Orgoglio e pregiudizio: 1940

"Cinque affascinanti sorelle nella caccia all'uomo più allegra e allegra che abbia mai catturato uno scapolo sbalordito! Ragazze! Prendi una lezione da questi cacciatori di mariti!" Promozione cinematografica MGM Orgoglio e pregiudizio Per decenni l'unico romanzo di Jane Austen disponibile su pellicola, Orgoglio e pregiudizio (MGM, 1940, con Laurence Olivier e Greer Garson), ha ricevuto elogi e critiche denigratorie. È stato accusato di grave negligenza sia nei costumi che nell'ambientazione (anche la sceneggiatura lascia molto a desiderare, poiché molte delle più grandi battute di Jane Austen sono distorte o completamente eliminate) Forse il più grande difetto che questo film ha, però, è non il costume (che è facile trascurare con altri "aggiornamenti" come Senza tracce e I Bennet Boys in giro per il confronto), o la mancanza di scene cruciali, ma piuttosto il colpo di scena deliberato e non necessario di avere Lady Catherine che interpreta volentieri Cupido per Darcy. Scandaloso! Nel suo libro Jane Austen's World, Maggie Smith commenta: "Sebbene uno dei co-sceneggiatori della sceneggiatura fosse Aldous Huxley, questa è molto la versione hollywoodiana di" Quaint Old England ". È significativo che il film sia stato girato proprio nel momento in cui la Gran Bretagna stava vivendo se il sottotesto fosse per suscitare il sostegno per una tradizione inglese in pericolo, o per suggerire che la grandezza del vecchio paese fosse irrimediabilmente nel passato, questo film, una parodia del romanzo, non serviva certo a Jane Austen. Il pubblico del film può essere uscito senza alcuna idea della sottigliezza, profondità e atemporalità della sua arte ". Orgoglio e pregiudizio La leggenda vuole * che il film sia stato suggerito per la prima volta nientemeno che da Harpo Marx! A quanto pare, ha visto una versione teatrale mentre si trovava a Filadelfia (l'adattamento di Helen Jerome che ha giocato a New York City nel 1935 ea Londra l'anno successivo) e ha pensato che sarebbe stato un film meraviglioso. La MGM, che ha prodotto il film, è responsabile dei costumi oltraggiosi. Cercando di incassare Via col vento successo dell'anno precedente (1939) regalarono alle donne gonne a cerchio e enormi maniche a sbuffo. Dopotutto, pensarono, gli abiti Regency erano brutte "camicie da notte bagnate" rispetto alle gonne volanti di Scarlett. Per coronare il tutto, si dice che abbiano considerato Clark Gable e Vivian Leigh per i ruoli principali! Per fortuna ci è stato risparmiato quell'orrore. Questo ovvio cambiamento di moda è il difetto più evidente in un film altrimenti spensierato. È interessante notare, tuttavia, che quando hanno scelto di cambiare il periodo di tempo, ambientando la storia negli anni '30 del XIX secolo, hanno aggiornato anche tutto il resto, comprese le acconciature e il dialogo ("Questa è la migliore notizia da Waterloo ..." ). La MGM degli anni Quaranta non è mai stata una che faceva le cose a metà. Questa attenzione ai dettagli ha portato il plauso della critica quando, nel 1941, Cedric Gibbons e Paul Groesse hanno vinto un Oscar per la migliore direzione artistica e interni per un film in bianco e nero. Solo tre film di Jane Austen hanno ricevuto questo onore. (Nel 1996 Emma Thompson ha vinto un Oscar per la sua sceneggiatura di Sense and Sensibility e nel 1997, Rachel Portman di Emma ha vinto per la migliore musica originale o colonna sonora comica.) Orgoglio e pregiudizio Orgoglio e pregiudizio è un libro difficile da comprimere in 118 minuti. Anche le versioni televisive lo hanno riconosciuto, riservando fino a sei ore per trasmettere il programma. Forse è per questo che, invece del ritmo lento di cui godono le versioni successive, ci sentiamo turbinati in un mondo di ragazze della scuola che ridacchiano e flirtano. Anche se è divertente, è un po 'confuso quando tutti raggiungono le loro conclusioni naturali e felici. Nonostante questo, Pride and Prejudice (P & P0) rimane uno dei preferiti di molte persone, per molti è stata la loro prima introduzione a Jane Austen, per altri è semplicemente un promemoria dei "bei vecchi tempi". Greer Garson nei panni di Elizabeth è calmo e bello; La classica interpretazione di Marsha Hunt di Fluisci delicatamente, dolce afton è da non perdere. * "Jane Austen a Hollywood" a cura di Linda Troost e Sayre Greenfield. Ti è piaciuto questo articolo? Visita il nostro negozio di articoli da regalo e fuggire nel mondo di Jane Austen.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati