Torte nuziali

I complimenti dei suoi vicini erano finiti; non era più preso in giro dall'auspicare la gioia di un evento così doloroso; e la torta nuziale, che era stata una grande angoscia per lui, fu tutta mangiata. Il suo stesso stomaco non poteva sopportare nulla di ricco e non avrebbe mai potuto credere che gli altri fossero diversi da lui. Ciò che era malsano per lui lo considerava inadatto a qualsiasi corpo; e perciò aveva cercato seriamente di dissuaderli dall'avere una torta nuziale, e quando ciò si rivelò vano, mentre cercava seriamente di impedire a chiunque di mangiarla. Emma
In lei Vita di Charlotte Brontë, Elizabeth Gaskell, fa riferimento a una lettera del 1812 che racconta come Maria Branwell e sua cugina "intendessero iniziare a preparare la torta nuziale la settimana successiva, quindi il matrimonio non poteva essere lontano". In Emma, Il signor Woodhouse è sconvolto dal consumo di cibo così ricco ... ea casa sua! Ma come sarebbe stata una torta nuziale Regency? Come è nata la tradizione della torta nuziale? La torta nuziale fa parte della cerimonia nuziale sin dal medioevo. In origine erano fatti di grano che era un simbolo di fertilità e prosperità. Come una reliquia di riti di fertilità una volta eseguiti, questa "torta nuziale" sarebbe stata lanciata alla sposa. Circa 1900 anni fa i romani iniziarono a cuocere grano e sale in una piccola torta da mangiare. Durante la cerimonia lo sposo mangiava parte di una pagnotta di questo pane d'orzo e poi spezzava il resto sulla testa della sposa. Questo è stato considerato un segno di buona fortuna e una benedizione per la lunga vita e molti bambini. Gli ospiti cercavano di procurarsi una briciola perché anche loro credevano che avrebbero poi condiviso la fortuna e la prosperità futura della coppia. Solo i figli nati dalla coppia il cui matrimonio era stato celebrato in questo modo, potevano qualificarsi per le alte cariche nella cultura romana. La torta non solo ha dato fortuna alla coppia, ma ha assicurato un futuro radioso ai loro figli non ancora nati. Man mano che la torta nuziale si è evoluta nella versione più grande e moderna, è diventato fisicamente poco pratico rompere adeguatamente la torta sopra la testa della sposa. La tradizione è scomparsa abbastanza rapidamente, anche se c'erano ancora segnalazioni in Scozia, fino al XIX secolo, di rompere una torta d'avena sulla testa della sposa. È stato anche riferito che nel nord della Scozia, gli amici della sposa le mettevano un tovagliolo sulla testa e poi le versavano sopra un cesto di pane! Nell'Inghilterra medievale, la torta nuziale era descritta come un pane che era un alimento a base di farina senza dolcificante. I pani erano inclusi in molte feste celebrative della giornata, non solo ai matrimoni. Nessun account racconta di un tipo speciale di torta nuziale che appare alle cerimonie nuziali. Ci sono, tuttavia, storie di un'usanza che prevedeva di impilare piccoli panini in una grande pila davanti agli sposi. Accatastati il ​​più in alto possibile, l'idea era di rendere difficile per gli sposi baciarsi l'un l'altro sopra le righe. Se la sposa e lo sposo erano in grado di baciarsi sull'alto mucchio, si pensava che simboleggiasse una vita di prosperità. Alla fine, l'idea di impilarli ordinatamente e glassarli insieme è stata adottata come opzione più conveniente. Si narra che più tardi nel 1660, durante il regno di re Carlo II, uno chef francese (il cui nome è ora perduto) visitò Londra e rimase sconvolto dal rituale della palificazione delle torte. Lo chef, che all'epoca stava viaggiando per l'Inghilterra, notò l'inconveniente di ammucchiare torte più piccole in un monticello e concepì l'idea di costruirle in un solido sistema impilato. Questa prima torta nuziale a più livelli utilizzava bastoncini di scopa a taglio corto per separare i suoi strati. Poiché una torta nuziale così elaborata doveva essere preparata giorni prima e a causa della mancanza di refrigerazione moderna o involucri di plastica, la torta nuziale è stata glassata nello strutto per evitare che si secchi. Il lardo è stato raschiato via poco prima di servire. Negli anni successivi è stato aggiunto lo zucchero per migliorare il gusto dello strutto e ha permesso che lo strutto rimanesse sulla torta nuziale come glassa decorativa. La torta nuziale prese un'altra correzione di rotta quando nel 17 ° secolo un piatto popolare per i matrimoni divenne la torta della sposa. La torta era piena di pane dolce, una torta di carne macinata o poteva essere semplicemente una semplice torta di montone. Un "ingrediente" principale era un anello di vetro. Un vecchio adagio affermava che la signora che aveva trovato l'anello sarebbe stata la prossima a sposarsi. Le torte della sposa non erano affatto universalmente trovate ai matrimoni, ma ci sono resoconti di queste torte che venivano trasformate nel fulcro principale delle cerimonie meno abbienti. Il nome Bride Cakes sottolineava che la sposa era il punto focale del matrimonio. I primi dolci erano semplici torte di prugne (o frutta) a un solo livello, con alcune varianti. C'era anche un'idea insolita di dormire con un pezzo di torta nuziale sotto il cuscino che risale al XVII secolo e molto probabilmente costituisce la base per la tradizione di dare la torta come regalo. La leggenda narra che i dormienti sogneranno i loro futuri sposi se un pezzo di torta nuziale è sotto il cuscino. Secondo Jessemyn Reeves-Brown del Costumer's Companion, "le ricette di torte d'epoca sembrano produrre principalmente varietà di torte alla frutta che contengono grandi quantità di spezie e alcol come conservanti, il che ha senso se si considera che le fette di torta dovevano sopravvivere per essere inviate ospiti, e che le signorine infilassero sotto i cuscini schegge avvolte in tovaglioli in modo da sognare i loro futuri mariti! " La torta nuziale della regina Vittoria e del principe Alberto La torta nuziale come la conosciamo oggi, con i suoi strati successivamente più piccoli, i suoi pilastri di vetro o plastica di supporto, la glassa decorata a mano, nacque nel 1859, con una confezione che commemorava il matrimonio di una delle figlie della regina Vittoria. Come nel caso delle spose di oggi, le celebrità dell'epoca spinsero il pubblico a emulare le loro mode, a cominciare dalle famiglie vittoriane più ricche. Anche per la nobiltà, però, le prime torte nuziali a più livelli erano reali solo in apparenza. I loro strati superiori erano mockup fatti di zucchero filato. Una volta risolto il problema di impedire che gli strati superiori collassassero negli strati inferiori, si poteva creare una vera torta nuziale a più livelli. Per una glassa bianca si possono utilizzare solo gli zuccheri puri raffinati più costosi; quindi più bianca è la torta, più ricca deve essere la famiglia della sposa (poiché la maggior parte dello zucchero a quel tempo era più marrone del tipo raffinato di oggi). Una torta nuziale bianco puro ha anche completato la sposa come punto focale del matrimonio, poiché anche lei indossava il bianco come simbolo di purezza.
La grande torta di Martha Washington Prendete 40 uova, dividete gli albumi dai tuorli e sbatteteli fino a formare una schiuma. Quindi lavorare 4 libbre di burro ad una crema e mettere gli albumi delle uova un cucchiaio alla volta fino a quando non è ben lavorato. Poi mettete 4 libbre di zucchero finemente in polvere allo stesso modo, poi mettete i tuorli d'uovo e 5 libbre di farina e 5 libbre di frutta. 2 ore lo cuoceranno. Aggiungere mezza oncia di macis e noce moscata, mezza pinta di vino e un po 'di brandy fresco.
Lo staff curatoriale di Mount Vernon ha provato questa ricetta. Poiché la ricetta non specificava quali cinque libbre di frutta dovevano essere utilizzate, hanno provato due libbre di uvetta, due di mele e una di ribes. Il vino scelto era sherry alla crema. Sebbene Martha abbia apparentemente preparato la sua torta come un unico strato molto alto (non c'è da stupirsi che ci sia voluto così tanto tempo per cucinare), non era disponibile alcuna padella abbastanza grande per contenere tutta la pastella, quindi sono stati fatti due strati da 14 pollici e impilati dopo la cottura a 350 per un un'ora e mezza. Secondo il loro sito web, tali torte erano tipicamente glassate con una glassa a base di bianco d'uovo molto rigida, aromatizzata con acqua di rose o di fiori d'arancio. Questa ricetta più semplice del 1859 fornisce una deliziosa torta bianca adatta a qualsiasi numero di occasioni :
Torta delle spose Una libbra ciascuna di farina e zucchero, mezza libbra di burro e gli albumi di sedici uova, sbattuti fino a ottenere una schiuma rigida. Aromatizzalo con acqua di rose. Rose Butter Raccogli ogni mattina le foglie (petali) delle rose sbocciate il giorno prima e mettile in un barattolo di pietra a strati alternati con sale fino. Dopo che tutte le foglie sono state raccolte, mettere un piattino o un piattino nel barattolo e adagiarlo in una buona libbra di burro, per la salsa di torta o budino.È un ottimo modo per ottenere il sapore delle rose, senza la spesa. Glassa al forno Un chilo del miglior zucchero bianco, gli albumi di tre uova fresche, un cucchiaino di amido bello, pestato e setacciato su un pezzo di mussola o un colino finissimo, il succo di mezzo limone e qualche goccia di essenza . Montare gli albumi fino a ottenere una schiuma densa, quindi aggiungerli allo zucchero e mescolare bene finché non rimarrà dove l'avete messo. Ci vorranno quasi * due ore, forse di più. Spolverare un po 'di farina sulla torta e spazzolarla con una piuma. Questo per evitare che la glassa venga scolorita dal burro contenuto nella torta. Adagiatela uniformemente con un coltello e rimettete la torta in forno per dodici-quindici minuti. A partire dal L'amica della giovane governante, Mary Hooker Cornelius, 1859 Un po 'di storia fornita da Torte nuziali di Maisie Fantaisie. Ti è piaciuto questo articolo? Sfoglia il nostro negozio di articoli da regalo all'indirizzo janeaustengiftshop.co.uk per i ricettari Regency!
 

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati