Richard "Beau" Nash: The Original Beau

Richard "Beau" Nash: The Original Beau

Che le signore e i bambini più anziani si accontentino di una seconda panchina al ballo, come se fossero passati o meno alla perfezione. - Regola VIII del Regolamento di Nash determinato dal consenso generale
  Richard "Beau" Nash è nato nel 1674 a Swansea, nel Galles. Suo padre, anche lui Richard, era socio di una fabbrica di vetro. Non sono riuscito a trovare nulla sui fratelli, quindi potrebbe essere stato figlio unico. Poco si sa del giovane Richard, tranne che era noto per avere "una naturale vivacità". A dodici anni fu mandato alla Free Grammar School of Queen Elizabeth a Carnarthen 20 miglia a nord di Swansea dove si distinse come atleta, in particolare sembra sia per i salti in piedi in avanti che all'indietro. Dalla Grammar School è andato al Jesus College, Oxford, a leggere Legge. Non brillò negli studi e fu mandato giù qualche tempo dopo per essersi trovato coinvolto in troppe donne, probabilmente del tipo sbagliato. Con il sostegno finanziario di suo padre divenne poi un guardiamarina nelle Guardie, ma ben presto trovò sia gli obblighi dell'esercito che la mancanza di denaro pronto un problema. Convinse suo padre a lasciarlo tornare agli studi di legge, questa volta all'Inner Temple di Londra. Nash era un dandy fin dalla giovane età, sfoggiava un cappotto di velluto, balze, fibbie di diamanti e una spilla di diamanti, e presto si rese conto di possedere un certo stile e modi che attiravano le persone a lui. Non era benestante, ma integrava i suoi guadagni con il gioco d'azzardo, in cui sembra aver avuto uno straordinario successo. Era ormai un noto giovane di città ed è stato accolto nella società. Nash perse gradualmente interesse per la legge e nel 1705 decise di tentare la fortuna a Bath, che stava appena iniziando a diventare popolare come centro termale. Conosce l'allora maestro di cerimonie, il capitano Webster, e presto viene nominato suo assistente. Poco dopo lo sfortunato Capitano fu ucciso in un duello con la spada e Nash, ancora poco più che trentenne, si trovò eletto dalla Corporazione di Bath come nuovo Maestro di Cerimonie. A causa del recente disastro Nash ha iniziato il suo mandato abolendo l'uso delle spade e, ipso facto, è avvenuto l'abbandono del duello. Insistette poi che tutti gli alloggi, la maggior parte dei quali erano umidi e fatiscenti, dovevano essere ristrutturati e lui stesso fissò una tariffa per ogni stanza. Nel 1708 Nash fece costruire una Casa delle Assemblee e impose un abbonamento a tutti i visitatori di Bath. Come ci ha detto Maggie Lane, ha vietato tutte le feste private (che potere!) Ma ha invitato tutti alla Casa delle Assemblee per cene, tè, concerti e balli. Su ordine del medico residente preoccupato per la salute di chi era venuto "a prendere le acque", e con il concorso di Nash, tutti i balli sono iniziati alle 18 e sono terminati precisamente alle undici. Fu redatto un elenco di regole e il comportamento ai balli fu rigorosamente regolamentato. Nash proibì persino `` esibizioni di risentimento da parte di gentiluomini o signore (che lo mostravano) sulla base del fatto che qualcuno aveva ballato fuori turno. '' Ha ridicolizzato, e così ha reso fuori moda, l'uso di stivali nella Sala delle Assemblee e ha lasciato che fosse sapevo che imprecare era fuori uso. La maggior parte delle cose a Bath sembrano essere costate un sacco di soldi, ad es. una corona per carta e penna per scrivere una lettera e fino a una ghinea per prendere in prestito libri dal libraio. Abbastanza sorprendentemente non ci fu rivolta né contro le restrizioni né contro le accuse e si dice che gli ospiti fossero contenti di obbedire. Poco prima del 1720 Nash fece in modo che una grande sala da ballo fosse aggiunta alla Casa dell'Assemblea. Successivamente è stato coinvolto nell'incoraggiamento e nell'impiego dell'architetto John Wood, famoso per i suoi meravigliosi edifici a Bath. Questo fu l'inizio dell'espansione di Bath poiché molti altri visitatori, inclusi artisti e scrittori, membri dell'aristocrazia e in seguito reali, iniziarono ad arrivare. È interessante che Nash fosse abbastanza famoso da valutare una menzione in Tom Jones di Henry Fielding nel capitolo intitolato "La storia della signora Fitzpatrick". Il suo nome si ritrova anche nei romanzi di Georgette Heyer. Durante periodo 1720-1740 Beau Nash conduceva una vita frenetica. Oltre ad altri compiti ha organizzato le ricreazioni della giornata, ha organizzato il suono delle campane per annunciare l'arrivo di illustri ospiti a Bath, ha visitato i nuovi arrivati ​​per rendere omaggio, ha arbitrato le differenze tra vicini o visitatori e ha sollecitato iscrizioni per il suo ultimo piano, un ospedale. Nel 1735 fu anche insediato come maestro di cerimonie a Tunbridge Wells dove impose regole simili a quelle di Bath. Nash era un giocatore d'azzardo prodigioso, ma si è dato molto da fare per evitare che altri meno esperti di lui perdessero tutti i loro soldi. Era stato a lungo un dandy e un arbitro della moda, e si diceva che il suo famoso cappello bianco ricevesse più rispetto di molti generali. C'è una bella citazione di Lord Chesterfield che descrive il Beau a un ballo:
Per l'occasione indossava i suoi vestiti di pizzo d'oro e sembrava così bello che, in piedi per caso in mezzo ai ballerini, fu preso da molti a distanza per una ghirlanda dorata.
Sebbene una precedente legge contro il gioco d'azzardo fosse stata emanata, Nash e i suoi compagni giocatori, maschi e femmine, erano riusciti a aggirare questo problema con vari mezzi, inclusa l'invenzione di nuovi giochi. Tuttavia nel 1745 la legge contro il gioco d'azzardo fu rafforzata. Sebbene la popolarità di Bath continuasse, questo fu un grande svantaggio per Nash, non solo perché era un giocatore di successo per conto suo, ma perché si era aggiudicato come Maestro di Cerimonie una percentuale di tutte le vincite. Da questo momento in poi le sue fortune e la sua influenza diminuirono gradualmente. Era stato l'epitome del dittatore benevolo, un imperioso legislatore che nondimeno mostrò grande generosità a coloro che avevano attraversato tempi difficili. Ora si trovava nella stessa situazione e doveva vendere la maggior parte dei suoi beni per sopravvivere. Morì in circostanze ristrette nel 1762, all'età di 87 anni. Beau Nash non si sposò mai, ma ebbe una relazione di molti anni con una sola Fanny Murray. Dopo che lei lo lasciò, prese con Juliana Papjoy che era la sua compagna e che si prese cura di lui fino alla sua morte. Il nome di Richard "Beau" Nash è strettamente intrecciato con quello di Bath e si potrebbe dire che la città stessa è il suo monumento. Mi sembra che qui ci fosse un uomo che è stato in grado di usare i suoi talenti in un modo che gli si addiceva e che più di molti di noi ha davvero trovato la sua nicchia nella vita. Questo articolo, scritto da Halcyon Evans, è stato copiato con il permesso della Jane Austen Society of Australia. È apparso per la prima volta nella loro newsletter del dicembre 2000. Per saperne di più su questa organizzazione, visita il loro sito web: http://www.jasa.net.au/. Appunti tratti da Beau Nash: Monarch of Bath e Tunbridge Wells, di Willard Connely; 1955.

1 commentare

[…] Halcyon Evans: Richard “Beau” Nash: The Original Beau […]

Façades and derrières - Curiosity & Collectanea luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati