Le scarpe fanno l'uomo: le calzature Regency

Forse nessuna immagine denota così a fondo l'Eroe della reggenza come quella di un gentiluomo vestito elegantemente, ma casual con un cappotto scuro, calzoni color cuoio e stivali alti. Chi potrebbe resistere a un Mr. Darcy oa un Knightley presentati in una luce così favorevole? Eppure ... quegli stivali che incarnano così tanto il tempo erano ancora una nuova moda che stava diventando popolare solo ai tempi di Jane Austen. Jessamyn Reeves Brown è una storica della Regency Fashion. La sua ricerca sulle calzature Regency mostra che "prima della Regency, sia le donne che gli uomini indossavano quelle che ora chiamiamo" décolleté ": décolleté a gola alta con tacchi ricurvi e pezzi laterali che si allacciavano o si allacciavano in modo elaborato alla gola. Man mano che gli abiti diventavano meno strutturati e gli abiti meno elaborati, anche le scarpe lo facevano. I tacchi caddero rapidamente nel 1790 e nel 1800 erano davvero molto piccoli, mentre il materiale era ridotto al minimo dalle tomaie. Le scarpe eleganti da uomo hanno perso i tacchi anche prima delle donne, ma alcune hanno mantenuto le sottili fibbie del XVIII secolo per le occasioni più formali. Anche le scarpe da uomo divennero di base nere all'inizio del secolo - quasi nessun altro colore è stato visto dopo il 1800. Sia le scarpe da uomo che da donna del XVIII secolo avevano i lembi attaccati al collo del piede e l'esterno che salivano sopra la gola e venivano tenuti in posizione con una fibbia (più comunemente) o erano legati in posizione con archi. Questi lembi furono chiamati chiavistelli e non scomparvero del tutto nella Reggenza ». Scopri i dettagli più affascinanti delle calzature da uomo su di lei Pagina Companion Regency.

Assiani "lucidati"

Hessian (dall'Assia in Germania) si riferisce a uno stile di stivale che divenne popolare nel XVIII secolo. Inizialmente utilizzata come calzatura standard per i militari, in particolare gli ufficiali, sarebbe diventata ampiamente indossata anche dai civili. Gli stivali avevano un tacco basso e una punta semi-appuntita che li rendeva pratici per le truppe a cavallo in quanto consentivano un facile utilizzo delle staffe. Raggiungevano il ginocchio e avevano una nappa decorativa nella parte superiore di ogni albero. Lo stivale dell'Assia si sarebbe evoluto negli stivali da lavoro in gomma noti come "stivali di gomma" e negli stivali da cowboy. Quando descrive l'aspetto del fantasma di Marley in A Christmas Carol, Charles Dickens menziona le nappe sui suoi stivali, indicando che erano in stile dell'Assia.

Lo stivale Wellington

Lo stivale Wellington, noto anche come Willy, Wellie, Topboot, Gumboot o Stivale di gomma, è un tipo di stivale basato sugli stivali dell'Assia. Era indossato e reso popolare da Arthur Wellesley, 1 ° duca di Wellington e alla moda tra l'aristocrazia britannica all'inizio del XIX secolo. Il primo duca di Wellington incaricò il suo calzolaio, Hoby of St. James 'Street, Londra, di modificare lo stivale dell'Assia del XVIII secolo. Il nuovo stivale risultante progettato in morbida pelle di vitello ha rimosso il rivestimento ed è stato tagliato più vicino intorno alla gamba. I talloni erano bassi, impilati circa un pollice e si fermavano a metà polpaccio. Era resistente per la battaglia ma comodo per la sera. L'Iron Duke non sapeva cosa avesse iniziato: lo stivale era stato soprannominato Wellington e da allora il nome è rimasto. (Il Duca può essere visto indossare gli stivali, che sono nappati, in questo ritratto del 1815 di James Lonsdale). Questi stivali si sono rapidamente diffusi tra i gentiluomini britannici patriottici desiderosi di emulare il loro eroe di guerra. Considerati alla moda e alla moda nei migliori circoli e indossati da dandy, come Beau Brummell, rimasero la moda principale per gli uomini durante gli anni 1840. Negli anni '50 dell'Ottocento erano più comunemente realizzati nella versione al polpaccio e negli anni '60 dell'Ottocento furono entrambi sostituiti dallo stivaletto, tranne che per l'equitazione. Scopri altro stile Regency nel nostro negozio di articoli da regalo online! Clicca qui! Ulteriori informazioni da Wikipedia. L'Enciclopedia in linea.