Cosmentics georgiano: il volto della bellezza

Un semplice contrasto di questi due ritratti reali, dipinti una generazione a parte, darà una buona idea dei cambiamenti subiti dalla moda mentre si è evoluta dall'eccesso georgiano alla "semplicità" Regency. Gli abiti pieni e le borse laterali lasciarono il posto alle silhouette greche e le acconciature alte e cipriate furono addomesticate con un colore e una forma più naturali. Dove cosmetici e pittura erano la regola del giorno per i reali come Maria Antonietta, tale artificio era disapprovato durante la reggenza. Solo le attrici e un "certo tipo di donna" sarebbero stati visti visibilmente imbrogliati. Si desiderava un aspetto pulito e sano, anche se si poteva sempre beneficiare di un piccolo "aiuto". Le seguenti ricette d'epoca vi daranno un'idea dell'impegno profuso per ottenere un incarnato perfetto con ogni mezzo possibile, spesso con conseguenze velenose o letali!

Talc White e altri sbiancanti per la pelle: "Raccogli i pezzi migliori e più bianchi del talco, che è una specie di pietra ollare, e macinali in un mortaio di ottone riscaldato, e passali attraverso un setaccio di seta o lascialo spolverare attraverso un tessuto di lino denso. In seguito, verserai l'aceto distillato sul polvere in una bottiglia tappata, agitare bene e lasciare riposare per alcune settimane, scuotendola bene alcune volte al giorno. Quindi lasciare che la polvere si depositi e decantare l'aceto. Quindi versare acqua pulita sulla polvere, agitare bene , lasciar riposare e decantare l'acqua - sciacquare così 6-8 volte. Quando è tutto bianco, lasciarlo asciugare, passarlo in un mortaio di agata e riporlo. Se il talco in polvere è troppo lucido, ricottarlo in un crogiolo. " "Tutte le vernici bianche devono essere polverizzate molto finemente, e poi mescolate con il traganto, per il quale si deve usare il tipo di traganto più bianco e migliore che si possa trovare. A tal fine, si prende una quantità arbitraria della vernice bianca bianca, mettendola in una tazza di porcellana pulita e versarvi sopra dell'acqua traganth. L'acqua traganth viene preparata lasciando il traganth ammaccato in ammollo in acqua per una notte e lasciate che si schiarisca lasciandolo sedimentare. " "Quando la polvere bianca è ricoperta di acqua traganth, mescolare bene con un cucchiaio di vetro fino a quando non diventa una pasta densa, e stenderla su un pezzo di carta bianca che è stato cosparso di vernice bianca in precedenza. Separare piccolo ne ricaviamo quantità della grandezza di un pisello, poi asciugatele in un luogo protetto dalla polvere e conservatele in una scatola. Per usarle, fate come segue. Per prima cosa preparate una buona pomade. Ora prendete le palline essiccate di vernice bianca, mettetene un po 'in una piccola ciotola di porcellana, polverizzateli con un cucchiaio di vetro e aggiungete la pomad, e mescolate bene. Quando ne avrete bisogno, spargetene un po' uniformemente sul viso e asciugate l'eccedenza con carta. Questo renderà il viso brillante e gli consentirà di ricevere la vernice rossa. " Rosso spagnolo: "Riempi mezzo chilo del miglior cartamo turco in un sacchetto di lino, immergilo per una notte nell'acqua di fiume, asciugalo e sciacqualo in acqua fresca di fiume finché non esce più colore. Ora metti una nuova pentola sul fuoco con qualche chilo di acqua, lascia bollire e aggiungi un quarto di libbra di cloruro di potassio pulito. Ora togli la pentola dal fuoco, mescola il cartamo e lascialo riposare per un po '. Dopodiché spremi il liquido e filtralo con un panno e mettilo in un bicchiere da zucchero. Ora aggiungi aceto di vino forte fino a quando tutto ha preso un colore rosso e lascia riposare per qualche giorno. Trascorso questo tempo, si deposita una polvere rosso scuro, che asciughi e conservi. consiglio questo rosso, però, perché in primo luogo raramente risulta un bel colore, in secondo luogo la sua natura resinosa ne rende difficoltosa la stesura, in terzo luogo perde facilmente il colore, ed infine è costoso come tanti altri ottimi rossi. " Rosso carminio "Il rosso più bello ed eccellente è il vero carminio che va preparato con molta cura se vuole che risulti bene. Prendete due etti di cochenille in polvere e fatelo bollire per 5 minuti in una pentola di latta pura con 4 maaß acqua distillata o semplicemente acqua piovana. L'acqua deve essere portata a ebollizione prima di aggiungere la cochenille. Ora aggiungi un file dracme di allume romano in polvere, togli la pentola dal fuoco e cola il liquido attraverso un panno in una ciotola di porcellana pulita. Mettetela in un luogo fresco e copritela con carta assorbente. Ora aggiungi 2 gocce di soluzione di stagno ogni due ore, in modo che in tutto vi entrino 16 gocce di soluzione di stagno e lascia riposare per alcuni giorni. Trascorso tale tempo, il carminio si sarà depositato sul fondo e sui lati del vaso. Decantare con cura il liquido chiaro, lasciare asciugare il carminio nel recipiente e spennellarlo su carta liscia con una piuma pulita. Zwo once di cochenille di solito danno due draceni carminio." Lucidalabbra rosso "In una padella di rame pulita mettete mezza libbra di burro fresco e non salato e due once di cera d'api, lasciate sciogliere a fuoco moderato, aggiungete alcune once di uvetta lavata, asciugata e schiacciata, e da uno a tre loth radice di alcanna e lascia sobbollire tutto dolcemente per 10 minuti. Quindi versatelo su un pezzo di lino denso montato e fate defluire il liquido, e quando inizia a raffreddarsi aggiungete un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio amaro forte. Mescola finché non si sarà completamente raffreddato e conservalo in una pentola ben coperta. "
  Fonte della ricetta: Fonte: Johann Bartholomäus Trommdorff. Kallopistria, oder die Kunst der Toilette für die elegante Welt. Erfurt 1805. Ulteriori informazioni sui cosmetici d'epoca e gli equivalenti moderni possono essere trovate sulla pagina di A. Bender, www.marquise.de Ti è piaciuto questo articolo? Sfoglia il nostro Negozio di articoli da regalo Jane Austen per ricette e libri di galateo!