Salta al contenuto

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Articolo: Rinchiuso: prigioni, carceri e Hulk della reggenza

Locked In: Regency Prisons, Gaols and Hulks - JaneAusten.co.uk
canterbury

Rinchiuso: prigioni, carceri e Hulk della reggenza

Come erano le prigioni della reggenza?

Edward e io abbiamo avuto un delizioso Morng per il nostro viaggio lì [Canterbury], mi sono divertito a fondo, ma la giornata è spenta prima che fossimo pronti, e siamo tornati a casa con un po 'di pioggia e la apprensione di molto. Tuttavia, non ci ha fatto alcun danno .-- È andato a ispezionare la prigione, come magistrato in visita, e mi ha portato con sé .-- Ero gratificato-e ho provato tutti i sentimenti che le persone devono attraversare, io Pensa a visitare un tale edificio. Jane Austen a Cassandra Godmersham Park mercoledì 3 novembre 1813

Prison, durante le epoche del defunto Georgiano e Regency era una triste prospettiva. In un'epoca in cui era possibile essere imprigionati e persino eseguiti per aver rubato un articolo del valore di uno scellino, era probabile che la prigione fosse un posto molto scomodo. Jane Austen, a quanto pare, aveva familiarità con le carceri della sua età, visitando Canterbury Gaol nel 1813 con suo fratello magistrato. Un'opportunità più stretta per l'incarcerazione era sorta nel 1799, quando affrontò la prospettiva di mantenere la zia, Jane Leigh-Perrot compagnia mentre aspettava il processo per il furto di un po 'di pizzo. La signora Leigh-Perrot rivendicò l'innocenza del furto, sentendo di essere stata vittima di un tentativo di ricatto, e rimase in custodia (nella casa del carceriere, tuttavia, come cortesia per lei ... e le tasche profonde di suo marito) fino al suo processo in cui lei lei ha dovuto affrontare la minaccia del patibolo o dei trasporti se condannato. I servizi di Jane non erano necessari, tuttavia, e sua zia era stata liberata da illeciti, ma era una signorina ristretta.

Chiunque dovesse anche denaro era tenuto a essere arrestato e mandato nella prigione di un debitore fino a quando il denaro non veniva pagato. Spesso era difficile, se non impossibile, ottenere abbastanza denaro per rimborsare anche un piccolo debito. Alcuni degli sfortunati debitori sono rimasti per mesi o addirittura anni in condizioni indegno di un paese civile. In storie di autori come Charles Dickens, possiamo leggere i resoconti dello scioccante stato di tali prigioni a Londra e altrove durante la prima metà dei 19th secolo. I prigionieri colpevoli di gravi crimini avevano spesso anelli di ferro fissati intorno alle caviglie e attaccati a una catena intorno alla vita.

Questi terribili "ferri" come venivano chiamati, furono riversati insieme e l'infelice comando che li indossava, giorno e notte, fino a quando non fu rilasciato o morto. A volte le catene venivano attaccate a un anello di ferro cementato nel muro e richiedeva un fabbro per rimuoverle. Non tutte le prigioni erano così cattive. Nel 1820 circa, non era terribile essere un prigioniero a Manchester come lo era a Carlisle: le carceri di Edimburgo erano probabilmente un po 'meglio di una delle due. A York, i prigionieri miserabili erano pesantemente caricati di ferri e erano quasi del tutto senza vestiti. In alcune carceri, i detenuti dovevano vivere, se riuscivano a sopravvivere affatto, con meno di due penny in senso di pane al giorno: in altri potevano mangiare un pasto occasionale di zuppa e manzo e patate. Tutto dipendeva dal governatore della prigione. Uno sguardo più attento alla vita nelle carceri di reggenza si trova in Kristine Hugh's, La vita quotidiana nella reggenza e l'Inghilterra vittoriana, “In tutta l'Inghilterra, le carceri prima del diciannovesimo secolo consistevano in ottime o meno case di correzione in grado di ospitare una popolazione carceraria più ampia. Un'idea del trattamento ricevuto dai prigionieri in queste carceri locali può essere ottenuta guardando il carcere di Londra, la principale prigione penale in città. In genere, i prigionieri venivano fatti per pagare la contorno o le tasse al custode della prigione per tutto il necessario per sopravvivere, tra cui acqua pulita, cibo, abbigliamento, biancheria da letto e alloggi migliori.

Quest'ultimo era necessario perché i prigionieri erano ospitati in celle oscure umide con al rialzo di dieci prigionieri in ciascuno. Molto più spesso, le celle erano così strette dai prigionieri che non c'era spazio per letti di alcun tipo, e dormivano su uno strato di paglia posato sul pavimento di pietra. Questa cannuccia è stata raramente cambiata. Queste tasse venivano pagate da qualsiasi denaro che il prigioniero avrebbe potuto avere su di lui quando veniva in prigione o da amici e parenti. Le carceri di reggenza non erano gli unici luoghi in cui tenere criminali, ma anche un blocco per i pazzi. Non vi fu alcuna mossa per separare queste due classi di prigionieri e non vi fu alcun tentativo di riformare o riabilitare il criminale fino a quando un rapporto del comitato di Holford, formato per esaminare le condizioni carcerarie nel 1811, chiese riforme carcerarie. Questi includevano l'istituzione di penitenziari, con la prigione di Millbank a Londra che era il primo modello completato, nel 1816.

Earle Harwood e il suo amico Mr. Bailey sono venuti a Deane ieri, ma non devono rimanere al di sopra di un giorno o due. Earle ha preso l'appuntamento a una nave carceraria a Portsmouth, che è stata per qualche tempo desiderosa di avere, e lui e sua moglie devono vivere a bordo per il futuro. Jane Austen a Cassandra Steventon, 18 dicembre 1798

Il trasporto di criminali fu legalizzato nel 1719 e divenne una pratica comune inviare criminali che erano sfuggiti alla forca in servitù all'estero. La vendita di detenuti alle piantagioni sia dell'India americana che dell'India occidentale era andata avanti per decenni prima, ma non era mai stato sanzionato dalla legge. I prigionieri furono venduti per dieci sterline per testa, sebbene gli agenti abbiano accusato quaranta sterline al governo per far fronte alle loro spese nel trasporto.

Nel 1776, la guerra rivoluzionaria interferì con il trasporto di prigionieri e il governo inglese fu costretto a cercare altrove un luogo in cui inviare i suoi criminali, una ricerca che durò dieci anni. Alla fine, fu deciso di ospitare i detenuti nella Hulks di vecchie navi ormeggiate sul Tamigi a Portsmouth, Woolwich e Plymouth. Tuttavia, questi divennero rapidamente affollati e nel 1786 fu deciso di trasportare ancora una volta i prigionieri, questa volta alle colonie australiane. Sarei sorti problemi dalla carenza di navi di trasporto e man mano che il numero di detenuti in attesa di vela si alzava, le carceri antiquate divennero ancora più affollate, richiedendo l'uso di ancora più hulks.

Nel 1816, c'era una popolazione di venticinquecento ospitava a bordo di cinque hulks. Non sorprende che gli Hulks siano diventati una scuola di vice per giovani prigionieri e disciplina un problema. Nel 1841, i governi in Australia e nel Nuovo Galles del Sud si rifiutarono di prendere altri detenuti inglesi. Con il trasporto non più un'opzione abitativa praticabile per i prigionieri, il governo inglese è stato costretto a prendere il controllo dei più recenti penitenziari di Millbank, Dartmoor, Portland, Parkhurst e Pentonville e collocarli sotto l'amministrazione nazionale. "

Ulteriori informazioni sulla vita come detenuto trasportato durante la reggenza sono disponibili nel libro, La ragazza di Botany Bay.


Testo per questo articolo sulle carceri di reggenza da Elizabeth Fry, Pubblicato da Ladybird Books (0721403379) e The Writer's Guide to Everyday Life in Regency e Victorian England dal 1811-1901, di Kristine Hughes; Paperback: 260 pagine; Writer's Digest Books (1 febbraio 1998) 978-1582972800. 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Se non vuoi perdere un battito quando si tratta di Jane Austen, assicurati di essere iscritto al Newsletter Jane Austen per aggiornamenti esclusivi e sconti da Il nostro negozio di articoli da regalo online.

1 commento

I like this insight into victorian England. I would particularly like to get more on the physical ,social setting and message of Jane Austen in ‘Emma’

Waligo Ronnie

Commenta

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Per saperne di più

18th Century Cookery Books and the British Housewife - JaneAusten.co.uk
cookbooks

Libri di cucina del XVIII secolo e casalinga britannica

Libri di cucina e la casalinga reggenza di Vic Sanborn

Per saperne di più
The Work of the Type Founder - JaneAusten.co.uk
book of trades

Il lavoro del fondatore del tipo

Uno sguardo ai caratteri Regency e alla creazione di caratteri

Per saperne di più