa che sono incline a credere vera; E se questo è il caso, si può anche affermare che non ha ucciso sua moglie, perché se Perkin Warbeck era davvero il duca di York, perché Lambert Simnel non potrebbe essere la vedova di Riccardo. Che fosse innocente o colpevole, non regnò a lungo in pace, perché Henry Tudor E. di Richmond grande cattivo come mai vissuto, fece un gran polverone nel ottenere la Corona e aver ucciso il Re nella battaglia di Bosworth, ci riuscì.

Enrico III

Questo monarca poco dopo la sua ascesa al potere sposò la principessa Elisabetta di York, con la quale dimostrò chiaramente di pensare il proprio diritto inferiore al suo, fingendo il contrario. Con questo matrimonio ebbe due figli e due figlie, la maggiore delle quali Daughters era sposata con il re di Scozia e ebbe la felicità di essere nonna di uno dei primi personaggi del mondo. Ma di lei, avrò occasione di parlare più in generale in futuro. La più giovane, Maria, sposò prima il re di Francia e in secondo luogo il D. del Suffolk, da cui ebbe una figlia, poi la madre di Lady Jane Gray, che era inferiore alla sua adorabile cugina la regina di Scozia, era ancora una giovane donna amabile e famosa per aver letto il greco mentre altre persone stavano cacciando. Fu durante il regno di Enrico il 7 che Perkin Warbeck & Lambert Simnel prima di essere menzionato fece la loro comparsa, il primo dei quali era ambientato nelle Azioni, si rifugiò nell'Abbazia di Beaulieu, e fu decapitato con il conte di Warwick, e il secondo fu portato nella cucina dei Kings. Sua Maestà morì e gli successe il figlio Enrico il cui unico merito era il fatto che non era così cattivo come sua figlia Elisabetta.

Enrico VIII

Sarebbe un affronto per i miei lettori se dovessi supporre che non conoscessero i particolari del regno di questo re quanto me. Risparmierà quindi loro il compito di rileggere ciò che hanno letto prima, e io stesso la fatica di scrivere ciò che non ricordo perfettamente, dando solo un piccolo abbozzo dei principali Eventi che hanno segnato il suo regno. Tra questi si può annoverare il fatto che il cardinale Wolsey abbia detto al padre abate dell'abbazia di Leicester che "era venuto a deporre le sue ossa in mezzo a loro", la riforma nella religione, e il re che cavalca per le strade di Londra con Anna Bullen. Tuttavia è solo giustizia e mio dovere dichiarare che questa amabile donna era del tutto innocente dei crimini con i quali era stata accusata, di cui la sua bellezza, la sua eleganza e la sua vivacità erano prove sufficienti, per non parlare delle sue solenni proteste di innocenza. , la debolezza delle accuse contro di lei, e il carattere del re, che aggiungono alcune conferme, anche se forse lievi rispetto a quelle che prima erano a suo favore. Sebbene io non dichiari di fornire molte date, ma poiché ritengo opportuno fornirne alcune e ovviamente sceglierò quelle che è più necessario che il Lettore sappia, penso sia giusto informarlo che la sua lettera al King è stato datato il 6 maggio. I crimini e le crudeltà di questo principe erano troppo numerosi per essere menzionati, (come questa storia di cui mi fido ha completamente dimostrato;) e nulla si può dire nella sua rivendicazione, ma che le sue case religiose abolite e lasciandole alle rovinose depredazioni del tempo è stato di infinita utilità per il paesaggio dell'Inghilterra in generale, il che probabilmente era il motivo principale per cui lo faceva, poiché altrimenti perché un uomo che non era di religione egli stesso avrebbe avuto così tanti problemi ad abolirne uno che era stato stabilito per secoli nel Regno. La quinta moglie di Sua Maestà era la Neice del Duca di Norfolk che, sebbene universalmente prosciolta dai crimini per i quali era stata decapitata, molte persone avrebbero condotto una vita abbandonata prima del suo matrimonio - Di questo però ho molti dubbi, poiché era una parente di quel nobile duca di Norfolk che era così caloroso nella causa della regina di Scozia, e che alla fine ne cadde vittima. L'ultima moglie del re riuscì a sopravvivere a lui, ma con difficoltà ci riuscì. Gli successe il suo unico figlio Edward.

Edoardo 6 °

Dato che questo principe aveva solo nove anni al momento della morte di suo padre, era considerato da molte persone troppo giovane per governare, e il defunto re era della stessa opinione, il fratello di sua madre, il duca di Somerset, fu scelto Protettore del regno durante la sua minoranza. Quest'uomo era nel complesso un personaggio molto amabile, ed è in qualche modo uno dei miei preferiti, anche se non pretenderei affatto di affermare che era uguale a quei primi uomini Robert Earl of Essex, Delamere o Gilpin. Fu decapitato, cosa di cui avrebbe potuto a ragione essere orgoglioso, se avesse saputo che tale era la morte di Maria Regina di Scozia; ma poiché era impossibile che fosse consapevole di ciò che non era mai accaduto, non sembra che si sentisse particolarmente contento del modo in cui era accaduto. Dopo la sua morte, il duca di Northumberland ebbe la cura del re e del regno, e prestò la sua fiducia a entrambi così bene che il re morì e il regno fu lasciato a sua nuora Lady Jane Grey, che è già stata menzionata come leggere il greco. Non è certo se avesse veramente capito quel linguaggio o se uno studio del genere procedesse solo da un eccesso di vanità per il quale credo fosse sempre piuttosto notevole. Qualunque fosse la causa, mantenne la stessa apparenza di conoscenza e disprezzo per ciò che era generalmente stimato piacere, durante tutta la sua vita, poiché si dichiarò scontenta di essere stata nominata regina, e mentre conduceva al patibolo, scrisse un frase in latino e un'altra in greco sul vedere il cadavere di suo marito passare accidentalmente da quella parte.

Maria

Questa donna ha avuto la fortuna di essere avanzata al trono d'Inghilterra, nonostante le pretese superiori, Merit & Beauty dei suoi cugini Mary Queen of Scotland & Jane Grey. Né posso compatire il Regno per le disgrazie che hanno vissuto durante il suo Regno, poiché li meritavano pienamente, per averle permesso di succedere a suo fratello – che era un doppio pezzo di follia, poiché avrebbero potuto prevedere che mentre moriva senza figli, le sarebbe succedente quella disgrazia per l'umanità, quel parassita della società, Elisabetta. Molte furono le persone che caddero martiri della religione protestante durante il suo regno; Suppongo non meno di una dozzina. Sposò Filippo Re di Spagna che durante il regno di sua sorella per [sic] famoso per la costruzione delle Armadas. È morta senza problemi, e poi è arrivato il terribile momento in cui il distruttore di ogni conforto, l'ingannevole Traditore della fiducia riposi in lei, e l'Assassina di suo Cugino sono succedute al Trono. —

Elizabeth

E' stata la particolare sfortuna di questa donna avere ministri cattivi (— Da quando è stata malvagia come lei stessa, non avrebbe potuto commettere un Mischeif così esteso, non aveva connivente quegli uomini vili e abbandonati e l'ha incoraggiata nei suoi Crimini. So che da molte persone è stato affermato e creduto che Lord Burleigh, Sir Francis Walsingham, e il resto di coloro che hanno riempito i principali uffici di Stato erano ministri meritevoli, esperti e abili. Ma oh! quanto accecati tali Scrittori & tali Lettori devono essere al vero Merito, al Merito disprezzati, trascurati e diffamati, se possono persistere in tali opinioni quando riflettono che questi Uomini, questi uomini vantati erano tali Scandali per il loro Paese & il loro Sesso da permettere e assistere la loro Regina nel confinare per lo spazio di diciannove anni, una Donna che se le affermazioni di Relationship & Merit non fossero di alcuna utilità , eppure come regina e come una che degnava di riposta fiducia in lei, aveva tutte le ragioni per aspettarsi Assistenza & protezione; e a lungo nel permettere a Elisabetta di portare questa donna amabile in una morte prematura, immeritata e scandalosa. Qualcuno può se riflette, ma per un momento su questa macchia, questa macchia sempre duratura sulla loro Comprensione & il loro Personaggio, permettere qualsiasi lode a Lord Burleigh o Sir Francis Walsingham? Oh! che cosa deve essere questa principessa ammaliante il cui unico amico era allora il Duca di Norfolk, e i cui unici sono ora il signor Whitaker, la signora Lefroy, la signora Knight & me, che è stata abbandonata da suo Figlio, confinata da suo cugino, abusata, rimproverata e diffamato da tutti, ciò che non deve aver sofferto la sua mente più nobile quando è stata informata che Elisabetta aveva dato ordini per la sua morte! Eppure lei lo portava con una forza d'animo più incrollabile, fermo nella sua mente, e Costante nella sua religione; e si preparò ad affrontare il crudele destino a cui era condannata, con una magnanimità che poteva da sola procedere dall'innocenza cosciente.Eppure potevi lettori credere che alcuni protestanti incalliti e zelante l'abbiano addirittura abusata per quella fermezza nella religione cattolica che rifletteva su di lei tanto credito? Ma questa è una prova lampanti delle loro anime strette e dei giudizi pregiudizi che la accusano. Fu giustiziata nella Grande Sala del Castello di Fotheringay (luogo sacro!) mercoledì 8 febbraio - 1586 - all'eterno rimprovero di Elisabetta, dei suoi ministri e dell'Inghilterra in generale. Potrebbe non essere necessario prima che concluda del tutto il mio resoconto di questa sfortunata regina, osservare che era stata accusata di diversi crimini durante il suo regno in Scozia, di cui ora assicuro più seriamente al mio lettore che era del tutto innocente; non essendo mai stata colpevole di nient'altro che Imprudencies in cui è stata tradita dall'apertura del suo Cuore, della sua Giovinezza e della sua Educazione. Avendo confido che con questa assicurazione sia stato completamente tolto ogni Sospetto e ogni dubbio che potesse essere sorto nella mente del Lettore, da ciò che altri Storici hanno scritto di lei, procederò a menzionare gli eventi rimanenti che hanno segnato il regno di Elisabetta. Fu in questo periodo che Sir Francis Drake, il primo navigatore inglese che navigò per il mondo, visse, per essere l'ornamento del suo Country & la sua professione. Eppure grande com'era, e giustamente celebrato come Marinaio, non posso fare a meno di prevedere che sarà eguagliato in questo o nel prossimo Secolo da uno che ora ma giovane, promette già di rispondere a tutte le ardenti e sanguinari aspettative dei suoi Relations & Freinds, tra i quali posso classificare l'amabile Signora a cui è dedicata quest'opera, e il mio Sé non meno amabile. Anche se di una professione diversa, e splendente in una diversa sfera della Vita, ma altrettanto evidente nel personaggio di un conte, come Drake era in quello di un marinaio, era Robert Devereux Lord Essex. Questo sfortunato giovane non era diverso in Carattere da quello altrettanto sfortunato Frederic Delamere. La similitudine può essere portata ancora più lontano, ed Elisabetta il tormento dell'Essex può essere paragonato all'Emmeline di Delamere. Sarebbe infinito raccontare le disgrazie di questo nobile e galante Conte. È sufficiente dire che è stato decapitato il 25 febbraio, dopo essere stato Lord Leuitenant d'Irlanda, dopo aver battato la mano sulla sua Spada e dopo aver eseguito molti altri servizi al suo Paese. Elisabetta non sopravvisse a lungo alla sua perdita, e morì così miserabile che se non fosse una ferita alla memoria di Maria dovrei pietà di lei.

Giacomo I

Anche se questo Re aveva alcuni difetti, tra i quali e come il più importante, era il suo permettere la morte di sua Madre, ma nel complesso considerato non posso fare a meno di piacergli. Sposò Anna di Danimarca ed ebbe diversi figli; fortunatamente per lui suo figlio maggiore, il principe Enrico, morì davanti a suo Padre o avrebbe potuto provare i mali che colpì il suo sfortunato fratello. Poiché io stesso sono parziale alla religione cattolica romana, è con infinito rammarico che sono obbligato a incolpare il comportamento di qualsiasi membro di essa; ma essendo la verità penso molto scusabile in uno storico, sono necessario dire che in questo regno i cattolici romani d'Inghilterra non si comportavano come gentiluomini per i protestanti. Il loro comportamento nei confronti della famiglia reale e di entrambe le Camere del Parlamento potrebbe essere giustamente considerato da loro molto incivile, e persino Sir Henry Percy tho' certamente l'uomo più allevato del partito, non aveva nessuna di quella cortesia generale che è così universalmente piacevole, poiché le sue attenzioni erano interamente limitate a Lord Mounteagle. Sir Walter Raleigh fiorì in questo e nel regno precedente, ed è di molte persone tenute in grande venerazione e rispetto - Ma poiché era nemico del nobile Essex, non ho nulla da dire in lode a lui, e devo indirizzare tutti coloro che potrebbero voler conoscere i particolari della sua vita, al gioco del critico del signor Sheridan, dove troveranno molti aneddoti interessanti oltre a lui come al suo amico Sir Christopher Hatton. — Sua Maestà era di quell'amabile disposizione che inclina a Freindship, e in questi punti era posseduta da una penetrazione più acuta in Discovering Merit rispetto a molte altre persone. Una volta ho sentito un eccellente sharade su un tappeto, di cui ora mi ricorda l'argomento, e poiché penso che possa permettersi ai miei lettori un po ' di divertimento per scoprirlo, mi prendo la libertà di presentarglielo. Sharade Il mio primo è quello che il mio secondo è stato a Re Giacomo il 1°, e tu batti su tutto il mio. I principali favoriti di Sua Maestà furono Car, che in seguito fu creata Conte di Somerset e il cui nome potrebbe forse avere una parte nel citato Sharade, & George Villiers in seguito Duca di Buckingham. Alla morte di Sua Maestà gli successe il figlio Carlo.

Carlo I

Questo amabile monarca sembra nato per aver subito disgrazie pari a quelle della sua adorabile nonna; Disgrazie che non poteva meritare visto che era il suo discendente. Certamente non ci furono mai così tanti personaggi detestabili contemporaneamente in Inghilterra come in questo periodo della sua Storia; Gli uomini amabili non sono mai stati così rari. Il numero di loro in tutto il Regno ammontava solo a cinque, oltre agli abitanti di Oxford che furono sempre fedeli al loro Re e fedeli ai suoi interessi. I nomi di questi nobili cinque che non hanno mai dimenticato il dovere del Soggetto, o hanno deviato dal loro attaccamento a Sua Maestà, erano i seguenti - Il Re stesso, sempre risoluto nel proprio sostegno - Arcivescovo Laud, Conte di Strafford, Visconte Faulkland, & Duca di Ormond, che erano poco meno faticosi o zelanti nella causa. Mentre i Cattivi dell'epoca avrebbero fatto un elenco troppo lungo per essere scritto o letto; Mi accontenterò quindi di menzionare i capi della Banda. Cromwell, Fairfax, Hampden e Pym possono essere considerati i Causatori originali di tutti i disordini, le angosce e le guerre civili in cui l'Inghilterra fu coinvolta per molti anni. In questo regno come in quello di Elisabetta, nonostante il mio attaccamento allo scozzese, sono obbligato a considerarli ugualmente colpevoli della generalità degli inglesi, poiché hanno osato pensare in modo diverso dal loro sovrano, a dimenticare l'Adorazione che come Stuarts era loro dovere pagarli, ribellarsi contro, detronizzare e imprigionare la sfortunata Maria; opporsi, ingannare e vendere il non meno sfortunato Carlo. Gli eventi del regno di questo monarca sono troppo numerosi per la mia penna, e il recital di qualsiasi evento (tranne quello che faccio io stesso) non mi interessa; la mia ragione principale per intraprendere la storia d'Inghilterra è di provare l'innocenza della regina di Scozia, cosa che mi lusingo di aver fatto in modo efficace, e di abusare di Elisabetta, sebbene temo di non essere stato all'altezza nell'ultima parte del mio Schema. -. Poiché quindi non è mia intenzione dare alcun particolare conto delle angosce in cui questo Re è stato coinvolto a causa della cattiva condotta e della crudeltà del suo Parlamento, mi accontenterò di vendicarlo dal rimprovero del governo arbitrario e tirannico con cui ha spesso stato accusato. Questo, credo, non è difficile da fare, perché con un argomento sono certo di soddisfare ogni persona sensibile e ben disposta le cui opinioni sono state adeguatamente guidate da una buona educazione - e questo argomento è che era uno Stuart. Finis Sabato novembre: 26. 1791
Questo lavoro è una parodia di Oliver GoldsmithUna storia d'Inghilterra, richiedeva la lettura degli scolari di inglese ovunque, compresi i giovani Austens. Ciò che lo rende straordinario è che è stato scritto da uno così giovane. Jane aveva solo 15 anni quando lo scrisse. I ritratti, disegnati da Cassandra, somigliano più ai membri della famiglia che ai re che dovrebbero ritrarre. Secondo la British Library,La "Storia dell'Inghilterra" di Jane Austen è considerata una delle opere giovanili più precoci e coinvolgenti mai prodotte da una figura letteraria di spicco. Scritto nel 1791, il manoscritto è illustrato con deliziosi ritratti a medaglione di monarchi dipinti dalla sorella di Jane Cassandra. Dall'età di 12 anni, Jane trascorreva più del suo tempo libero nella composizione letteraria che nello studio serio. Ha conservato 26 elementi della juvenilia, databili dal 1787 circa all'inizio del 1793, e successivamente li ha copiati in tre taccuini intitolati Volume primo, volume secondo e volume terzo. La "Storia dell'Inghilterra" appare nel volume secondo.