Cambiano i gusti nei gioielli georgiani

I gioielli georgiani furono realizzati tra il 1714 e il 1830 durante i regni dei quattro re inglesi di nome George. Vari stili di gioielli furono prodotti durante questo periodo. Gli stili sono passati da Rococò durante il regno di Giorgio I Revival gotico e Neoclassico (rievocando gli imperi greco e romano). Gli stili neoclassici raggiunsero il loro apice durante il regno di Napoleone. Il neoclassico era di gran moda sia in Inghilterra che in Francia. Napoleone finanziò vasti scavi a Pompei creando una voga per il neoclassico quando furono rivelate più case e manufatti romani. Tutti i gioielli georgiani sono stati fatti a mano. Questo è stato un periodo di scoperta e innovazione. Furono sviluppate copie in pasta di vetro di gemme vere e un sostituto dell'oro chiamato "pinchbeck" dal nome del suo inventore. La prima moda georgiana richiedeva l'uso di grandi pietre incastonate in un elaborato stile rococò. Cammei, intagli, mosaico, ghiande, chiave greca, urne, colombe, fenice, grano e piumaggio erano tutti motivi georgiani popolari. Gli uomini indossavano più gioielli a quei tempi di quanto non sia l'usanza attuale. Le miniature, piccoli ritratti di una persona cara, erano già popolari. Il medaglione di un uomo con un segreto divenne una moda durante il regno di Giorgio III. Il primo medaglione "occhio dell'amante" potrebbe essere stato commissionato dalla signora Fitzherbert per il Principe di Galles dopo il loro matrimonio segreto nel 1785. Questi medaglioni contenevano un dipinto della zona degli occhi e un ciuffo di capelli che ricadeva sulla fronte. Questa miniatura era sia intima che anonima. I gioielli di grandi dimensioni sotto forma di braccialetti, anelli per dita indice, orecchini girandole, gioielli cimeli, croci, pettini per capelli, fibbie, aigrette e diademi erano preferiti in epoca georgiana. I collari per cani o girocolli come li chiamiamo oggi erano popolari nel periodo 1770-1790. Un diadema a corona simile a questo fu acquistato per il matrimonio della principessa Charlotte. Il Parlamento concesse alla principessa la somma di 10.000 sterline per i gioielli al suo matrimonio nel 1816. Acquistò "una superba ghirlanda di brillanti, formando boccioli di rosa con le loro foglie, un fermaglio di diamante per il suo manteau, un cesto di diamanti, orecchini e un bracciale di grande valore, con un magnifico set di perle di Rundell, Bridge & Co. " All'inizio del periodo georgiano i diamanti venivano usati fino alla quasi totale esclusione di altre pietre. Per soddisfare la crescente domanda di pietre bianche nella prima metà del XVIII secolo, pasta, cristallo di rocca, marcasite e acciaio tagliato furono impiegati con crescente raffinatezza. In origine, gli strass erano cristalli di rocca raccolti dal fiume Reno. La disponibilità fu notevolmente aumentata quando intorno al 1775 il gioielliere alsaziano Georg Friedrich Strass ebbe l'idea di imitare i diamanti rivestendo la parte inferiore del vetro con polvere di metallo. Quindi, gli strass sono chiamati strass in molte lingue europee. Strass è conosciuto come il creatore dei migliori e più duraturi gioielli in pasta. La maggior parte delle paste e degli strass sono semplicemente vetro al piombo realizzato con colori e tagli che imitano le pietre preziose. Poiché il vetro al piombo ha una lucentezza così bella, dà un aspetto simile a una pietra preziosa, in particolare a distanza. Le imitazioni di pasta di diamanti hanno permesso di realizzare copie economiche della cosa reale per proteggersi dai furti da parte dei banditi. Le alternative al diamante furono presto prodotte con una qualità tale che era del tutto rispettabile anche per i reali indossarle.

A quel tempo i tagliatori di diamanti stavano introducendo nuovi entusiasmanti tipi di tagli di gemme come taglio a rosa, cuscino e "brillanti". Nel 1750 le pietre colorate tornarono in auge. Quindi smeraldi, rubini e zaffiri furono indossati di nuovo insieme a nuove pietre come topazi bianco-rosa imperiale, ametista, crisoberillo chartreuse, corallo, avorio, perle e granati. Lava, conchiglia, onice e corniola divennero popolari con l'introduzione di gioielli scolpiti a tema classico. Questo stile neoclassico iniziò con la scoperta e gli scavi di Pompei a metà del 1700. Trova lì moda, architettura, interior design, filosofia e letteratura fortemente influenzati. I cammei divennero molto popolari dopo che Napoleone fece posizionare antichi cammei romani sulla sua corona di incoronazione per la sua incoronazione del 1804. Cornici, pietre rivestite di lamina, oro piatto basso e smalto blu cobalto e bianco e nero sono caratteristiche comuni dei gioielli georgiani. A volte i pezzi georgiani possono essere rilevati dal modo in cui sono montate le pietre. A differenza dell'opera traforata preferita oggi per le pietre preziose, le gemme georgiane erano spesso incastonate su lamina d'oro o d'argento con il dorso chiuso con metallo come lo sono generalmente gli strass oggi. In gioielli più recenti il ​​supporto in lamina indica sempre una pietra finta. L'oro con un alto contenuto di carati era preferito. Tuttavia, il ferro di Berlino prodotto in quella città dal 1806 era popolare durante le guerre napoleoniche come dimostrazione di patriottismo. Pinchbeck un sostituto economico per l'oro è stato utilizzato per i pezzi finti. Data l'incertezza della vita e lo stato della medicina in quei giorni, non sorprende che i gioielli commemorativi fossero comuni. Tuttavia, non era ancora una forza così importante come i gioielli commemorativi o per capelli sarebbero diventati in epoca vittoriana, quando il sovraffollamento delle città, le cattive pratiche igieniche e le pestilenze avrebbero avuto un tributo terribile sulle famiglie. Il ciocche di capelli in questo ciondolo si crede che sia di Jane Austen, preso da sua sorella Cassandra poco prima che la sua bara fosse chiusa nel 1817.
Ristampato con il permesso di Sharon Wagoner, curatore di L'indice georgiano. Visita questo sito per un tour storico attraverso la Regency London! Ulteriori informazioni da Wikipedia "Charles ha comprato per noi catene d'oro e croci Topaze ..." - Jane Austen completa qualsiasi outfit con questa bellissima croce Topaz
  • Ispirato alla collana che Charles Austen regalò alle sue sorelle nel 1801.
  • Pendente e catena placcati oro bianco 18 carati.
  • Pietre di topazio giallo 5x8mm con una pietra centrale di topazio bianco da 4mm.
  • Il ciondolo misura 32 mm x 23 mm
  • La catena misura 47 cm / 18 pollici.
  • Viene fornito in una deliziosa confezione regalo.
  • Il tocco finale al tuo costume di Jane Austen.