I fratelli di Jane Austen

I fratelli di Jane Austen

"Una famiglia di [otto] bambini sarà sempre definita una bella famiglia, dove ci sono testa, braccia e gambe sufficienti per il numero." -Jane Austen
Jane Austen aveva sei fratelli, ognuno con talenti diversi, ognuno dei quali contribuisce in qualche modo al suo lavoro.

James (1765-1819)

Spesso pensato dalla famiglia come "quello letterario" (vedi la sua poesia su Ragione e sentimento), James, uno dei fratelli di Austen, seguì le orme del padre frequentando l'università di Oxford all'età di 14 anni nel 1779. Dopo la sua ordinazione nel 1787, egli e suo fratello Henry diresse una rivista universitaria chiamata The Loiterer, che uscì per sessanta numeri. (Alcuni numeri di The Loiterer sono disponibili on-line.) Dopo il suo matrimonio, è diventato il curato di suo padre a Deane e, dopo il suo pensionamento, ha assunto anche i doveri dello Steventon. James non era il fratello preferito di Jane Austen, anche se lei lo chiamava "buono e intelligente". Sembra che abbia avuto un po 'di malinconia in lui, insolita per gli altri Austen. Forse si stava trasformando dall'eccitazione di Oxford alla vita in pensione di un vicario di campagna. Forse era vedere le sue pretese letterarie vissute attraverso la sorella o la ricchezza a cui aveva aderito suo fratello minore. È vero che anche la sua vita non è stata toccata dal dolore. La sua prima moglie morì quando la loro figlia, Anna (1793-1872), aveva solo due anni. Anna era la prima nipote e la preferita di Jane Austen. Aveva anche la vena creativa di suo padre e ha lavorato a un romanzo, Qual è l'eroina, con l'aiuto di sua zia, fino alla morte di Jane Austen, momento in cui Anna ha bruciato l'opera. James si risposò e la sua seconda moglie, Mary Lloyd, non era una delle preferite di Jane Austen, anche se era la sorella della sua cara amica, Martha Lloyd. James e Mary ebbero due figli, James Edward (1798-1874) e Caroline (1805-1880) che sollecitarono anche l'approvazione della zia per i loro sforzi letterari. Caroline in seguito scrisse i suoi ricordi di sua zia Jane e James Edward scrisse il Memoria.

George (1766-1838)

Non si sa molto del giovane George Austen. Sebbene abbia vissuto una vita relativamente lunga, caratteristica del lato Leigh della famiglia, trascorse l'intera vita con una famiglia di contadini a poche miglia da Steventon. Alcuni studiosi ritengono che fosse un ritardato mentale, altri che fosse semplicemente sordo, speculazioni che derivano dal commento di Jane Austen secondo cui parlava correntemente il "parlare con le dita". Indipendentemente dalla causa, George era destinato a svolgere un piccolo ruolo nella vita quotidiana dei fratelli e della famiglia della Austen.

Edward Knight (1767-1852)

Edward era l'unico fratello di Austen a non avere una professione. All'inizio del 1780 fu adottato dal patrono del signor Austen, il ricco ma senza figli Thomas e Catherine Knight. Invece di andare all'università, fu mandato nel "grand tour" dell'Europa continentale nel 1786-1788, e alla fine ereditò la loro tenuta di Godmersham, Kent, e prese il cognome di "Knight". Come parte della sua eredità, Edward acquisì anche Steventon e una tenuta a Chawton. Era un cottage annesso a quest'ultimo che mise a disposizione della madre e delle sorelle vedove, e qui che milioni di fan vanno in tour ogni anno quando visitano "Jane Austen's Home". Edward aveva una famiglia numerosa e una moglie vivace e colta, Elizabeth. Le zie Austen, Cassandra e Jane erano frequenti visitatori a Godmersham durante i primi anni, e quando la moglie di Edward morì durante il suo undicesimo confino, le zie divennero parte integrante della vita di Godmersham e poi di Chawton. La figlia maggiore di Edward, Fanny, aveva solo 16 anni quando sua madre morì. Era un'altra nipote preferita che guardava a sua zia per una guida emotiva oltre che letteraria. Sfortunatamente, Jane Austen è morta prima che potesse vederla trovare il suo Mr. Darcy. Fanny alla fine sposò un baronetto; suo figlio ha curato la prima edizione delle lettere di Jane Austen.

Henry Thomas (1771-1850)

Henry era il fratello preferito di Jane Austen e il fratello più simile a lei per aspetto e temperamento. Era spiritoso ed entusiasta in qualunque cosa facesse; l'eterno ottimista, sebbene il successo non lo trovasse sempre. Entrò a Oxford nel 1788 in tempo per co editare il Loiterer con suo fratello James. Lui e James condividevano anche la passione per la stessa donna, la loro cugina vedova, Eliza de Feuillide. Alla fine scelse Henry, 10 anni più giovane di lei, e si sposarono nel 1797. Grazie in parte all'influenza di Eliza, Henry abbandonò le aspettative della sua famiglia che si unisse a James nel ministero e scelse invece la milizia. In seguito ha provato a fare banca e ha vissuto la vita di un uomo d'affari londinese fino a quando la banca fallì, a causa di fattori economici, nel 1815. Sua moglie, Eliza, era morta due anni prima permettendogli di tornare alla sua professione prevista, diventando infine un calvinista. ministro. Ha prestato servizio in tempi diversi nella Curacy di Steventon e Chawton prima di diventare Curate Perpetuo a Bentley. Henry è stato il fratello più influente nel permettere a Jane Austen di pubblicare le sue opere. Non solo la sua casa era disponibile per lei durante i suoi viaggi a Londra per lavorare con il suo editore, queste visite le hanno anche dato una visione della vita della società che altrimenti non avrebbe avuto, fornendo ambientazioni, eventi e personaggi per i suoi romanzi. venire. Fu Henry a curare la pubblicazione di Persuasione e L'abbazia di Northanger dopo la sua morte, e un Henry che ha scritto la breve, ma amorevole nota biografica che ha preceduto questi due romanzi e ha fornito al mondo il loro primo sguardo sulla vita di questo autore. Henry ha continuato a risposarsi, questa volta Eleanor Jackson, una donna che la famiglia considerava "una moglie eccellente". Trascorse il resto dei suoi giorni vivendo la vita in pensione di un curato di campagna.

Francis William (1774–1865)

Francis Austen ha avuto, forse, la carriera più gloriosa dei fratelli Austen, prestando servizio nella Marina dall'età di 12 anni e alla fine ottenendo il titolo di Cavalierato come Sir Francis Austen e salendo alla posizione di Ammiraglio della Flotta. Considerato dall'ammiraglio Nelson "un eccellente giovane", perse per un soffio il coinvolgimento nella battaglia di Trafalgar a causa del suo distaccamento temporaneo come capitano di una nave francese catturata, la Canopus. È senza dubbio questo collegamento che ha dato a Jane Austen una tale ammirazione per gli uomini della Royal Navy. Uno sguardo alla sua carriera lo proclama non solo l'ispirazione per il giovane tenente William Price in Mansfield Park, ma ancor di più per l'indimenticabile Capitano Wentworth di Persuasione. Anche i punti più alti delle loro promozioni derivano dalla stessa battaglia, L'azione al largo di Santo Domingo. Secondo alcuni, le precedenti promozioni di Francis erano dovute al patrocinio di Warren Hastings, un amico di famiglia e presunto padre di sua cugina, Eliza de Feuillide. I suoi porti di scalo spaziavano all'estremo angolo dell'Impero britannico all'epoca, trascorrendo del tempo in Estremo Oriente dai 14 ai 18 anni e più tardi nelle Indie. Francis e sua moglie, Mary, ebbero un rapporto cordiale con le signore Austen, includendole anche per qualche tempo nella loro famiglia a Southampton dal 1805 al 1808, dopo la morte del Rev. Austen. Questa disposizione, felice per tutti, dato che Frank era spesso in mare, includeva anche la loro cara amica, Martha Lloyd, sorella della moglie di James Austen, Mary. Sfortunatamente per Francesco, la sua casa felice fu distrutta alla morte di sua moglie nel 1823 dopo la nascita del loro undicesimo figlio. Nel 1828 si risposò, completando la cerchia familiare sposando Martha Lloyd (1765-1843). Ha guadagnato fama a pieno titolo, raccogliendo le ricette che in seguito sono state compilate The Jane Austen Household Book e più recentemente The Jane Austen Cookbook. La figlia di Francis, Catherine, sposò John Hubback e continuò a scrivere il primo completamento del romanzo incompiuto di Jane Austen, The Watsons. Suo figlio, John Henry Hubback, è coautore I Sailor Brothers di Jane Austen con sua figlia, Edith Hubback, nel 1906.

Carlo Giovanni (1779-1852)

Charles era il caro fratellino di Jane, chiaramente uno dei preferiti di entrambe le sorelle da ragazzo. Anche se la sua carriera non era affatto distinta come quella di suo fratello, si unì anche all'Accademia Navale come Guardiamarina all'età di 12 anni e divenne contrammiraglio. Con grande rammarico della sua famiglia, fu di stanza nelle Indie Occidentali dove rimase per sette anni di fila, tornando alla fine di quel periodo con moglie e figlio. E 'stato il dono di Carlo di Topaz Crosses alle sue sorelle che ha ispirato una scena simile in Mansfield Park. La nave di Charles Austen, Endymion, catturò molti premi durante la guerra con la Francia, lasciandogli un comodo insediamento. Morì, all'età di 75 anni, ancora in servizio attivo, durante una guerra navale fiume in Birmania. Brian Southam, presidente della Jane Austen Society, ha scritto un meraviglioso libro su questi due fratelli audaci, intitolato Sailor Brothers di Jane Austen.  

Laura Boyle crea cappelli, cofani, reticoli e altri accessori regency su misura per Austentation, un sito di storia della moda regency e boutique.

Ritratto della famiglia Austen di Jane Odiwe. Visita il suo sito web, Effusioni austen per articoli da regalo e artistici Austen più originali. Ritratto di Francis Austen riprodotto per gentile autorizzazione del proprietario. Nessun'altra ripudio permissibile.

2 commentare

[…] 1765 (to 1819) – Brother James was born. Like his sister, James had literary aspirations, but he never knew even the success than Jane could claim. “Often thought by the family to be the “literary one” (see his poem on Sense and Sensibility), one of Austen’s brothers James followed in his father’s footsteps attending Oxford university at the age of 14 in 1779. After his ordination in 1787, he and his brother Henry edited a university magazine called The Loiterer, which ran for sixty issues. (Some issues of The Loiterer are available on-line.) After his marriage, he became his father’s curate at Deane, and after his retirement, James took on the duties of the Steventon as well.” (www.janeausten.co.uk/jane-austens-brothers) […]

A Jane Austen Time Line | Austen Authors luglio 26, 2020

I believe I am related to Jane Austen. My mother’s mother possessed a family tree indicating such. It has unfortunately been misplaced. Did any of Jane’s nephews move to New Zealand?

Lisajb468 luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati