Jane Austen ha rovinato il mio giardino

Quest'anno avevo intenzione di avere un giardino perfetto – pulito come quello di Ted Webster o Maureen Gariano, produttivo come quello di Vettie e Jon Thomas, colorato come quello di Joan Dunphy. Volevo procurarmi la buona opinione di tutti. Jane Austen ha rovinato tutto.

Se sei mai stato un insegnante di inglese come una volta, sai che Jane Austen Orgoglio e pregiudizio potrebbe essere il romanzo più stimato scritto in lingua inglese. Ma non mi aveva mai conquistato fino a quando mia figlia, Alice, mi ha prestato la sua BBC/A&E, 1995 Orgoglio e pregiudizio DVD questa primavera.  Ero innamorato di Darcy. Besotted. In ogni pagina desideravo che Elizabeth e Darcy si riuniscerebbero.

Da quel giorno, un tomo integrale delle opere di Austen non ha lasciato il mio letto o il mio portafoglio. Ahimè, leggere Austen, guardare il film ancora e ancora e ancora non sono stati sufficienti. Niente farebbe altro che attraversare l'Atlantico e passeggiare con centinaia di fan di Austen nell'annuale Jane Austen Festival a Bath, in Inghilterra. E, sì, certo, ci vestimmo per l'Inghilterra di Jane Austen, 200 anni fa, abiti e cofani in stile impero. Così, mentre cucivo il mio abito regency-era e pelisse (giacca) da indossare alla Promenade in Bath di apertura del festival, i calzoni di vite cardinale si avvolgevano intorno a calendule gialle e arancioni che avevo piantato per glorificare il sentiero del giardino a Crows Woods.

Mentre io e Alice cuciamo soggiorni nei nostri indumenti intimi per dare ai nostri bosoni l'aspetto "scaffale" desiderato del 1815, le insidicce di purslane simili a portulaca tappezzavano la paglia che avevo messo giù per bloccare tali insiezioni. Mentre sognavo di ballare "Mr. Beveridge's Maggot", una vecchia danza di campagna, con Darcy a Bath, i miei pomodori Brandywine e Ramapo con le braccia non in gabbia soffocavano il mio okra. E mentre immaginavo la nostra cena nella Pump Room delle Terme Romane, così leggendaria nei romanzi di Austen, le viti di zucca di butternut volontario strozzavano i miei cetrioli e i miei peperoni Carmen poi sconfinavano sul sentiero del giardino. Jane, Jane, ti amo, ma hai rovinato il mio giardino.


Mary T. Previte, con le scuse a Beth Pattillo e al suo romanzo, Jane Austen mi ha rovinato la vita. Originariamente pubblicato in Corvi Woods Community Gardens Newsletter, Haddonfield, NJ.