Maria, contessa di Belmore: padrona delle stanze superiori

Il nostro teatro è stato ben frequentato questa settimana. Mercoledì sera le esibizioni sono state patrocinate dal tenente colonnello Sturt e dagli ufficiali del 59 ° reggimento, a beneficio del signor Tockley. La casa era frequentata in modo elegante e numeroso. La contessa di Belmore annuncia domani sera una commedia e una farsa, quando, senza dubbio, ci sarà una casa traboccante. The Salisbury and Winchester Journal Weymouth, 22 ottobre 1813
Le famose Assembly Rooms di Bath, note ai lettori di Austen come le stanze superiori (le "stanze inferiori" molto più antiche rase al suolo nel 1820 e non furono ricostruite) furono aperte nel 1771, solo pochi anni prima della nascita di Jane Austen. Qui, come nelle stanze inferiori, la moda di Bath veniva a vedere ed essere vista, a partecipare a balli, concerti e piccoli eventi teatrali. Le assemblee tenute qui fornivano un ballo pubblico con balli, cene e carte e flirt in abbondanza per tutti coloro che volevano acquistare un biglietto. Il sito web ufficiale delle stanze spiega: "Le magnifiche Sale delle Assemblee del XVIII secolo di Bath furono aperte nel 1771. Conosciute come stanze nuove o superiori (per distinguerle dalle vecchie stanze delle riunioni nella parte inferiore della città) furono progettate da John Wood the Younger, il principale architetto del West Country. Ci sono quattro stanze: la sala da ballo; la sala da tè o da concerto; la Sala dell'Ottagono (che collega tutte le stanze) e una Sala delle Carte. La sala da ballo è la più grande sala del XVIII secolo a Bath. Il ballo era molto popolare e si tenevano balli almeno due volte a settimana, attirando da 800 a 1.200 ospiti alla volta. Il soffitto alto forniva una buona ventilazione nelle serate di ballo affollate e le finestre poste a un livello elevato impedivano agli estranei di guardare dentro. La sala da tè era utilizzata sia per rinfreschi che per concerti nel XVIII secolo (ed era talvolta conosciuta come la sala dei concerti) .Durante gli intrattenimenti serali c'era un intervallo per il tè, il costo era incluso nel prezzo del biglietto del ballo. La domenica c'erano i tè pubblici quando l'ammissione costava sei pence a persona. La sala da ballo e la sala da tè sono collegate dalla sala dell'ottagono che originariamente era intesa come spazio di circolazione che poteva essere utilizzato anche per la musica e le carte da gioco. La domenica, quando le carte non erano consentite, i visitatori potevano ascoltare l'organo, che un tempo si trovava nella tribuna del musicista. Una nuova Sala delle Carte fu aggiunta nel 1777 ma l'architetto non è noto. La Sala dell'Ottagono è dominata dal ritratto di Gainsborough del primo Maestro di Cerimonie nelle Sale Superiori, il capitano William Wade. Il più famoso maestro di cerimonie di Bath, Richard "Beau" Nash, non ha mai conosciuto questo edificio quando morì nel 1761 ".
Un altro che si trovava spesso nelle Sale delle Assemblee era Maria, contessa di Belmore
Nata il 17 aprile 1755, Mary era, a detta di tutti, una ragazza relativamente povera, con una dote di sole 2.000 sterline quando divenne la terza moglie del visconte di Belmore, sposando Armar Lowry-Corry, primo conte di Belmore a Bath nel 1794. La figlia di Sir John Caldwell, 4 ° Baronetto. Attraverso il suo matrimonio, Mary Anne Caldwell ottenne il titolo di viscontessa Belmore l'11 marzo 1794. Successivamente ottenne il titolo di contessa Belmore il 20 novembre 1797. Armar Lowry-Corry era il figlio di un ricco proprietario terriero e politico irlandese. Quando suo padre rifiutò di candidarsi alla rielezione nel 1763, suggerì che Armar fosse invece candidato. Fu effettivamente eletto, anche se a un costo di oltre £ 3.000, e sedette per Co. Tyrone fino alla sua elevazione al titolo nobiliare nel 1781. Gli altri titoli del conte includono Visconte Belmore (creato nel 1789) e Barone Belmore (1781), entrambi di che sono nei pari d'Irlanda. Armar fu meno fortunato in amore a sposarsi una volta nel 1772 solo per essere vedovo nel 1775. Il suo secondo matrimonio con Lady Harriet Hobart, figlia del regnante Lord Luogotenente d'Irlanda, il 2 ° conte di Buckinghamshire, sembrò più propizio, ma finì anche in tragedia . Il 6 gennaio 1781 Lowry-Corry fu elevato al titolo nobiliare come Baron Belmore, e il 15 giugno 1781 lui e sua moglie stipularono un atto di separazione con il quale acconsentirono a pagarle 1.000 sterline all'anno. Non furono mai riconciliati e il matrimonio fu finalmente sciolto dal divorzio nell'aprile 1793 (a un costo per Belmore in spese legali e parlamentari di oltre £ 4.000). Fortunatamente per entrambi, il terzo matrimonio fu, a detta di tutti, un accordo felice e felice che durò fino alla morte del conte nel 1802. La casa della coppia, Castle Coole, è ora di proprietà del National Trust. Dopo la morte del conte, Lady Belmore si trasferì a Bath nel 1805 e visse a 17 Royal Crescent per trent'anni fino alla sua morte il 13 dicembre all'età di ottantasei anni. Per molto tempo ha presieduto i balli tenuti nelle Sale delle Assemblee; ed è stato qui che Dickens deve averla incontrata, probabilmente nel 1835. Poco dopo completò Pickwick Papers e immortalò la contessa vedova come Lady Snuphanuph nei capitoli del romanzo che trattano delle esperienze del signor Pickwick a Bath. (Capitolo 35) È sepolta a Caledon, nella contea di Fermanagh, in Irlanda. Oggi la Sala delle Assemblee è di proprietà del National Trust ed è aperta ai visitatori. Il seminterrato ospita la squisita collezione di costumi di Bath, con oggetti originali di diversi periodi di tempo. Sebbene il numero 17 non sia disponibile, il numero 1 Royal Crescent è stato trasformato in un museo, mostrando come sarebbero stati questi appartamenti nel XIX secolo, all'apice della loro moda. Questo articolo include un testo tratto dall'Encyclopædia Britannica del 1911 di pubblico dominio, disponibile su Wikipedia e da They Came to Bath.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati