Un budino con qualsiasi altro nome

"Dio mi benedica," gridò Jack, con uno sguardo affettuoso ai suoi lati luccicanti e leggermente traslucidi, "un cane maculato!" -La missione ionica di Patrick O'Brien
Spotted Dick, da sempre un budino preferito nel corso degli anni, ha una storia macchiata tanto quanto la carnagione. Per quanto riguarda il nome, si tratta della gallina e dell'uovo. Noto per essere servito in Gran Bretagna da oltre 200 anni, questo dolce cakey, il trattamento attuale era uno dei preferiti del capitano Jack Aubrey, l'eroe dei romanzi di Patrick O'Brien. Le leggende lo fanno risalire all'Inghilterra e persino all'Irlanda (dove si chiama Sweet Cake, Curnie Cake o Railway Cake). Vecchio come il Christmas Pudding, ci si deve chiedere, da dove viene il nome? È, come qualcuno ha suggerito, una derivazione di Spotted Pudding? Questa teoria sostiene che "Pudding" è stato abbreviato in "Puddink", da lì in "Puddick" e poi solo "Dick". Altre storie lo chiamano Spotted Dog, e sebbene questo possa essere modificato per il buon gusto, ha senso. Il Dalmation Club of America afferma che:
Il primo caso di popolarità [dalmata] si è verificato in Inghilterra [nel XVIII secolo]. Si suggerisce che essendo stati portati dagli zingari e usati come clown, artisti, guardiani e compagni, il pubblico abbia riconosciuto l'intelligenza della razza e sia diventato un successo immediato con tutti coloro che li hanno visti. Nel corso degli anni il dalmata ha avuto molti soprannomi tra il popolo britannico. Alcuni di questi sono English Coach Dog, Plum Pudding Dog, Fire House Dog e persino Spotted Dick.
Il budino era chiamato per la sua somiglianza con il cane, le macchie e tutto il resto? Il cane è stato chiamato per il budino? Forse non lo sapremo mai, ma sembra che le loro storie siano in qualche modo intrecciate. In ogni caso, questo budino è una delizia deliziosa, perfetta per una fredda giornata invernale. Spotted Dick
  • 8 once di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 4 once di burro
  • 2 once di zucchero
  • 4 once di uvetta o ribes essiccato
  • 6 cucchiai d'acqua
Mescolare farina e sale, quindi incorporare il burro. Aggiungere lo zucchero e l'uvetta e mescolare bene. Rotola in un tronco o in una palla. Ungete della carta stagnola e sigillatela attorno al rotolo. Rotolare in una vaporiera e cuocere a vapore per 1 ora e mezza. Servire con zucchero a velo, burro o crema pasticcera. In alcune zone sono disponibili anche budini pronti e miscele istantanee.
Ti è piaciuto questo articolo? Sfoglia il nostro negozio di articoli da regalo all'indirizzo janeaustengiftshop.co.uk per i ricettari Regency!

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati