Come mi sono innamorato di Georgette Heyer

upload.wikimedia.org/wikipedia/en/1/15/Georgett ...
Mi sono imbattuto in Georgette Heyer durante un periodo d'oro della mia vita dopo la laurea, quando avevo tre preziosi mesi liberi prima di ricominciare la scuola. Pieno di energia giovanile, non sapevo cosa fare del mio tempo. E così ho colpito i libri, ma questa volta per piacere. A quei tempi, se fossi stato così incline, potevo divorare un libro al giorno, e ho accelerato Jane Eyre. Wuthering Heights. Tess dei d’Urbervilles. Rebecca. Padre e figli, di Ivan Turgenev, uno dei miei autori preferiti, e Orgoglio e pregiudizio (per la seconda volta nella mia vita). Quell'ultimo romanzo con la sua brillante arguzia e la chiara visione della vita del villaggio sembrava una boccata d'aria fresca dopo le intense emozioni degli autori vittoriani.

Per me, il signor Bennet era l'immagine di mio padre, le cui dichiarazioni ironiche mi facevano sempre fermare prima che potessi capire se stesse prendendo in giro me, se stesso o qualche altro bersaglio inconsapevole. La signora Bennet mi ha ricordato le mie pazze nonne olandesi - entrambe leggermente isteriche e MOLTO esigenti. Leggo Orgoglio e pregiudizio due volte quell'estate (e iniziò la tradizione di leggerlo ogni estate per i successivi vent'anni). Avidamente cercai altri romanzi di Jane Austen finché non ne rimase più nessuno. Mi sono scagliato contro la malattia che ha portato via Jane prima che potesse produrre abbastanza romanzi per alleviare la mia dipendenza. A chi rivolgersi? La biblioteca, ovviamente. Ho cercato i romanzi Regency e ho trovato ... Clare Darcy? Ok, ho pensato. Le farò un tentativo e ne prendo una copia Victoire, una scelta più logica dato il mio nome di battesimo, e leggere il libro in una lunga seduta.

Come spiegarlo bene: Clare Darcy è per Jane Austen ciò che una candela sputacchiante è per il sole a mezzogiorno. La mia ricerca non era finita. La mia coinquilina, anche lei Janeite, ha scoperto i romanzi di Flashman di George MacDonald Fraser. Lei amato loro. Ma io, piccola femminista in erba, volevo libri scritti da donne umoristiche, non un uomo senza alcun interesse per le vicende delle famiglie di piccole città e dei loro rituali di corteggiamento, e sciocco clero e forti eroine che erano in grado di imparare una cosa o due. E così ho continuato la mia ricerca.

Un giorno ho trovato un romanzo di Barbara Cartland. Gettando da parte il suo sdolcinato libro su un'eroina di 16 anni con una faccia a forma di cuore, mi chiedevo se potevo accusarla di sprecare la mia preziosa vita. Ho continuato la mia ricerca. Ed eccolo lì. Sul ripiano inferiore della biblioteca. Arabella. Era una patetica scusa per un libro: con le orecchie di cane, macchiato e parzialmente strappato alla spina dorsale. Ho letto la copertina - Arabella di Georgette Heyer - poi si sedette per terra e iniziò a leggere. Parole spiritose balzavano dalle pagine. Ho riso di gioia. In poco tempo ho controllato il libro e ho proceduto a leggerlo in una lunga seduta. La mia coinquilina, che aveva iniziato il suo nuovo lavoro due settimane dopo il college, è tornata a casa dal lavoro e mi ha trovato assorto. "Ho trovato un nuovo autore", ho detto, dicendole che avrebbe potuto leggere il libro quando avessi finito. Gliel'ho dato quella notte.

Siamo stati entrambi subito conquistati da Georgette Heyer. Tornai in biblioteca e controllai tutte le Georgette Heyers che riuscivo a trovare. Io e la mia coinquilina ci siamo innamorati Arabella, ma siamo diventati fan sfegatati quando ci siamo incontrati Venetia, The Grand Sophie, Sylvester, e Frederica. Alla fine dell'estate avevamo letto TUTTI i GH su cui potevamo mettere le mani, anche i misteri e le storie. (Per fortuna, Georgette era prolifica.) Io e la mia coinquilina eravamo due romantici giovani e senza speranza. Abbiamo adorato le descrizioni scintillanti e dettagliate dei personaggi, i vestiti che indossavano in negozi costosi e le case, i paesi e le città in cui abitavano. Abbiamo imparato a conoscere Regency London e le usanze e i costumi del Ton. I personaggi di Georgette Heyer parlavano in modo cant, e quindi abbiamo influenzato gli accenti britannici e usato il cant-speech in ogni occasione.

I nostri ragazzi, anche se un po 'disorientati, hanno giocato insieme, discutendo persino su quale arma fosse più efficace in un combattimento: la spada o la spada. Ma poi la vita si intromise e la mia intensa storia d'amore con Georgette Heyer dovette passare in secondo piano. Tornai a scuola e ricominciai a leggere libri accademici. Ho lasciato la mia ossessione alle spalle, a parte il mio appuntamento annuale con Orgoglio e pregiudizio.

Flash forward di un certo numero di decenni quando Sourcebooks iniziò a ripubblicare i romanzi di Georgette Heyer. Ancora una volta ho cominciato a leggerli regolarmente, solo che questa volta li ho anche rivisti. Ho scoperto che i miei gusti erano cambiati e che ero più attratto da altri romanzi simili La vedova riluttante e Il matrimonio conveniente. Non ho mai riletto Arabella, perché non volevo rivisitare il mio primo amore solo per scoprire che aveva dei difetti. Assaporo il ricordo della prima scoperta di Georgette Heyer e ringrazio Sourcebooks per l'opportunità di rivivere quell'estate d'oro. Tengo circa 10 libri GH sul mio Nook e sul mio Kindle (sì, li ho entrambi), quindi non sono mai molto lontano da uno dei miei autori preferiti. Se sei incuriosito, tutti i romanzi di GH sono disponibili su Sourcebook Scopri un nuovo sito web di amore .

georgette heyer


Vic Sanborn supervisiona due blog: Jane Austen's World e Jane Austen oggi. Prima del 2006 adorava semplicemente Jane Austen e leggeva fedelmente Orgoglio e pregiudizio ogni anno. In questi giorni, è immersa nella lettura e nella scrittura della vita dell'autore e dell'era Regency. Co-fondatrice del suo gruppo di libri locale (e molto piccolo), Janeites on the James, ha iniziato i suoi blog come un modo per condividere le sue ricerche sull'era Regency per il suo romanzo, che si trova inedito su uno scaffale polveroso. Nella sua vita lavorativa, Vic fornisce risorse e sviluppo professionale per insegnanti e amministratori dei programmi di alfabetizzazione e istruzione per adulti della Virginia. Questo articolo è stato scritto per Jane Austen's World e viene utilizzato qui con il permesso.

1 commentare

I discovered Arabela when I was in HS. I worked as a Paige in a library and read every book the library had by the author. The head Liberian’s mother was also a Georgette Heyer admirer which is probably why our library had so many of her novels. My obsession led to the novels of Barbara Cartland once I had run out of novels by Georgette Heyer in our library. But Barbara Cartland, although described as writing in the tradition of Georgette Heyer, did not satisfy me. I kept looking and then read Pride and Prejudice —- so much superior to any I had read before her that I stopped looking and continue to relish and reread over and over all of the works of Jane Austen. Pride and Prejudice and Emma being my favorites. It was Georgette Heyer that introduced me to Jane Austen and I am so grateful!!
One of my favorite novels by Georgette Heyer is The masquerades, which you do not mention. In it a brother and sister switch gender roles in order to hide their identities. At one point in the novel the sister, posing as a man, fights a duel! In fact I have not read that novel since I was an undergrad in college and I mean to reread it now, in the very near future!!
Thanks for bringing up Georgette Heyer!!
I really enjoyed your blog!

Renee Turner dicembre 23, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati