Passare al contenuto

Jane Austen News - Numero 132

Quali sono le notizie di Jane Austen questa settimana?


Il libraio voleva ... alle Maldive! Philip Blackwell, rampollo della famiglia dei librai, sta pubblicizzando un posto vacante che potrebbe essere il lavoro dei sogni di qualsiasi topo di biblioteca amante del sole. Sta cercando un libraio per lavorare in quella che è forse la libreria più remota del mondo, con sede nel lussuoso eco resort di Soneva Fushi alle Maldive. Il candidato prescelto dovrà essere felice di mantenere il lavoro per almeno tre mesi, il che non sembra una domanda eccessiva per quanto riguarda il Jane Austen News. Le responsabilità lavorative includeranno la gestione di "un blog divertente e vivace che cattura la vita estenuante di un libraio di un'isola deserta", nonché la vendita di libri a celebrità di alto livello e ai loro amici. I candidati dovrebbero avere "una passione per i libri, la capacità di coinvolgere gli ospiti di tutte le età", in quanto dovranno essere in grado di intrattenere i bambini con la narrazione e ospitare corsi di scrittura creativa per gli ospiti. "Il negozio delle Maldive fa parte di Philip Blackwell's Ultimate Library attività commerciale. Dopo aver avuto problemi a trovare materiale di buona lettura durante le vacanze, Blackwell ha pensato di creare collezioni di biblioteche per hotel resort. Ad oggi, Blackwell's Ultimate Library l'azienda ha più di 250 progetti di biblioteche / librerie in tutto il mondo. Per ogni biblioteca alberghiera fornita, l'azienda contribuisce anche a donare una biblioteca di lettura e consultazione a un'istituzione locale a beneficio di chi vive nelle vicinanze. È ora di rispolverare il tuo CV?

Il laptop di Jane Austen Questa settimana al Jane Austen News ci siamo imbattuti in un articolo che ci ha fatto guardare di nuovo al nostro mondo guidato dalla tecnologia. In il pezzo pubblicato sul sito web dell'Atlantico, Laura Micciche ha avanzato l'idea che essere guidati dalla tecnologia non sia un fenomeno nuovo e che in realtà l'equivalente della mania odierna per i laptop ai tempi di Austen era quella della scatola di scrittura.
Le scatole da scrittura, popolari dal XVII secolo, fornivano lo stesso piacere dei laptop e dei word processor personalizzati di oggi: per rendere piacevole l'esperienza di scrittura, indipendentemente dal fatto che venga eseguita una scrittura effettiva. Sebbene la mobilità della scrittura possa sembrare un prodotto dei moderni gadget digitali, non c'è nulla di nuovo nella scrittura in movimento. Gli strumenti digitali non sono che l'ultima versione di una lunga tradizione di scrittura in transito.
Non abbiamo mai visto l'umile scatola di scrittura in questo modo prima d'ora. Forse serve solo a dimostrare che ogni generazione è affamata di tecnologia, e mentre i nostri smartphone sono ultra moderni ora e fanno sì che alcuni di noi desiderino i "bei vecchi tempi" di carta e penna, un giorno ci saranno generazioni future a guardare i nostri laptop e smartphone con lo stesso tipo di scatole di scrittura nostalgiche ispirano in noi.
Trovando 250 prime edizioni Se dai a un film un titolo come La Libreria poi ovviamente vorremo andare a vederlo. The Jane Austen News è una grande fan delle cose libresche! The Bookshop - Una sinossi Basato su un romanzo del 1978 di Penelope Fitzgerald, "The Bookshop" racconta la storia della turbolenta vedova Florence Green, che decide di aprire una libreria in una cittadina balneare di provincia nel Sussex, in Inghilterra nel 1959. Firenze deve affrontare la resistenza locale sin dall'inizio, ma quando inizia a fare scorta della scandalosa "Lolita", il suo pittoresco negozio diventa sia un punto caldo che un parafulmine culturale. Così recentemente stavamo leggendo un po 'del film e ci siamo imbattuti in questo fatto che pensavamo che ti sarebbe piaciuto leggere tanto quanto noi: il film presenta 250 copie della prima edizione di Vladimir Nabokov Lolita!
Ci è voluto circa un anno per ottenere tutti quei libri. È stato davvero importante per me avere dettagli che appartenessero davvero al momento del film - dal cibo, ai paesaggi, fino, ovviamente, ai libri.

Isabel Coixet, regista

Una vera impresa! Immagina di provare a rintracciare tutte quelle prime edizioni di Orgoglio e pregiudizio! A proposito...
All'asta una prima edizione del P&P I banditori di Bonham metteranno presto all'asta una prima edizione di Orgoglio e pregiudizioe la casa d'aste spera che il libro venga venduto tra £ 15.000 e £ 20.000. Non capita spesso che le prime edizioni di Orgoglio e pregiudizio vieni in vendita. Almeno, non a questo prezzo. Se hai uno scout in giro per le prime edizioni, probabilmente guarderai i cartellini dei prezzi intorno al segno di £ 50.000.
Un po 'di retroscena sulle prime edizioni: Orgoglio e pregiudizio fu scritto tra l'ottobre 1796 e l'agosto 1797, quando Jane Austen non aveva ancora ventun anni. Dopo un precoce rifiuto da parte dell'editore Cadell, che non l'aveva nemmeno letto, il romanzo di Austen fu finalmente acquistato da Egerton nel 1812 per £ 110. Fu pubblicato alla fine di gennaio 1813 in una piccola edizione di circa 1500 copie e venduto per 18 scellini in cartoni. Il volume I della prima edizione è stato stampato da Roworth e i volumi II e III da Sidney, e le loro impronte appaiono sia sui versi dei mezzi titoli che alla fine del testo di ogni volume In una lettera alla sorella Cassandra il 29 gennaio 1813, la Austen scrive di aver ricevuto la sua copia del romanzo di recente pubblicazione (la sua "figlia cara"), e pur riconoscendo i suoi pochi errori, esprime i suoi sentimenti verso la sua eroina in quanto tale: "Devo confessare che la considero una deliziosa creatura come mai apparso sulla stampa, e come potrò tollerare quelli a cui non piace almeno, non lo so. "
Abbiamo cercato la quotazione sul sito web di Bonham ma, poiché il catalogo dell'asta di Fine Books and Manuscripts per il 28 novembre 2018 (l'asta in cui il libro sarà probabilmente presente) non sarà pubblicato fino a quattro settimane prima della vendita , abbiamo avuto qualche problema. Guarda questo spazio però!
Emma a Delhi I fan di Emma potrebbe voler sapere del nuovo romanzo di Mahesh Rao, Società educata. Società educata traspone Jane Austen's Emma nella moderna, alta società Delhi. Rao esplora le faglie dell'India urbana, mentre allo stesso tempo dà uno sguardo amorevolmente umoristico alle sue debolezze e al suo fascino e, come con Emma di Austen, i soldi e il matrimonio sono concetti chiave nel romanzo. Diviso in tre parti, il romanzo mappa le vite di personaggi maggiori e minori, tuffandosi dentro e fuori le serate intrise di champagne nei salotti di Delhi di Lutyens, le dimore scintillanti di Delhi sud, le sontuose serate di Bombay sud, salsa notti nella campagna di Goa, un idilliaco rifugio di scrittori in riva al lago in Italia, palazzi sbiaditi di un tempo reali indiani e un resort di milionari a St Tropez, tra gli altri.
Soprattutto, i suoi romanzi (di Austen) parlano di soldi: la sicurezza che fornisce, gli inganni che facilita, la volubilità che genera. Ho potuto vedere che questi temi del denaro, del matrimonio e della mobilità sociale si prestavano particolarmente bene a un romanzo ambientato tra i circoli d'élite di Delhi. Continua a esistere una rigida gerarchia in questa società, dove il comportamento è governato da un insieme complesso di codici di classe e di casta e l'accesso al patrocinio o al favore può spesso sembrare l'unica via per il successo.

Maheseh Rao


Jane Austen Day con Charlotte Notizie di Jane Austenè la nostra raccolta settimanale di storie su o relative ad Austen. Qui presenteremo una varietà di articoli, inclusi tutorial di artigianato, recensioni, notizie, articoli e foto da tutto il mondo. Se desideri includere la tua storia, per favoreContattacicon un comunicato stampa o un riepilogo, insieme a un collegamento. Puoi ancheinvia articoli uniciper la pubblicazione nel nostro Rivista in linea. Non perdere le nostre ultime notizie -diventare un membro di Jane Austene ricevi ogni settimana una sintesi di storie, articoli e notizie su Jane Austen. Potrai anche accedere alla nostra rivista online con oltre 1000 articoli, testare le tue conoscenze con il nostro quiz settimanale e ricevere offerte sul nostro negozio di articoli da regalo online. Inoltre, i nuovi membri ricevono un buono sconto esclusivo del 10% da utilizzare nel negozio di articoli da regalo online.
x