Bicchieri da quiz: una storia di Candice Hern

La signorina Thorpe, tuttavia, essendo di quattro anni più vecchia della signorina Morland e meglio informata di almeno quattro anni, ebbe un deciso vantaggio nel discutere tali punti; poteva paragonare i balli di Bath a quelli di Tunbridge, le sue mode con le mode di Londra; poteva rettificare le opinioni della sua nuova amica in molti articoli di abbigliamento raffinato; potrebbe scoprire un flirt tra qualsiasi gentiluomo e signora che si limitassero a sorridersi; e indica un quiz attraverso lo spessore di una folla. L'abbazia di Northanger
Gli occhiali come li conosciamo oggi, con pezzi laterali che poggiano sulle orecchie, furono inventati nel 1727 da un inglese di nome Edward Scarlett. Fino a quel momento, gli ausili alla lettura erano spesso appollaiati precariamente sul naso o tenuti in mano. A "bicchiere da quiz"era una singola lente d'ingrandimento su un'impugnatura che veniva tenuta davanti all'occhio per consentire un esame più attento dell'oggetto in vista. La lente da quiz non deve essere confusa con l'oculare, che ha due lenti, e il più delle volte una correzione (prescrizione) piuttosto che una semplice lente d'ingrandimento Un monocolo è anche un dispositivo a lente singola, ma è pensato per adattarsi alla cavità oculare e quindi non ha il manico più lungo del bicchiere da quiz, che era tenuto davanti all'occhio. A sinistra: Particolare di Les Deux Incroyables, Antoine Charles Horace Vernet, inchiostro e acquarello, 1794. A destra: I primi esempi di dispositivi di lettura portatili a lente singola risalgono al XII secolo ed erano semplici affari con manici in osso o ottone usati da studiosi e impiegati. Non è stato fino alla metà del XVIII secolo che si sono sviluppati in un accessorio alla moda, progettato e indossato come un gioiello. (Vedi Fig. 1) Il vetro per quiz generalmente penzolava all'estremità di un lungo nastro o catena intorno al collo ed era tenuto all'altezza degli occhi per "interrogare" (fissare, guardare, guardare in modo interrogativo) persone e oggetti. Chi lo indossava a volte lanciava un'occhiataccia a una persona attraverso il suo vetro per interrogatorio come un modo per sedersi o deridere, come si vede nel dettaglio da "Les Deux Incroyables" di Vernet mostrato in Fig. 2. Il termine "bicchiere da quiz" è entrato in utilizzare verso la fine del XVIII secolo. A volte si presume che gli occhiali da quiz fossero usati solo da uomini poiché sono più spesso associati a dandy alla moda delle epoche Regency e vittoriana, come "The Exquisite" mostrato in Fig 2. Tuttavia, le stampe di moda della Regency mostrano donne che brandiscono con tanto aplomb quanto Beau Brummel. E quelle signore non sono le vecchie vedove che si potrebbe immaginare di usare un simile dispositivo, ma giovani donne alla moda. In effetti, il vetro da quiz è una caratteristica così comune nelle stampe di moda che si deve presumere che fosse un accessorio estremamente popolare. La maggior parte delle stampe e dei ritratti di donne che indossano occhiali da quiz li mostrano su una lunga catena d'oro intorno al collo. Gli uomini vengono spesso mostrati con un bicchiere da quiz su un nastro nero, sebbene vengano utilizzate anche catene d'oro. Un bicchiere da quiz era tanto un gioiello quanto un ausilio funzionale per la vista. Erano fatti di oro, sterlina, pinchbeck e altri metalli di base e talvolta erano piuttosto elaborati nel design. Le maniglie potrebbero essere ingioiellate, o contenere vinaigrette segrete o medaglioni (vedi Fig. 3). La maniglia o il suo anello erano spesso montati in modo girevole per renderlo più facile da distendere quando appeso a una catena. Sebbene le lenti fossero generalmente di dimensioni standard, le maniglie erano di varie lunghezze. (Vedi Fig. 4) Ovviamente, più lungo è il manico, più delizioso sarà il posizionamento. Gli occhiali da quiz erano quasi sempre impostati con una lente d'ingrandimento, anche se alcuni potrebbero essere stati impostati con una lente correttiva poiché alle signore e ai gentiluomini alla moda non piaceva indossare gli occhiali in pubblico. Gli occhiali da quiz erano ottenuti da ottici e di solito erano conservati in custodie protettive in pelle. (Vedi fig 5) È probabile che gli ottici montino le lenti in montature fornite da orafi o gioiellieri. Gli occhiali da quiz raggiunsero l'apice della popolarità durante i primi due decenni del XIX secolo. Intorno al 1830, le lorgnettes divennero più popolari per le donne. Gli occhiali da quiz continuarono come un accessorio alla moda per i gentiluomini fino all'inizio del XX secolo, quando i monocoli li soppiantarono in popolarità.
Candice Hern è l'autore di diversi romanzi Regency Romance e un appassionato collezionista di accessori di moda d'epoca. Il suo ultimo libro è Lady Be Bad, parte della sua serie "Merry Widows"