San Valentino: una storia

Cuori di San Valentino

"Domani è San Valentino, quando ogni uccello sceglie il suo compagno. Non ti tormenterò più ora, a condizione che domani mi farai vedere dalla tua finestra quando il sole farà capolino per la prima volta sulla collina orientale, e mi concederai il diritto di essere tuo San Valentino per l'anno. "

Sir Walter Scott La bella cameriera di Perth, 1828

Il giorno di San Valentino è una delle prime festività cristiane. Nato dall'antica festa romana della fertilità dei Luprici, nel 496 d.C., papa Gelasio tentò di vietare il rito pagano sostituendolo con una celebrazione del giorno dei santi. Ha chiamato il 14 febbraio in onore di San Valentino, il santo patrono degli innamorati.

Sebbene la Chiesa cattolica riconosca almeno tre diversi santi chiamati Valentino o Valentinus, (tutti martirizzati il ​​14 febbraio) la tradizione sostiene che questo Valentino fosse un prete imprigionato per aver sposato di nuovo giovani amanti sotto il comando di Cesare.

Intorno al 270 d.C. l'imperatore Claudio II aveva deciso che gli uomini single fossero soldati migliori di quelli sposati. Decretò quindi che ai giovani non fosse permesso sposarsi. Quando Valentine è stato trovato a sfidare questo ordine, è stato imprigionato e successivamente decapitato. La leggenda continua che mentre era in prigione, Valentine si innamorò della figlia cieca del suo carceriere. Poco prima della sua esecuzione, le inviò una lettera d'addio che era firmata "dal tuo Valentino", parole che sono usate ancora oggi.

Più tardi, si dice che gli europei medievali credessero che gli uccelli iniziarono ad accoppiarsi il 14 febbraio; colombe e piccioni si accoppiano per la vita e quindi venivano usati come simbolo di fedeltà. Durante questo periodo, le persone iniziarono a inviare lettere d'amore il giorno di San Valentino. Il primo San Valentino "ufficiale" fu inviato da Carlo, duca d'Orleans nel 1415. Imprigionato nella Torre di Londra in seguito alla battaglia di Agincourt, passò il tempo scrivendo poesie d'amore alla moglie. Questa lettera fa ora parte della collezione della British Library di Londra.

Fu solo nel 1600 che il giorno di San Valentino come vacanza decollò davvero. L'invio di fiori come regalo di San Valentino iniziò all'inizio del 1700 quando il re Carlo II di Svezia portò in Europa il linguaggio poetico persiano dei fiori. Per tutto il XVIII secolo furono pubblicati dizionari floreali, consentendo ad amici e amanti di inviare messaggi segreti con un singolo fiore o bouquet. Naturalmente, più un fiore è popolare, più significato gli viene attribuito. Anche le rose hanno avuto successo durante il periodo georgiano. Nuove importazioni dalla Cina hanno promosso l'allevamento e l'incrocio producendo quello che oggi è uno dei fiori da giardino preferiti d'Inghilterra. Un famoso artista floreale dell'epoca, Pierre-Joseph Redoute, dipinse centinaia di fiori durante il suo periodo come pittore di corte di Maria Antonietta e dell'imperatrice Giuseppina.

"L'arrivo di questo pianoforte è decisivo per me. Volevo saperne un po 'di più, e questo mi dice abbastanza ... ora non lo vedo altro che un'offerta d'amore."

Frank Churchill, Emma

Sappiamo che i georgiani hanno celebrato San Valentino in grande stile. In Emma, Jane Austen fa arrivare il pianoforte a sorpresa di Jane Fairfax il giorno di San Valentino. Davvero un regalo vistoso reso imbarazzante da un fidanzamento segreto. Entro la metà del diciottesimo secolo, era comune tra amici e amanti di tutte le classi sociali scambiarsi piccoli segni di affetto o appunti scritti a mano. Alcuni di questi stili sono facilmente ricreabili a casa. un design delicato con forbici piccole e affilate.

Poesie e san Valentino acrostico, versi in cui erano comuni anche le prime lettere nelle righe che indicavano il nome dell'amato. Alla fine del secolo, le carte stampate iniziarono a sostituire le lettere scritte a causa dei miglioramenti nella tecnologia di stampa. Le carte decorate con immagini in bianco e nero dipinte dagli operai iniziarono a essere create nei primi anni del 1800; entro la fine del secolo, San Valentino erano fatti interamente da macchina. Nel 1840, (poco dopo la resa popolare del cioccolato), i san Valentino del mercato di massa divennero disponibili. Dobbiamo ringraziare i vittoriani per aver formato San Valentino in gran parte di quello che è oggi. Recenti statistiche mostrano che San Valentino è la seconda festa di invio di biglietti più popolare, con 1 miliardo di San Valentino spedito in tutto il mondo.

Ti è piaciuto questo articolo? Visita il nostro negozio di articoli da regalo e fuga nel mondo di Jane Austen per i regali di San Valentino!