website James Stanier Clarke: Bibliotecario del Principe di Galles - Jane Austen articles and blog Salta al contenuto

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Articolo: James Stanier Clarke: bibliotecario del Principe di Galles

James Stanier Clarke: Librarian to the Prince of Wales - JaneAusten.co.uk

James Stanier Clarke: bibliotecario del Principe di Galles

"Sono abbastanza onorato dal tuo pensiero che me in grado di disegnare un tale sacerdote mentre hai dato lo schizzo di ... ma ti assicuro che lo sono non. La parte comica del personaggio a cui potrei essere uguale, ma non il bene, l'entusiasta, il letterario. La conversazione di tale uomo deve essere su tema della scienza e della filosofia, di cui non so nulla; O ogni occasionalmente deve essere abbondante in allusioni e citazioni che una donna che, come me, conosce solo la sua lingua madre e ha letto molto poco in questo, sarebbe totalmente senza il potere di dare. Un'educazione classica, o in ogni caso una conoscenza molto estesa con la letteratura inglese, antica e moderna, mi sembra abbastanza indispensabile per la persona che renderebbe giustizia al tuo sacerdote; E penso che potrei vantarmi di essere, con tutte le possibili vanità, la femmina più non appresa e mal informata che ha mai osato essere un'autore ".

-Jane Austen a James Stanier Clarke, 11 dicembre 1815

James Stanier Clarke, cappellano e bibliotecario del Principe di Galles, è una figura con connessioni con Austen che è rimasto relativamente inesplorato. Nato a Minorca nel 1765, James Stanier Clarke completò la sua prima educazione nell'Inghilterra meridionale e si immatricolate dal St John's College di Cambridge nel 1784. Clarke prese gli ordini santi nel 1790 e nel 1795, era entrato nella Royal Navy come cappellano. Come cappellano navale a bordo di H.M.S. Impetueux, Clarke è stato introdotto da John Willet Payne a George, il principe di Galles. Verso la fine del suo servizio, George nominò Clarke come il suo cappellano e bibliotecario domestico, THus che inizia la sua associazione con la famiglia reale.

Poco dopo la sua nomina come cappellano reale nel 1799, Clarke fondò la cronaca navale con John MacArthur, segretario dell'ammiraglio Lord Hood. Era passato meno di un anno dalla sconfitta di Nelson per la flotta francese nella battaglia del Nilo e con il destino dell'Inghilterra ancora nelle mani della Royal Navy, l'interesse pubblico era ai massimi tutti i tempi. Sia Clarke che MacArthur erano ben situati per sviluppare i loro contatti. La rivista, che presentava informazioni aggiornate sulla Marina e sugli articoli sulla storia marittima, è stato un grande successo. Il loro editore, Bunney e Gold, specializzato in libri nautici e iniziò quella che sarebbe diventata una pubblicazione mensile per i prossimi vent'anni.

-

Accanto ai suoi doveri di bibliotecario e cappellano, Clarke ha trovato il tempo di scrivere e nel 1803, ha pubblicato Il progresso della scoperta marittima. Questo è stato seguito da La vita dell'ammiraglio Signore Nelson, pubblicato nel 1809 e coauto con MacArthur. Nel 1815, Jane Austen stava con suo fratello Henry Austen a Londra, curando i dettagli della pubblicazione del suo quarto libro, Emma. Ad un certo punto durante la sua visita, Henry Austen si ammalò gravemente. Fu curato da un medico della società che aspettava anche la famiglia reale. Ad un certo punto, il medico ha scoperto che la sorella in attesa del suo paziente non era altro che l'autore anonimo dietro uno dei romanzi preferiti del Principe del Galles, Orgoglio e pregiudizio. Dopo aver portato la notizia alla famiglia reale a Carlton House, Jane ha ricevuto l'ormai famoso invito dal segretario del Principe per visitare la casa e le biblioteche. Assicurò da Clarke che avrebbe ricevuto ogni possibile attenzione, Jane visitò Carlton House il 13 novembre 1815.

Nessun record noto di questa visita è sopravvissuto, ma il tour è stato l'inizio di una corrispondenza tra Clarke e Austen. Esisteva un'amicizia riconosciuta tra i due, anche se Clarke sembra aver sottovalutato Jane, scrisse che lei 'Conosce solo la sua lingua madre "e" ha letto molto poco ". Da parte sua, secondo quanto riferito Jane "ha scoperto che il signor Clarke non solo un gentiluomo molto cortese, ma anche un ammiratore molto caldo dei suoi talenti".* Quanto è stata benvenuta quella calda ammirazione, è stato dimostrato discutibile. Austen era noto per essere un sostenitore della moglie estranea del principe, Caroline di Brunswick, dichiarando nel 1813: "La sosterrò il più a lungo possibile, perché è una donna e perché odio suo marito". Quando la sua visita a Carlton fu seguita da un suggerimento di dedicare il suo prossimo lavoro al Principe, fu senza dubbio in qualche modo sgomenta. Un tale marchio di favore reale non doveva essere licenziato, ma l'onore di dedicare il suo romanzo a un uomo che sembra non aver ammirato molto, deve essere sembrato provare.

La conseguente corrispondenza tra Clarke e Austen mostra il desiderio di Austen di chiarire i requisiti di questo favore. Clarke non perse tempo nell'offrire le sue assicurazioni che il Principe era onorato per la possibilità di avere il lavoro dedicato a lui, ma anche nel fornire i propri suggerimenti per il suo lavoro. Per un autore che ha cercato di mantenere la sua privacy, tali intrusioni nel suo lavoro devono essere state frustranti. Tuttavia, Austen lo portava con un tipico buon umorismo, ritirandosi nel suo precedente stile di parodia autoregnante, sia nelle sue risposte ai suoi suggerimenti sia quando incorpora questi suggerimenti nel suo umoristico Piano di un romanzo. La difficoltà di Austen con la dedizione e i dettagli di organizzare un'edizione appositamente rilegata del romanzo da presentare a Sua Altezza le portarono in contatto sempre crescente con il suo editore, John Murray, che le diede un ampio consiglio, le prestò in gran parte e contribuì notevolmente a La sua "convenienza e divertimento".

L'ultima lettera di James Stanier Clarke di Austen è datata 1816 e nel 1834, morì all'età di 68 anni. Tali potrebbero essere gli unici dettagli noti della sua vita, se non fosse per il raro amante dei libri Richard Wheeler. Nel 1955, Wheeler trovò un volume sottile in un negozio di antiquariato. Stampato sulla colonna vertebrale c'erano le iniziali J.S.C e le parole "Sacred to Friendship". All'apertura della copertina, Wheeler ha trovato oltre cento versi, disegni, acquerelli e autografi da celebrità note come William Cowper, i romanzieri Charlotte Smith e Anna Seward e il pittore George Romney. Mentre molti dei disegni sono copie di famose opere d'arte, c'erano tra cui acquerelli di due donne senza nome. Wheeler ha arruolato la Galleria Tate per aiuto nell'identificare le due donne.

Il primo fu facilmente riconoscibile come Principessa Caroline di Brunswick. Dato che Clarke era noto intimo della famiglia, non sorprende che questo ritratto sopravviva tra il suo lavoro. Ciò che dimostra è che era un maestro miniaturista, creando immagini che sono rappresentazioni chiare, oltre cento anni dopo essere stato dipinto. Il secondo ritratto è quella che potrebbe essere la scoperta più eccitante del libro. Wheeler è ora convinto che l'immagine, che interpreta una donna in mussola bianca e datata 1815, sia senza dubbio Jane Austen. Il ritratto non è verificato dalla National Portrait Gallery, che rivendica la proprietà dell'unica somiglianza autenticata di Jane Austen, dipinta da sua sorella Cassandra. Wheeler ha studiato la sua foto dai fisionomisti, che identificano la baby -sitter nello schizzo di Cassandra come la stessa persona che appare nell'acquerello di Clarke.

Ha anche perlustrato le lettere di Jane Austen che cercano di verificare l'abbigliamento indossato nel ritratto. Visibile sotto lo scialle di soggetti c'è un abito bianco a maniche lunghe con rivestimento nero. Il 9 marzo 1814, Jane Austen scrisse da Londra a Cassandra: "Indosso l'abito di garza oggi, maniche lunghe e tutto ... e [ho] un nastro di raso nero in tretto intorno alla cima." Certamente l'abito è elegante, ma qualcuno non sarebbe onorato con un tour privato della residenza del Principe indossare il suo abito molto raffinato? È possibile che abbiamo davvero un record della visita di Carlton House di Jane Austen? Potremmo non sapere mai, ma gli indizi sono allettanti.  

Ti è piaciuto questo articolo? Se non vuoi perdere un battito quando si tratta di Jane Austen, assicurati di essere iscritto al Newsletter Jane Austen per aggiornamenti esclusivi e sconti da Il nostro negozio di articoli da regalo online.

Commenta

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Per saperne di più

D'Arcy Wentworth: Heroic Inspiration? - JaneAusten.co.uk
D'Arcy Wentworth

D'Arcy Wentworth: ispirazione eroica?

La zia di Jane Austen era una volta a rischio di trasporto a Botany Bay per taccheggio. È poi piccante che Austen ha nominato due dei suoi principali personaggi maschili Fitzwilliam Darcy (Orgogli...

Per saperne di più
The Patronesses of Almack's: The Arbiters of London Respectability - JaneAusten.co.uk
Almack's Assembly Rooms

Le Patronesse di Almack: The Arbiters of London Respectability

The Patronesses of Almack's: The Arbiters of London Rispettabilità Le sale assembly di Almack erano governate da un comitato selezionato delle più influenti ed esclusive donne della tonnellata, con...

Per saperne di più