Jane Austen ha trovato l'amore a Lyme?

Jane Austen ha trovato l'amore a Lyme?

Lyme Regis, di Michael Hutton

La signorina Austen fa una figura allettante. È tenuta lontana da noi per circa due secoli e dalle braccia protettive della sua amata sorella e la più cara amica Cassandra che, notoriamente, ha bruciato e censurato gran parte della sua corrispondenza privata. Quindi, c'è molto della sua vita troppo breve che rimane un mistero, che senza dubbio si aggiunge alla fame di informazioni.

Non ci si può quindi meravigliare che quasi tutte le informazioni sulla vita privata di Jane Austen vengano distorte e girate più e più volte per vedere quale indizio di verità potrebbe eventualmente cadere. Poiché la signora in questione ha scritto alcune delle più grandi storie d'amore in lingua inglese, potrebbe essere considerato abbastanza naturale che una delle aree della sua vita privata che le persone sarebbero più interessate a scoprire è la sua vita amorosa.

In superficie, sembra che ci sia molto poco da dire su questo argomento. A parte quello che sembra essere stato un breve flirt con una giovane studentessa di giurisprudenza irlandese quando Jane aveva vent'anni, c'è ben poco altro che possa suggerire una storia d'amore. Alcuni anni dopo ricevette brevemente le attenzioni di un giovane Rev. Samuel Blackall. Le è stato proposto una volta da a Il signor Harris Bigg Wither ed è stato fidanzato per una notte prima di romperlo. Sembra che non fosse interessata né a Blackall né a Bigg Wither e nessun'altra storia d'amore sostanziale sembra aver avuto luogo; tranne uno.

Dopo che Jane, sua sorella ei loro genitori lasciarono la canonica di Steventon nel 1801 e si trasferirono a Bath, trascorsero alcune vacanze al mare nel sud-ovest dell'Inghilterra. Almeno una di queste vacanze era nella città di mare di Lyme Regis. Qui, presumibilmente rimasero in quelle che Austen descrisse come sistemazioni 'sporche' e 'scomode' affittate loro da un padrone di casa che era spesso irragionevole da trattare, ma è stato anche ipotizzato che fosse qui che si dice che Jane abbia incontrato un giovane uomo che ha suscitato il suo interesse. Era sua sorella Cassandra, che in seguito raccontò questa storia alla nipote, Caroline Austen. Le due sorelle apparentemente erano state lì insieme ed entrambe avevano conosciuto un giovane non identificato. Si dice che Cassandra abbia parlato di questo giovane gentiluomo in termini alti. A quanto pare, ha chiesto se sarebbero potuti tornare l'anno successivo e stavano tutti programmando di incontrarsi di nuovo. Prima di quel momento, però, la triste notizia della prematura scomparsa del giovane giunse alle due sorelle e così finì il potenziale di quella storia d'amore.

Questa è la storia, raccontata nei suoi tratti più ampi e, purtroppo per noi, nei suoi maggiori dettagli. Da qui, i dettagli sembrano essere ampiamente in disaccordo, sia dai membri interessati del pubblico che dalla stessa famiglia di Jane. Ci sono quelli che credono che questa persona misteriosa fosse il sacerdote Samuel Blackall verso il quale Jane aveva precedentemente espresso indifferenza. Un'altra delle nipoti di Jane Austen, Catherine Hubback, sembra aver creduto probabilmente scrivendo che Jane e Cassandra lo incontrarono in "un luogo di abbeveraggio". Altri credono che fosse un medico il cui fratello era un sacerdote. Inoltre, c'è chi dice che entrambe le sorelle fossero innamorate di quest'uomo misterioso e che ciò abbia causato una spaccatura tra loro.

Tre persone sedute sulla spiaggia di ciottoli di Lyme Regis

Spiaggia a Lyme Regis, di Nick Fewings

Questi speculatori indicano versi di poesia scritti da Austen come prove di ciò. Alcuni sono certi che la storia d'amore sia avvenuta a Lyme Regis. Altri credono che fosse da qualche parte nel Devonshire. C'è chi crede che Jane Austen si sia addirittura fidanzata con questo signore. Non sembra esserci fine alle speculazioni.

Quello che Caroline Austen ha detto che Cassandra le ha detto in proposito è che credeva che questo giovane, chiunque fosse, era davvero innamorato di sua sorella e che credeva che Jane avrebbe probabilmente ricambiato il suo affetto. Tuttavia, per quanto l'idea possa essere attraente, non ci sono prove che ci fossero tali sentimenti tra loro, che un tale incontro sia avvenuto, che il giovane sia morto o che sia mai esistito. Sebbene possa esserci del vero nella storia, non ci sono nomi, date o luoghi da individuare o affermare come fatti. Semplicemente non lo sappiamo, poiché non abbiamo prove reali da dimostrare. Quello che abbiamo, tuttavia, è qualcosa di altrettanto emozionante. È un'altra storia d'amore, con scene in riva al mare nella città di Lyme Regis, e questa volta abbiamo un lieto fine pienamente realizzato. Nel romanzo Persuasione, Jane Austen scrive affettuosamente la vista del mare. Mentre un gruppo di personaggi del romanzo viaggia per la prima volta a Lyme, Austen fa questa osservazione.

 

"La festa da Uppercross (...) si attarda solo, poiché tutti devono soffermarsi e guardare un primo ritorno al mare, chi mai meriterebbe di guardarlo." (Cap. 11)

Persuasione

Austen ha anche mostrato alla sua eroina Anne Elliott affetto per il luogo di Lyme e il desiderio di vederlo di nuovo.

"C'è una vera bellezza a Lyme, e in breve (...) nel complesso le mie impressioni del luogo sono molto piacevoli." (Cap. 20)

dice al capitano Wentworth.

Se facciamo congetture tali da allineare I sentimenti di Jane Austen con quelli che attribuisce al personaggio di Anne, possiamo credere che Jane stessa nutrisse un persistente affetto per il luogo e che questo fosse il motivo per cui lo utilizzava come ambientazione per il suo romanzo. Che questa passione derivi dal ricordo di un attaccamento romantico o semplicemente dall'apprezzamento per la bellezza paesaggistica di una vacanza al mare, può essere lasciato all'immaginazione. Se il romanzo di Persuasione fosse esso stesso originariamente ispirato al luogo di Lyme, potrebbe semplicemente essere un'altra speculazione romantica. Le scene autunnali del romanzo, così come il fatto che si dice che Jane abbia visitato Lyme con la sua famiglia in una stagione autunnale, potrebbero aggiungere benzina a quel particolare incendio. Qualunque sia il racconto romantico della vita reale possa o meno aver interpretato Lyme, possiamo amare quello letterario che lo ha fatto, che è un lavoro di immaginazione allettante quanto qualsiasi teoria di storie d'amore là fuori.

Anna-Christina Rod Østergaard è una studentessa universitaria di 26 anni, attualmente studia per un master in inglese e filosofia presso l'Università di Aalborg in Danimarca. Lei rLegge ogni romanzo della Austen almeno una volta all'anno e raramente legge un libro che abbia meno di un secolo. È un'amante della storia, della letteratura, del folklore, delle fiabe e, ovviamente, di Jane Austen. Se anche tu, come Anna-Christina, vorresti dare un contributo al blog di Jane Austen, leggi le nostre istruzioni su come Invia un blog

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati