John Playford: The English Dancing Master

John Playford: The English Dancing Master

John Playford nacque a Norwich nel 1623 e morì a Londra nel 1686. Suo padre era un mercante, chiamato anche John. I registri locali mostrano che faceva parte di una grande famiglia, molti dei quali erano scrivatori o cartolerie. Anche se suo fratello Matthew è stato registrato in un liceo, non c'è traccia che John l'abbia fatto. È probabile che la sua educazione provenisse dalla Almoneria, o scuola di coro, che era annessa alla cattedrale, e fu qui che probabilmente acquisì una conoscenza della musica e "l'amore del servizio divino". Dopo la morte di suo padre nel 1639, Playford fu apprendista di John Benson, un editore londinese di St. Dunstan's Churchyard in Fleet Street. Dopo sette anni, si guadagnò la libertà e divenne membro della Yeomanry of the Stationer's Company nel 1647, cosa che gli permise di fare affari come editore. Playford si assicurò l'affitto di un negozio sotto il portico della Temple Church, il luogo da cui furono emesse tutte le sue pubblicazioni fino al suo ritiro nel 1684. Le sue pubblicazioni includevano trattati politici, varie opere non musicali, teoria musicale, lezioni per vari strumenti, raccolte di canti e salmi. I suoi libri avevano un mercato pronto con gli studenti di legge delle Inns of Court, o Law School, che passavano ogni giorno nel suo negozio. Per inclinazione personale e familiare, Playford era un realista. Uno dei suoi trattati politici era The Perfect Narrative of the Tryal of the King, così come altri relativi alle esecuzioni della nobiltà realista. Nel novembre del 1649 fu emesso un mandato per il suo arresto così come per i suoi associati. Non si seppe nulla di lui per un anno fino a quando, il 7 novembre 1650, fu registrato un registro di cartolaio per The English Dancing Master. Apparentemente le cose si erano raffreddate abbastanza da permettergli di tornare. Sebbene fosse teoricamente obbligatorio registrare le opere, Playford registrò così pochi dei suoi libri di musica prima della pubblicazione, non è noto se The Dancing Master fosse il suo primo libro di musica o meno. Non fu certo l'ultima, perché solo diciassette edizioni di quell'opera furono pubblicate. Oltre che libraio ed editore musicale, nel 1653 Playford fu ammesso come impiegato alla Temple Church, carica che mantenne fino alla fine della sua vita. Si dedicò alla riparazione e alla manutenzione dell'edificio e promosse anche l'apparente ordinamento dei servizi lì. È stato anche vicario corale della cattedrale di St. Paul. Fu più o meno in questo periodo che sposò Hannah Allen, figlia di Benjamin Allen, un editore di Cornhill. I Playford si trasferirono a Islington nel 1655, dove sua moglie fondò un collegio per ragazze. Mantenne questa scuola fino alla sua morte nel 1679, dopo la quale Playford tornò a Londra, prendendo una casa a Strand. Un esame dei libri di corte della Stationer's Company mostra che nel 1661 Playford fu chiamata alla livrea. Nel 1681, il re scrisse una lettera al maestro e ai guardiani che Playford e altri elencati sarebbero stati ammessi alla corte degli assistenti. Si ritirò nel 1684 a favore di suo figlio Henry e di un altro giovane, Richard Carr, anche se un certo numero di libri mantenne la sua impronta fino al 1686. Henry pubblicò anche dallo stesso negozio nella Temple Church fino al 1690. Il testamento di Playford richiese che fosse sepolto nella Temple Church o nella St. Faith's, la cappella della cartoleria nel sottotetto di St. Paul's. Purtroppo nessuna traccia della sua sepoltura è nota in nessuno dei due luoghi.

Di più Il maestro di ballo inglese:

Nel 1651 Carlo I era agli arresti e stava per essere decapitato. Le persone di tendenze realiste furono perseguitate. Tra disordini politici e le periodiche epidemie di peste che minacciavano la città di Londra, le persone cominciavano a cercare rifugio, istruzione e svago sia nelle loro case che lontano dalla città. Un libro fai-da-te sulla danza sociale era atteso da tempo.

È abbastanza noto che John Playford era un venditore di libri ed editore, non un maestro di danza. È anche abbastanza ben accettato che non abbia scritto The English Dancing Master. Gli studiosi hanno stabilito che da sei a otto diversi collaboratori hanno effettivamente scritto il libro, alcuni che coprono danze note da anni, mentre altri potrebbero essere stati scritti appositamente per il libro. Un discreto numero di errori tipografici crea ancora confusione oggi, ma per la maggior parte i passaggi sono chiari.

Playford pubblicò le prime sette edizioni tra il 1651 e il 1686, suo figlio Henry pubblicò dall'ottava alla dodicesima edizione e John Young le restanti sei. In A Musical Banquet, una pubblicazione di Playford del 1651, The English Dancing Master è pubblicizzato "... per essere suonato sul violino o sul violino Treble". Fonti Sadie, Stanley, editore. Dizionario di musica e musicisti di New Grove. Macmillan Publishers Ltd., Londra. Keller, Kate van Winkle e Shiner, Genevieve. The Playford Ball, 103 Early English Country Dances. A Capella Books e la Country Dance and Song Society, Chicago. Barlow, Jeremy. The Complete Country Dance Tunes from Playford's Dancing Master (1651 - circa 1728). Faber Music Ltd., Londra. Millar, John Fitzhugh. Elizabethan Country Dances. Thirteen Colonies Press, Williamsburg, Virginia Scritto da Fidelico de Rocheforte per Volume 3 di Letter of Dance.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati