Jane Austen, Music, and the "Truly Accomplished" Woman

Un breve saggio che esplora la musica di Jane Austen e i suoi personaggi musicali

Immagine di Sarah Le su Unsplash

È vano spendere grandi somme di denaro e grandi porzioni di tempo nell'acquisizione di realizzazioni, a meno che non si presti una certa attenzione anche al raggiungimento di una certa grazia nel loro esercizio, che, sebbene di una circostanza distinta da se stesse, è il segreto del loro fascino e della loro qualità eccitante. "

Una signora di distinzione Lo specchio delle grazie, 1811

Come ogni figlia sa, la signora Bennet è tipica non solo del suo tempo, ma di tutti gli altri. Il gioco del matrimonio ha sempre affascinato le madri, e come commenta Fanny Price in Mirimax Mansfield Park, "Il matrimonio è davvero un affare di manovra".

Con la guerra in Francia che creava una carenza di uomini idonei sul fronte interno, sembrerebbe che più abilità una giovane donna aveva a sua disposizione, maggiori possibilità avrebbe avuto di fare una buona partita. A tal fine, i genitori durante la Reggenza si misero a insegnare alle loro figlie risultati che le avrebbero fatte risaltare agli occhi degli "uomini di buona fortuna".

Caroline Bingley di Jane Austen ci fornisce una definizione contemporanea di "realizzazione":

"Nessuno può essere veramente stimato compiuto, che non supera di molto ciò che di solito si incontra. Una donna deve avere una conoscenza approfondita della musica, del canto, del disegno, della danza e delle lingue moderne, per meritare la parola; e oltre a tutto questo , deve possedere un certo qualcosa nell'aria e nel modo di camminare, il tono della sua voce, il suo indirizzo e le sue espressioni, o la parola sarà solo a metà meritata. " - Caroline BingleyPiatto di moda d'epoca

Jane Austen e la musica

La stessa Jane Austen era nota per essere una diligente studentessa di musica, trascorrendo ore ogni giorno a esercitarsi. Ha suonato per il puro amore della musica e ha instillato quell'amore nel suo "caro figlio [i]", le sue eroine. Ha apprezzato questo tempo con la sua musica, trascrivendo i suoi pezzi preferiti in una raccolta di libri che esistono ancora oggi. Non era questo, tuttavia, il suo fascino principale, ma nella sua personalità, nei suoi modi vivaci e nel suo spirito pronto.

Jane Austen ha scritto di ciò che sapeva. Nei suoi libri usa la musica per raccontare le personalità dei suoi personaggi. Se quello di Caroline Bingley fosse lo standard di realizzazione accettato, tuttavia, sembrerebbe che le eroine di Jane Austen non siano all'altezza. Potrebbe essere che ci sia qualcosa di più caro tra i "giovani uomini sensibili" di tutta la conoscenza e la "realizzazione" che una donna può possedere? Lady Susan, uno dei primi personaggi di Jane Austen (una donna che, si potrebbe supporre, sa cosa preferiscono i gentiluomini) offre che:

"È sprecare tempo; essere Padrona di francese, italiano e tedesco, musica, canto, disegno, ecc. Farà guadagnare a una donna qualche applauso, ma non aggiungerà un amante alla sua lista. Grace e Manner, dopo tutto, sono della massima importanza ".

Sembrerebbe, come suggeriscono le sue eroine, che questo sia il punto di vista di Jane Austen. È nota per essere stata un'acuta osservatrice delle persone e delle vite che la circondano. È possibile che potesse vedere le prove di questo principio vissute nella vita quotidiana? Nessuna delle sei eroine dei suoi romanzi principali è "vera esperta". La maggior parte non gioca "così bene come potrebbe" e tre non giocano affatto! Elinor Dashwood, "né musicale, né affettuosa", non suona, ma piuttosto disegna. "Il giorno che ha licenziato il maestro di musica è stato uno dei più felici della vita di Catherine [Moreland]."

Quanto a Fanny Price, i suoi cugini si scandalizzano nell'apprendere che "non vuole imparare né la musica né il disegno". Gli altri suonano "abbastanza bene" - anche "deliziosamente"; tuttavia, sanno anche che potrebbero fare molto meglio se si esercitassero di più, e la maggior parte, a un certo punto, viene mostrata da artisti superiori. "Le mie dita", disse Elizabeth Bennet, "non si muovono su questo strumento nel modo magistrale che vedo fare a tante donne. Non hanno la stessa forza o rapidità e non producono la stessa espressione. Ma poi ho sempre supponevo fosse colpa mia, perché non mi sarei preso la briga di esercitarmi ". Emma Woodhouse sembra eccellere in tutto, ma a un esame più attento vediamo che si tratta di una facciata costruita con cura.

"Aveva sempre voluto fare tutto e aveva fatto più progressi sia nel disegno che nella musica di quanti avrebbero potuto fare con così poco lavoro come si sarebbe mai sottomessa."

Tuttavia, "Conosceva troppo bene i limiti dei suoi poteri per tentare più di quanto potesse fare con credito".

Anne Elliot, che può suonare "per mezz'ora insieme, ugualmente senza errori e senza coscienza" è un'eccezione a questa regola generale. Tuttavia "la sua esibizione era poco pensata, solo per civiltà, o per rinfrescare gli altri, come ben sapeva. Sapeva che quando suonava dava piacere solo a se stessa ..."

Spettatori diPersuasione (Sony, 1995) potrebbe osservare come viene trascurata al pianoforte, lasciata a fornire intrattenimento mentre gli altri ballano. Nel trasferire il lavoro di Jane Austen al film, la maggior parte degli sceneggiatori è stata attenta a preservare queste scene di diversione musicale e rivelazione. Per questo motivo, non siamo trattati solo con i suoni di brani e strumenti d'epoca (Miramax's 1996 Emma abbiamo usato musica direttamente dai libri di canzoni di Jane Austen) ricreando l'atmosfera con cui Jane era familiare, ci viene anche dato il vantaggio aggiuntivo di vedere l'effetto della musica e / o della performance riflessa nei volti di coloro che ascoltano. Nessuno degli altri personaggi di Jane Austen che suonano uno strumento può essere considerato un esempio di felicità o felicità. Tutti mancano delle nostre eroine nell'area di "Grace and Manner". La maggior parte delle sue signorine che sono musiciste suona il pianoforte: Mary Bennet, Marianne Dashwood, Mary Crawford e Jane Fairfax erano sempre "felici di accontentarle". Anne De Bourgh sarebbe stata una vera abile "se avesse mai imparato". Elizabeth ed Emma presero un po 'più di persuasione, ma i loro sforzi furono ricompensati da calorose lodi e ringraziamenti.

Questo strumento popolare era facile da imparare e poteva essere dimostrato dagli studenti a tutti i livelli. C'era, tuttavia, un altro strumento che andava di moda durante la Reggenza: l'arpa. Nessuna delle sei eroine di Austen suona questo strumento, anzi, simboleggia ricchezza, raffinatezza e forse un leggero snobismo. Dopotutto, è uno strumento preferito da Mary Crawford, Louisa Musgrove e Georgiana Darcy.

E gli uomini? Alcuni di loro erano piuttosto inclini musicalmente e, anche in questo caso, Jane Austen usa la musica per mostrare carattere. Il colonnello Fitzwilliam è un uomo colto che sa parlare in modo intelligente e divertente sull'argomento. John Willoughby, Frank Churchill,Illustrazione di Hugh Thompson da S&S e Henry Tilney (L'abbazia di Northanger, 1986) cantare. Il signor Collins lo trova un passatempo non inaccettabile ("Se io", disse il signor Collins, "fossi così fortunato da poter cantare, avrei un grande piacere, ne sono certo, ad accontentare la compagnia con aria; perché Considero la musica un diversivo molto innocente e perfettamente compatibile con la professione di sacerdote. ") Anche il capitano Wentworth è visto suonare un po '. È interessante quindi notare che la maggior parte di questi uomini non ha sposato le ragazze con cui si esibivano o per le quali! Willoughby e Churchill sono mascalzoni famosi e usavano la musica per i propri scopi.

Sebbene entrambi fossero, all'epoca, sinceri nelle loro attenzioni alle donne che accompagnavano, sono due dei più famosi flirt creati da Austen. Il signor Collins è interessato solo a mettersi in mostra. Il canto di Tilney, alla luce della natura non musicale di Catherine, lo distingue da lei - per il momento, appartiene a un'altra sfera. Il Col. Fitzwilliam sembra essere l'unico personaggio a sfuggire alla denigrazione. Il capitano Wentworth usa la sua abilità per conto delle due Miss Musgroves ("[Anne] aveva lasciato lo strumento ... e si era seduto per cercare di distinguere un'aria di cui desiderava dare un'idea alla Miss Musgroves." ), ma è il suo apprezzamento musicale ("Il capitano Wentworth amava molto la musica ...") che lo porta al concerto di Bath (una delle poche apparizioni di musicisti professionisti nei romanzi).

È lì che Anne inizia a pensare che potrebbe esserci una possibilità per loro, dopotutto; "Ha iniziato parlando gravemente del concerto ... si è dichiarato deluso, si era aspettato di cantare; e in breve, deve confessare che non dovrebbe pentirsi quando è finito. Anne ha risposto, e ha parlato in difesa della performance così bene , e tuttavia, tenendo conto dei suoi sentimenti così piacevolmente, che il suo aspetto migliorò, e lui rispose di nuovo quasi con un sorriso ... "Solo quando discutono di musica raggiungono finalmente una conversazione" reale "che apre la strada alla loro riconciliazione più tardi nel libro. Illustrazione di Hugh Thompson per MPQuesto non significa che gli altri nostri eroi non apprezzino la buona musica.

In effetti, sebbene le loro motivazioni fossero spesso fraintese, tutti ascoltarono i loro cari (che potevano) suonare ad un certo punto prima di proporre finalmente. Il signor Darcy, Edmund Bertram e il colonnello Brandon vengono subito in mente, e sono ben noti per l'attenzione rapita che danno agli interpreti giusti. Elizabeth Bennet si diverte a prendere in giro Mr.Darcy sulle sue intenzioni:

"[Il signor Darcy], muovendosi con la sua consueta deliberazione verso il forte del piano, si posizionò in modo da avere una visione completa del volto del bello esecutore. Elisabetta vide quello che stava facendo, e alla prima comoda pausa si voltò verso di lui sorrise e disse: "Vuoi spaventarmi, signor Darcy, venendo in tutto questo stato per ascoltarmi? Ma non mi allarmerò anche se tua sorella suona così bene. C'è una testardaggine in me che non potrà mai sopportare di essere spaventato dalla volontà degli altri. Il mio coraggio aumenta sempre con ogni tentativo di intimidirmi. '"

L'adattamento cinematografico di Andrew Davies di Orgoglio e pregiudizio rende abbastanza evidente l'ammirazione di Darcy per la sua prestazione meno che superiore con il suo famoso uso di primi piani e replay. Anche il signor Knightley si diverte a sentire Emma recitare: "Non conosco uno stato più lussuoso, signore, che stare seduti a proprio agio per essere intrattenuti un'intera serata da due di queste giovani donne; a volte con la musica e talvolta con la conversazione." Quello che non gli piace è l'imperdonabile audacia di Frank nel presumere un'intimità con Emma che lui stesso non condivideva. È solo Edward Ferrars che è incline a essere completamente sprezzante nei confronti della musica - un fatto che è incomprensibile per Marianne: "La musica sembra a malapena attirarlo; e, sebbene ammiri molto i disegni di Elinor, non è l'ammirazione di una persona chi può capire il loro valore. " Bisogna attribuire le proprie preferenze esclusivamente all'affetto. La musica può essere il cibo dell'amore, ma a quanto pare non ne è la causa. In quanto offerta d'amore, tuttavia, è un regalo estremamente accettabile. Robert Martin assume il figlio del suo pastore per cantare per Harriet Smith e le lascia la sua proposta di matrimonio in un pacchetto di musica. Frank Churchill, Mr. Darcy e persino il colonnello Brandon (sceneggiatura di Thompson, 1995) fanno regali di pianoforti a giovani donne che adorano. Stravagante? Sì. Ma anche i gettoni premurosi e sensibili che sanno saranno apprezzati. Illustrazione di Hugh Thompson per P&PCosa sta cercando di dirci Jane Austen? Perché avrebbe creato eroine così "prive di talento"? Non vorrebbe incoraggiare i suoi giovani lettori a eccellere negli studi? Ci sono due categorie di artisti che descrive: quelli che suonano per amore della musica (Elizabeth, Anne, Marianne Dashwood, Jane Fairfax, ecc.) E quelli che suonano per amore dell'attenzione (Mary Bennet, Louisa Hurst, Caroline Bingley, Augusta Elton).

Sebbene questi ultimi siano spesso elogiati per la loro esecuzione, sono solo quelli che amano ciò che stanno facendo a essere descritti come un piacere ai loro ascoltatori. Non è questo un altro esempio di "Grace and Manner?" Non è questo un altro esempio della perfezione artigianale di Jane Austen? Le eroine non convenzionali, quelle che sono ammirate non per quello che sanno fare, ma per quello che sono, potrebbero far parte del genere che ha creato? Eroine che sembrano reali - che sono fresche oggi come quando furono scritte quasi 200 anni fa - eroine che rimangono modelli duraturi per le giovani donne di oggi. Dopotutto, questa è la donna che ha scritto: "Le immagini di perfezione mi rendono malato e malvagio".

***

Laura Sauer è l'unico membro non musicale della sua famiglia. In quanto tale, questo saggio è una sorta di rivendicazione delle sue capacità e prova che non è necessario suonare e cantare per essere "compiuti". Inoltre, se tutti fossero degli artisti, chi sarebbe rimasto ad ascoltare?

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati