Pemberley Manor di Kathryn Nelson

È una verità universalmente riconosciuta che una delle storie più romantiche di tutti i tempi deve essere alla ricerca di un seguito. E così, Orgoglio e pregiudizio ottiene un altro completamento, questa volta sotto forma di Pemberley Manor, dell'autore per la prima volta, Kathryn Nelson. Spudoratamente ispirato dalla miniserie di A&E, Pemberley Manor dà nuova vita a personaggi familiari mentre cercano il loro individuo Happily Ever Afters. La storia inizia "il giorno in cui la signora Bennet si è sbarazzata delle sue due figlie più meritevoli" e, come ci si potrebbe aspettare dal titolo, segue i Darcy mentre si adattano alla vita coniugale e ad una conoscenza più profonda l'uno dell'altro. Altri personaggi sono interpretati in vari gradi di domesticità, inclusi i Bingley, sia Charles che Jane, nonché le sue sorelle, il colonnello Fitzwilliam e, naturalmente, Georgiana Darcy. Jane Austen ci dà solo uno sguardo al futuro in attesa delle nuove coppie e la signora Nelson espande questo tema con sorprese ad ogni svolta. Vengono introdotti personaggi nuovi e interessanti anche quando i fantasmi di Pemberley iniziano a materializzarsi.
Si intrometteranno ricordi dolorosi che non possono, che non dovrebbero, essere respinti. La storia familiare viene rivelata mostrando come Darcy, che afferma di farlo "Sono stato un essere egoista per tutta la [sua] vita, in pratica, anche se non in linea di principio" e "È stato insegnato ciò che era giusto, ma ... non è stato insegnato a correggere [il suo] carattere ... è stato dato buoni principi, ma lasciato a seguirli con orgoglio e presunzione" è diventato l'uomo trovato all'inizio di Orgoglio e pregiudizio. Queste stesse forze familiari non saranno facilmente cancellate. Elizabeth scopre presto che ci vorrà tutto il suo amore e una tragedia familiare per liberarlo definitivamente da questo oscuro passato.
Per quanto si possa pensare ai Darcys senior come modelli di correttezza e modi, la signora Nelson sceglie un percorso di più realismo. La madre di Darcy, la defunta Lady Anne, non è la timida gentildonna in pensione che ci si potrebbe aspettare. Dimostra di essere molto più simile a sua sorella, Lady Catherine DuBourgh. È una donna che si è sposata in fretta solo per pentirsi a suo piacimento. È questa personalità che ha plasmato l'infanzia di Darcy, inducendolo a spiegarlo come
"Figlio unico (per molti anni figlio unico), sono stato viziato dai miei genitori, i quali, sebbene buoni loro stessi (mio padre, in particolare, tutto ciò che era benevolo e amabile), mi hanno permesso, incoraggiato, quasi prepotente; non prendersi cura di nessuno al di fuori della mia cerchia familiare; pensare in modo meschino a tutto il resto del mondo; desiderare almeno di pensare in modo meschino al loro senso e al loro valore rispetto al mio ".
In tutto il libro Darcy viene mostrato come un uomo in conflitto con i suoi pregiudizi passati e la felicità presente. Quando arriva a una migliore realizzazione della vita condivisa dai suoi genitori, impara ad apprezzare le nuove opportunità che ha con Elizabeth al suo fianco. Gli amici del suo defunto padre, gli Alexanders, giocano un ruolo fondamentale nella sua nuova comprensione, e un mentore d'infanzia torna nel Derbyshire con sorprendenti rivelazioni sul passato di Darcy. Questa storia è presentata a volte dal punto di vista di Darcy e altre da quello di Elizabeth. La trama è ben scritta e strettamente unita, con le estremità libere che sono ben legate dalla conclusione. Il testo è cosparso di dialoghi e mentre alcuni lettori potrebbero trovarlo prolisso, è facile immaginare che Elizabeth e Darcy si siano ambientate nella loro vita a Pemberley condividendo proprio queste conversazioni. Mentre Elizabeth si adegua al suo nuovo ruolo di moglie di Darcy, deve affrontare il controllo del vicinato e degli amici di Darcy da una vita. Scene piacevoli si svolgono mentre sviluppa la sua nicchia nella società come l'amante di Pemberley.
Pemberley adesso era la casa di Georgiana; e l'attaccamento delle sorelle era esattamente ciò che Darcy aveva sperato di vedere. Sono stati in grado di amarsi l'un l'altro anche come intendevano. Georgiana aveva la più alta opinione al mondo di Elisabetta; sebbene all'inizio ascoltasse spesso con uno stupore che rasentava l'allarme per il suo modo vivace e allegro di parlare con suo fratello. Lui, che aveva sempre ispirato in se stessa un rispetto che quasi superava il suo affetto, ora vedeva l'oggetto di aperta simpatia. La sua mente ricevette una conoscenza che non era mai caduta sulla sua strada. Secondo le istruzioni di Elisabetta, iniziò a comprendere che una donna può prendersi delle libertà con il marito che un fratello non sempre permetterà a una sorella più giovane di lui di dieci anni.
Georgiana Darcy riceve quasi tante pagine quante sono le coppie felici e il suo personaggio è sviluppato in modo delizioso. La sua nuova amicizia con Elizabeth fa sbocciare la sua personalità un tempo timida. Anche se la sua ritrovata padronanza di sé si svolge, una soddisfacente storia d'amore cade sulla sua strada. Forse il ripensamento più interessante è dato a Caroline Bingley che all'inizio appare come nell'originale. Il suo orgoglio danneggiato dall'abbandono delle sue aspettative da parte del signor Darcy, prende misure disperate per ripristinare la sua autostima. Durante gli eventi successivi, Charles Bingley viene finalmente risvegliato alle sue responsabilità di fratello e amico. Jane (Bennet) Bingley rimane il suo sé dolce e senza complicazioni. Non per i deboli di cuore, questo sequel corre oltre 400 pagine ed esplora i temi lungo una linea più oscura e più adulta dell'originale. Le domande sui genitori di Georgiana vengono portate alla luce e risolte attraverso un sorprendente colpo di scena. Le scene di felicità coniugale tra Darcy ed Elizabeth abbondano e vengono esplorate in modo delicato e di buon gusto. A volte straziante e spesso divertente, la storia manterrà i lettori incuriositi fino all'ultimo, anche se la rivelazione dello stile di vita alternativo di un personaggio principale scioccerà la maggior parte e offenderà molti. Kathryn Nelson ha viaggiato molto in Europa, Africa e Medio Oriente. Durante un soggiorno di sei anni in Kuwait, ha fondato una scuola per bambini con disabilità dello sviluppo e autismo. Ora vive a Minneapolis con la sua famiglia. Pemberley Manor: Jane Austen's Pride and Prejudice Continued, è disponibile da Amazon.co.uk e Amazon.co.uk Prezzo: £14.99 Paperback: 460 pagine Editore: Egerton House Publishing ISBN: 1905016123 Laura Boyle è una fan di lunga data del lavoro di Jane Austen e un'avida lettrice. Gestisce Austentation.com, specializzata in cappelli, cuffie e accessori Regency su misura.