I Watsons di Jane Austen

The Watsons - Un romanzo incompiuto di Jane Austen

Questo frammento di romanzo fu iniziato da Jane Austen da qualche parte nel 1803-1805. Non è chiaro il motivo per cui non l'ha mai finito, anche se chiaramente aveva intenzione di farlo. Non fu pubblicato fino al 1871, e poi, come parte del Memoir di James Edward Austen-Leigh (Jane Austen lo aveva lasciato senza titolo; il titolo "The Watsons" fu fornito da Austen-Leigh).
I Watsons di Jane AustenLa prima assemblea invernale nella città di D. nel Surrey si sarebbe tenuta martedì 13 ottobre e generalmente ci si aspettava che fosse molto buona. Un lungo elenco di famiglie della contea fu tranquillamente esaminato come sicuro di partecipare, e furono nutrite speranze ottimistiche che gli stessi Osbornes sarebbero stati lì. Naturalmente seguì l'invito di Edwards ai Watson. Gli Edwards erano persone di fortuna, che vivevano in città e tenevano la loro carrozza. I Watson abitavano in un villaggio distante circa tre miglia, erano poveri e non avevano carrozze vicine; e da quando c'erano stati i balli in quel posto, i primi erano soliti invitare i secondi a vestirsi, cenare e dormire a casa loro ogni mese per tutto l'inverno. In questa occasione, poiché solo due dei figli del signor Watson erano a casa, e uno era sempre necessario come compagno di se stesso, poiché era malato e aveva perso la moglie, si poteva solo trarre profitto dalla gentilezza dei loro amici. La signorina Emma Watson, che è stata recentemente restituita alla sua famiglia dalle cure di una zia che l'aveva allevata, doveva fare la sua prima apparizione pubblica nel quartiere, e sua sorella maggiore, la cui gioia per un ballo non è stata diminuita da un dieci anni di divertimento, ha avuto qualche merito nell'intraprendere allegramente di accompagnare lei e tutti i suoi ornamenti sulla vecchia sedia da D. la mattina importante. Mentre sguazzavano lungo la sporca corsia, la signorina Watson istruì e ammonì la sua inesperta sorella: - "Oserei dire che sarà un gran bel ballo, e tra tanti ufficiali difficilmente vorrai dei partner. Troverai la signora Edwards" cameriera molto disponibile ad aiutarti, e ti consiglierei di chiedere l'opinione di Mary Edwards se sei affatto perplesso, perché ha un ottimo gusto.Se il signor Edwards non perde i suoi soldi a carte, rimarrai il più tardi che puoi desiderare; se lo fa, forse ti porterà a casa in fretta, ma sei sicuro di una zuppa confortevole. Spero che sarai di bell'aspetto. Non mi sorprenderei se dovessi essere considerato tale delle ragazze più carine nella stanza; c'è un sacco di novità. Forse Tom Musgrave potrebbe prenderti atto di te; ma ti consiglio assolutamente di non dargli alcun incoraggiamento. Di solito presta attenzione a ogni nuova ragazza; ma è un grande flirt, e non significa mai niente di serio. " "Penso di averti sentito parlare di lui prima", ha detto Emma; "chi è lui?" "Un giovane uomo di fortissima fortuna, abbastanza indipendente e straordinariamente simpatico, - un favorito universale ovunque vada. La maggior parte delle ragazze qui intorno sono innamorate di lui, o lo sono state. Credo di essere l'unica tra loro che sono scappati con tutto il cuore; eppure sono stato il primo a cui ha prestato attenzione quando è venuto in questo paese sei anni fa; e un'attenzione grandissima mi ha prestato.Alcuni dicono che non gli è mai sembrato che una ragazza gli piacesse così bene poiché, anche se si comporta sempre in un modo particolare verso l'uno o l'altro. " "E come è arrivatoil tuo Hai il cuore di essere l'unico freddo? "disse Emma, ​​sorridendo." C'era una ragione per questo, "rispose Miss Watson, cambiando colore, -" Non sono stata molto usata tra loro, Emma. Spero che avrai più fortuna. "" Cara sorella, chiedo scusa se ti ho dato dolore senza pensarci ". legato a un giovane di nome Purvis, un amico particolare di Robert, che era molto con noi. Tutti pensavano che sarebbe stata una partita. "Un sospiro accompagnò queste parole, che Emma rispettava in silenzio; ma sua sorella dopo una breve pausa continuò." Chiederai naturalmente perché non è successo, e perché è sposato con un'altra donna, mentre sono ancora single. Ma devi chiederlo a lei, non a me, devi chiederlo a Penelope. Sì, Emma, ​​Penelope era alla base di tutto. Pensa che tutto sia giusto per un marito. Mi fidavo di lei; lei lo mise contro di me, con l'intenzione di conquistarlo lei stessa, e finì con la sua interruzione delle visite e subito dopo aver sposato qualcun altro. Penelope fa luce sulla sua condotta, maio pensa molto male un simile tradimento. È stata la rovina della mia felicità. Non amerò mai nessun uomo come ho amato Purvis. Non credo che Tom Musgrave dovrebbe essere chiamato con lui lo stesso giorno. "" Mi scandalizzi abbastanza da quello che dici di Penelope ", disse Emma." Potrebbe una sorella fare una cosa del genere? Rivalità, tradimento tra sorelle! Avrò paura di conoscerla. Ma spero che non sia stato così; le apparenze erano contro di lei. "" Non conosci Penelope. Non c'è niente che non farebbe per sposarsi. Sarebbe lieto di dirtelo lei stessa. Non fidarti di lei con i tuoi segreti, fatti avvertire da me, non fidarti di lei; ha le sue buone qualità, ma non ha fede, onore, scrupoli, se può promuovere il proprio vantaggio. Vorrei con tutto il cuore che fosse ben sposata. Dichiaro che avrei preferito che lei fosse sposata bene di me. "" Di te! sì, posso supporre di sì. Un cuore ferito come il tuo può avere poca inclinazione al matrimonio. "" Non molto, ma sai che dobbiamo sposarci. Potrei fare molto bene il singolo per parte mia; un po 'di compagnia e un bel ballo ogni tanto mi basterebbero, se si potesse essere giovani per sempre; ma mio padre non può provvedere a noi, ed è molto brutto invecchiare, essere poveri e derisi. Ho perso Purvis, è vero; ma pochissime persone sposano i loro primi amori. Non dovrei rifiutare un uomo perché non era Purvis. Non che io possa mai perdonare del tutto Penelope. "Emma scosse la testa in segno di acquiescenza." Penelope, tuttavia, ha avuto i suoi guai ", continuò la signorina Watson. , ea cui lei era molto affezionata; ma non intende mai nulla di serio, e quando ha scherzato con lei abbastanza a lungo, ha cominciato a prenderla in giro per Margaret, e la povera Penelope era molto infelice. E da allora ha cercato di fare qualche partita a Chichester, - non ci dice con chi; ma credo che sia un ricco vecchio dottor Harding, zio dell'amica che va a trovare; e lei si è presa una gran quantità di guai per lui, e per il momento ha perso molto tempo senza scopo. Quando è andata via, l'altro giorno, ha detto che doveva essere l'ultima volta. Immagino che tu non sapessi quale fosse la sua particolare attività a Chichester, né indovinassi l'oggetto che potesse portarla via da Stanton proprio mentre tornavi a casa dopo tanti anni di assenza. "" No davvero, non avevo il minimo sospetto di esso. Consideravo il suo fidanzamento con la signora Shaw proprio in quel momento molto sfortunato per me. Avevo sperato di trovare tutte le mie sorelle a casa, di poter fare di ognuna un'amica immediata. "" Sospetto che il Dottore avesse avuto un attacco d'asma, e che per questo fosse stata portata via in fretta. Gli Shaw sono piuttosto dalla sua parte, almeno credo di sì; ma lei non mi dice niente. Si professa di mantenere i propri consigli; dice, e basta, che "Troppi cuochi rovinano il brodo". "" Mi dispiace per le sue ansie ", disse Emma;" ma non mi piacciono i suoi piani o le sue opinioni. Avrò paura di lei. Deve avere un carattere troppo mascolino e audace. Essere così propenso al matrimonio, perseguire un uomo solo per amore della situazione, è una cosa che mi sciocca; Non posso capirlo. La povertà è un grande male; ma per una donna istruita e che sente che non dovrebbe, non può essere il massimo. Preferirei essere insegnante in una scuola (e non riesco a pensare a niente di peggio) che sposare un uomo che non mi piaceva. "" Preferirei fare qualsiasi cosa che essere insegnante in una scuola ", disse sua sorella.io sono stato a scuola, Emma, ​​e so che vita conducono;tu mai avere. Non mi piacerebbe sposare un uomo antipatico più di te; ma non ci credosiamo molti uomini molto antipatici; Penso che mi piacerebbe qualsiasi uomo di buon umore con un reddito confortevole. Suppongo che mia zia ti abbia allevato per essere piuttosto raffinato. "" In effetti non lo so. La mia condotta deve dirti come sono stato allevato. Non ne sono io stesso giudice. Non posso paragonare il metodo di mia zia a quello di nessun altro, perché non ne conosco altri. "" Ma posso vedere in moltissime cose che sei molto raffinato. L'ho osservato da quando sei tornato a casa e temo che non sarà per la tua felicità. Penelope riderà molto di te. ""Quello non sarà per la mia felicità, ne sono certo. Se le mie opinioni sono sbagliate, devo correggerle; se sono al di sopra della mia situazione, devo sforzarmi di nasconderli; ma dubito che il ridicolo - Penelope ha molto arguzia? "" Sì; ha un ottimo umore e non si cura mai di quello che dice. "" Margaret è più gentile, immagino? "" Sì; soprattutto in compagnia. È tutta dolcezza e mitezza quando c'è qualcuno; ma è un po 'irritabile e perversa tra noi. Povera creatura! È posseduta dall'idea che Tom Musgrave sia più seriamente innamorato di lei di quanto non lo sia mai stato di chiunque altro, e si aspetta sempre che arrivi al punto. Questa è la seconda volta in questi dodici mesi che lei va a trascorrere un mese con Robert e Jane apposta per incoraggiarlo con la sua assenza; ma sono sicuro che si sia sbagliata e che lui non la seguirà a Croydon più di quanto ha fatto lo scorso marzo. Non si sposerà mai a meno che non possa sposare qualcuno molto grande, forse la signorina Osborne, o qualcosa in quello stile. "" Il tuo racconto di questo Tom Musgrave, Elizabeth, mi dà pochissima inclinazione per la sua conoscenza. "" Hai paura di lui; Non mi meraviglio di te. "" No, davvero; Non mi piace e lo disprezzo. "" Non mi piace e disprezzo Tom Musgrave! No,quello non puoi mai. Ti sfido a non essere felice con lui se ti nota. Spero che ballerà con te; e oso dire che lo farà, a meno che gli Osbornes non vengano con una grande festa, e allora non parlerà con nessun altro. "" Sembra avere dei modi molto simpatici! "disse Emma." Bene, vedremo quanto è irresistibile Mr. Tom Musgrave e io ci troviamo. Suppongo che lo riconoscerò non appena entrerò nella sala da ballo; luidovere porta un po 'del suo fascino in faccia. "" Non lo troverai nella sala da ballo, te lo posso dire; andrai presto, affinché la signora Edwards possa trovare un buon posto accanto al fuoco, e lui non viene mai fino a tardi; se gli Osbornes stanno arrivando, aspetterà nel corridoio ed entrerà con loro. Vorrei darti un'occhiata, Emma. Se non fosse che una bella giornata con mio padre, mi metterei i capelli in trappola, e James dovrebbe accompagnarmi non appena gli avessi preparato il tè; e dovrei essere con te quando inizieranno le danze. "" Cosa! Verresti a tarda notte su questa sedia? "" Certo che lo farei. Ecco, ho detto che eri molto raffinato, equelloNe è un esempio. "Emma per un momento non rispose. Alla fine disse: -" Vorrei, Elizabeth, che tu non avessi fatto un punto sul fatto che io andassi a questo ballo; Vorrei che tu andassi al posto mio. Il tuo piacere sarebbe più grande del mio. Sono uno straniero qui, e non conosco nessuno tranne gli Edwards; il mio godimento, quindi, deve essere molto dubbio. La tua, tra tutte le tue conoscenze, sarebbe certa. Non è troppo tardi per cambiare. Potrebbero essere richieste pochissime scuse agli Edwards, che devono essere più contenti della vostra compagnia che della mia, e dovrei tornare prontamente da mio padre; e non dovrei aver paura di guidare a casa questa vecchia e tranquilla creatura. I tuoi vestiti mi impegnerei a trovare i mezzi per inviarti. "" Mia carissima Emma, ​​"gridò Elizabeth, calorosamente," pensi che farei una cosa del genere? Non per l'universo! Ma non dimenticherò mai la tua gentilezza nel proporlo. Devi avere davvero un carattere dolce! Non ho mai incontrato niente del genere! E rinunceresti davvero alla palla per poterci andare? Credimi, Emma, ​​non sono così egoista come sembra. No; sebbene io abbia nove anni più di te, non sarei il mezzo per impedirti di essere visto. Sei molto carina, e sarebbe molto difficile non avere le giuste possibilità come tutti noi di fare fortuna. No, Emma, ​​chiunque stia a casa quest'inverno, non sei tu. Sono sicura che non avrei mai dovuto perdonare la persona che mi ha impedito di un ballo a diciannove anni. "Emma ha espresso la sua gratitudine, e per alcuni minuti hanno continuato a correre in silenzio. Elizabeth ha parlato per prima: -" Noterai chi è Mary Edwards balla con? "" Ricorderò i suoi partner, se posso; ma sai che per me saranno tutti estranei. "" Osserva solo se balla con il capitano Hunter più di una volta, - ho le mie paure in quel quartiere. Non che suo padre o sua madre amassero gli ufficiali; ma se lo fa, sai, è tutto finito con il povero Sam. E ho promesso di scrivergli la parola con chi balla. "" Sam è legato a Miss Edwards? "" Non lo sapeviquello? "" Come faccio a saperlo? Come faccio a sapere nello Shropshire cosa sta succedendo di quella natura nel Surrey? Non è probabile che circostanze di tale delicatezza abbiano fatto parte della scarsa comunicazione intercorsa tra te e me negli ultimi quattordici anni. "" Mi chiedo di non averne mai parlato quando ho scritto. Da quando sei a casa, sono stato così occupato con il mio povero padre e il nostro grande lavatoio che non ho avuto tempo di dirti nulla; ma, in effetti, ho concluso che sapevi tutto. È stato molto innamorato di lei in questi due anni, ed è una grande delusione per lui non poter sempre farcela; ma il signor Curtis non lo risparmierà spesso, e proprio ora è un periodo malaticcio a Guildford. "" Credi che Miss Edwards tendesse a piacergli? "" Temo di no: sai che è figlia unica, e avrà almeno diecimila sterline. "" Ma potrebbe comunque piacere a nostro fratello. "" Oh, no! Gli Edwards sembrano molto più alti. Suo padre e sua madre non avrebbero mai acconsentito. Sam è solo un chirurgo, sai. A volte penso che le piaccia. Ma Mary Edwards è piuttosto gentile e riservata; Non so sempre come sarebbe. "" A meno che Sam non si senta per motivi sicuri con la signora stessa, mi sembra un peccato che dovrebbe essere incoraggiato a pensare a lei. "" Un giovane deve pensare a qualcuno ", disse Elizabeth," e perché non dovrebbe essere fortunato come Robert, che ha una buona moglie e seimila sterline? "" Non dobbiamo aspettarci tutti di essere individualmente fortunati ", rispose Emma." La fortuna di uno un membro di una famiglia è fortuna per tutti. "" Il mio è tutto a venire, ne sono certa ", disse Elizabeth, facendo un altro sospiro al ricordo di Purvis." Sono stata abbastanza sfortunata; e non posso dire molto per te, visto che mia zia si è risposata così scioccamente. Bene, avrai una bella palla, oserei dire. La prossima svolta ci porterà all'autostrada: si può vedere il campanile della chiesa oltre la siepe, e il White Hart è vicino. Avrò a lungo di sapere cosa pensi di Tom Musgrave. "Questi erano gli ultimi suoni udibili della voce della signorina Watson, prima che attraversassero il cancello dell'autostrada ed entrassero sul marciapiede della città, il cui frastuono e conversazione assolutamente indesiderabile. La vecchia cavalla trottò pesantemente, non volendo che le redini prendessero la svolta giusta, e facendo un solo errore, proponendo di fermarsi dalla modista prima di avvicinarsi alla porta del signor Edwards. Edwards viveva nella migliore casa della strada, e la migliore del posto, se il signor Tomlinson, il banchiere, si fosse sbizzarrito a chiamare la sua casa appena costruita alla fine della città, con un boschetto e una spazzata, in campagna La casa del signor Edwards era più alta della maggior parte dei suoi vicini, con quattro finestre su ciascun lato della porta, le finestre protette da pali e catene e la porta si accedeva da una rampa di gradini di pietra. "Eccoci qui", disse Elizabeth , quando la carrozza smise di muoversi, "arrivò sano e salvo, e b y l'orologio di mercato siamo arrivati ​​solo da cinque e trenta minuti; qualeio penso che stia andando abbastanza bene, anche se non sarebbe niente per Penelope. Non è una bella città? Gli Edwards hanno una casa nobile, vedi, e vivono abbastanza con stile. La porta sarà aperta da un uomo in livrea, con la testa incipriata, te lo posso dire. "Emma aveva visto gli Edwards solo una mattina a Stanton; quindi le erano tutt'altro che estranei; e sebbene il suo spirito non fosse affatto insensibile alle attese gioie della serata, si sentiva un po 'a disagio al pensiero di tutto ciò che doveva precederle. Anche la sua conversazione con Elizabeth, che le dava alcuni sentimenti molto spiacevoli rispetto alla sua stessa famiglia, l'aveva resa più aperta a impressioni sgradevoli da qualsiasi altra causa, e aumentò il suo senso di imbarazzo di precipitarsi nell'intimità con un così scarso conoscente. Non c'era nulla nel modo in cui la signora o la signorina Edwards cambiasse immediatamente queste idee. La madre, sebbene una donna molto amichevole, aveva un'aria riservata e una grande cortesia formale; e la figlia, una ragazza di ventidue anni dall'aspetto signorile, con i capelli sulle carte, sembrava molto naturalmente aver colto qualcosa dello stile di sua madre , che aveva brou combatterla. Emma fu presto lasciata a sapere cosa potevano essere, perché Elizabeth fu costretta ad andarsene in fretta; e alcune osservazioni molto languide sulla probabile brillantezza del ballo furono tutto ciò che ruppe, a intervalli, un silenzio di mezz'ora, prima che fossero raggiunti dal padrone di casa. Il signor Edwards aveva un'aria molto più facile e comunicativa delle signore di famiglia; era fresco di strada ed era pronto a raccontare qualunque cosa potesse interessare. Dopo un cordiale ricevimento di Emma, ​​si rivolse a sua figlia dicendo: "Bene, Mary, ti porto buone notizie: gli Osbornes saranno sicuramente al ballo stasera. I cavalli per due carrozze sono ordinati dal White Hart per essere a Il castello di Osborne alle nove. " "Ne sono lieta", osservò la signora Edwards, "perché la loro venuta dà credito alla nostra assemblea. Essendo noto che gli Osbornes erano stati al primo ballo, disporranno di moltissime persone a partecipare al secondo. di quanto meritino; infatti, non aggiungono nulla al piacere della sera: arrivano così tardi e se ne vanno così presto; ma le persone fantastiche hanno sempre il loro fascino ". Il signor Edwards continuò a riferire ogni altro piccolo articolo di notizie che gli aveva fornito il suo salotto mattutino, e chiacchierarono con maggiore vivacità, finché non arrivò il momento della signora Edwards per vestirsi, e alle ragazze fu caldamente raccomandato di non perdere tempo. Emma fu accompagnata in un appartamento molto confortevole e non appena la cortesia della signora Edwards poté lasciarla a se stessa, iniziò la felice occupazione, la prima gioia di un ballo. Le ragazze, vestendosi in qualche misura insieme, si fecero inevitabilmente meglio conoscere. Emma ha trovato in Miss Edwards la dimostrazione di buon senso, una mente modesta e senza pretese e un grande desiderio di compiacere; e quando tornarono nel salotto dove era seduta la signora Edwards, rispettosamente vestita con uno dei due abiti di raso che erano passati per l'inverno, e con un nuovo berretto da modista, vi entrarono con sentimenti molto più facili e sorrisi più naturali di loro. aveva portato via. Il loro abbigliamento doveva ora essere esaminato: la signora Edwards si riconosceva troppo antiquata per approvare ogni stravaganza moderna, per quanto sanzionata; e sebbene osservasse con compiacenza il bell'aspetto di sua figlia, non le avrebbe dato che una qualificata ammirazione; e il signor Edwards, non meno soddisfatto di Mary, fece alcuni complimenti di galanteria di buon umore a Emma a sue spese. La discussione portò a osservazioni più intime e la signorina Edwards chiese gentilmente a Emma se non fosse spesso considerata molto simile al suo fratello più giovane. Emma pensava di poter percepire un lieve rossore accompagnare la domanda, e sembrava esserci qualcosa di ancora più sospetto nel modo in cui il signor Edwards aveva affrontato l'argomento. "Non stai facendo grandi complimenti alla signorina Emma, ​​credo, Mary "disse frettolosamente." Mr. Sam Watson è un ragazzo molto bravo, e oserei dire un chirurgo molto intelligente; ma la sua carnagione è stata esposta un po 'troppo a tutte le condizioni atmosferiche per rendergli una somiglianza molto lusinghiera. "Mary si scusò, con una certa confusione, -" Non aveva pensato che una somiglianza forte fosse affatto incompatibile con gradi di bellezza molto diversi. Potrebbe esserci una somiglianza nel volto, e la carnagione e persino i lineamenti essere molto diversi. "" Non so nulla della bellezza di mio fratello ", disse Emma," perché non lo vedo da quando aveva sette anni; ma mio padre ci ritiene uguali. "" Mr. Watson! "Gridò il signor Edwards;" beh, mi stupisci. Non c'è la minima somiglianza al mondo; gli occhi di tuo fratello sono grigi, i tuoi sono marroni; ha una faccia lunga e una bocca larga. Mia cara, fallotu percepisci la minima somiglianza? "" Non ultima. La signorina Emma Watson mi ricorda molto la sorella maggiore, ea volte vedo uno sguardo della signorina Penelope, e una o due volte c'è stato uno sguardo del signor Robert, ma non riesco a percepire alcuna somiglianza con il signor Samuel ». "Vedo la somiglianza tra lei e la signorina Watson", ha risposto il signor Edwards, "molto forte, ma non sono sensibile agli altri. Non credo che sia come qualcuno della famigliamaMiss Watson; ma sono molto sicuro che non ci sia somiglianza tra lei e Sam. "La questione è stata risolta e sono andati a cena." Tuo padre, la signorina Emma, ​​è uno dei miei più vecchi amici ", ha detto il signor Edwards, mentre l'aiutava. al vino, quando venivano attirati attorno al fuoco per godersi il loro dolce. "Dobbiamo bere alla sua salute migliore. È una grande preoccupazione per me, te lo assicuro, che sia un tale invalido. Non conosco nessuno a cui piace un gioco di carte, in modo sociale, meglio di lui, e pochissime persone che giocano una gomma più giusta. È un vero peccato che sia così privato del piacere. Per ora abbiamo un piccolo e tranquillo Whist Club, che si incontra tre volte a settimana al White Hart; e se solo potesse avere la sua salute, quanto ne godrebbe! "" Oserei dire che lo farebbe, signore; e vorrei, con tutto il cuore, che fosse all'altezza. "" Il tuo club sarebbe più adatto per un invalido ", disse la signora Edwards," se non lo tenessi così tardi. "Questo era un vecchio reclamo "Così tardi, mia cara! Di cosa parli? "Gridò il marito, con risoluta simpatia." Siamo sempre a casa prima di mezzanotte. Riderebbero a Osborne Castle a sentirti chiamarequello tardi; si stanno appena alzando dalla cena di mezzanotte. "" Non ha niente a che fare, "ribatté la signora, con calma." Gli Osborn non devono essere una regola per noi. Faresti meglio a incontrarti ogni sera e a lasciarti due ore prima. "Finora l'argomento è stato molto spesso portato avanti; ma il signore e la signora Edwards erano così saggi da non superare mai quel punto; e il signor Edwards ora si rivolse a qualcos'altro Aveva vissuto abbastanza a lungo nell'ozio di una città da diventare un po 'un pettegolo, e avendo una certa ansia di sapere più delle circostanze del suo giovane ospite di quanto non lo avesse ancora raggiunto, iniziò con, - "Penso, Signorina Emma, ​​ricordo molto bene sua zia, circa trent'anni fa; Sono abbastanza sicuro di aver ballato con lei nelle vecchie stanze di Bath, l'anno prima di sposarmi. Allora era una donna molto bella; ma come altre persone, suppongo, da allora è cresciuta un po '. Spero che probabilmente sarà felice nella sua seconda scelta. "" Lo spero; Credo di sì, signore, "disse Emma, ​​in una certa agitazione." Turner non era morta da molto tempo, credo? "" Circa due anni, signore. "" Ho dimenticato come si chiama adesso. "" O'Brien. "" Irlandese! ah, mi ricordo; ed è andata a stabilirsi in Irlanda. Mi chiedo che tu non voglia andare con lei dentroquello paese, signorina Emma; ma deve essere una grande privazione per lei, povera signora !, dopo averti cresciuta come una figlia sua. "" Non ero così ingrata, signore, "disse Emma, ​​calorosamente," da desiderare di essere ovunque tranne che con sua. Non andava bene a loro, al capitano O'Brien non andava bene che io facessi parte del gruppo. "" Capitano! "Ripeté la signora Edwards." Allora il gentiluomo è nell'esercito? "" Sì, signora. " "Sì, non c'è niente come i tuoi ufficiali per affascinare le donne, giovani o vecchie. Non si può resistere a una coccarda, mia cara. "" Spero che ci sia, "disse la signora Edwards, gravemente, con una rapida occhiata a sua figlia; ed Emma si era appena ripresa dalla sua stessa perturbazione in tempo per vedere un rossore su Miss La guancia di Edwards, e nel ricordare ciò che Elizabeth aveva detto del capitano Hunter, chiedersi e vacillare tra la sua influenza e quella di suo fratello. "Le donne anziane dovrebbero stare attente a come fanno una seconda scelta", osservò il signor Edwards. "Attenzione - discrezione. non dovrebbero essere limitati alle signore anziane o ad una seconda scelta ", aggiunse la moglie." Sono altrettanto necessarie per le giovani donne nella loro prima. "" Piuttosto di più, mia cara ", rispose lui;" perché le giovani donne sono probabili per sentirne gli effetti più a lungo. Quando una vecchia signora fa la stupida, non è nel corso della natura che ne debba soffrire per molti anni. "Emma si passò la mano sugli occhi; e la signora Edwards, vedendolo, cambiò argomento in uno di meno ansia per tutti. Non avendo altro da fare che aspettarsi l'ora di partire, il pomeriggio fu lungo per le due signorine; e sebbene la signorina Edwards fosse piuttosto turbata alla primissima ora che sua madre fissava sempre per andare, quell'ora mattiniera se stessa era guardata con un certo entusiasmo. L'ingresso delle cose da tè alle sette in punto era un sollievo; e fortunatamente il signor e la signora Edwards bevevano sempre un piatto straordinario e mangiavano un muffin in più quando si sarebbero seduti fino a tardi , che ha allungato la cerimonia quasi al momento desiderato. Poco prima delle otto, si sentì passare la carrozza dei Tomlinson - che era il segnale costante per la signora Edwards di ordinare alla sua di uscire; e in un Pochi minuti alla festa furono trasportati dalla quiete e dal calore di un salotto accogliente al trambusto, al rumore e alle correnti d'aria dell'ampio passaggio d'ingresso di una locanda. La signora Edwards, sorvegliando attentamente il proprio vestito, mentre si occupava con ancora maggiore sollecitudine della corretta sicurezza delle spalle e delle gole dei suoi giovani cariche, fece strada su per l'ampia scalinata, mentre nessun suono di palla ma il primo graffio di uno di uno il violino ha benedetto le orecchie dei suoi seguaci; e la signorina Edwards, rischiando l'ansiosa domanda se c'erano ancora molte persone venute, fu detto dal cameriere, come sapeva che avrebbe dovuto, che "la famiglia del signor Tomlinson era nella stanza". Passando lungo una breve galleria che conduceva alla sala riunioni, brillante di luci davanti a loro, furono avvicinati da un giovane in abito da mattina e stivali, che si trovava sulla soglia di una camera da letto, apparentemente apposta per vedere passano. "Ah! Signora Edwards, come va? Come va, signorina Edwards?" gridò, con aria tranquilla. "Sei deciso ad arrivare in tempo, vedo, come al solito. Le candele sono accese solo in questo momento." "Mi piace avere un buon posto vicino al fuoco, sa, signor Musgrave", rispose la signora Edwards. "In questo momento mi vesto", ha detto. "Sto aspettando il mio stupido compagno. Avremo un ballo famoso. Gli Osbornes stanno sicuramente arrivando; puoi contare suquello, perché stamattina ero con Lord Osborne. "La festa passò. L'abito di raso della signora Edwards percorse il pavimento pulito della sala da ballo fino al camino all'estremità superiore, dove solo una festa era formalmente seduta, mentre tre o quattro ufficiali stavano bighellonando insieme, passando dentro e fuori dalla sala da gioco adiacente. Ne seguì un incontro molto duro tra questi vicini vicini; e non appena furono tutti debitamente sistemati di nuovo, Emma, ​​nel mormorio basso che divenne la scena solenne , disse alla signorina Edwards, - "Il gentiluomo che incontrammo nel corridoio era il signor Musgrave, allora; è considerato straordinariamente gradevole, capisco? "La signorina Edwards rispose esitante:" Sì; è molto apprezzato da molte persone; manoinon sono molto intimi. "" È ricco, non è vero? "" Ha circa otto o novecento sterline all'anno, credo. Ne è entrato in possesso quando era molto giovane, e mio padre e mia madre pensano che gli abbia dato una svolta piuttosto instabile. Non è un favorito con loro. "L'aspetto freddo e vuoto della stanza e l'aria pudica del piccolo gruppo di femmine a un'estremità iniziarono presto a cedere. Si udì il suono stimolante di altre carrozze e continue accessioni di accompagnatori corpulenti e schiere di ragazze elegantemente vestite, con di tanto in tanto un nuovo gentiluomo ritardatario, che, se non abbastanza innamorato da stare vicino a qualsiasi bella creatura, sembrava felice di scappare nella sala da gioco. un certo numero di militari, uno ora si recò da Miss Edwards con aria diimperatrice che ha decisamente detto al suo compagno, "Sono il capitano Hunter"; ed Emma, ​​che non poteva fare a meno di guardarla in quel momento, la vide con un'aria piuttosto angosciata, ma per niente dispiaciuta, e udì un fidanzamento formato per i due primi balli, che le fece pensare che suo fratello Sam fosse un caso senza speranza. Emma nel frattempo non è rimasta inosservata o non ammirata. Una faccia nuova, e molto carina, non poteva essere ignorata. Il suo nome veniva sussurrato da una festa all'altra; e non appena fu dato il segnale dall'orchestra che suonava un'aria preferita, che sembrava chiamare i giovani al loro dovere e le persone al centro della stanza, si trovò impegnata a ballare con un fratello ufficiale, introdotto dal capitano Hunter . Emma Watson non era più che di media statura, ben fatta e grassoccia, con un'aria di sano vigore. La sua pelle era molto bruna, ma chiara, liscia e luminosa, il che, con un occhio vivace, un sorriso dolce e un viso aperto, dava bellezza ad attrarre, e espressione a far sì che quella bellezza migliorasse con la conoscenza. Non avendo motivo di essere insoddisfatta del suo partner, la serata è iniziata molto piacevolmente per lei, e le sue sensazioni coincidono perfettamente con l'osservazione reiterata degli altri, che era un ottimo ballo. I due primi balli non erano ancora finiti quando il suono di ritorno delle carrozze dopo una lunga interruzione chiamata avviso generale, e "Gli Osbornes stanno arrivando! Gli Osbornes stanno arrivando!" fu ripetuto in giro per la stanza. Dopo alcuni minuti di straordinario trambusto all'esterno e vigile curiosità all'interno, fece la sua comparsa l'importante festa, preceduta dall'attento padrone della locanda per aprire una porta mai chiusa. Erano composti da Lady Osborne; suo figlio, Lord Osborne; sua figlia, Miss Osborne; Miss Carr, amica di sua figlia; Mr. Howard, già tutore di Lord Osborne, ora sacerdote della parrocchia in cui sorgeva il castello; La signora Blake, una sorella vedova che viveva con lui; suo figlio, un bel ragazzo di dieci anni; e il signor Tom Musgrave, che probabilmente, imprigionato nella sua stessa stanza, aveva ascoltato con amara impazienza il suono della musica per l'ultima mezz'ora. Mentre risalivano la stanza, si fermarono quasi subito dietro Emma per ricevere i complimenti di qualche conoscente; e sentì Lady Osborne osservare che avevano fatto un punto di venire presto per la gratificazione del bambino della signora Blake, che era insolitamente appassionato di danza. Emma li guardò tutti mentre passavano, ma soprattutto e con molto interesse per Tom Musgrave, che era certamente un giovane gentile e di bell'aspetto. Delle femmine, Lady Osborne era di gran lunga la persona più raffinata; sebbene avesse quasi cinquant'anni, era molto bella e aveva tutta la dignità del rango. Lord Osborne era un bravissimo giovane; ma c'era un'aria di freddezza, di sbadataggine, perfino di goffaggine in lui, che sembrava parlargli fuori dal suo elemento in una sala da ballo. Veniva, infatti, solo perché gli era ritenuto opportuno accontentare il borgo a cui non piaceva la compagnia delle donne, e non ballava mai. Il signor Howard era un uomo dall'aspetto gradevole, poco più di trent'anni. Al termine dei due balli, Emma si ritrovò, non sapeva come, seduta in mezzo al set di Osborne; e fu subito colpita dal bel viso e dai gesti animati del ragazzino, mentre era in piedi davanti a sua madre, chiedendosi quando dovevano cominciare. "Non sarai sorpreso dall'impazienza di Charles", disse la signora Blake, una donnetta vivace e dall'aspetto piacevole di cinque o sei e trent'anni, a una signora che le stava vicino, "quando sai che compagno è La signorina Osborne è stata così gentile da promettergli di ballare i primi due balli con lui. " "Oh, sì! Siamo stati fidanzati questa settimana", gridò il ragazzo, "e dobbiamo ballare ogni coppia." Dall'altra parte di Emma, ​​la signorina Osborne, la signorina Carr e un gruppo di giovani erano impegnati in una vivace consultazione; e subito dopo vide il più intelligente ufficiale del set che si dirigeva verso l'orchestra per ordinare il ballo, mentre la signorina Osborne, passando davanti a lei dal suo piccolo compagno in attesa, disse frettolosamente: "Charles, chiedo scusa per non aver mantenuto il mio fidanzamento, ma ballerò questi due balli con il colonnello Beresford. So che mi scuserai e ballerò sicuramente con te dopo il tè "; e senza trattenersi per una risposta, si rivolse di nuovo alla signorina Carr, e un altro minuto fu guidata dal colonnello Beresford per iniziare il set. Se il viso del povero ragazzino nella sua felicità era stato interessante per Emma, ​​lo era infinitamente di più sotto quell'improvviso rovescio; era il ritratto della delusione, con le guance cremisi, le labbra tremanti e gli occhi piegati sul pavimento. Sua madre, soffocando la propria mortificazione, cercò di calmare la sua con la prospettiva della seconda promessa di Miss Osborne; ma anche se riuscì a pronunciare, con uno sforzo di coraggio fanciullesco, "Oh, non mi dispiace!" era molto evidente, dall'incessante agitazione dei suoi lineamenti, che gliene importava più che mai. Emma non pensava né rifletteva; lei sentiva e agiva. "Sarò molto felice di ballare con te, signore, se ti piace", disse, tendendo la mano con il più disinvolto buonumore. Il ragazzo, ristabilito in un momento tutto il suo primo piacere, guardò gioiosamente sua madre; e facendosi avanti con un onesto e semplice "Grazie, signora", fu subito pronto per assistere alla sua nuova conoscenza. La gratitudine della signora Blake era più diffusa; con uno sguardo che esprimeva un piacere inaspettato e una viva gratitudine, si rivolgeva al vicino con ripetuti e fervidi riconoscimenti di una gentilezza così grande e condiscendente verso il suo ragazzo. Emma, ​​con perfetta verità, poteva assicurarle che non poteva dare un piacere più grande di quello che sentiva lei stessa; e Charles essendo provvisti dei suoi guanti e incaricato di tenerli su, si unirono al set che ora si stava formando rapidamente, con quasi uguale compiacenza. Era una partnership che non poteva essere notata senza sorpresa. Le è valso un ampio sguardo da Miss Osborne e Miss Carr mentre la superavano nel ballo. "Parola mia, Charles, sei fortunato", disse il primo voltandosi verso di lui; "hai un partner migliore di me"; al che il felice Carlo rispose "Sì". Tom Musgrave, che ballava con la signorina Carr, le lanciò molti sguardi curiosi; e dopo un po 'arrivò Lord Osborne in persona e, con la scusa di parlare con Charles, si alzò a guardare il suo partner. Sebbene piuttosto angosciata da tale osservazione, Emma non poteva pentirsi di ciò che aveva fatto, tanto era stato felice sia del ragazzo che di sua madre; il secondo coglieva continuamente opportunità per rivolgersi a lei con la più calorosa cortesia. Il suo piccolo partner, scoprì, sebbene fosse determinato principalmente a ballare, non era disposto a parlare, quando le sue domande o osservazioni gli davano qualcosa da dire; e seppe, per una specie di inevitabile inchiesta, che aveva due fratelli e una sorella, che loro e la loro mamma vivevano tutti con suo zio a Wickstead, che suo zio gli aveva insegnato il latino, che gli piaceva molto andare a cavallo, e aveva un cavallo tutto suo donatogli da Lord Osborne; e che era già uscito una volta con i cani di Lord Osborne. Alla fine di questi balli, Emma scoprì che dovevano bere il tè; La signorina Edwards le ammonì di essere a portata di mano, in un modo che la convinse del fatto che la signora Edwards «riteneva molto importante averli entrambi vicino quando si trasferì nella sala da tè; ed Emma era di conseguenza in allerta per ottenere la sua giusta posizione. Era sempre il piacere della compagnia avere un po 'di trambusto e folla quando si aggiornavano per rinfrescarsi. La sala da tè era una piccola stanza all'interno della sala da gioco; e nel passare attraverso quest'ultimo, dove il passaggio era stretto dai tavoli, la signora Edwards e il suo gruppo furono per qualche istante circondati. Accadde vicino al tavolo del cassino di Lady Osborne; Sig. Howard, che ne faceva parte, parlò a suo nipote; ed Emma, ​​vedendosi oggetto di attenzione sia per Lady Osborne che per lui, aveva appena distolto gli occhi in tempo per evitare di sentire il suo giovane compagno sussurrare con gioia ad alta voce: "Oh, zio! guarda la mia compagna; lei è così carino!" Tuttavia, poiché erano di nuovo in movimento, Carlo fu portato via senza poter ricevere il suffragio dello zio. Entrando nella sala da tè, in cui erano stati preparati due lunghi tavoli, Lord Osborne doveva essere visto completamente solo alla fine di uno, come se si ritirasse il più lontano possibile dal ballo, per godersi i propri pensieri e restare a bocca aperta senza ritegno. . Charles lo indicò immediatamente a Emma. "C'è Lord Osborne; lasciamo che io e te andiamo a sederci accanto a lui." "No, no", ha detto Emma, ​​ridendo; "devi sederti con i miei amici." Charles era ora abbastanza libero da azzardare qualche domanda a sua volta. "Che ore erano?" "Undici." "Undici! E non ho affatto sonno. La mamma ha detto che dovrei dormire prima delle dieci. Credi che la signorina Osborne manterrà la sua parola, quando il tè sarà finito?" "Oh, sì! Suppongo di sì"; anche se sentiva di non avere motivo migliore di quello che aveva Miss Osbornenon tenuto prima. "Quando verrai al castello di Osborne?" "Mai, probabilmente. Non conosco la famiglia." "Ma puoi venire a Wickstead e vedere la mamma, e lei può portarti al castello. Là c'è una curiosa volpe impagliata mostruosa e un tasso; chiunque penserebbe che siano vivi. È un peccato che tu non li veda. " Al risveglio dal tè, ci fu di nuovo una corsa al piacere di essere per primi fuori dalla stanza, che per caso fu aumentata da una o due delle feste di carte che si erano appena sciolte, e i giocatori erano disposti a muovere esattamente i diversi modo. Tra questi c'era il signor Howard, sua sorella appoggiata al suo braccio; e non appena furono alla portata di Emma, ​​la signora Blake, chiamandola con un tocco amichevole, disse: "La tua bontà verso Charles, mia cara Miss Watson, porta tutta la sua famiglia su di te. Lasciami presentare mio fratello, Signor Howard. " Emma fece un inchino, il signore si inchinò, fece una frettolosa richiesta dell'onore della sua mano nei due balli successivi, ai quali fu data altrettanto frettolosa un'affermazione, e furono subito spinti in direzioni opposte. Emma era molto soddisfatta della circostanza; c'era un'aria pacatamente allegra, da gentiluomo nel signor Howard che le andava bene; e in pochi minuti il ​​valore del suo fidanzamento aumentò, quando, mentre era seduta nella sala da gioco, un po 'schermata da una porta, sentì Lord Osborne, che era sdraiato su un tavolo vuoto vicino a lei, chiamare Tom Musgrave verso lui e dire: "Perché non balli con quella bellissima Emma Watson? Voglio che tu balli con lei, e io verrò e ti starò accanto". "Lo stavo determinando in questo preciso momento, mio ​​signore; verrò presentato e ballerò con lei direttamente." "Sì, fallo; e se scopri che non vuole molto parlare con me, potresti presentarmi tra poco." "Molto bene, mio ​​signore; se è come le sue sorelle, vorrà solo essere ascoltata. Andrò in questo momento. La troverò nella sala da tè. Quella rigida vecchia signora Edwards non ha mai fatto il tè. " Se ne andò, Lord Osborne dopo di lui; ed Emma non perse tempo a precipitarsi dal suo angolo esattamente dall'altra parte, dimenticando nella fretta di aver lasciato indietro la signora Edwards. "Ti avevamo perso del tutto", disse la signora Edwards, che la seguì con Mary in meno di cinque minuti. "Se preferisci questa stanza all'altra, non c'è motivo per cui non dovresti essere qui; ma faremmo meglio a stare tutti insieme." Emma fu risparmiata dalla fatica di scusarsi, essendo loro affiancato al momento da Tom Musgrave, che chiedendo ad alta voce alla signora Edwards di fargli l'onore di presentarlo alla signorina Emma Watson, lasciò quella brava signora senza alcuna scelta in materia, ma quella di testimoniare con la freddezza dei suoi modi che lo faceva controvoglia. L'onore di ballare con lei è stato sollecitato senza perdite di tempo; ed Emma, ​​per quanto potesse essere considerata una bella ragazza da un signore o da un cittadino comune, era così poco disposta a favorire lo stesso Tom Musgrave che ebbe una notevole soddisfazione nel dichiarare il suo precedente fidanzamento. Era evidentemente sorpreso e sconvolto. Lo stile del suo ultimo partner lo aveva probabilmente portato a credere che non fosse sopraffatta dalle domande. "Il mio piccolo amico Charles Blake," gridò, "non deve aspettarsi di coinvolgerti tutta la sera. Non possiamo mai soffrire. È contro le regole dell'assemblea e sono sicuro che non sarà mai patrocinato dal nostro buon amico. ecco, signora Edwards, è un giudice del decoro troppo gentile per concedere la sua licenza a una particolarità così pericolosa - "" Non ho intenzione di ballare con Master Blake, signore! " Il gentiluomo, un po 'sconcertato, poteva solo sperare di poter essere fortunato un'altra volta, e sembrando riluttante a lasciarla, sebbene il suo amico Lord Osborne stesse aspettando sulla soglia il risultato, come Emma percepì con un certo divertimento, iniziò a rendere civile domande sulla sua famiglia. "Come mai non abbiamo il piacere di vedere le tue sorelle qui questa sera? Le nostre assemblee sono state trattate così bene da loro che non sappiamo come sopportare questa trascuratezza. "" Mia sorella maggiore è l'unica a casa e non poteva lasciare mio padre. "" La signorina Watson è l'unica a casa! Mi stupisci! Sembra che l'altro ieri li abbia visti tutti e tre in questa città. Ma temo di essere stato un vicino molto triste negli ultimi tempi. Sento orribili lamentele per la mia negligenza ovunque vada, e confesso che è un periodo di tempo vergognoso da quando sono stato a Stanton. Ma lo faròadesso cerca di rimediare al passato. "La calma cortesia di Emma in risposta deve averlo colpito come molto diversa dal calore incoraggiante che era stato abituato a ricevere dalle sue sorelle, e gli diede probabilmente la nuova sensazione di dubitare della propria influenza e di desiderando più attenzioni di quelle che concedeva. Ora il ballo ricominciava e la signorina Carr era impazientechiamata, tutti dovevano alzarsi in piedi; e la curiosità di Tom Musgrave fu placata vedendo il signor Howard farsi avanti e reclamare la mano di Emma. "Questo andrà bene anche per me", fu l'osservazione di Lord Osborne, quando il suo amico gli portò la notizia, ed era continuamente al gomito di Howard durante i due balli. La frequenza delle sue apparizioni era l'unica parte spiacevole del fidanzamento, l'unica obiezione che poteva fare al signor Howard. In lui, lei lo trovava simpatico come sembrava; pur chiacchierando sugli argomenti più comuni, aveva un modo di esprimersi sensato e inalterato, il che li rendeva tutti degni di essere ascoltati, e lei si rammaricava solo che lui non fosse stato in grado di rendere i modi del suo allievo ineccepibili come i suoi. I due balli sembravano molto brevi e lei aveva l'autorità del suo partner per considerarli così. Alla loro conclusione gli Osbornes e il loro treno erano tutti in movimento. "Finalmente ce ne andiamo," disse sua signoria a Tom. "Quanto tempo ancora faretu rimanere in questo luogo paradisiaco - fino all'alba? "" No, fede! mio Signore; Ne ho abbastanza. Ti assicuro che non mi mostrerò più qui quando avrò avuto l'onore di assistere Lady Osborne alla sua carrozza. Mi ritirerò con la massima segretezza possibile nell'angolo più remoto della casa, dove ordinerò un barile di ostriche e starò notoriamente accogliente. "" Fammi vedere presto al castello e fammi sapere che aspetto ha alla luce del giorno. "Emma e la signora Blake si separarono da vecchia conoscenza, e Charles le strinse la mano e le augurò" arrivederci "almeno una dozzina di volte. Dalla signorina Osborne e dalla signorina Carr ricevette qualcosa di simile a una la superarono; persino Lady Osborne le lanciò uno sguardo di compiacenza, e sua signoria tornò effettivamente, dopo che gli altri furono usciti dalla stanza, a "chiederle scusa", e guardò nel sedile della finestra dietro di lei per i guanti che erano visibilmente compressi nella sua mano. Poiché Tom Musgrave non fu più visto, possiamo supporre che il suo piano abbia avuto successo, e immaginarlo mortificare con il suo barile di ostriche in una squallida solitudine, o aiutare volentieri la padrona di casa nel suo bar a fare del negus fresco per i ballerini felici sopra Emma non poteva fare a meno di mancare alla festa di chi sh Era stato, anche se per certi aspetti sgradevolmente, distinto; e le due danze che seguirono e concludevano la palla erano piuttosto piatte rispetto alle altre. Il signor Edwards, avendo giocato con buona fortuna, erano tra gli ultimi nella stanza. "Eccoci di nuovo qui, lo dichiaro," disse Emma tristemente, mentre entrava nella sala da pranzo, dove la tavola era preparata, e l'ordinata cameriera al piano superiore stava accendendo le candele. "Mia cara signorina Edwards, quanto presto sarà alla fine! Vorrei che tutto tornasse di nuovo." Fu espresso un grande piacere gentile nel fatto che si fosse goduta così tanto la serata; e il signor Edwards era caloroso quanto lei nel lodare la pienezza, la brillantezza e lo spirito dell'incontro, sebbene poiché era stato fissato per tutto il tempo allo stesso tavolo nella stessa stanza, con un solo cambio di sedie, poteva sembrare una questione scarsamente percepita; ma aveva vinto quattro gomme su cinque, ed è andato tutto bene. Sua figlia ha sentito il vantaggio di questo stato d'animo gratificato, nel corso delle osservazioni e delle retrospettive che seguivano ora durante la zuppa di benvenuto. "Come mai non hai ballato con nessuno dei Mr Tomlinson, Mary?" disse sua madre. "Ero sempre fidanzato quando me lo chiedevano". "Pensavo che ti saresti alzato in piedi con il signor James gli ultimi due balli; la signora Tomlinson mi ha detto che era andato a chiederti, e ti avevo sentito dire due minuti prima che erinon fidanzato. "" Sì, ma c'è stato un errore; Avevo capito male. Non sapevo di essere fidanzato. Pensavo fosse stato per i due balli dopo, se siamo rimasti così a lungo; ma il capitano Hunter mi ha assicurato che era proprio per quei due. "" Quindi hai finito con il capitano Hunter, Mary, vero? "disse suo padre." E con chi hai iniziato? "" Capitano Hunter "fu ripetuto in modo molto tono umile. "Hum! Ciò è costante, tuttavia. Ma con chi altri hai ballato? "" Mr. Norton e il signor Styles. "" E chi sono? "" Mr. Norton è cugino del capitano Hunter. "" E chi è il signor Styles? "" Uno dei suoi amici in particolare. "" Tutti nello stesso reggimento ", aggiunse la signora Edwards." Mary è stata circondata da camici rossi per tutta la sera. . Sarei stato più contento di vederla ballare con alcuni dei nostri vecchi vicini, lo confesso. "" Sì, sì; non dobbiamo trascurare i nostri vecchi vicini. Ma se questi soldati sono più veloci degli altri in una sala da ballo, cosa devono fare le signorine? "" Penso che non ci sia occasione per darsi così tanti balli prima, signor Edwards. "" No, forse no; ma ricordo, mia cara, quando io e te abbiamo fatto lo stesso. "La signora Edwards non disse altro, e Mary respirò di nuovo. Seguì una buona dose di simpatia di buonumore; ed Emma andò a letto di ottimo umore, la testa piena. di Osbornes, Blakes e Howards. La mattina seguente portò un gran numero di visitatori. Era sempre il modo di fare visita alla signora Edwards la mattina dopo un ballo, e questa inclinazione al vicinato fu accresciuta in questo caso da un generale spirito di curiosità per conto di Emma, ​​poiché tutti volevano guardare di nuovo la ragazza che era stata ammirata la sera prima da Lord Osborne. Molti erano gli occhi e vari i gradi di approvazione con cui era stata esaminata. Alcuni non vedevano difetti, e alcuni senza bellezza. Con alcuni la sua pelle scura era l'annientamento di ogni grazia, e altri non potevano mai essere persuasi che fosse bella per metà come lo era stata Elizabeth Watson dieci anni prima. La mattinata trascorse rapidamente a discutere i meriti del ballo con tutta questa successione di azienda; ed Emma fu subito sbalordita trovando le due, e considerando che non aveva sentito nulla della sedia di suo padre. Dopo questa scoperta, si era avvicinata due volte alla finestra per esaminare la strada, ed era sul punto di chiedere il permesso di suonare il campanello e fare domande, quando il leggero rumore di una carrozza che si avvicinava alla porta le tranquillizzò il cuore. Si avvicinò di nuovo alla finestra, ma invece del comodo, anche se poco intelligente, equipaggiamento familiare, percepì un bell'effetto. Il signor Musgrave fu annunciato poco dopo e la signora Edwards diede un'occhiata molto rigida al suono. Per nulla sgomento, tuttavia, dalla sua aria agghiacciante, fece i suoi complimenti a ciascuna delle signore con non disdicevole facilità e, continuando a rivolgersi a Emma, ​​le presentò un biglietto, che "ebbe l'onore di portare da sua sorella, ma a cui egli deve osservare un poscritto verbale da se stesso sarebbe necessario. " La nota, che Emma cominciava piuttosto a leggereprima La signora Edwards l'aveva supplicata di non usare cerimonie, conteneva alcune righe di Elizabeth in cui diceva che il loro padre, in conseguenza del fatto di essere insolitamente bene, aveva preso l'improvvisa decisione di partecipare alla visita quel giorno e che, poiché la sua strada era piuttosto ampia D., era impossibile per lei tornare a casa fino al mattino seguente, a meno che gli Edwards non l'avessero mandata, il che era difficilmente prevedibile, o lei potesse incontrare qualche mezzo di trasporto casuale, o non le dispiaceva camminare così lontano. Aveva a malapena eseguito l'occhio per tutto, prima di trovarsi obbligata ad ascoltare il racconto più approfondito di Tom Musgrave. "Ho ricevuto quel biglietto dalle belle mani della signorina Watson solo dieci minuti fa", disse; "L'ho incontrata nel villaggio di Stanton, dove le mie buone stelle mi hanno spinto a voltare la testa ai miei cavalli. Era in quel momento alla ricerca di una persona da impiegare per la commissione, e ho avuto la fortuna di convincerla che poteva non trovare un messaggero più disponibile o veloce di me. Ricorda, non dico nulla del mio disinteresse. La mia ricompensa sarà l'indulgenza di portarti a Stanton nel mio curricolo. Anche se non sono scritti, porto gli ordini di tua sorella per il stesso." Emma si sentiva angosciata; non le piaceva la proposta - non voleva essere in termini di intimità con il proponente; eppure, timorosa di invadere gli Edwards, oltre a desiderare di tornare a casa lei stessa, non sapeva come rifiutare completamente ciò che lui le offriva. La signora Edwards rimase in silenzio, o non capendo il caso, o aspettando di vedere come fosse l'inclinazione della giovane donna. Emma lo ringraziò, ma si dichiarò molto riluttante a dargli così tanti problemi. "Il problema ovviamente era l'onore, il piacere, la gioia, - cosa dovevano fare lui oi suoi cavalli?" Tuttavia esitava: "Credeva di dover chiedere il permesso di rifiutare il suo aiuto; aveva piuttosto paura del tipo di carrozza. La distanza non era al di là di una passeggiata." La signora Edwards non tacque più. Si informò nei dettagli e poi disse: "Saremo estremamente felici, signorina Emma, ​​se può darci il piacere della sua compagnia fino a domani; ma se non può farlo convenientemente, la nostra carrozza è al suo servizio, e Maria sarà contenta dell'opportunità di vedere tua sorella ". Questo era esattamente ciò che Emma aveva desiderato, e accettò l'offerta con grande gratitudine, riconoscendo che poiché Elizabeth era completamente sola, era suo desiderio tornare a casa per cena. Il piano è stato caldamente contrastato dal loro visitatore, - "Non posso sopportarlo, anzi. Non devo essere privato della felicità di scortarti. Ti assicuro che non c'è possibilità di paura con i miei cavalli. Potresti guidarli tu stesso. .Le tue sorelle tutti sanno quanto sono silenziosi; nessuno di loro ha il minimo scrupolo di fidarsi di me, anche su un campo di gara. Credimi ", aggiunse abbassando la voce,"tu sono abbastanza al sicuro, - il pericolo è soloil mio"Emma non era più disposta ad obbligarlo per tutto questo." E per quanto riguarda la carrozza della signora Edwards usata il giorno dopo un ballo, è una cosa del tutto fuori regola, te lo assicuro, mai sentito prima. Il vecchio cocchiere sembrerà nero come i suoi cavalli, non è vero Miss Edwards? "Nessun preavviso. Le signore erano silenziosamente ferme e il signore si è trovato obbligato a sottomettersi." Che ballo famoso abbiamo fatto ieri sera! "gridò, dopo una breve pausa." Quanto tempo hai tenuto così dopo che io e Osbornes siamo andati via? "" Abbiamo fatto altri due balli. "" È troppo faticoso, credo, restare così tardi. Suppongo che il tuo set non fosse molto pieno. "" Sì; più pieno che mai, tranne gli Osbornes. Non sembrava esserci posto vacante da nessuna parte; e tutti hanno ballato fino all'ultimo con uno spirito insolito. "Emma disse questo, anche se contro la sua coscienza." Infatti! forse avrei potuto guardarti di nuovo, se ne fossi stato consapevole, perché mi piace ballare piuttosto che no. La signorina Osborne è una ragazza affascinante, non è vero? "" Non credo che sia bella ", rispose Emma, ​​alla quale tutto questo era principalmente rivolto." Forse non è particolarmente bella, ma i suoi modi sono deliziosi. E Fanny Carr è una piccola creatura molto interessante. Non puoi immaginare niente di piùingenuo opiquante; e cosa ne pensiLord Osborne, Miss Watson? "" Sarebbe bello anche se lo fossenon un signore, e forse, meglio allevato; più desideroso di piacere e mostrarsi compiaciuto al posto giusto. "" Parola mia, sei severo con il mio amico! Ti assicuro che Lord Osborne è un brav'uomo. "" Non metto in dubbio le sue virtù, ma non mi piace la sua aria spensierata. "" Se non fosse una violazione della fiducia ", rispose Tom, con uno sguardo importante," forse potrei essere in grado di ottenere un'opinione più favorevole del povero Osborne. "Emma non gli diede alcun incoraggiamento, e fu obbligato a mantenere il segreto del suo amico. Fu anche obbligato a porre fine alla sua visita, poiché la signora Edwards aveva ordinato la sua carrozza, non c'era tempo da perdere dalla parte di Emma per prepararla.La signorina Edwards l'accompagnò a casa, ma poiché era l'ora di cena a Stanton, rimase con loro solo pochi minuti.
"Ora, mia cara Emma," disse la signorina Watson, non appena furono soli, "devi parlarmi per tutto il resto della giornata senza fermarti, altrimenti non sarò soddisfatta; ma, prima di tutto, la tata porterà nella cena. Poverina! Non cenerai come ieri, perché non abbiamo altro che un po 'di manzo fritto. Com'è bella Mary Edwards nella sua nuova pelisse! E ora dimmi come ti piacciono tutte, e cosa devo fare dico a Sam. Ho iniziato la mia lettera, Jack Stokes deve chiamarla domani, perché suo zio andrà a meno di un miglio da Guildford il giorno successivo. " La tata ha portato la cena. "Aspetteremo noi stessi", continuò Elizabeth, "e poi non perderemo tempo. E così, non verresti a casa con Tom Musgrave?" "No, avevi detto così tanto contro di lui che non potevo desiderare né l'obbligo né l'intimità che doveva aver creato l'uso della sua carrozza. Non mi sarebbe nemmeno piaciuto l'aspetto." "Hai fatto molto bene; anche se mi meraviglio della tua tolleranza, e non credo che avrei potuto farlo da solo. Sembrava così ansioso di venirti a prendere che non potevo dire di no, anche se era piuttosto contro di me metterti insieme , così bene come conoscevo i suoi trucchi; ma ho voluto vederti a lungo, ed è stato un modo intelligente per riportarti a casa. Inoltre, non sarebbe stato troppo carino. Nessuno avrebbe potuto pensare al fatto che gli Edwards ti lasciassero hanno il loro allenatore, dopo che i cavalli sono usciti così tardi. Ma cosa devo dire a Sam? " "Se sei guidato da me, non lo incoraggerai a pensare a Miss Edwards. Il padre è decisamente contrario, la madre non gli mostra alcun favore, e dubito che abbia qualche interesse per Mary. Ha ballato due volte con il capitano Hunter, e penso che gli mostri in generale tanto incoraggiamento quanto è coerente con la sua disposizione e le circostanze in cui si trova. Una volta ha menzionato Sam, e certamente con un po 'di confusione; ma forse era semplicemente dovuto alla consapevolezza che lui la amava, che molto probabilmente potrebbe essere venuto a sua conoscenza. " "Oh, cara! Sì. Ne ha sentito abbastanza da tutti noi. Povero Sam! È sfortunato come le altre persone. Per la mia vita, Emma, ​​non posso fare a meno di provare sentimenti per coloro che sono attraversati dall'amore . Bene, ora comincia e dammi un resoconto di tutto come è successo. " Emma le obbedì, ed Elizabeth ascoltò con pochissime interruzioni finché non sentì parlare del signor Howard come partner. "Balla con il signor Howard! Santo cielo! Non lo dici! Perché, è proprio uno dei grandi e dei grandi. Non l'hai trovato molto in alto?" "Le sue maniere sono di un tipo da dareme molto più disinvoltura e sicurezza di quella di Tom Musgrave. "" Bene, vai avanti. Avrei dovuto spaventarmi a morte per aver avuto qualcosa a che fare con il set degli Osbornes. "Emma ha concluso la sua narrazione." E quindi non hai ballato affatto con Tom Musgrave; ma ti deve essere piaciuto, - devi essere rimasto colpito da lui. "" Sìnon come lui, Elizabeth. Lascio che la sua persona e la sua aria siano buone e che i suoi modi fino a un certo punto - piuttosto il suo indirizzo - siano piacevoli, ma non vedo nient'altro da ammirare in lui. Al contrario, sembra molto vanitoso, molto presuntuoso, assurdamente ansioso di distinguersi e assolutamente spregevole in alcune delle misure che prende per diventarlo. C'è una cosa ridicola in lui che mi intrattiene, ma la sua compagnia non mi dà altre piacevoli emozioni. "" Mia carissima Emma! Sei come nessun altro al mondo. È bene che Margaret non sia di casa. Non offendime, anche se non so come crederti; ma Margaret non perdonerebbe mai queste parole. "" Vorrei che Margaret avesse potuto sentirlo professare la sua ignoranza del suo essere fuori dal paese; ha dichiarato che gli sembravano solo due giorni da quando l'aveva vista. "" Sì, è proprio come lui; eppure questo è l'uomo che leivolere fantasia così disperatamente innamorata di lei. Non è il mio preferito, come ben sai, Emma; ma devi pensare che sia simpatico. Puoi mettere la tua mano sul tuo cuore e dire di no? "" In effetti, posso, entrambe le mani, e allargare il più possibile. "" Mi piacerebbe conoscere l'uomo chefare pensa piacevole. "" Il suo nome è Howard. "" Howard! Caro me; Non riesco a pensarelui ma come giocare a carte con Lady Osborne e sembrare orgoglioso. Devo ammetterlo, tuttavia, cheè un sollievo per me scoprire che puoi parlare come fai di Tom Musgrave. Il mio cuore mi ha dato perplesso che ti sarebbe piaciuto troppo. Hai parlato così duramente in anticipo, che avevo tristemente paura che il tuo vanto sarebbe stato punito. Spero solo che duri e che non venga a prestarti molta attenzione. È una cosa difficile per una donna opporsi ai modi lusinghieri di un uomo, quando è deciso a compiacerla. "Quando il loro pasto tranquillo e socievole si concluse, la signorina Watson non poté fare a meno di osservare quanto fosse passato comodamente." così delizioso per me ", ha detto," avere le cose che vanno avanti in pace e buon umore. Nessuno può dire quanto odio litigare. Ora, sebbene non abbiamo mangiato altro che manzo fritto, quanto è sembrato buono! Vorrei che tutti fossero facilmente soddisfatti come te; ma la povera Margaret è molto franca, e Penelope ammette che preferirebbe litigare piuttosto che niente. "Il signor Watson tornò la sera non male per la fatica della giornata, e, di conseguenza, soddisfatto di ciò che aveva fatto, e felice di parlarne al caminetto. Emma non aveva previsto alcun interesse per se stessa per gli eventi di una visita; ma quando sentì il signor Howard parlare del predicatore, e avendo tenuto loro un eccellente sermone, poté Non aiuta ad ascoltare con un orecchio più veloce. "Non so quando ho sentito un discorso più nella mia mente", ha continuato il signor Watson, "o uno meglio pronunciato. Legge molto bene, con grande correttezza e in un modo molto impressionante, e allo stesso tempo senza alcuna smorfia teatrale o violenza. Ammetto che non mi piace molto l'azione sul pulpito; Non mi piace l'aria studiata e le artificiali inflessioni di voce che generalmente hanno i tuoi predicatori molto apprezzati e ammirati. Una semplice consegna è calcolata molto meglio per ispirare devozione e mostra un gusto molto migliore. Il signor Howard leggeva come uno studioso e un gentiluomo. "" E cosa avete mangiato per cena, signore? "Disse la figlia maggiore. Raccontò i piatti e raccontò quello che aveva mangiato lui stesso." Nel complesso, "aggiunse "Ho avuto una giornata molto confortevole. I miei vecchi amici erano piuttosto sorpresi di vedermi in mezzo a loro, e devo dire che tutti mi prestavano grande attenzione e sembravano sentirsi invalidi. Mi avrebbero fatto sedere vicino al fuoco; e poiché le pernici erano piuttosto alte, il dottor Richards le faceva spedire all'altro capo del tavolo, "per non offendere il signor Watson", cosa che pensavo molto gentile da parte sua. Ma quello che mi piaceva più di ogni altra cosa era l'attenzione del signor Howard. C'è una scalinata piuttosto ripida fino alla stanza in cui ceniamo, che non è del tutto d'accordo con il mio piede gottoso; e il signor Howard mi è passato accanto dal basso verso l'alto e mi ha fatto prendere il suo braccio. Mi colpì come diventare un uomo così giovane; ma sono sicuro che non avevo alcuna pretesa di aspettarmelo, perché non l'avevo mai visto prima in vita mia. A proposito, ha chiesto di una delle mie figlie; ma non so quale. Suppongo che lo sappiate tra di voi. "
Il terzo giorno dopo il ballo, mentre la tata, cinque minuti prima delle tre, cominciava ad entrare in salotto con il vassoio e la custodia dei coltelli, fu improvvisamente chiamata alla porta di casa dal suono di un rap intelligente come la fine di un frustino potrebbe dare; e sebbene incaricata dalla signorina Watson di non far entrare nessuno, tornò dopo mezzo minuto con uno sguardo di imbarazzato sgomento per tenere aperta la porta del salotto per Lord Osborne e Tom Musgrave. Si può immaginare la sorpresa delle giovani donne. Nessun visitatore sarebbe stato il benvenuto in un momento simile, ma visitatori come questi - almeno come Lord Osborne, un nobile e uno sconosciuto - erano davvero angoscianti. Sembrava anche lui un po 'imbarazzato, poiché, essendo stato presentato dal suo amico facile e volubile, borbottava qualcosa per fare a se stesso l'onore di servire il signor Watson. Sebbene Emma non potesse fare a meno di prendere per sé i complimenti della visita, era molto lontana dal godersela. Sentiva tutta l'incoerenza di una tale conoscenza con lo stile molto umile in cui erano obbligate a vivere; ed essendo stata abituata nella famiglia di sua zia a molte delle eleganze della vita, era pienamente sensibile a tutto ciò che doveva essere aperto al ridicolo delle persone più ricche nella sua attuale casa. Del dolore di tali sentimenti, Elizabeth sapeva molto poco. La sua mente semplice, o giusta ragione, la salvò da tale mortificazione; e sebbene rimpicciolisse sotto un generale senso di inferiorità, non provava alcuna vergogna particolare. Il signor Watson, come i signori avevano già sentito da Nanny, non stava abbastanza bene per essere di sotto. Con molta preoccupazione presero posto; Lord Osborne vicino a Emma, ​​e il conveniente signor Musgrave, di buon umore per la sua importanza, dall'altra parte del camino, con Elizabeth.Lui non mancavano le parole; ma quando Lord Osborne aveva sperato che Emma non avesse preso freddo al ballo, non aveva più niente da dire per un po 'di tempo e poteva solo gratificare i suoi occhi con sguardi occasionali alla sua bella vicina. Emma non era propensa a darsi molti problemi per il suo divertimento; e dopo un duro lavoro mentale, ha prodotto l'osservazione che era una giornata molto bella, e ha fatto seguire la domanda: "Hai camminato questa mattina?" "No, mio ​​signore; abbiamo pensato che fosse troppo sporco." "Dovresti indossare gli stivaletti." Dopo un'altra pausa: "Niente fa scattare una caviglia pulita più di uno stivaletto; nankeen galosciato di nero sembra molto bene. Non ti piacciono gli stivaletti?" "Sì, ma a meno che non siano così robusti da offendere la loro bellezza, non sono adatti per camminare in campagna." "Le donne dovrebbero guidare con tempo sporco. Cavalchi?" "No, mio ​​signore." "Mi chiedo che ogni donna non lo faccia; una donna non ha mai un aspetto migliore che a cavallo." "Ma ogni donna potrebbe non avere l'inclinazione oi mezzi." "Se sapessero quanto sono diventati loro, ne avrebbero tutti l'inclinazione; e immagino, signorina Watson, quando una volta avuti l'inclinazione, i mezzi sarebbero presto seguiti." "Vostra Signoria pensa che facciamo sempre a modo nostro.Quello è un punto su cui signore e signori sono da tempo in disaccordo; ma senza pretendere di deciderlo, posso dire che ci sono alcune circostanze che addiritturadonne non può controllare. L'economia femminile farà molto, mio ​​signore: ma non può trasformare un piccolo reddito in uno grande. "Lord Osborne fu zittito. I suoi modi non erano stati né sentenziosi né sarcastici; ma c'era qualcosa nella sua mite serietà, così come nelle parole stesse, che fecero riflettere sua signoria; e quando si rivolse di nuovo a lei, fu con un grado di premurosa correttezza totalmente diverso dallo stile per metà goffo e per metà impavido delle sue precedenti osservazioni. Era una cosa nuova per lui da desiderava piacere a una donna; era la prima volta che aveva sentito ciò che era dovuto a una donna nella situazione di Emma; ma poiché non voleva né nel senso né una buona disposizione, non lo sentì senza effetto. Sono stato a lungo in questo paese, capisco ", disse, con il tono di un gentiluomo." Spero che tu ne sia soddisfatto. "Fu ricompensato da una risposta gentile e da una visione completa del suo viso più liberale di quella che aveva Non abituato a sforzarsi e felice di contemplarla, si sedette in silenzio ce per qualche minuto in più, mentre Tom Musgrave chiacchierava con Elizabeth; finché non furono interrotti dall'avvicinarsi della tata, la quale, aprendo a metà la porta e mettendosi in testa, disse: "Per favore, signora, il padrone vuole sapere perché non deve cenare?" I signori, che fino a quel momento avevano ignorato ogni sintomo, per quanto positivo, della vicinanza di quel pasto, ora balzarono in piedi scusandosi, mentre Elizabeth chiamava vivacemente la tata "per dire a Betty di prendere i polli". "Mi dispiace che accada", aggiunse, voltandosi di buon umore verso Musgrave, "ma sai che ore mattutine ci teniamo." Tom non aveva niente da dire per se stesso; lo sapeva molto bene, e una tale onesta semplicità, una tale spudorata verità lo lasciavano piuttosto perplesso. I complimenti d'addio di Lord Osborne richiedevano del tempo, la sua inclinazione a parlare sembrava aumentare con la brevità del termine per l'indulgenza. Raccomandava l'esercizio in sfida allo sporco; parlò di nuovo in lode di stivaletti; pregò che sua sorella potesse essere autorizzata a inviare ad Emma il nome del suo calzolaio; e concluse dicendo: "I miei segugi andranno a caccia di questo paese la prossima settimana. Credo che partiranno a Stanton Wood mercoledì alle nove. Lo accenno nella speranza che tu sia attirato a vedere cosa sta succedendo. Se la mattina è tollerabile, vi preghiamo di farci l'onore di farci gli auguri di persona. " Le suore si guardarono con stupore quando i loro visitatori si furono ritirati. "Ecco un inesplicabile onore!" gridò Elizabeth, finalmente. "Chi avrebbe pensato alla venuta di Lord Osborne a Stanton? È molto bello; ma Tom Musgrave non sembra affatto l'uomo più intelligente e alla moda dei due. Sono contento che non mi abbia detto niente; non avrei avuto parlare con un uomo così grande per il mondo. Tom era molto simpatico, non è vero? Ma l'hai sentito chiedere dove erano la signorina Penelope e la signorina Margaret, quando è entrato per la prima volta? Mi ha messo fuori pazienza. La tata non aveva posato il panno, tuttavia, sarebbe sembrato così imbarazzante; solo il vassoio non significava ". Dire che Emma non era lusingata dalla visita di Lord Osborne significherebbe asserire una cosa molto improbabile e descrivere una giovane donna molto strana; ma la gratificazione non era affatto pura: la sua venuta era una specie di avviso che poteva compiacere la sua vanità, ma non si addiceva al suo orgoglio; e avrebbe preferito sapere che lui desiderava la visita senza presumere di farcela, piuttosto che averlo visto a Stanton. Tra gli altri sentimenti insoddisfacenti, una volta le venne in mente di chiedersi perché il signor Howard non si fosse preso lo stesso privilegio di venire e di accompagnare sua signoria; ma lei era disposta a supporre che lui non ne sapesse nulla, o che avesse rifiutato qualsiasi partecipazione in una misura che nella sua forma portava tanta impertinenza quanto la buona educazione. Il signor Watson era ben lungi dall'essere felice quando ha sentito quello che era successo; un po 'stizzoso sotto dolore immediato e mal disposto a essere contento, rispose solo: "Phoo! phoo! che occasione potrebbe esserci per la venuta di Lord Osborne? Ho vissuto qui quattordici anni senza essere notato da nessuno della famiglia. sciocco di quel tipo ozioso, Tom Musgrave Non posso ricambiare la visita.io Non lo farei se potessi. "E quando Tom Musgrave fu incontrato di nuovo, gli fu commissionato un messaggio di scusa a Osborne Castle, sulla scusa troppo sufficiente del malato stato di salute del signor Watson.
Trascorsero tranquillamente una settimana o dieci giorni dopo questa visita prima che sorgesse un nuovo trambusto che interrompesse anche per mezza giornata il tranquillo e affettuoso rapporto tra le due sorelle, la cui stima reciproca cresceva con l'intima conoscenza reciproca che tale rapporto produceva. La prima circostanza che ha fatto irruzione in questa sicurezza è stata la ricezione di una lettera da Croydon per annunciare il rapido ritorno di Margaret, e una visita di due o tre giorni dal signor e la signora Robert Watson, che si è impegnato a riportarla a casa, e desiderava vedere la loro sorella Emma. Era un'aspettativa per riempire i pensieri delle sorelle a Stanton e per occupare le ore almeno di una di loro; poiché Jane era stata una donna di fortuna, i preparativi per il suo divertimento erano considerevoli; e poiché Elizabeth aveva sempre più buona volontà che metodo nella sua guida della casa, non poteva fare alcun cambiamento senza un trambusto. Un'assenza di quattordici anni aveva reso tutti i suoi fratelli e sorelle estranei a Emma, ​​ma nella sua aspettativa di Margaret c'era qualcosa di più che l'imbarazzo di una simile alienazione; aveva sentito cose che la facevano temere il suo ritorno; e il giorno che portò la festa a Stanton le sembrò la probabile conclusione di quasi tutto ciò che era stato confortevole in casa. Robert Watson era un avvocato a Croydon, in un buon modo di fare affari; molto ben soddisfatto di se stesso per lo stesso, e per aver sposato l'unica figlia dell'avvocato di cui era stato impiegato, con una fortuna di seimila lire. La signora Robert non era meno soddisfatta di se stessa per aver avuto quelle seimila sterline e per essere ora in possesso di una casa molto elegante a Croydon, dove dava feste signorili e indossava bei vestiti. Nella sua persona non c'era niente di straordinario; i suoi modi erano impertinenti e presuntuosi. Margaret non era priva di bellezza; aveva una figura un po 'graziosa e desiderava un aspetto piuttosto che dei bei lineamenti; ma l'espressione acuta e ansiosa del suo viso rendeva la sua bellezza in generale poco sentita. Nell'incontrare la sorella da tempo assente, come in ogni occasione di spettacolo, i suoi modi erano tutti affetto e la sua voce tutta dolcezza; sorrisi continui e un'articolazione molto lenta sono la sua risorsa costante quando determinata a piacere. Adesso era così "felice di vedere la cara, cara Emma" che riusciva a malapena a dire una parola in un minuto. "Sono sicura che saremo grandi amici", ha osservato con molto sentimento, mentre erano seduti insieme. Emma sapeva a malapena come rispondere a una simile proposta, e il modo in cui veniva pronunciata non poteva tentare di eguagliarla. La signora Robert Watson la guardò con molta familiare curiosità e trionfante compassione: la perdita della fortuna della zia era al primo posto nella sua mente al momento dell'incontro; e non poteva fare a meno di sentire quanto fosse meglio essere la figlia di un gentiluomo di proprietà a Croydon che la nipote di una vecchia che si era gettata via su un capitano irlandese. Robert è stato spensieratamente gentile, come è diventato un uomo prospero e un fratello; più intenzionato a stabilirsi con il ragazzo delle poste, a inveire contro l'esorbitante avanzamento nel distacco e meditare su una dubbia mezza corona, che ad accogliere una sorella che non era più probabile che avesse alcuna proprietà da fargli ottenere la direzione. "La tua strada attraverso il villaggio è famigerata, Elizabeth", disse; "Peggio che mai. Per il cielo! Lo accuserei se vivessi vicino a te. Chi è ora il geometra?" C'era una piccola nipote a Croydon a cui la gentile Elizabeth chiedeva affettuosamente, che si rammaricava molto di non essere del gruppo. "Sei molto brava", rispose sua madre, "e ti assicuro che è stata molto dura con Augusta farci venire via senza di lei. Sono stata costretta a dire che stavamo solo andando in chiesa, e prometto di tornare per lei direttamente. . Ma sai che non andrebbe a prenderla senza la sua cameriera, e sono più attento che mai ad averla adeguatamente assistita. " "Dolce piccolo tesoro! "gridò Margaret." Mi ha davvero spezzato il cuore lasciarla. "" Allora perché avevi tanta fretta di scappare da lei? "gridò la signora Robert." Sei una ragazza triste e squallida. Ho litigato con te per tutto il tragitto, non è vero? Una visita come questa, non ne ho mai sentito parlare! Sapete quanto siamo felici di avere qualcuno di voi con noi, se sarà per mesi insieme; e mi dispiace "(con un sorriso spiritoso)" non siamo stati in grado di rendere Croydon piacevole questo autunno. "" Mia carissima Jane, non sopraffarmi con le tue irriverenze. Sai quali incentivi ho avuto per portarmi a casa. Risparmiami, ti supplico. Non posso competere con le tue battute d'arresto. "" Beh, ti prego solo di non mettere i tuoi vicini contro il posto. Forse Emma potrebbe essere tentata di tornare con noi e restare fino a Natale, se non metti la tua parola. "Emma fu molto grata." Ti assicuro che abbiamo un'ottima società a Croydon. Non frequento molto i balli, sono un po 'troppo misti; ma le nostre feste sono molto selezionate e buone. La settimana scorsa avevo sette tavoli nel mio salotto. Ti piace il paese? Come ti piace Stanton? "" Molto ", rispose Emma, ​​che pensava che fosse una risposta esauriente allo scopo. Vide che sua cognata la disprezzava immediatamente. La signora Robert Watson si stava davvero chiedendo che tipo di casa Emma avrebbe potuto essere abituata nello Shropshire, e affermando che era certa che la zia non avrebbe mai potuto avere seimila sterline. "Com'è affascinante Emma", sussurrò Margaret alla signora Robert, nel suo tono più languido. angosciata da un simile comportamento, e non le piacque di più quando, cinque minuti dopo, sentì Margaret dire a Elizabeth con un accento rapido e tagliente, totalmente diverso dal primo: "Hai sentito Pen da quando è andata a Chichester? Ho ricevuto una lettera l'altro giorno. Non trovo che sia probabile che ci riesca. Immagino che tornerà "Miss Penelope" mentre andava. "Tale, temeva, sarebbe stata la voce comune di Margaret quando la novità del suo aspetto fosse passata; il tono della sensibilità artificiale non era raccomandato dall'idea. le signore furono invitate di sopra a prepararsi per la cena. "Spero che troverai le cose abbastanza comode, Jane" disse Elizabeth, mentre apriva la porta della camera da letto libera. "Mia buona creatura", rispose Jane, "non usare cerimonie con me , Ti supplico. Sono uno di quelli che prendono sempre le cose come le trovano. Spero di poter sopportare un piccolo appartamento per due o tre notti senza fare un lavoro. Desidero sempre essere trattato abbastanzaen famille quando vengo a trovarti. E ora spero che tu non abbia avuto un'ottima cena per noi. Ricorda, non mangiamo mai la cena. "" Suppongo, "disse Margaret, piuttosto rapidamente a Emma," tu ed io dobbiamo stare insieme; Elizabeth si prende sempre cura di avere una stanza tutta per sé. "" No. Elisabetta mi dà metà della sua. "" Oh! "Con voce addolcita, e piuttosto mortificata nello scoprire che non era mal usata," Mi dispiace di non avere il piacere della tua compagnia, soprattutto perché mi innervosisce essere molto sola. "Emma fu di nuovo la prima delle donne nel salotto; entrandovi trovò suo fratello solo." Allora, Emma, ​​"disse lui," sei piuttosto un'estranea a casa. Deve sembrare abbastanza strano per te essere qui. Un bel lavoro che ha fatto tua zia Turner! Per il paradiso! una donna non dovrebbe mai essere considerata affidabile con i soldi. Ho sempre detto che avrebbe dovuto decidere qualcosa su di te, non appena suo marito fosse morto. "" Ma sarebbe stato fidarsime con i soldi ", ha risposto Emma;" eio Anch'io sono una donna. "" Potrebbe essere stato assicurato per il tuo uso futuro, senza che tu ne abbia alcun potere ora. Che colpo deve essere stato su di te! Per trovare te stesso, invece di erede di 8.000 o 9.000l., ha rimandato indietro un peso sulla tua famiglia, senza un sixpence. Spero che la vecchia sia intelligente per questo. "" Non parlare di lei in modo irrispettoso; è stata molto buona con me e, se ha fatto una scelta imprudente, ne soffrirà di più lei stessa cheio può farlo. "" Non voglio angosciarti, ma sai che tutti devono considerarla una vecchia stupida. Pensavo che Turner fosse stato considerato un uomo straordinariamente ragionevole e intelligente. Come diavolo è arrivato a fare un testamento del genere? "" Il buon senso di mio zio non è affatto messo sotto accusa, secondo me, dal suo attaccamento a mia zia. Era stata una moglie eccellente per lui. Le menti più liberali e illuminate sono sempre le più fiduciose. L'evento è stato sfortunato; ma la memoria di mio zio è, se possibile, affezionata a me da una tale prova di tenero rispetto per mia zia. "" È un modo strano di parlare. Avrebbe potuto provvedere in modo decente alla sua vedova, senza lasciare tutto ciò di cui aveva a disposizione, o parte di esso, alla sua mercé. "" Mia zia potrebbe aver sbagliato ", disse Emma, ​​calorosamente;"ha ha sbagliato, ma la condotta di mio zio è stata impeccabile. Ero sua nipote, e lui ha lasciato a se stessa il potere e il piacere di provvedere a me. "" Ma sfortunatamente ha lasciato il piacere di provvedere a te a tuo padre, e senza il potere. Questo è il lungo e il corto del business. Dopo averti tenuto a distanza dalla tua famiglia per un periodo di tempo tale da dover eliminare ogni naturale affetto tra noi, e averti allevato (suppongo) in uno stile superiore, sei restituito alle loro mani senza un sixpence. "" Sai, "rispose Emma, ​​lottando con le sue lacrime," il malinconico stato di salute di mio zio. Era un invalido più grande di mio padre. Non poteva uscire di casa. "" Non voglio farti piangere ", disse Robert, piuttosto addolcito, - e dopo un breve silenzio, cambiando argomento, aggiunse:" Sono appena tornato da mio padre camera; sembra molto indifferente. Sarà una triste rottura quando morirà. Peccato che nessuno di voi possa sposarsi! Devi venire a Croydon, come gli altri, e vedere cosa puoi fare lì. Credo che se Margaret avesse avuto mille o millecinquecento sterline, ci sarebbe stato un giovane che avrebbe pensato a lei. "Emma fu contenta quando furono raggiunti dagli altri; era meglio guardare i fronzoli di sua cognata piuttosto che ascoltare Robert, che l'aveva irritata e addolorata allo stesso modo. La signora Robert, intelligente esattamente come era stata alla sua festa, entrò scusandosi per il suo vestito. "Non ti farei aspettare", disse; " così ho indossato la prima cosa che ho incontrato. Temo di essere una figura triste. Mio caro signor W., "(al marito)" non hai messo polvere fresca nei tuoi capelli. "" No, non lo intendo. Penso che ci sia abbastanza cipria nei miei capelli per mia moglie e le mie sorelle. "" In effetti, dovresti apportare qualche modifica al tuo vestito prima di cena quando sei fuori a visitare, anche se non a casa. "" Sciocchezze. " è molto strano che tu non voglia fare quello che fanno gli altri gentiluomini. Il signor Marshall e il signor Hemmings cambiano i loro vestiti ogni giorno della loro vita prima di cena. E a che scopo ho messo su il tuo ultimo cappotto nuovo, se non devi mai indossarlo? "" Accontentati di essere tu stesso bene, e lascia tuo marito in pace. "Per porre fine a questo alterco e ammorbidire l'evidente L'irritazione di sua cognata, Emma (sebbene non fosse disposta a rendere facili queste sciocchezze), iniziò ad ammirare il suo abito, che produsse un immediato compiacimento. "Ti piace?" disse. "Sono molto felice. È stato eccessivamente ammirato; ma a volte penso che lo schema sia troppo grande. Domani ne indosserò uno che penso preferirete a questo. Hai visto quello che ho dato a Margaret? "Venne la cena, e tranne quando la signora Robert guardò la testa del marito, continuò allegra e irriverente, rimproverando Elizabeth per la profusione sul tavolo e protestando assolutamente contro l'ingresso del tacchino arrosto. , che costituiva l'unica eccezione a "Vedi la tua cena". "Chiedo e supplico che non si possa vedere nessun tacchino oggi. Sono davvero spaventato a morte per il numero di piatti che abbiamo già. Non mangiamo tacchino, te ne supplico. "" Mia cara ", rispose Elizabeth," il tacchino è arrosto, e potrebbe anche entrare che restare in cucina. Inoltre, se è tagliato, spero che mio padre possa essere tentato di mangiarne un po ', perché è piuttosto un piatto preferito. "" Puoi averlo dentro, mia cara; ma ti assicuro che non lo toccherò. "Il signor Watson non era stato abbastanza bene da partecipare alla festa a cena, ma è stato convinto a venire a bere il tè con loro." Vorrei che potessimo essere in grado di stasera fai una partita a carte "disse Elizabeth alla signora Robert, dopo aver visto suo padre comodamente seduto sulla sua poltrona." Non per me, mia cara, la prego. Sai che non sono un giocatore di carte. Penso che una conversazione intima sia infinitamente migliore. Dico sempre che le carte a volte sono molto utili per rompere un cerchio formale, ma non le si vuole mai tra amici. "" Stavo pensando che fosse qualcosa per divertire mio padre ", ha detto Elizabeth, "se non ti è stato sgradevole. Dice che la sua testa non sopporta il fischio, ma forse se facciamo un gioco circolare potrebbe essere tentato di sedersi con noi". "In ogni caso, mia cara creatura. Sono assolutamente al tuo servizio, solo che non obbligarmi a scegliere il gioco, tutto qui.Speculazione è l'unico round game a Croydon ora, ma posso giocare a tutto. Quando ci sono solo uno o due di voi a casa, dovete essere abbastanza perplessi per divertirlo. Perché non lo fai giocare a cribbage? Margaret e io abbiamo suonato al cribbage quasi tutte le sere in cui non siamo stati fidanzati. "In questo momento fu colto un suono come una carrozza lontana; tutti ascoltarono; divenne più deciso; certamente si avvicinò. Era un suono insolito per Stanton a in qualsiasi momento della giornata, poiché il villaggio non era su una strada molto pubblica e non conteneva la famiglia di gentiluomini ma quella del parroco. Le ruote si avvicinarono rapidamente; in due minuti l'aspettativa generale fu esaudita; si fermarono senza dubbio al cancello del giardino di la canonica. "Chi potrebbe essere? Era certamente un postchaise. Penelope era l'unica creatura a cui pensare; forse si è imbattuta in qualche inaspettata opportunità di tornare. "Seguì una pausa di suspense. Lungo il marciapiede lastricato che conduceva sotto le finestre della casa alla porta d'ingresso e poi all'interno del corridoio si distinguevano dei gradini. i passi di un uomo. Non poteva essere Penelope. Deve essere Samuel. La porta si aprì e mostrò Tom Musgrave nelle vesti di un viaggiatore. Era stato a Londra, e ora stava tornando a casa, ed era venuto a mezzo miglio dalla sua strada solo per chiamare per dieci minuti a Stanton. Amava cogliere di sorpresa le persone con visite improvvise in stagioni straordinarie e, nel caso presente, aveva avuto il motivo in più di poter dire al La signorina Watsons, che lui contava di trovare seduta tranquillamente occupata dopo il tè, che stava tornando a casa per una cena delle otto. Come accadde, tuttavia, non diede più sorpresa di quella ricevuta, quando, invece di essere mostrato nel solito salottino, la porta del miglior salotto (un piede più grande dell'altro) fu spalancato e vide un cerchio di persone intelligenti che non poteva riconoscere immediatamente disposte, con tutti gli onori della visita, intorno al fuoco, e la signorina Watson seduta al miglior tavolo di Pembroke, con il migliori cose da tè prima di lei. Rimase qualche secondo in silenzioso stupore. "Musgrave!" eiaculò Margaret, con voce tenera. Si ricordò di se stesso e si fece avanti, felice di trovare una tale cerchia di amici e benedicendo la sua fortuna per l'indulgenza inaspettata. Strinse la mano a Robert, si inchinò e sorrise alle signore, e fece tutto molto graziosamente; ma quanto a qualsiasi particolarità di indirizzo o di emozione nei confronti di Margaret, Emma, ​​che lo osservava da vicino, non percepì nulla che non giustifichi l'opinione di Elizabeth, anche se i sorrisi modesti di Margaret fecero capire che intendeva prendere la visita per sé. Fu persuaso senza troppe difficoltà a togliersi il cappotto e bere il tè con loro. Perché "se pranzava alle otto o alle nove", come osservava, "era una questione di scarsa importanza"; e senza dare l'impressione di cercarlo, non si voltò dalla sedia accanto a Margaret, che lei era assidua nel fornirgli. Lo aveva così assicurato dalle sue sorelle, ma non era immediatamente in suo potere preservarlo dalle pretese di suo fratello; poiché, essendo venuto dichiaratamente da Londra, e l'aveva lasciato solo quattro ore prima, l'ultimo rapporto corrente sulle notizie pubbliche e l'opinione generale del giorno, doveva essere compreso prima che Robert potesse lasciare che la sua attenzione fosse rivolta ai meno nazionali e esigenze importanti delle donne. Alla fine, tuttavia, fu libero di ascoltare il dolce discorso di Margaret, mentre lei parlava dei suoi timori di aver avuto un viaggio terribile, freddo, oscuro e terribile. "In effetti, non saresti dovuto partire così tardi." "Non potrei essere prima", ha risposto. "Sono stata trattenuta a chiacchierare al Bedford da un amico. Tutte le ore sono uguali per me. Da quanto tempo è in campagna, signorina Margaret?" "Siamo venuti solo stamattina; il mio gentile fratello e mia sorella mi hanno portato a casa stamattina. È singolare, non è vero?" "Tu eri passato un bel po ', non è vero? Quindici giorni, suppongo? ""tu può chiamare una quindicina di giorni un bel po ', signor Musgrave, "disse la signora Robert, bruscamente;" manoipensa un mese molto poco. Ti assicuro che la riporteremo a casa alla fine di un mese contro la nostra volontà. "" Un mese! Sei davvero via da un mese? È incredibile come vola il tempo. "" Puoi immaginare ", disse Margaret, in una sorta di sussurro," quali sono le mie sensazioni nel ritrovarmi ancora una volta a Stanton; sai che triste visitatore faccio. Ed ero così eccessivamente impaziente di vedere Emma; Temevo l'incontro, e allo stesso tempo lo desideravo. Non comprendi il tipo di sensazione? "" Niente affatto ", gridò ad alta voce:" Non potrei mai temere un incontro con la signorina Emma Watson - o con nessuna delle sue sorelle. "Fu una fortuna che aggiunse quella conclusione. “Stavi parlando con me?” Disse Emma, ​​che aveva colto il proprio nome. “Non assolutamente”, rispose; “ma stavo pensando a te, come probabilmente stanno facendo molti a maggiore distanza in questo momento. Bel tempo aperto, Miss Emma, ​​incantevole stagione per la caccia. "" Emma è deliziosa, non è vero? "Sussurrò Margaret;" L'ho trovata più che esaudire le mie più vere speranze. Hai mai visto qualcosa di più perfettamente bello? Penso anchetudeve essersi convertito a una carnagione bruna. "Esitò. Anche Margaret era bionda e non voleva particolarmente complimentarle; ma la signorina Osborne e la signorina Carr erano altrettanto bionde, e la sua devozione per loro ha portato la giornata." la carnagione ", disse infine," è bella come può esserlo una carnagione scura; ma continuo a professare la mia preferenza per la pelle bianca. Hai visto la signorina Osborne? È il mio modello per una carnagione veramente femminile, ed è molto bionda. "" È più giusta di me? "Tom non rispose." On mio onore, signore ", disse, dando uno sguardo alla sua persona," Sono molto grato alla tua condiscendenza per avermi ammesso in una tale disabilità nel tuo salotto. Non ho davvero considerato quanto fossi inadatto a essere qui, o spero che avrei dovuto mantenere le distanze. Lady Osborne mi direbbe che stavo diventando incurante come suo figlio, se mi avesse visto in queste condizioni. "Le donne non volevano restituzioni civili, e Robert Watson, rubando la visuale della sua testa in uno specchio opposto, disse con uguale civiltà, - "Non puoi essere più disabile di me. Siamo arrivati ​​così tardi che non ho avuto nemmeno il tempo di mettermi un po 'di cipria fresca nei capelli. "Emma non poté fare a meno di entrare in quello che supponeva i sentimenti di sua cognata in quel momento. Quando le cose da tè furono rimosse, Tom cominciò a parlare della sua carrozza; ma essendo stato apparecchiato il vecchio tavolo da gioco, e il pesce e i banconi, con un pacco abbastanza pulito, portati avanti dal buffet dalla signorina Watson, la voce generale era così urgente che si unisse alla loro festa a cui aveva accettato di concedersi un altro quarto d'ora. Perfino Emma era contenta che sarebbe rimasto, perché stava cominciando a pensare che una festa di famiglia poteva essere la peggiore di tutte le feste; e gli altri erano felici. "Qual è il tuo gioco ? "gridò mentre stavano intorno al tavolo." Speculazione, credo ", disse Elizabeth." Mia sorella lo consiglia, e immagino che piaccia a tutti. lo sotu fallo, Tom. "" È l'unica partita tonda che si gioca a Croydon adesso ", disse la signora Robert," non ne pensiamo mai un'altra. Sono contento che sia il tuo preferito. "" Oh, io! "Disse Tom." Qualunque cosa tu decida sarà il preferito conme. Ho trascorso alcune ore piacevoli a speculare ai miei tempi, ma non ci sono stato di ostacolo ormai da molto tempo. Vingt-un è il gioco del castello di Osborne. Ultimamente non ho suonato altro che vingt-un. Saresti sbalordito nel sentire il rumore che facciamo lì: il bel salotto, vecchio e alto, suona di nuovo. Lady Osborne a volte dichiara di non sentirsi parlare. Lord Osborne si diverte in modo famoso, ed è il miglior mazziere senza eccezioni che io abbia mai visto, una tale rapidità e spirito che non lascia che nessuno sogni le loro carte. Vorrei che tu lo vedessi sorpassare se stesso con entrambe le sue carte. Vale qualsiasi cosa al mondo! "" Povero me! "Gridò Margaret," perché non dovremmo suonare al vingt-un? Penso che sia un gioco molto migliore della speculazione. Non posso dire di amare molto la speculazione. "La signora Robert non ha offerto un'altra parola a sostegno del gioco. È stata del tutto sconfitta, e la moda di Osborne Castle ha prevalso sulla moda di Croydon." Vedi molto del famiglia della canonica al castello, signor Musgrave? "disse Emma, ​​mentre stavano prendendo posto." Oh, sì; sono quasi sempre lì. La signora Blake è una graziosa donnina di buon umore; lei ed io siamo amici giurati; e Howard è un tipo molto gentile e gentile! Non sei stato dimenticato, te lo assicuro, da nessuno del partito. Immagino che di tanto in tanto debba avere un po 'di lucentezza sulle guance, signorina Emma. Non hai avuto abbastanza caldo sabato scorso, verso le nove o le dieci di sera? Ti dirò com'è stato, - Vedo che muoio dalla voglia di saperlo. Dice Howard a Lord Osborne: "In questo momento interessante è stato chiamato dagli altri per regolare il gioco e determinare alcuni punti discutibili; e la sua attenzione era così totalmente impegnata negli affari, e in seguito dal corso del gioco, per non tornare mai più a quello che aveva detto prima; ed Emma, ​​sebbene soffrisse molto per la curiosità, non osava ricordarglielo. Si rivelò un'aggiunta molto utile alla loro tavola. Senza di lui, sarebbe stata una festa di così grande relazioni intime come avrebbero potuto suscitare scarso interesse e forse mantenere poca compiacenza, ma la sua presenza gli dava varietà e garantiva buone maniere.Era, infatti, ottimamente qualificato per brillare in una partita rotonda, e poche situazioni lo facevano sembrare più avvantaggiato. Suonava con spirito e aveva molto da dire; e, sebbene non fosse arguto, a volte poteva usare l'arguzia di un amico assente, e aveva un modo vivace di vendere un luogo comune o di dire un mero nulla, che ha avuto un grande effetto su una carta-t in grado. I modi e le buone battute di Osborne Castle furono ora aggiunti ai suoi normali mezzi di intrattenimento. Ha ripetuto le parole intelligenti di una donna, ha dettagliato le sviste di un'altra e le ha assecondate anche con una copia dello stile di Lord Osborne di sopraffare se stesso su entrambe le carte. L'orologio suonò le nove mentre era così piacevolmente occupato; e quando Tata entrò con la bacinella di pappa del suo padrone, ebbe il piacere di osservare al signor Watson che avrebbe dovuto lasciarlo a cena mentre lui stesso tornava a casa a cena. Fu ordinata la carrozza alla porta, e ora nessuna supplica per il suo soggiorno più lungo poteva valere; poiché sapeva bene che se fosse rimasto avrebbe dovuto sedersi a cena in meno di dieci minuti, il che per un uomo il cui cuore era stato a lungo deciso a chiamare il suo prossimo pasto una cena, era del tutto insopportabile. Quando lo trovò determinato ad andare, Margaret iniziò a fare l'occhiolino e ad annuire a Elizabeth per invitarlo a cena per il giorno successivo, ed Elizabeth alla fine non riuscì a resistere ai suggerimenti che il suo carattere ospitale e socievole più della metà assecondato, ha dato l'invito: "Darebbe l'incontro a Robert, dovrebbero essere molto felici?" "Con grandissimo piacere" fu la sua prima risposta. Un attimo dopo, "Cioè, se posso arrivare qui in tempo; ma sparo con Lord Osborne, e quindi non devo impegnarmi. Non penserai a me se non mi vedi". E così se ne andò, deliziato dall'incertezza in cui l'aveva lasciato.
Margaret, nella gioia del suo cuore in circostanze che scelse di considerare particolarmente propizie, si sarebbe volentieri fatta da confidente con Emma quando erano rimasti soli per un breve periodo il mattino successivo, e si era spinto fino a dire: "Il il giovane che era qui la scorsa notte, mia cara Emma, ​​e che torna oggi, mi interessa più di quanto forse tu possa immaginare - "; ma Emma, ​​fingendo di non capire niente di straordinario nelle parole, fece una risposta inapplicabile, e balzando in piedi, scappò da un argomento che era odioso per i suoi sentimenti. Poiché Margaret non permetteva che si ripetesse alcun dubbio sulla venuta a cena di Musgrave, furono fatti i preparativi per il suo intrattenimento molto superiori a quanto ritenuto necessario il giorno prima; e prendendo la carica di sovrintendenza interamente dalla sorella, era lei stessa metà mattinata in cucina, a dirigere e rimproverare. Tuttavia, dopo molta indifferente cottura e ansia di suspense, furono costretti a sedersi senza il loro ospite. Tom Musgrave non è mai venuto; e Margaret non si preoccupò di nascondere la sua irritazione sotto la delusione, né di reprimere l'irritazione del suo carattere. La pace del gruppo per il resto di quel giorno e per tutto il successivo, che comprendeva la durata della visita di Robert e Jane, era continuamente invasa dal suo irritato dispiacere e dai suoi attacchi lamentosi. Elizabeth era il solito oggetto di entrambi. Margaret aveva abbastanza rispetto perché l'opinione di suo fratello e sua sorella si comportassero correttamenteloro, ma Elizabeth e le cameriere non avrebbero mai potuto fare niente di buono; ed Emma, ​​a cui sembrava non pensare più, trovò breve la continuazione della voce gentile oltre i suoi calcoli. Desiderosa di essere il meno possibile tra loro, Emma era felicissima dell'alternativa di sedersi sopra con suo padre, e la supplicava calorosamente di essere la sua costante compagna ogni sera; e poiché Elisabetta amava troppo la compagnia di qualsiasi tipo per non preferire stare al di sotto a tutti i rischi; poiché preferiva parlare di Croydon con Jane, con ogni interruzione della perversione di Margaret, piuttosto che sedersi solo con suo padre, che spesso non poteva sopportare di parlare affatto, - la faccenda era così risolta, non appena poteva essere persuasa a credere non è un sacrificio da parte di sua sorella. Per Emma, ​​il cambiamento è stato molto accettabile e delizioso. Suo padre, se malato, richiedeva poco più che gentilezza e silenzio, ed essendo un uomo di buon senso ed educazione, era, se capace di conversare, un compagno gradito. Inil suo la camera Emma era in pace per le terribili mortificazioni della società ineguale e della discordia familiare; dalla resistenza immediata di una prosperità spietata, presunzione di mente bassa e follia sbagliata, innestate su una disposizione scomoda. Ne soffriva ancora nella contemplazione della loro esistenza, nella memoria e nella prospettiva; ma per il momento smise di essere torturata dai loro effetti. Era a suo agio; sapeva leggere e pensare, sebbene la sua situazione non fosse tale da rendere la riflessione molto rasserenante. I mali derivanti dalla perdita di suo zio non erano né insignificanti né suscettibili di attenuarsi; e quando il pensiero era stato liberamente assecondato, in contrasto con il passato e il presente, l'impiego della mente e la dissipazione di idee spiacevoli che solo la lettura poteva produrre la fecero tornare fortunatamente a un libro. Il cambiamento nella sua casa, società e stile di vita, in conseguenza della morte di un amico e dell'imprudenza di un altro, era stato davvero sorprendente. Da essere il primo oggetto di speranza e sollecitudine a uno zio che aveva formato la sua mente con la cura di un genitore, e di tenerezza a una zia il cui temperamento amabile si era dilettato a darle ogni indulgenza; dall'essere la vita e lo spirito di una casa dove tutto era stato comfort ed eleganza, e l'attesa erede di una facile indipendenza, non era diventata importante per nessuno, un peso per coloro i cui affetti non poteva aspettarsi, un'aggiunta in una casa già sovraccarica, circondata da menti inferiori, con poche possibilità di comodità domestica e altrettante poche speranze di sostegno futuro. Era un bene per lei che fosse naturalmente allegra, perché il cambiamento era stato tale da far precipitare gli spiriti deboli nello sconforto. Fu molto spinta da Robert e Jane a tornare con loro a Croydon, e ebbe qualche difficoltà a far accettare un rifiuto, poiché pensavano troppo bene alla loro gentilezza e situazione per supporre che l'offerta potesse apparire sotto una luce meno vantaggiosa per chiunque. altro. Elisabetta diede loro il suo interesse, anche se evidentemente contrario al suo, nel sollecitare in privato Emma ad andare. "Non sai cosa rifiuti, Emma", disse, "né cosa devi sopportare a casa. Ti consiglierei con tutti i mezzi di accettare l'invito; c'è sempre qualcosa di vivace che succede a Croydon. Lo sarai in compagnia quasi ogni giorno, e Robert e Jane saranno molto gentili con te. Quanto a me, non starò peggio senza di te di quanto sono stato abituato a essere; ma i modi sgradevoli della povera Margaret sono nuovitu, e ti irriteranno più di quanto pensi, se rimani a casa. "Emma non fu ovviamente influenzata, tranne che per una maggiore stima per Elizabeth, da tali rappresentazioni, ei visitatori partirono senza di lei.
Secondo il Memoir di Austen-Leigh, Jane Austen aveva discusso i suoi piani futuri, "Quando la sorella dell'autore, Cassandra, ha mostrato il manoscritto di questo lavoro ad alcune delle sue nipoti, ha anche raccontato loro qualcosa della storia prevista; per con questa cara sorella - anche se, credo, con nessun altro - Jane sembra aver parlato liberamente di qualsiasi lavoro che avrebbe potuto avere in mano.Il signor Watson sarebbe presto morto; ed Emma sarebbe diventata dipendente per una casa dalla sua mente ristretta cognata e fratello. Doveva rifiutare un'offerta di matrimonio da parte di Lord Osborne, e gran parte dell'interesse del racconto doveva derivare dall'amore di Lady Osborne per il signor Howard e dal suo contro affetto per Emma, ​​che era finalmente sposarsi. " Alcune informazioni storiche fornite da Henry Churchyard, diLa pagina informativa di Jane Austen.