"Pinkie": la storia dietro il dipinto

Mignolo è il titolo tradizionale di un ritratto del 1794 di Thomas Lawrence nella collezione permanente della Huntington Library a San Marino, in California, dove è appeso di fronte Il ragazzo blu di Thomas Gainsborough. Queste due opere sono il fulcro della collezione d'arte dell'istituto, specializzato nella ritrattistica inglese del XVIII secolo. Il dipinto è un'elegante rappresentazione di Sarah Barrett Moulton, che aveva circa undici anni quando dipinse. Il suo sguardo diretto e la pennellata sciolta e molto mossa conferiscono al ritratto una vivace immediatezza. Pinkie, di Thomas Lawrence, 1794, più o meno nello stesso periodo del "Ritratto di riso" di Jane Austen (1788). Sarah Goodin Barrett Moulton è nata il 22 marzo 1783 a Little River, St. James, Giamaica. Era l'unica figlia e primogenita dei quattro figli di Charles Moulton, un commerciante di Madeira, e sua moglie Elizabeth. Sarah fu battezzata il 29 maggio 1783, portando i nomi Sarah Goodin Barrett in onore di sua zia, chiamata anche Sarah Goodin Barrett, morta da bambina nel 1781. Era una discendente di Hersey Barrett, che era arrivata in Giamaica nel 1655 con Sir William Penn e nel 1783 i Barrett erano ricchi proprietari terrieri, proprietari di schiavi ed esportatori di canna da zucchero e rum. All'interno della sua famiglia, è stata chiamata Mignolo o Pinkey. Quando Sarah aveva sei anni, suo padre aveva lasciato la famiglia e sua madre fu lasciata a crescere i figli, Sarah ei suoi fratelli Edward (1785–1857) e Samuel (1787–1837), con l'aiuto dei suoi parenti. Nel settembre 1792, Sarah ei suoi fratelli salparono per l'Inghilterra per ottenere un'istruzione migliore. Sarah fu mandata alla scuola della signora Fenwick a Flint House, Greenwich, insieme ad altri bambini di famiglie coloniali giamaicane. Il 16 novembre 1793 la nonna di Sarah, Judith Barrett, scrisse dalla Giamaica alla nipote Elizabeth Barrett Williams, che allora viveva a Richmond Hill nel Surrey, chiedendole di commissionare un ritratto del 'mio caro piccolo Pinkey ... poiché non posso gratificarmi con l'originale , Devo chiederti il ​​favore di far disegnare il suo ritratto a figura intera da uno dei migliori Maestri, in un atteggiamento disinvolto '. Sarah probabilmente iniziò a sedere per Lawrence, pittore in-ordinario di Giorgio III, nel suo studio in Old Bond Street subito dopo il ricevimento di questa lettera l'11 febbraio 1794. Un anno dopo, il 23 aprile 1795, Sarah morì a Greenwich, all'età di 12 anni. Una lettera di sua nonna, datata 6 novembre 1794, menziona la sua recente guarigione da una tosse, che potrebbe aver contribuito alla sua morte. Fu sepolta il 30 aprile 1795 nella volta del dottore sotto la chiesa parrocchiale di St Alfege, Greenwich. Era l'unica bambina Moulton a morire durante l'infanzia. Il suo ritratto di Lawrence fu esposto nella mostra della Royal Academy del 1795, che fu inaugurata il giorno dopo la sua sepoltura. L'immagine rimase in possesso della famiglia fino al 1910, passando ad un certo punto al fratello di Sarah, Edward. La nipote di Sarah era la poetessa Elizabeth Barrett Browning. La Royal Academy Exhibition Room a Somerset House, 1800. Mignolo fu probabilmente esposta per la prima volta alla mostra estiva della Royal Academy del 1795. Secondo una pubblicazione ufficiale della Huntington Library:
"Molte delle opere più belle degli artisti inglesi più dotati del periodo erano grandi ritratti formali. Sebbene la maggior parte delle immagini fossero state commissionate dal soggetto, molte erano destinate anche ad essere esposte al pubblico. Fecero la loro prima apparizione alla mostra annuale della Royal Academy , che allora era il principale evento artistico dell'anno. Un'aria un po 'grandiosa e retorica era considerata appropriata per questo tipo di pittura, e questa intenzione artistica dovrebbe essere tenuta presente quando si guardano i ritratti nella collezione Huntington ".
Il dipinto fu una delle ultime acquisizioni del costruttore di terreni californiani Henry E. Huntington nel 1927. Nel 1934 la Fondazione Huntington costruì una nuova galleria principale come aggiunta alla precedente residenza per i principali ritratti della collezione. Fatta eccezione per brevi intervalli durante mostre itineranti, Mignolo è appeso lì da quel momento. Blue Boy di Thomas Gainsborough. 1770. Mignolo deve parte della sua notabilità alla sua associazione con il ritratto di Gainsborough Il ragazzo blu. Secondo Patricia Failing, autrice di Arte più amata dai musei americani, “Nessun altro lavoro di un artista britannico gode della fama di Il ragazzo blu.” Mignolo e Il ragazzo blu sono spesso accoppiati nella stima popolare; alcuni visitatori di gallerie le scambiano per opere contemporanee dello stesso artista, in realtà le due sono state create da pittori diversi a un quarto di secolo di distanza e gli stili di abbigliamento dei soggetti sono separati da oltre centocinquanta anni. Jonathan Buttall, che ha posato per il ritratto di Gainsborough, indossa un costume d'epoca dell'inizio del XVII secolo come omaggio al pittore barocco fiammingo Anthony van Dyck, che Gainsborough teneva in particolare stima. Sarah Moulton indossa la moda contemporanea del 1794 e le due opere non avevano alcuna associazione fino a quando Henry Huntington le acquistò negli anni '20. Tuttavia, i due sono così ben abbinati che William Wilson, autore di Il Los Angeles Times Book of California Museums, li chiama "i ritratti di Romeo e Giulietta del rococò" e osserva che la loro associazione rasenta i cliché:
"Hanno decorato sottobicchieri da cocktail, sono apparsi in pubblicità e hanno interrotto lo spettacolo come il tableaux vivants al "Pageant of the Masters" di Laguna Beach. Nonostante tutto, rimangono intrinsecamente adorabili ... "La continua popolarità di entrambe le immagini si basa su qualcosa di più dell'ovvio. I soggetti sono certamente nella primavera della vita, ma la loro freschezza è prestata una certa intensità dall'abito piuttosto adulto che suggerisce sia la caducità della giovinezza che il tentativo di aggrapparsi ad essa. Inoltre, entrambi sono immagini straordinariamente belle, facili e drammatiche allo stesso tempo ".

Foto e informazioni da Wikipedia.com