Mantelli, Mantelli, Pellisse e Spencer:

"Così graziosamente fatto! Proprio come lo sono sempre i tuoi disegni, mia cara. Non conosco nessun corpo che disegni così bene come te. L'unica cosa che non mi piace molto è che sembra essere seduta fuori di casa, con solo un po 'di scialle sulle spalle - e fa pensare che deve prendere freddo ". Emma
Nel 1799, mentre il XVIII secolo stava tranquillamente prendendo il suo ultimo respiro e la mania era per tutte le cose classiche, spencer e pelisse stavano facendo il loro debutto. Si dice che la spencer, una giacca a maniche strette e a maniche strette, lunga vita modellata su un cappotto da equitazione da gentiluomo, ma senza code, sia l'invenzione di un certo Lord Spencer. Mentre i riferimenti concordano sul fatto che Lord Spencer inavvertitamente ha generato lo stile attraverso un incidente; ciò che esattamente l'incidente è stato, tuttavia, non è generalmente concordato. Sembra che il signore in questione abbia avuto le code strappate dal suo cappotto quando è caduto dal suo cavallo o le ha fatte cantare dopo che si è appoggiato troppo vicino al fuoco mentre si riscaldava. In entrambi i casi, Lord Spencer apparentemente trovò il cappotto senza coda a suo piacimento e ordinò al suo sarto di renderlo molti altri nello stesso stile. Non passò molto tempo prima che il fair sex prendesse lo stile (1) - il fondo della giacca sollevato per abbinare la vita alta della moda attuale - ed è nato un classico regency. La pelisse ha una genesi un po' più banale: con la moda dell'epoca che favoriva tessuti leggeri senza quasi biancheria da dente, le donne si congelavano letteralmente a morte. Il 1803 fu un anno devastante per la signora alla moda; un buon numero di loro è morto per la "malattia della mussola", il nome popolare dato a un'epidemia di influenza francese accreditata di portare via decine di donne vestite in modo sprezzante che avevano sfidato il clima gelido in poco più di fienosi. Per contrastare la morte per moda, pelisse e spencer divennero presto abbigliamento standard tra le belle Regency. Spencers si adattava strettamente al corpo, abbracciarlo da vicino come un corpetto. Potrebbero essere indossati aperti o abbottonato saldamente sul seno. Erano spesso in un colore più scuro e contrastante con il vestito sottostante. All'inizio del secolo, lo spencer era un overblouse senza colletto e senza maniche, che poteva essere tirato sopra la testa piuttosto che avere l'apertura anteriore più standard. Questo indumento senza maniche potrebbe essere indossato sia all'interno che all'esterno, ed è talvolta indicato come un gilet canezou o hussar. A quel tempo, erano spesso fatti di pizzo bianco o nero su sarsnet colorato. Sempre prima del 1804, lo spencer, sebbene fosse stretto sotto il seno, potrebbe avere una "gonna" sciolta che scende sotto la vita naturale. Dopo il 1804, lo stile di spencer più familiare ai lettori di Regency, entrò in voga, di solito sfoggiando un colletto in piedi che potrebbe essere abbastanza alto da ripiegarsi; con il bel tempo lo spencer potrebbe anche essere foderato in pelliccia o essere indossato con un tippet di pelliccia o pelerina (2) su di esso per aggiungere calore. La pelisse, tuttavia, era una scelta migliore di capispalla per il clima più fresco. Un overdress o un abito soprabito, la pelisse si adattava relativamente alla figura (anche se non attillata) ed era abbinata alle stesse linee a vita alta del vestito del giorno. I peliss erano spesso rivestiti o bordati di pelliccia e, nei circoli alla moda, più o meno sostituivano i mantelli foderati di pelliccia dei periodi precedenti. (3) I peliss erano anche pesantemente e variamente rifiniti con pelliccia, piumino di cigno, tessuto a contrasto, chiusure di alamari, ecc. Praticamente dall'inizio. Nel maggio del 1810, una signorina londinese scrive alla sorella di campagna: "I peliss, come di consueto in questa stagione, sono molto richiesti. Sono composti principalmente da sarsnets saia, sia fucilati che figurati; alcuni raggiungono i piedi, distanze dalla gola al fondo; altre sono di una mezza lunghezza (4), arrotondate alle estremità e delimitate con corde festonate di seta con fiocchi al centro. " (Ackermann's) La scelta del tessuto per peliss e spencer è stata dettata in gran parte dalla stagione. Nei mesi primaverili, la pelisse può essere modellata in seta, raso o velluti leggeri; in estate possono essere impiegati tessuti più leggeri, come sarsnet, sete leggere o anche mussola. L'inverno, ovviamente, ha fatto risaltare i velluti e le lane foderati di pelliccia. I colori (comprese stampe, strisce e plaid) erano generalmente decisi dall'élite alla moda e dagli stili di ornamento e - durante gli anni di guerra e conquista - erano fortemente influenzati dalle cose militari. Un corrispondente di moda si lamenta di questa usanza "di disegnare nomi (e stili) di mode da ogni occasione popolare": "Il trattato del signor Adam con la Sublime Porta introdurrà senza dubbio tra le nostre mode primaverili una profusione di turbanti turchi, giacche Janizary, pantofole da moschea e mille stranezze simili; tutte (a condizione che sia realizzata una coalizione del nord) devono rapidamente cedere il posto a mantelli russi, berretti ussari, mantelli cosacchi, abiti danesi, ecc, in modo che, all'inizio dei giorni canini, le nostre signore lo faranno avere una possibilità di essere vestito con il costume completo di tutte le nazioni tremanti del nord ". (Ackermann's April 1809) Apparentemente, il nostro corrispondente non stava esagerando, come dimostrato da questa lettera da Brighton nell'ottobre 1810: "Sulla spiaggia e sulla parata gay vediamo il cappotto arabo, il mantello arcadico, lo spencer persiano e la sciarpa greca, con Mantelli e manichette francesi ... "In effetti, i nostri cugini Reggenza adoravano tutto ciò che dava un accenno di esotico. Sfortunatamente per il ricercatore che cercava di farsi un'idea delle tendenze della moda dell'epoca, l'abbigliamento era soggetto a cambiamenti rapidi e indisciplinati. Anche se i testi dei giorni nostri tentano di riferire su generalità, una revisione della letteratura d'epoca mostra cambiamenti mensili, se non settimanali, di ciò che era au currante. A quanto pare, anche le bellezze contemporanee hanno avuto un po 'di difficoltà a tenere il passo, come si è notato nel gennaio del 1810: "... in questo momento prevale un mondo di varietà ... sarebbe sconcertante la discriminazione ... per selezionare tutto questo è considerato di moda. " Mentre si potrebbe dire, in generale, che gli spencer sono cambiati da lunghi camici a giacche corte in stile bolero, e i peliss sono passati da cappotti aperti a metà lunghezza a cappotti lunghi e chiusi, questi non erano cambiamenti né lisci né assoluti. Nell'agosto del 1810 la nostra signorina di Londra riferisce che "la lunga pelisse è ora esplosa ... o è indossata solo da pochi secondi, o come fascia per la carrozza aperta". Tuttavia, mentre questa preferenza per i peliss corti o "semi-lunghi" durò fino al 1813 circa, i peliss lunghi continuarono ad essere presenti nei piatti di moda contemporanei, e nel 1822 erano generalmente indossati alla caviglia. Un rapporto contemporaneo dice, "(pelisses) sono ... indossato così a lungo, che si riesce a malapena a distinguere anche il bordo (orlo) del vestito. " Oltre allo spencer, alla pelisse e al mantello già citati, si possono vedere anche dame della Reggenza indossare pelerine, mantelli (5) e scialli. Ognuno di questi potrebbe essere indossato da solo o sopra uno spencer o una pelisse per dare ulteriore calore. La pelerine, se usata in aggiunta allo spencer, sarebbe spesso realizzata in pelliccia. Quando indossati da soli, la pelerine così come il mantello, erano generalmente usati in primavera o in estate quando il clima più mite rendeva una giacca o un cappotto foderato e aderente. Oltre ad essere usati in costumi da passeggio primaverili ed estivi, i mantelli erano anche abbigliamento popolare per le serate fuori, spesso presentati nei piatti di moda contemporanei come parte di un ensemble che va all'opera. Gli scialli aumentarono di popolarità durante i primi anni della Reggenza. Ackermann's Repository for June 1809 confida: "Gli scialli sono molto consumati; sono mirabilmente adattati al lungomare, poiché offrono, nel lancio e nella disposizione, ottime opportunità per mostrare il gusto di chi lo indossa". All'inizio del secolo, gli scialli erano semplici, un metro per metro quadrati di tessuto, ma, con l'avanzare dei decenni, sono diventati più ornati, passando da semplici rifiniture come frange a sfera a elaborati ricami di fili d'oro e d'argento. Nell'ultima parte del Regency, gli scialli (sebbene piuttosto costosi) erano ancora spesso indossati, ma non così comunemente come spencer e peliss. (6) Non sarebbe appropriato tralasciare una narrazione di capispalla Regency senza menzionare il Witzchoura . Il Witzchoura, una pelliccia con fodera in seta, fu introdotto intorno al 1808 ed era probabilmente di origine russa. Le pubblicazioni contemporanee consultate per questo articolo non hanno menzionato il witzchoura e nemmeno la versione polacca, il Witchoura (cappotto di lana con fodera in pelliccia). Tuttavia, il Witzchoura è visto regolarmente nei piatti di moda di un periodo leggermente successivo. È possibile che i signori li indossassero più spesso delle donne in questo momento. Quando il Regency finì e la vita alta tornò alla sua posizione naturale, lo spencer passò rapidamente di moda. La pelisse rimase per parecchi anni, ma fu lentamente sostituita dalla Redingote. (7) In generale, quando si vestono le eroine Regency per uscire sul lungomare, avvolgerle in lunghi o semi lunghi peliss di sarsnet, seta, raso o velluto o in spencer colorati o stampati della stessa materia. Decora i loro capispalla con passamanerie di cordoncino, pizzi, pellicce varie o tessuti a contrasto, o con ricami in oro o argento che ricordano i potenti del Medio Oriente o i militari. Se il tempo è mite o caldo, disponi ad arte un mantello di seta bordato da un profondo bordo di pizzo sulle spalle, o se va all'opera in una fredda sera autunnale, avvolgila in una veste di velluto foderata di ermellino. E già che ci siamo, speriamo che il suo ridicolo (8) sia pieno di corone. Avrà bisogno di molto pronto per avvolgersi nel primo sguardo della moda all'aperto. Se è meno che paffuta in tasca, aspettati che il povero caro passi molte ore a tagliare e rifilare la stessa vecchia pelisse di velluto o spencer di seta per riflettere il modo attuale. Acquista bellissimi spencer e fantasie al Negozio di regali di Jane Austen Center! Kathy Hammel, una collezionista di Godey's e appassionata di moda vittoriana vive a Los Angeles in California con il marito Jim e due figli. Kathy ha iniziato a scrivere di mode vittoriane dopo un licenziamento diversi anni fa. Dressing Baby 1850s Style è la prima parte di una triologia che ha pianificato. Questo pezzo è stato ristampato da The Regency Plume Volume 6, No. 3 (1996) con il permesso dell'autore. Si prega di non ristampare senza autorizzazione. Note: Durante questo periodo le donne si sono affrettate ad abbracciare gli stili maschili più giacinti, in particolare nei cappotti e nei berretti. Un ampio mantello simile a un colletto che copre le spalle. In tutta onestà, va notato, che sebbene i mantelli non fossero considerati particolarmente di moda durante tutta la Reggenza, erano ancora indossati, in particolare nelle carrozze. C'era anche una pelisse veste o un cappotto avvolgente che era un incrocio tra una pelisse e un mantello. Mezza lunghezza. Queste pellisse corte erano talvolta chiamate "cappotti cosacchi". Un mantello corto (lungo l'anca o la coscia). Tuttavia, poco dopo la fine della Reggenza, sia spencers che pelisses stavano rapidamente svanendo. Gli scialli, tuttavia, godevano di una grande rinascita alcuni anni dopo. Interpretazione francese del "cappotto da equitazione" inglese che divenne popolare per la prima volta nel XVIII secolo sia per gli uomini che per le donne. Verso il 1820, la redingote si era evoluta in un cappotto lungo e aderente con una vita sagomata e un ampio colletto. Spesso chiamato reticolo. Mentre 'reticule' era il nome proprio della borsa di una signora in tempi successivi, duing the Regency è consistenly indicato come un ridicolo. Riferimenti: Repository of Arts, Literature, Commerce, Manufactures, Fashions and Politics di Ackermann, 1809-1816, 1822, Londra. Lady's Magazine o Compagno divertente per il sesso equo, appropriato esclusivamente al loro uso e divertimento., 1808, Londra. Lady's Monthly Museum o Polite Repository of Amusement and Instruction: Essere un assemblaggio di qualsiasi cosa possa tendere a compiacere la Fantasia, interessare la Mente o esaltare il Personaggio della Fiera Britannica., 1802-4; 1806-7, Londra. Secondary Barton, Lucy, Historic Costume for the Stage, Walter H. Baker Co., Boston 1963. Marybelle S. Bigelow, Fashion in History, Burgess Publishing Co., 1970. C. Willett Cunnington, English Women's clothing in the Nineteenth Century, Thomas Yoseloff, New York, 1958. Carl Kohler, A History of Costume, David McKay Co., Philadelphia, 1930?. Kybalova, L, et al, The Pictorial Encyclopedia of Fashion, Hamblyn Publishing by Crown Publishers, Inc, NY 1972 (3a edizione). Mary Brooks Picken, "The Language of Fashion", A Dictionary and Digest of Fabric, Serwig & Dress, Funk & Wagnalls, New York, 1939. Elizabeth Sage, A Study of Costume, Chas. Scribner's Sons, NY 1926. Tortora, Phyllis & Eubank, Keith, A Survey of Historic Costume, Fairchild Publications, 1989. Natalie Rothstein, A Lady of Fashion, A Lady of Fashion: Barbara Johnson's Album of Styles and Fabrics, Thames & Hudson, Londra 1987. Fairfax Proudfit Walkup, Dressing the Part: A History of Costume for the Theatre, F.S. Crofts & Co, NY, 1938. R. Turner Wilcox, The Mode in Costume, Charles Scribner's Sons, New York, 1944.

3 commentare

Visa
[url=http://www.gcat0vf9635jg81jj799w25dpx7j42i6s.org/]uzpslftfr[/url]
azpslftfr
zpslftfr http://www.gcat0vf9635jg81jj799w25dpx7j42i6s.org/

zpslftfr marzo 31, 2021

It is in reality a nice and helpful piece of info.
buy latest womens clothing online

buy latest womens clothing online febbraio 24, 2021

I am looking for a pattern for a red woolen long lined walking cloak with collar and hood. Can anyone help please?

Elizabeth B luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati