Abiti da ballo alla moda

"Capisco cosa pensi di me," disse gravemente - "domani non farò che una figura scadente nel tuo diario." "Il mio diario!" "Sì, so esattamente cosa dirai: venerdì, sono andato nelle stanze inferiori; indossavo la mia veste di mussola ramata con rifiniture blu - semplici scarpe nere - sembrava molto vantaggioso; ma è stato stranamente molestato da uno strano, mezzo scemo uomo, che mi avrebbe fatto ballare con lui, e mi angosciava per le sue sciocchezze ". "In effetti non dirò nulla del genere." "Devo dirti cosa dovresti dire?" "Se tu per favore." "Ho ballato con un giovanotto molto simpatico, presentato da Mr King; ho avuto molte conversazioni con lui - sembra un genio straordinario - spero di saperne di più su di lui. Questo, signora, è ciò che desidero che tu sappia dire." L'abbazia di Northanger
Nella mente di molte ragazze della reggenza nulla potrebbe essere più delizioso di un ballo: prepararsi, vestirsi, ballarci e, dopo, incontrarsi con gli amici per discuterne. In prima linea, quindi, nella mente di ogni ragazza, deve esserci il modo migliore per presentarsi, ea tal fine sarebbero state indispensabili le pagine delle riviste di moda popolari. Le tavole seguenti tracciano il cambiamento degli stili negli abiti da ballo dal 1800 al 1824, un periodo in cui la scrittura di Jane Austen fiorì e anche lei si sarebbe interessata "allo stile delle maniche ora indossate".

A destra: Ball Dress, 1800, dal Journal des Luxus und der Moden, 1800-14. Questo vestito in realtà sembra un po 'imbarazzante per ballare con la vestibilità aderente delle maniche e del corpetto e lo strascico sull'overdress. A sinistra: Ball Dress, 1801, dal Journal des Dames et des Modes, chiamato anche Costume Parisien, 1797-1839. La piastra è etichettata "An 9." Questo abito da ballo è così audace da mostrare il seno sinistro della donna, che potrebbe non essere visibile a queste dimensioni e risoluzione. Questo vestito è stato copiato da The Ladies Magazine nel numero di febbraio del 1801 (vedi figura a destra), ma la scollatura è stata rialzata. Lo strascico è rifinito con due file di rose in tessuto, mentre l'overdress più scuro è sfrangiato. A destra: Ball Dress, febbraio 1801, da The Lady's Magazine, o Divertente compagno per il gentil sesso, appropriato esclusivamente al loro uso e divertimento, 1770-1837. Questo abito da ballo è stato copiato da un piatto più audace nel Paris Journal des Dames (vedi figura a sinistra). Le rose che ornano lo strascico, il soprabito più scuro con frange sono gli stessi del piatto Paris, ma la scollatura è molto più alta.

A sinistra: abito da ballo con scialle e turbante, 1805, dal Journal des Dames et des Modes, chiamato anche Costume Parisien, 1797-1839. Le parole sopra e sotto questa illustrazione (non visibili in questa immagine ritagliata) dicevano "An 13. Costume Parisien. Turban de Drap d'Or. Aigrette d'Oiseau de Paradis." I piedi della signora rivelano che stiamo vedendo il retro di questo vestito, non il davanti. L'abito scende a una v bassa sul retro. Il colletto di pizzo è vagamente in stile Tudor, mentre le maniche corte sono rifinite con rouleaux gonfi. Lo scialle è chiaramente uno scialle di cashmere nel popolare stile di pino, uno stile che vediamo nel ritratto di Josephine che indossa un abito realizzato con uno scialle di cashmere e ne indossa un altro. Al centro: Ball Dress, 1817, dalla Wiener Modenzeitung, in seguito chiamata Wiener Zeitschrift fur Kunst, Literatur und Mode, 1816-1848. Questo abito da ballo è pesantemente rifinito con petali di raso verde e rose di raso. Il pizzo forma il colletto del vestito e decora i guanti. Altre rose di raso sono indossate nei capelli. A destra: Ball Dress, 1818, Wiener Modenzeitung, in seguito chiamata Wiener Zeitschrift fur Kunst, Literatur und Mode, 1816-1848. Un vestito pesantemente festonato - questo vestito ha fiori artificiali sul soprabito e due strisce di foglie sulla sottoveste. L'overdress è diviso sul retro del vestito per mostrare la sottoveste sotto i nastri. Le maniche lunghe hanno polsini in pizzo.
Potrebbe essere possibile fare a meno di ballare del tutto. Si sono conosciuti casi di giovani che passavano molti, molti mesi dopo, senza essere in alcun ballo di alcuna descrizione, e nessuna lesione materiale matura né per il corpo né per la mente; -- ma quando si inizia -- quando una volta le felicità del moto rapido sono state, anche se leggermente, sentite -- deve essere un insieme molto pesante che non chiede di più. -Emma

A sinistra: Ball Dress, 1820, da Journal des Dames et des Modes, chiamato anche Costume Parisien, 1797-1839. Grappoli di rose rosa e fasce di pizzo bianco rifilano questo grazioso abito da ballo. Una corona di rose rosa è l'unico copricapo, mentre una collana di diamanti e rubino adorna il collo della signora. A destra: Abito da ballo, 1824, da The Repository of Arts, Literature, Commerce, Manufactures, Fashion, and Politics di Rudolf Ackermann, 1809-1829. Questo abito a sfera in seta gialla è rifinito con fiocchi di raso giallo. Un inserto in raso giallo forma uno stomacher, o parte del corpetto del vestito. Le maniche sono coperte da una rete di raso accentato con nodi e fiocchi di raso. L'orlo è rifinito con rouleau satinato. Il turbante ha un bordo con un motivo a rete d'oro che riecheggia la rete di raso giallo delle maniche. La parte superiore del turbante è in crêpe bianca. Nappe d'oro penzolano dal turbante. I gioielli sono in oro con zaffiri. I guanti e le scarpe sono bianchi, come la parte superiore del turbante. La sciarpa di seta che cade intorno alla vita della signora è blu; tuttavia, è un blu molto più chiaro degli zaffiri. Questa signora sta mangiando un ghiaccio, una prelibatezza serale comune.
Originariamente scritto per Cathy Decker's Pagina moda Regency. Ti è piaciuto questo articolo? Visita il nostro negozio di articoli da regalo e fuga nel mondo di Jane Austen per costume, motivi e altro ancora.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati