Mobili alla moda: il tavolo della biblioteca

"Com'è piacevole passare una serata in questo modo! Dichiaro dopotutto che non c'è divertimento come leggere! Quanto prima ci si stanca di qualcosa che di un libro! - Quando avrò una casa mia, lo farò essere infelice se non ho un'eccellente biblioteca. '' -Orgoglio e pregiudizio
Deposito delle arti di Ackermann era un periodico britannico illustrato pubblicato dal 1809 al 1829 da Rudolph Ackermann. Sebbene comunemente chiamato Deposito di Ackermann, o, semplicemente Ackerman's, il titolo formale della rivista era Deposito di arti, letteratura, commercio, manufatti, mode e politica, e lo fece, in effetti coprì tutti questi campi. Ai suoi tempi, ebbe una grande influenza sul gusto inglese nella moda, nell'architettura e nella letteratura. Molti dei piatti di moda inglesi che rimangono dell'era Regency provengono da Ackermann e mentre un vasto assortimento di argomenti è stato trattato in ogni numero, sono stati evidenziati anche i mobili fassionabili. Il seguente tavolo della biblioteca, dal numero di gennaio 1814, è suggerito come il pezzo perfetto per case più piccole e appartamenti di città. Jane Austen trascorse del tempo a Londra nel 1814, con suo fratello Henry (sua moglie, Eliza, era morta l'anno precedente) Forse scrisse parti del suo prossimo romanzo, Emma (1815) a una scrivania come questa, mentre si trovava a casa sua in via Henrietta. tavolo della biblioteca
Il tavolo da biblioteca casto ed elegante rappresentato nell'annessa incisione, è di forma comoda e di modeste dimensioni, ed è quindi adatto ad un appartamento di piccole dimensioni: allo stesso tempo esibisce quell'ampiezza di parti e la grandezza del design, che la caratterizzano maggiormente articoli di arredamento moderno, e conferiscono una dignità fino ad allora sconosciuta. La rientranza sottostante lo rende anche estremamente comodo per uno scrittoio, cosa che non era il caso dei tavoli da biblioteca precedentemente costruiti. La sedia è progettata con la stessa attenzione all'eleganza e alla praticità e realizzata per corrispondere. Entrambi possono essere forgiati in mogano, con anelli e ornamenti in bronzo; i ripiani del tavolo con divisorio, in modo da ammettere o una fila di fogli e ottavo, o due file di quatros. -Ackermann's Repository of Arts and Literature, gennaio 1814
 

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati