Per sbiancare le calze di seta, annerire le scarpe

Mi piacciono molto anche le calze e preferisco di gran lunga avere solo due paia di quella qualità a tre di tipo inferiore. Jane Austen a Cassandra il 26 ottobre 1800
Prendersi cura dei propri vestiti non sarebbe stata la preoccupazione di una donna ricca come Eliza de Feuillide, che aveva la sua domestica, ma per un parente povero come Jane Austen era un compito che richiedeva tempo. Non necessariamente il lavaggio vero e proprio, ma certamente i dettagli che lo riguardano. Durante la visita a Henry ed Eliza a Hans Place, Jane ha ritenuto che fosse molto più economico e più facile mandare i suoi vestiti a casa a Chawton per il lavaggio, piuttosto che disturbare il personale con tali dettagli. La sua lettera a Cassandra del 26 novembre 1815 descrive perfettamente la sua situazione:
Il pacco è arrivato sano e salvo e ti sono molto grato per il tuo disturbo. Costa 2s. 10d., Ma poiché c'è un certo risparmio di 2s. 4 1 / 2d. d'altro canto, sono certo che ne valga la pena. Mando quattro paia di calze di seta, ma non voglio che siano lavate al momento. Nei tre fazzoletti da collo includo quello spedito prima. Queste cose, forse, Edwd. potrebbe essere in grado di portare, ma anche se non lo è, sono estremamente soddisfatto del suo ritorno da te da Steventon. È molto meglio; di gran lunga preferibile.
Le calze di seta erano costose, e mentre le calze di cotone o di lana sarebbero sufficienti per tutti i giorni, solo le più belle andrebbero bene per occasioni e balli speciali. Forse una di queste paia di calze di seta è stata indossata per la sua visita a Carlton House il 13 novembre dello stesso mese. Non lo sapremo mai, poiché non resta alcun conto del suo tempo trascorso lì. Quello che sappiamo è che Jane preferiva indumenti di qualità ea un tale prezzo (nel 1813, lo riferisce Fanny è molto soddisfatta delle calze che ha comprato di Remmington, seta a 12 anni, cotone a 4. 3d. Pensa che siano ottimi affari ...) non osava affidare loro le cure di una lavandaia, scegliendo di lavarli lei stessa. Le calze acquistate da Jane Austen sarebbero state realizzate nelle case di tutta l'Inghilterra da magliaie a mano o da quelle che utilizzavano un telaio per calze (vedi illustrazione). I knitters frame erano i "professionisti" del settore e potevano produrre 10 paia a settimana. Knitters a mano in media solo 6 paia di calze a settimana. Questo sistema di artigianato era in vigore da centinaia di anni, ma sarebbe stato presto reso obsoleto dalle grandi fabbriche costruite a metà del 1800.

Prenditi cura degli accessori Regency

La seguente ricetta, dal libro Household di Martha Lloyd potrebbe essere stata utilizzata dalle signore Austen. Per sbiancare le calze di seta Quando sono lavate prendete un tavolo o uno sgabello, giratelo dal basso verso l'alto, poi chiudetelo con un lenzuolo e appuntate le calze all'interno. Prendi uno scaldavivande con carbone. Rompi un po 'di zolfo e cospargilo sopra, quindi coprilo bene e diventerà bianco. Un altro compito normalmente assunto dai domestici era quello di lucidare le scarpe. Non è noto se anche gli Austen eseguissero questo compito, ma come governante principale, Martha mantenne anche questa ricetta per l'oscuramento delle scarpe. Nero per le scarpe Un'oncia di Gum Dragon sciolta in un litro di piccola beerwort: aggiungi tre once di Ivory black, mescola bene, aggiungi un bicchierino di Brandy ed è pronto all'uso. Esplora la nostra sezione di costumi nel nostro negozio di regali online per modelli, vestiti e altro! Clicca qui!

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati