Il reverendo Brook Edward Bridges e i ponti di Goodnestone Park

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla compagnia di Edward Bridges ... Era stato, strano a dirsi, troppo tardi per la partita di cricket, troppo tardi almeno per giocare lui stesso, e, non essendo stato invitato a cenare con i giocatori, era tornato a casa. È impossibile rendere giustizia all'ospitalità delle sue attenzioni verso di me; ha tenuto a ordinare formaggio tostato per cena interamente per mio conto. Jane Austen a Cassandra il 27 agosto 1805
  Il reverendo Brook Edward Bridges è nato nel 1779, figlio di Sir Brook William Bridges, 3 ° Bt. e Fanny Fowler. Era uno dei tredici figli nati in una famiglia in cui tutti i figli si chiamavano Brook (Brook, Brook William, Brook Henry, Brook Edward, Brook George, ecc.) Con così tanti figli più piccoli in una famiglia, non sorprende che così tanti fecero della chiesa la loro professione. Come sacerdote, Bridges deteneva tenute a vita a Wingham, nel Kent e il vicariato a Lenham, oltre a servire in altre parrocchie, inclusa la sua chiesa natale a Goodnestone. Nel 1809 sposò Harriot Foote, con il quale ebbe diversi figli, uno dei quali divenne l'ottavo e ultimo baronetto, il reverendo Sir George Talbot Bridges (nato il 10 maggio 1818, morto il 27 novembre 1899). Ha viaggiato spesso tra Ramsgate a Lenham a causa della malattia della moglie e del bisogno di aria di mare, fermandosi spesso a Goodnestone o Godmersham per passare la notte. Ironia della sorte, sua moglie gli sopravvisse di quasi 40 anni, morendo nel 1864. Rev. Bridges morì a Wingham nel 1825. Jane Austen era spesso in compagnia della famiglia Bridges a casa loro, Goodnestone Park, nel Kent, dopo il matrimonio di suo fratello, Edward Austen, alla figlia Elisabetta. In effetti, quella giovane coppia trascorse i primi anni del loro matrimonio vivendo a Rowling House nella tenuta di Goodnestone prima di ereditare Godmersham, che si trova a pochi chilometri di distanza. Sia Jane che Cassandra si trovavano spesso a visitare il loro fratello e la sua famiglia in aumento (che alla fine comprendeva undici figli) ed è senza dubbio qui che lei ha sperimentato per la prima volta alcune delle società socialmente più elevate di cui avrebbe poi scritto. In effetti, ha iniziato Prime impressioni, il romanzo che alla fine sarebbe diventato Orgoglio e pregiudizio, dopo una visita al Goodnestone nel 1796. Edward Bridges, come era conosciuto in famiglia, è menzionato più volte nelle lettere di Jane Austen (come lo sono molti altri membri della famiglia Bridges) sempre in alti termini come un caro amico affezionato fornendo all'autrice svariati divertimenti e anche una volta come aver offerto un invito che è stata costretta a declinare. Senza un'idea di cosa avrebbe potuto includere quell'invito, non c'è motivo di sospettare un'alleanza romantica tra lui e Jane. Ma poi di nuovo, non c'è nemmeno motivo per non farlo. Scrive di lui con affetto e lui chiaramente si è divertito a farle piacere. La notizia del suo fidanzamento nel 1808 (dopo il suo "invito" quello stesso anno) la colse di sorpresa:
Le tue notizie su Edward Bridges lo erano abbastanza notizie, poiché non ho ricevuto alcuna lettera da Wrotham. Gli auguro felice con tutto il cuore, e spero che la sua scelta possa andare secondo le sue aspettative, e al di là di quelle della sua famiglia; e oso dire che lo farà. Il matrimonio è un grande miglioramento e in una situazione simile Harriet potrebbe essere amabile quanto Eleanor. Per quanto riguarda i soldi, ne starai certo, perché non possono farne a meno. Quando lo rivedrai, per favore fagli le nostre congratulazioni e i migliori auguri. Questa partita farà sicuramente partire John e Lucy.
Una volta che la partita è stata fatta, tuttavia, non sembra aver approvato la moglie, come mostrano queste lettere dal suo soggiorno a Godmersham nell'autunno del 1813:
In quest'Aula c'è un susseguirsi costante di piccoli eventi, qualcuno va o viene sempre; questa mattina abbiamo fatto inaspettatamente Edwd Bridges a fare colazione con noi nel suo viaggio da Ramsgate, dove si trova sua moglie, a Lenham, dove si trova la sua chiesa ... e domani cena e dorme qui al suo ritorno. Sono state l'estate a Ramsgate , per sua salute, è una povera Tesoro - il tipo di donna che mi dà l'idea di essere determinata a non stare mai bene - ea cui piacciono i suoi spasmi, il suo nervosismo e le conseguenze che le danno, meglio di ogni altra cosa ...
E più tardi durante lo stesso soggiorno:
Abbiamo avuto un'altra delle visite domenicali di Edward Bridges. Penso che la parte più piacevole della sua vita coniugale debba essere le cene, le colazioni, i pranzi e il biliardo che ottiene in questo modo a G [odmersham]. Povero disgraziato! è piuttosto la feccia della famiglia per quanto riguarda la fortuna. Jane Austen a Cassandra il 28 ottobre 1813
Gli sceneggiatori sono spesso tentati di abbellire fatti noti per aggiungere valore di intrattenimento e far progredire la trama. Gwyneth Hughes, non fa eccezione e il suo film, La signorina Austen si rammarica, ci fornisce un ritratto della relazione di Austen con Edward Bridges come pretendente rifiutato ma pentito. Poiché non sapremo mai cosa fosse contenuto nelle lettere bruciate da Cassandra, è divertente speculare su "cosa avrebbe potuto essere". Tuttavia, come ha imparato una volta Catherine Morland, le congetture possono essere divertenti, ma la verità è spesso molto più banale.

The Bridges Baronetcy e Goodnestone Estate

The Bridges Baronetcy, di Goodnestone nella contea del Kent, è stato creato nel Baronetage della Gran Bretagna il 19 aprile 1718 per Brook Bridges. Suo nipote, il terzo baronetto, rappresentava Kent alla Camera dei Comuni. Nel 1842 suo nipote, il quinto baronetto, rivendicò senza successo l'antica baronia di FitzWalter (che era rimasta in sospeso dal 1756) come discendente di Maria, fratello del diciassettesimo barone FitzWalter. In seguito si è seduto come membro del Parlamento per Kent East. Nel 1868 fu creato Baron FitzWalter, di Woodham Walter nella contea di Essex, nel Peerage del Regno Unito. Tuttavia, il titolo nobiliare si estinse alla sua morte mentre gli successe il baronetto da suo fratello minore, il sesto Baronetto. Alla sua morte il titolo passò al suo primo cugino, il settimo baronetto. Era il figlio del reverendo Brook Henry Bridges, terzo figlio del terzo baronetto. Alla sua morte fallì anche questa linea di famiglia e il titolo passò al suo primo cugino, l'ottavo baronetto. Era il figlio del reverendo Brook Edward Bridges, quarto figlio del terzo baronetto. Non si sposò mai e alla sua morte nel 1899 il baronetto si estinse. La sede della famiglia Bridges era Goodneston Park nel Kent. La casa fu costruita nel 1704 dal primo Ponti Baronetto. Dopo la morte dell'ultimo Baronetto nel 1899, la casa entrò nella famiglia Plumptre grazie al matrimonio di Eleanor Bridges, figlia del quarto Baronetto di Bridges, con il reverendo Henry Western Plumptre. Nel 1924 la sospensione della baronia di FitzWalter fu interrotta a favore del figlio di quest'ultimo, John Bridges Plumptre. Fonti: Lettere di Jane Austen, a cura di Dierdre Le Faye, The Peerage, e Wikipedia. Ulteriori informazioni storiche sullo stile di vita della famiglia Bridges e di Elizabeth Bridges-Austen-Knight sono disponibili all'indirizzo Pagina informativa di Jane Austen