Mr. Collins's Garden

“… Il capo del tempo tra la colazione e la cena era ora passato da lui (il signor Collins) o al lavoro in giardino, o leggendo e scrivendo, e guardando fuori dalla finestra nella sua stanza dei libri, che dava sulla strada. " Capitolo 30 Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen
Un orto e un piccolo frutteto erano una necessità per un parroco di campagna. I prodotti fornivano cibo per la sua tavola e aiutavano a ottenere un modesto reddito. In Orgoglio e pregiudizio, ci viene anche detto che la signora Collins ha incoraggiato questa occupazione per ottenere una tregua dal suo loquace marito. Quando il signor Collins ha fatto fare a Sir William, Elizabeth e Maria un giro del suo giardino, Jane Austen tace su ciò che è stato mostrato loro. In effetti, perché annoiava i suoi lettori contemporanei con un elenco di piante ben note che difficilmente avrebbero trasmesso la trama della sua storia d'amore. A una distanza di circa 200 anni, potremmo chiederci quali piante potrebbero essere cresciute nel giardino del signor Collins. I meleti fanno parte dei giardini all'inglese sin dal medioevo. Se lo spazio era molto ristretto, gli alberi potrebbero anche essere stati spalliera rispetto ai muri del giardino. Le mele dolci devono provenire da alberi innestati, poiché tutti i semi di mela producono solo mele aspre. L'innesto era ben compreso, sin dal medioevo. Le mele fornivano frutta facilmente conservabile per mangiare, cucinare in crostate e per sidro. Nel 1658 scrisse John Evelyn, il famoso diaristaIl giardiniere francese: insegnare a coltivare tutti i tipi di alberi da frutto, un manuale sulla coltivazione di alberi da frutto. A causa del clima umido, gli ortaggi venivano spesso coltivati ​​in aiuole rialzate che drenavano bene. Le aiuole sono state create circondando un'area con assi, picchettate a terra e riempite di terra. Le colture di radici potrebbero includere patate e carote. Le patate furono introdotte in Inghilterra dal Nuovo Mondo alla fine del XVI secolo. Il freddo durante le eruzioni vulcaniche islandesi, negli anni 1780, ha contribuito a promuovere l'accettazione della pianta tollerante al freddo. Le patate si conservano bene anche in stanze fresche, asciutte e buie. Le carote arrivarono in Inghilterra, dall'Olanda, nel 1740, e in quel periodo iniziarono ad apparire anche ricette per zuppe e budini a base di carote. Il signor Collins probabilmente coltivava zucche. La pianta americana fu introdotta nell'Inghilterra dei Tudor dai francesi. Tuttavia, Charlotte molto probabilmente cucinerebbe la zucca tagliando la parte superiore della zucca, raccogliendo i semi e riempiendola con una miscela di latte, miele, mele e spezie. Avrebbe quindi sostituito la parte superiore e arrostito l'intera zucca nella cenere calda. Le verdure rampicanti, come i piselli, erano generalmente sostenute da graticci a forma di cono costituiti da fasci di rami di salice, legati insieme in prossimità della sommità. I piselli probabilmente arrivarono in Inghilterra con i romani, poiché la parola inglese ha origini latine. La verdura verde divenne molto popolare nel XVII secolo, in particolare se servita fresca. I piselli possono essere essiccati e conservati per lunghi periodi di tempo, rendendoli un alimento base invernale. I cetrioli furono probabilmente introdotti in Inghilterra dai romani. Il sottaceto è un'arte antica, quindi Charlotte, che spesso aiutava in cucina a casa, probabilmente preparava sottaceti. Curiosamente a quel tempo venivano chiamati cowcumbers. Quasi certamente ci sarebbe stata una fila di cavoli nel giardino di cui si prendeva cura il signor Collins. Si suppone che i cavoli fossero stati diffusi dai Celti, quindi erano presenti da tempo in Inghilterra. Anche verdure come lattuga e spinaci sarebbero state piantate nel giardino. La lattuga probabilmente arrivò con i romani. Gli spinaci arrivarono in Inghilterra dalla Spagna nel XIV secolo, probabilmente riportati dai pellegrini che visitavano Santiago de Compostela. Le insalate condite con vinaigrette entrarono in voga, in Inghilterra, dopo che la Rivoluzione francese costrinse molti profughi francesi a fuggire in Inghilterra. Probabilmente i pomodori non sarebbero stati trovati nel giardino del signor Collins. Molte persone credevano che fossero velenose e non le avrebbero mangiate, perché appartengono alla famiglia della belladonna. I pomodori non erano ampiamente consumati fino al 1820. Le erbe sarebbero state piante importanti in qualsiasi giardino di questo periodo. La lavanda sarebbe stata coltivata ed essiccata, per l'uso in bustine, per essere collocata nelle casse dei panni. La lavanda ha un buon profumo ma previene i danni degli insetti sugli indumenti fatti di fibre naturali, come tutti i vestiti, a quel tempo. La lavanda è stata utilizzata anche nella produzione di sapone. La menta era usata in bustine e in cucina. Dill sarebbe stato usato nel decapaggio e cosparso su alcuni tipi di pane. Anche il prezzemolo, la salvia, il rosmarino e il timo del vecchio canto sarebbero cresciuti nel giardino. Il prezzemolo era arrivato in Inghilterra in epoca elisabettiana ed era un importante contorno e ingrediente ai tempi di Jane Austen. La salvia era già utilizzata con carni grasse come la salsiccia e con il formaggio Derby alla salvia. Sorprendentemente, la salvia veniva usata anche come tè. Il rosmarino era comunemente usato come erba aromatica, come risciacquo dei capelli e per condire l'agnello. Il timo probabilmente è arrivato con i romani. L'erba veniva usata sulle carni e negli stufati. Inoltre veniva bruciato come incenso. La passerella che si avvicinava alla casa sarebbe stata probabilmente circondata da fiori e arbusti. Tuttavia, ai giorni di Jane Austen non vedremmo rose o fiori a bulbo, che erano ancora importazioni costose. Alberi da frutto, digitali autoctone e malvarosa sarebbero le piantagioni decorative più probabili nella casa di un parroco di campagna. I semi di malvarosa erano tornati dalle crociate, nelle bisacce dei crociati, e si erano stabiliti da tempo in Inghilterra. Sebbene un tour del giardino del signor Collins possa sembrare un po 'silenzioso senza il commento del signor Collins, si spera che sia stata trasmessa una buona idea delle somiglianze e delle differenze di quel tempo e luogo. Ti prego di perdonarmi per aver assunto il ruolo di quell'uomo serio.
 
Scritto per la rivista online Jane Austen Sharon Wagoner, curatrice di L'indice georgiano. Visita il suo sito per un tour storico attraverso la Regency London. Il suo romanzo, L'incoronazione, è disponibile gratuitamente, per Amazon kindle.

1 commentare

yes log out please

melvinstudiochicago luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati