Cucina per i poveri

Anche se a metà dicembre non c'era ancora stato il tempo che impedisse alle ragazze di fare esercizio fisico abbastanza regolare; e l'indomani, Emma ha avuto una visita di beneficenza da pagare a una povera famiglia malata, che viveva un po 'fuori da Highbury ... Emma era molto compassionevole; e le angosce dei poveri erano sicure di sollievo dalla sua personale attenzione e gentilezza, dai suoi consigli e dalla sua pazienza, come dalla sua borsa. Comprendeva i loro modi, poteva tollerare la loro ignoranza e le loro tentazioni, non aveva aspettative romantiche di virtù straordinarie da coloro per i quali l'educazione aveva fatto così poco; entrava nei loro guai con pronta simpatia e le dava sempre assistenza con tanta intelligenza quanta buona volontà. Nel caso presente, era la malattia e la povertà insieme che lei veniva a visitare; e dopo essere rimasta lì finché poteva dare conforto o consiglio, lasciò il cottage con una tale impressione della scena che le fece dire ad Harriet, mentre se ne andavano: "Queste sono le cose da vedere, Harriet, per fare del bene. Come fanno sembrare insignificanti ogni altra cosa! Ora mi sento come se non potessi pensare ad altro che a queste povere creature per tutto il resto della giornata; eppure, chi può dire quanto presto tutto potrà svanire dalla mia mente? " "Verissimo," disse Harriet. "Povere creature! Non si può pensare a nient'altro." "E davvero, non credo che l'impressione finirà presto", disse Emma, ​​mentre attraversava la bassa siepe e il passo vacillante che terminava lo stretto sentiero scivoloso attraverso il giardino del cottage e li riportava nel vicolo. "Non credo che succederà", fermandosi a guardare ancora una volta la miseria esteriore del luogo, e ricordare l'ancora più grande dentro. -Emma
Nel 1806, Eliza Maria Ketelby Rundell (nota ai suoi lettori come la signora Rundell) pubblicò un libro di cucina e suggerimenti per la casa intitolato, Un nuovo sistema per la cucina domestica, formato su Principi di economia e adattato all'uso di famiglie private. Dapprima diretto verso le sue stesse figlie, e progettato per le molte giovani donne che si sono trovate padrone delle proprie case nella sempre crescente classe media Regency. Nella sua prefazione all'edizione del 1814 scrive:
QUELLI meritano la massima lode, coloro che meglio assolvono i doveri che richiedono le loro posizioni. In effetti, questa linea di condotta non è una questione di scelta ma di necessità, se vogliamo mantenere la dignità del nostro carattere di esseri razionali. Nella varietà di acquisizioni femminili, sebbene le occupazioni domestiche non siano così apprezzate come in passato, tuttavia, se trascurate, producono molta miseria umana. C'è stato un tempo in cui le donne non sapevano nulla oltre alle loro preoccupazioni familiari; ma al giorno d'oggi ci sono molti che non ne sanno nulla. Ognuno di questi estremi dovrebbe essere evitato: ma non c'è modo di unire, nel carattere femminile, coltivazione di talenti e abitudini di utilità? Fortunatamente ci sono ancora grandi numeri in ogni situazione, il cui esempio dimostra che questo è possibile. Si possono trovare esempi di donne nelle alte sfere della vita, che si accontentano di esaminare i conti del loro domestico; e, trascurando e dirigendo saggiamente la spesa di quella parte del reddito del marito che ricade sotto la loro stessa ispezione, evita gli inconvenienti di circostanze imbarazzanti. Quanto più necessaria, dunque, la conoscenza domestica in coloro le cui limitate fortune premono sulla loro attenzione considerazioni dell'economia più rigorosa! Dovrebbe esserci una differenza sostanziale nel grado di cura che una persona di una grande proprietà indipendente concede alle preoccupazioni economiche e quello di una persona in circostanze ristrette: tuttavia entrambi possono lodevolmente impiegare una parte del loro tempo e dei loro pensieri su questo argomento. L'usanza dei tempi tende a impedire o ad abolire la distinzione dei ranghi: e l'educazione data ai giovani è quasi la stessa in tutto: ma sebbene, `` il tempo libero della moda può essere dedicato a diverse realizzazioni, le ricerche di quelli in una linea di mezzo, anche se meno ornamentali, garantirebbero meglio la propria felicità e quella degli altri a loro collegati. A volte alleviamo i bambini in un modo calcolato piuttosto per adattarli alla posizione che desideriamo, piuttosto che a quello che è probabile che possiedano effettivamente: e in tutti i casi vale la pena dei genitori considerare se le aspettative o la speranza di crescere la loro prole al di sopra della loro situazione sia ben fondata.
Tuttavia, mentre si rivolge alle giovani mogli che gestiscono le proprie case, trova il tempo per parlare con loro sull'argomento gentilezza verso coloro che sono meno fortunati di loro. Le istruzioni possono suonare in qualche modo condiscendenti, e le edizioni successive di questo libro le modificano leggermente, ma rimangono qui come uno sguardo nella mente più mentale della casalinga dell'inizio del XIX secolo. L'immagine di Emma, ​​così comprensiva e compassionevole per i poveri di Highbury, è in netto contrasto con l'immagine di Lady Catherine De Bourgh, in Orgoglio e pregiudizio,
Elisabetta si rese presto conto che, sebbene questa grande signora non fosse nella commissione di pace per la contea, era un magistrato molto attivo nella sua stessa parrocchia, le cui minime preoccupazioni le furono portate dal signor Collins; e ogni volta che qualcuno dei contadini era disposto a essere litigioso, scontento o troppo povero, lei usciva nel villaggio per sistemare le loro divergenze, mettere a tacere le loro lamentele e rimproverarli in armonia e abbondanza. colori freddi
Ci piace pensare che Jane, soprattutto come figlia del Clergyman of Steventon, sarebbe stata molto più simile a Emma nelle sue attività di beneficenza, anche se non può che essere lasciato all'immaginazione se li ha tenuti nella stessa prospettiva della signora Rundell: Note e suggerimenti generali Ho promesso qualche suggerimento, per consentire a ogni famiglia di assistere i poveri del proprio quartiere con una spesa davvero irrisoria; e questi possono essere variati o modificati a discrezione della padrona. Dove si tengono le mucche, una brocca di latte scremato è un regalo prezioso, e molto comune. Quando il forno è caldo, si può cuocere un grande budino e dare a una famiglia malata o giovane: e così il problema è poco: - In una padella profonda e grossolana mettete mezzo libbra di riso, quattro once di zucchero grosso o melassa, due litri di latte e due once di gocciolamento; metterlo freddo nel forno. Ci vorrà un bel po ', ma sarà un ottimo alimento solido.
Un ottimo pasto può essere offerto in una cosa chiamata brewis che è così fatta: -Taglia una crosta di pane superiore molto spessa e mettila nella pentola dove il manzo salato sta bollendo e quasi pronto: attirerà parte del grasso, e quando gonfio, non sarà un piatto sgradevole per coloro che assaggiano raramente la carne.
Una zuppa al forno Metti mezzo chilo di qualsiasi tipo di carne tagliata a fette; due cipolle, due carote, idem; due once di riso, mezzo litro di piselli spezzati, o interi se precedentemente ammollati, pepe e sale, in una brocca o padella di terracotta, e versare un litro d'acqua. Coprilo molto vicino e infornalo con il pane.
Il cuoco dovrebbe essere incaricato di salvare l'ebollizione di ogni pezzo di carne, prosciutto, lingua, ecc. comunque sale: ed è facile usare solo una parte di quella, e il resto di acqua fresca, e con l'aggiunta di più verdure, le ossa della carne usate in famiglia, i pezzi di carne che provengono dalla tavola sul piatti e riso, farina indiana o orzo, ci saranno alcuni litri di zuppa nutriente due o tre volte alla settimana. I pezzi di carne devono essere solo scaldati nella zuppa e rimanere interi; le ossa, ecc. bollite finché non danno il loro nutrimento. Se le cose sono pronte per essere messe in caldaia non appena la carne sarà servita, risparmierà l'accensione del fuoco e la seconda cottura. Prendi rape, carote, porri, patate, le foglie esterne di lattuga, sedano o qualsiasi tipo di verdura a portata di mano; tagliateli piccoli e aggiungete, con la parte spessa dei piselli, dopo averli spappolati per la zuppa, una semola di farina d'avena grossolana che è stata usata per la pappa. Se la minestra fosse povera di carne, la lunga bollitura delle ossa e diverse verdure forniranno un nutrimento migliore di quello che i poveri laboriosi possono ottenere; soprattutto perché sono cuochi raramente tollerabili e non hanno carburante per rendere giustizia a ciò che comprano. Ma in ogni famiglia c'è qualcosa di superfluo; e se è preparato con pulizia e cura, il beneficio sarà molto grande per chi lo riceve e la soddisfazione non meno per il donatore. Scoprii che nel periodo di scarsità, dieci o quindici litri di minestra potevano essere distribuiti settimanalmente a una spesa non degna di nota, sebbene le verdure fossero acquistate. Se nei villaggi intorno a Londra, abbondanti di famiglie opulente, la quantità di dieci galloni fosse prodotta in dieci case di gentiluomini, ci sarebbero cento galloni di cibo sano e gradevole dato settimanalmente per il rifornimento di quaranta famiglie povere, al ritmo di due e mezzo gallone ciascuno. Che sollievo per il marito che lavora, invece di pane e formaggio, avere un pasto caldo e confortevole! Per i rami malati, anziani e neonati, che vantaggio è importante! Né meno la madre industriosa, la cui tolleranza dalla quantità necessaria di cibo, che altri possono avere una quota maggiore, riduce spesso quella forza da cui dipende essenzialmente il benessere della sua famiglia. Accade molto raramente che i servi si oppongano ad assecondare la gentilezza dei loro superiori verso i poveri; ma dovrebbe il. La cuoca di qualsiasi famiglia pensa che l'adozione di questo piano sia troppo fastidiosa, una mancia alla fine dell'inverno potrebbe ripagarla, se l'amore dei suoi simili non riuscisse a farlo cento volte. Se ci entrava prontamente, non avrebbe mai lavato via, in quanto inutili, i piselli & tc. di cui erano state preparate zuppa o pappa; le patate spezzate, le teste verdi di sedano, i ponti e le zampe di gallina, e in particolare gli stinchi di montone, e vari altri articoli che nella preparazione della cena per la famiglia vengono gettati da parte.
Il pesce fornisce un grande nutrimento, e non solo per la parte mangiata, ma per le ossa, le teste e le pinne, che contengono una colla di pesce. Quando il pesce è servito, lasciate che il cuoco ci metta un po 'd'acqua e lo stufate sopra; allo stesso modo aggiungete il sugo che si trova nel piatto, fino ad ottenere tutta la bontà. Se per essere mangiato da solo, quando fa un delizioso brodo, deve aggiungere un po 'di cipolla, un po' di pepe e un po 'di farina di riso spalmata con essa. Ma filtrato, migliora deliziosamente il brodo di carne, soprattutto per i malati; e quando queste devono essere fornite, le parti più delicate delle ossa e della carne di scorta dovrebbero essere usate per loro, con poco, se del caso, del liquore delle carni salate. Il grasso non si toglie dal brodo o dalla minestra, come piace ai poveri, e ne viene nutrito.

Lascia un commento