L'orgogliosa storia dello scandalo di Gretna Green

Las Vegas potrebbe essere la capitale del matrimonio degli Stati Uniti, ma con tutto il rispetto per quella piccola gemma del deserto, la sua reputazione di centro per matrimoni è spesso offuscata dalle sue altre famose attrazioni, vale a dire il kitsch strabiliante e i casinò aperti 24 ore su 24 che attirare squali di carte dalle nocche grosse e nonne che giocano d'azzardo in oro lame Ma lontano dall'oceano, al confine tra Inghilterra e Scozia, si trova una vera città del matrimonio, un piccolo posto chiamato Gretna Green sinonimo di matrimoni clandestini - e quindi di romanticismo - da più di duecentocinquanta anni. In volo verso Gretna Green Gretna Green sarebbe rimasta un piccolo villaggio assonnato se solo l'Inghilterra non avesse approvato una legge nel 1754 che richiedeva che tutti i matrimoni fossero riconosciuti dalla chiesa e che le coppie sotto i 21 anni avessero il consenso dei genitori. La Scozia era più liberale all'epoca; le coppie di appena sedici anni potevano sposarsi liberamente semplicemente facendo proclamare il loro matrimonio davanti a due testimoni, nessun clero necessario. Ciò ha causato una vera e propria fuga precipitosa di giovani innamorati ansiosi, che spronavano i loro cavalli solo fino alla prima città oltre il confine scozzese, dove potevano sposarsi in sicurezza e consumare le loro unioni con la coscienza pulita. Mentre oggi consideriamo una fuga d'amore una cosa romantica, a quei tempi una fuga d'amore portava disonore e vergogna a tutta la famiglia della coppia coinvolta, e spesso venivano prese misure estreme per "salvare" le figlie che erano state rapite da cacciatori di fortuna o non. - fa bene - perché nessun uomo rispettabile e timorato di Dio avrebbe fatto una cosa del genere, pensava la maggior parte dei genitori, non importa quanto affermasse di amarla. Un matrimonio legale non aveva importanza se non era benedetto - o forse solo visto come benedetto - da un ministro ordinato ed era effettivamente considerato a malapena un matrimonio. I padri partirono con le pistole e la cupa determinazione ad uccidere il mascalzone che aveva accoltellato sua figlia, oppure essere uccisi per difendere il suo onore. E a volte, questi padri arrabbiati avevano tutto il diritto di essere arrabbiati. Il fabbro La strada per Gretna era afflitta da giovani donne afflitte e abbandonate a cui era stato promesso il matrimonio, portate in Scozia, sedotte in una delle locande lungo la strada e poi abbandonate la mattina dopo per trovare la strada di casa se le loro famiglie le avessero accettate. indietro. Anche se le intenzioni del giovane erano onorevoli e si è verificato un matrimonio, la coppia ha comunque sofferto per il disprezzo e il ridicolo di aver fatto una cosa così scandalosa. Questo era un periodo in cui la massima privacy che una vera coppia non sposata potesse mai sperare era un momento o due da sola in un angolo di una stanza affollata, quando alle giovani donne non era permesso di viaggiare fuori casa senza un accompagnatore, e quando il pensiero di ciò che poteva accadere entro i confini di una carrozza sconnessa e incustodita per la Scozia fece svenire per lo shock molti vecchi vedovi - per non parlare dell'ulteriore insulto che questi "matrimoni" erano condotti non da rispettati vicari della chiesa anglicana ma da qualche vecchio fabbro che ha battuto qualcosa con un martello e li ha dichiarati marito e moglie. Ma c'erano anche molte unioni felici, così tante che la reputazione di Gretna come paradiso degli innamorati divenne così nota che la famiglia Houston, che possedeva l'originaria bottega del fabbro, aprì i suoi locali come attrazione turistica nel 1886. Atteggiamenti e pregiudizi si attenuarono e il romanticismo delle fughe d'amore cominciò a scaldare i cuori dei pudici vittoriani. Fughe d'amore e matrimoni programmati sull'incudine continuarono a Gretna Green fino al 1940, quando fu approvata una legge che proibiva i "sacerdoti dell'incudine" e richiedeva che tutti i matrimoni fossero tenuti da un ecclesiastico o da un cancelliere. Questa sembrava essere la fine di Gretna Green. Poi, negli anni '70, un nuovo interesse per la storia della città (e un nuovo ufficio del registro completo di lussuose suite per matrimoni) ha rivitalizzato la città come attrazione turistica. Ha avuto un ulteriore impulso nel 1995 quando la legge inglese è finalmente cambiata e ha permesso alle coppie di sposarsi in luoghi diversi da una chiesa o un ufficio del registro per la prima volta dal 1837. Questo, insieme al fatto che alcune soap opera britanniche includevano frettolose fughe a Gretna nelle loro trame, ha ispirato molte coppie inglesi a cercare luoghi alternativi per i loro matrimoni, e presto Gretna è diventata di nuovo popolare. Popolare, forse, non è la parola giusta. I matrimoni sono l'unica vera industria di Gretna, con più della metà delle vetrine sulla strada principale che ospita fotografi, abiti da cerimonia, parrucchieri e zampognari a noleggio. Questa città di soli 3000 residenti ha assistito a quasi 5000 matrimoni nel 2000, al ritmo di 23 al giorno nel solo agosto. Le coppie si mettono pazientemente in fila fuori dalla bottega del fabbro originale, o quella ricreata lì vicino, facendosi da parte dopo le loro nozze per lasciare che la coppia dietro di loro abbia il loro turno, il tutto in presenza di curiosi. Si presentano in kilt e pelli da motociclista, jeans e abbigliamento formale, e mentre la maggior parte opta per una cerimonia più privata presso il vicino ufficio del registro, ci sono abbastanza matrimoni pubblici con incudine di attrazione turistica per rendere Gretna Green la seconda destinazione turistica più popolare in Scozia, attira 700 000 turisti all'anno. Solo il Castello di Edimburgo attira di più. Wickham e Lydia- P&P Perché tutto questo trambusto? alcune persone potrebbero chiedersi. Non abbiamo visto e sentito tutti abbastanza clamore per il matrimonio da durare una vita? Non è il file Sito web di Gretna Green è solo un esempio di come sono diventate pazze per il matrimonio alcune persone - alcune città? In questo caso la risposta è no. Nonostante le apparenze, Gretna Green ora non si occupa di matrimoni più di quanto non lo sia mai stato; allora, come adesso, si trattava di matrimonio. Era un luogo che offriva l'unica vera alternativa alle coppie che volevano stare insieme e rinunciare ai matrimoni formali, soffocanti, grandiosi e alle usanze matrimoniali di mentalità ristretta che esistevano da centinaia di anni, e doveva sopravvivere a generazioni di mancanza di rispetto e disapprovazione per fare così. Doveva restare lì, tranquillamente rannicchiata sul confine inglese, e aspettare che il mondo lo raggiungesse. Il fatto che il mondo abbia, a frotte, non toglie nulla al fascino e alla semplicità di questo piccolo posto, dove cuori e menti si sono forgiati insieme e alla società è stato detto, senza mezzi termini, di perdersi. "Andato in Scozia" era un epiteto, una frase che aveva più significato di quanto sottintendessero quelle tre paroline. Ora significa esattamente l'opposto, come dovrebbe essere sempre stato.
Leanne Bell vive in Canada con suo marito, che, insieme alle opere di Jane Austen, è stata la sua principale ispirazione nello scrivere su come realizzare un matrimonio da favola. Puoi saperne di più sul suo lavoro sul suo sito, www.andtheylivedhappilyeverafter.com.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati