Dal classico al romantico: cambiamenti nella silhouette Regency

La silhouette Regency ha subito alcuni cambiamenti ...

Mercoledì. - La signora Mussell ha preso il mio vestito e cercherò di spiegare quali sono le sue intenzioni. Deve essere un abito rotondo, con una giacca e un abito sul davanti, come Cath. Bigg's, da aprire a lato. La giacca è tutt'uno con il corpo e arriva fino ai buchi delle tasche - circa mezzo quarto di metro di profondità, suppongo, tutto intorno, tagliati dritti agli angoli con un ampio orlo. Nessuna pienezza appare né nel corpo né nel lembo; la parte posteriore è abbastanza semplice in questa forma [forma a clessidra], e le parti ugualmente così. La parte anteriore è inclinata intorno al petto e tirata verso l'interno, e deve esserci un volant dello stesso da indossare ogni tanto quando tutti i fazzoletti sono sporchi - quale balza dovere ricaderci. Deve mettere due larghezze e mezzo nella coda, e niente spacchi - i gores non sono così usurati come erano. Non c'è niente di nuovo nelle maniche: devono essere semplici, con una pienezza delle stesse che cade e si raccoglie sotto, proprio come alcune di Martha, o forse un po 'più lunghe. Basso nella parte posteriore dietro e una cintura dello stesso. Non riesco a pensare a niente di più, anche se ho paura di non essere abbastanza particolare. Jane Austen a Cassandra il 5 maggio 1801
  La popolarità dell'abito regency a vita alta è dovuta sia all'influenza francese nella moda che alla rabbia neoclassica che ha investito l'Europa durante il XVIII secolo. Si dice che Maria Antonietta abbia ispirato l'abito rotondo del 1790, che è essenzialmente un vestito e una veste uniti insieme e legati sul davanti. Successivamente, Josephine Bonaparte, che regnava suprema nella sua posizione di icona della moda, ha influenzato l'abito chemise sottile, a vita alta e sottile di ragnatela dei primi anni del XIX secolo. L'abito rotondo, un precursore dell'abito impero, aveva una silhouette morbida e rotonda, con arricciature complete e uno strascico, e maniche dritte al gomito. Questi abiti erano in netto contrasto con gli abiti di seta rigida, broccata o rigida del periodo rococò. Lo strascico dell'abito rotondo, che era comune per un breve periodo per il giorno e durava fino al 1805-06 per la sera, sarebbe stato appuntato per il ballo, come fecero Katherine e Isabella l'una per l'altra nel L'abbazia di Northanger. Bisogna chiedersi quanto fossero pratici questi lunghi vestiti di mussola bianca con i loro strascichi in Inghilterra, un paese rinomato per il clima umido e le strade fangose. In Inghilterra, in particolare, gli abiti da giorno erano più modesti dei loro omologhi serali. Alcune immagini francesi ritraggono giovani donne che indossano abiti da giorno con scollature profonde, ma questo non era generalmente il caso, ed è un punto che i costumisti cinematografici spesso mancano. Fino al 1810, un fichu o chemisette riempiva la scollatura. All'inizio, i ricami su orli e bordi erano influenzati dai modelli greci classici. Dopo il ritorno di Napoleone dall'Egitto nel 1804, i motivi decorativi iniziarono a riflettere anche un'influenza orientale. Intorno al 1808, i morbidi abiti arricciati lasciarono il posto a una silhouette Regency più snella ed elegante. Cominciarono ad apparire corpetti con pince e gli orli iniziarono a salire. Maniche lunghe e scollature alte venivano indossate durante il giorno, mentre maniche corte e scollature scoperte erano riservate agli abiti da sera. Le maniche erano gonfie e arricciate, ma la silhouette generale è rimasta liscia, con le spalle strette. La forma del corsetto è cambiata per riflettere lo stile più ampio, drappeggiato e più corto. A causa della guerra tra Inghilterra e Francia e delle restrizioni ai viaggi nel continente, i modelli di abiti inglesi iniziarono ad assumere un carattere proprio, con il venir meno dell'influenza francese. Tra il 1808 e il 1814, il girovita inglese si allungò e le decorazioni furono influenzate dal movimento romantico e dalla cultura britannica. I vestiti iniziarono a mostrare decorazioni che riecheggiavano i periodi gotico, rinascimentale, Tudor ed elisabettiano. Orli arruffati, punti in pizzo Van Dyke, file di pieghe su orli e corpetti e maniche a sbuffo tagliate hanno fatto la loro comparsa. La lunghezza dell'abito era sollevata da terra, in modo che le delicate pantofole da bambino diventassero abbastanza visibili. Dopo il trattato di pace del 1814, i visitatori inglesi in Francia iniziarono a rendersi conto esattamente di quanto la moda britannica si fosse separata dalla sua controparte francese. La vita parigina era rimasta più alta e gli orli della gonna erano più larghi e rifiniti con decorazioni imbottite, risultando in un aspetto a forma di cono. La moda inglese si riallinea rapidamente con quella francese e la silhouette cambia ancora una volta. Gli abiti ora vantavano maniche lunghe, collo alto e vita molto alta.La semplice silhouette classica è stata sostituita da un look più pignolo. Le balze apparivano ovunque, su orli, maniche, corpetti e persino cuffie. Nel 1816-1817, il punto vita cadeva appena sotto il seno di una donna e non poteva salire più in alto. C'era solo un modo in cui i girovita potevano andare e nel 1818 iniziarono a diminuire di circa un pollice all'anno. Nel 1820 le semplici linee classiche dell'abito chemise erano scomparse e lasciavano completamente il posto a una silhouette più rigida e più ampia con un orlo piuttosto corto. Nuovi corsetti sono stati progettati per adattarsi alla vita più lunga. Sorprendentemente, l'Anglomania ha colpito la Francia ei francesi hanno iniziato a copiare la moda inglese. Le file di volant, pieghe, applicazioni e decorazioni imbottite in crine di cavallo irrigidivano la gonna in una forma conica, creando una silhouette gonfia. Grandi cappelli sono stati indossati per controbilanciare le spalle larghe, proprio come i grandi capelli hanno bilanciato le spalline larghe durante gli anni '80. Nel 1825 la vita aveva raggiunto la linea di cintura naturale di una donna nei piatti di moda, ma secondo le prove nei musei, ci sarebbero voluti altri cinque anni prima che questa moda raggiungesse il grande pubblico. Apparvero le maniche di agnello (maniche gigot) e le decorazioni dei vestiti divennero intricate e teatrali. Nel 1820 le linee di base erano quasi sommerse dagli ornamenti. Il passato romantico custodiva un tesoro di idee per adornare il costume di una donna. Dal XVI al XVII secolo arrivarono sbuffi squarciati e la rinascita della gorgiera spagnola. colletti e polsini sviluppavano punti alla Van Dyke e le maniche potevano essere alla Babrielle (dal nome di Garielle d'Estrees, amante di Enrico IV di Francia). Le gonne erano addobbate con rose o rese più svasate con rotoli di crokscrew ... La fantasia ora sembrava senza limiti. (Piatti per costumi di Ackermann, Stella Blum, pagina vi) Maggiori informazioni sulle tendenze della moda regency nei link sottostanti: Kathy Decker's Stile Regency, anno dopo anno Regency Costume Companion di Jessamyn La pagina della moda Regency 1800-1820: miniature Piatti per costumi di Ackermann Abito aperto Regency: 1795 Stampe di moda: abiti da passeggio, 1806-1810 Link del museo alle immagini dei vestiti Due abiti, 1810, francese
Vic Sanborn supervisiona due blog: Jane Austen's World e Jane Austen Today. Prima del 2006 adorava semplicemente Jane Austen e leggeva fedelmente Orgoglio e pregiudizio ogni anno. In questi giorni, è immersa nella lettura e nella scrittura della vita dell'autore e dell'era Regency. Co-fondatrice del suo gruppo di libri locale (e molto piccolo), Janeites on the James, ha iniziato i suoi blog come un modo per condividere le sue ricerche sull'era Regency per il suo romanzo, che si trova inedito su uno scaffale polveroso. Nella sua vita lavorativa, Vic fornisce risorse e sviluppo professionale per insegnanti e amministratori dei programmi di alfabetizzazione e istruzione per adulti della Virginia. Questo articolo è stato scritto per Jane Austen’s World ed è qui utilizzato con il permesso.

2 commentare

Visa
[url=http://www.gjjt2892bi35am4gr2v45y97o8k3l8w1s.org/]uspejqejod[/url]
spejqejod http://www.gjjt2892bi35am4gr2v45y97o8k3l8w1s.org/
aspejqejod

spejqejod aprile 10, 2021

Hi, I was just wondering how I would reference a quote from your works, I can’t find an author so maybe the site,

kind regards,
Eleanor

EleanorH24 luglio 26, 2020

Lascia un commento