Passi per una carnagione brillante

Le giovani donne dovrebbero prendersi cura di se stesse. - Le giovani donne sono piante delicate. Dovrebbero prendersi cura della loro salute e della loro carnagione. Emma
Jennifer Ehle nel ruolo di Elizabeth Bennet In tutti i romanzi di Jane Austen, la carnagione di una donna, o la sua mancanza, è usata come misura contro di lei per ogni raffinatezza e buona salute. Sia i suoi signori che le sue signore tornano su questo argomento più e più volte ed è un argomento che può essere utilizzato come indicatore per scoprire le vere intenzioni del nostro eroe, siano esse amore, dispetto o desiderio di dissimulare. Chi può dimenticare il primo licenziamento da parte del signor Darcy di Elizabeth Bennet come "non abbastanza bello", quando il secondo fu quello di notare "la brillantezza che l'esercizio aveva dato alla sua carnagione". La carnagione di una donna era una delle sue principali risorse durante la Reggenza, quando la moda dettava la bellezza naturale di fronte all'uso eccessivo di cosmetici della generazione precedente. Anche una ragazza priva di bellezze naturali, sottolinea Frank Churchill, è migliorata da una buona carnagione.
“Le donne non possono mai sembrare malate. E, sul serio, Miss Fairfax è naturalmente così pallida, da dare quasi sempre un'apparenza di cattiva salute. - Una deplorevole mancanza di carnagione ... Dove i lineamenti erano indifferenti, una bella carnagione dava bellezza a tutti loro; e dove erano buoni, l'effetto era: fortunatamente non ha bisogno di tentare di descrivere quale fosse l'effetto. "
Più tardi apprendiamo che sta mascherando i suoi veri sentimenti ed Emma, ​​a cui è stato rivolto il primo, deve ora soffrire per il racconto della bellezza di Jane Fairfax,
"Hai mai visto una pelle simile? - tanta levigatezza! Tanta delicatezza! - e tuttavia senza essere veramente bionda. - Non si può definirla bionda. È una carnagione molto insolita, con le sue ciglia e i suoi capelli scuri - - una carnagione molto particolare! Così stranamente la signora che indossa. - Colore sufficiente per la bellezza. " "Ho sempre ammirato la sua carnagione," rispose Emma, ​​arcigna; "ma non ricordo la volta in cui le hai criticato per essere così pallida? - Quando abbiamo cominciato a parlare di lei per la prima volta. - Te ne sei completamente dimenticato?"
Inutile dire che, con la concorrenza nel mercato del matrimonio che correva così rapidamente, alle giovani donne venivano date istruzioni rigorose sulla conservazione della loro pelle. Pozioni e lozioni erano molto richieste e le ragazze educate con gentilezza non venivano mai trovate fuori di casa senza cuffia, ombrellone e guanti per non rischiare di abbronzarsi e suscitare la censura dei loro coetanei, come fa Elizabeth Bennet in Orgoglio e pregiudizio.
"Come sta molto male Eliza Bennet stamattina, Mr Darcy," gridò [Caroline Bingley]; "Non ho mai visto nessuno in vita mia così cambiato come lei dall'inverno. È diventata così bruna e ruvida! Louisa e io eravamo d'accordo che non avremmo dovuto conoscerla di nuovo. " Per quanto al piccolo Mr Darcy sarebbe piaciuto un simile indirizzo, si accontentò di rispondere freddamente che non percepiva nessun'altra alterazione se non il fatto che lei fosse piuttosto abbronzata - nessuna conseguenza miracolosa del viaggio d'estate. "Per parte mia," replicò, "devo confessare che non ho mai potuto vedere alcuna bellezza in lei. Il suo viso è troppo magro, la sua carnagione non ha brillantezza e i suoi lineamenti non sono affatto belli. Il suo naso vuole carattere; non c'è nulla di segnato nelle sue linee. I suoi denti sono tollerabili, ma non fuori dal comune; e per quanto riguarda i suoi occhi, che a volte sono stati definiti così belli, non ho mai potuto percepire nulla di straordinario in loro. "
Si deve immaginare che Caroline Bingley si sia mossa appena fuori di casa durante i mesi caldi. Sembra chiaro che, sebbene il pallore fosse apprezzato dalle donne, gli uomini preferivano un "splendore sano" determinato dall'aria fresca e dall'esercizio fisico. Forse, dopotutto, i loro standard di bellezza non erano così diversi. Le seguenti ricette sono state copiate da The Mirror of Graces, stampato nel 1811. Con tali ingredienti, ci si chiede che cosa possono fare di buono per il proprio viso!

Pommade de Seville

[Questa semplice applicazione è molto richiesta dalle signore spagnole, per prendere gli effetti del sole e per rendere la carnagione brillante.] Prendi parti uguali di succo di limone e albume d'uovo. Batti il ​​tutto insieme in una pipa di terracotta verniciata e accendi un fuoco lento. Mescolare il liquido con un cucchiaio di legno fino a quando non avrà acquisito la consistenza di morbido pomodoro. Profumalo con un po 'di essenza dolce e, prima di applicarlo, lava accuratamente il viso con acqua di riso.

Un lavaggio per il viso

[Questa ricetta è ben nota in Francia, e molto decantata dalle signore di quel paese come efficace e innocua] Prendete parti uguali dei semi di melone, pompion, zucca e cetriolo, pestati e ridotti in polvere o farina; unitevi la panna fresca, sufficiente a diluire la farina; battere tutto insieme, aggiungendo una quantità di latte sufficiente, se necessario, per fare una pomata, quindi applicarla sul viso: lasciarla lì per mezz'ora, quindi risciacquare con acqua tiepida e morbida.

Un lavaggio per donare lucentezza al viso

Mettere in infusione la crusca di grano ben setacciata, per tre o quattro ore, nell'aceto di vino bianco; aggiungere cinque tuorli d'uovo e uno o due chicchi di ambra grigia e distillare il tutto. Quando la bottiglia è accuratamente tappata, conservala per 12 o 15 giorni prima di utilizzarla.

Latte Vergine

Una pubblicazione di questo tipo sarebbe sicuramente considerata una performance imperfetta, se omettessimo di dire qualche parola su questo famoso cosmetico. Consiste in una tintura di Benjoin, precipitata dall'acqua. La tintura di Benjoin si ottiene prendendo una certa quantità di quella gomma, versandovi sopra acquavite di vino, e facendola bollire fino a farla diventare una ricca tintura. Se versi alcune gocce di questa tintura in un bicchiere d'acqua, produrrà una miscela che assomiglierà al latte e manterrà un profumo molto gradevole. Se il viso viene lavato con questa miscela, richiamando il flusso porpora del sangue alle fibre esterne dell'epidermide, produrrà sulle guance un bel colore rosato; e se lasciato asciugare sulla faccia lo renderà limpido e brillante. Rimuove anche macchie, lentiggini, brufoli, eruzioni erisipelatose, ecc. & c. se non sono rimasti a lungo sulla pelle. Ti è piaciuto questo articolo? Sfoglia il nostro Negozio di articoli da regalo Jane Austen per ricette e libri di galateo!