Jane Austen a Boca

Di Paula Marantz Cohen Recensito da Shannon Bloomstran

Il classico romanzo di Jane Austen PRIDE AND PREJUDICE inizia con la frase spesso ripetuta: "È una verità universalmente riconosciuta, che un uomo solo in possesso di una buona fortuna, deve essere in cerca di una moglie". Paula Marantz Cohen fa sapere ai suoi lettori, proprio nella pagina di apertura, che ha una mente simile. "Credimi", si apre il libro, "Un bel vedovo con una vita comoda può essere spinto a sistemarsi da una donna non così giovane che gioca bene le sue carte." Il suo romanzo d'esordio, JANE AUSTEN IN BOCA, prende l'azione e il delicato intrigo della nobiltà di campagna del XVIII secolo di Jane Austen e li porta in un "club di pensionamento" ebraico a Boca Raton, in Florida. In questo club, i cani indossano giacche ricamate perché a Boca "molti proprietari di cani ritengono che i loro animali domestici dovrebbero avere il diritto di godere di un accessorio di tanto in tanto". È uno sguardo dolce e gentile nelle vite e negli amori di alcuni anziani piuttosto esilaranti. Ho meno di 70 anni e circa come WASP, ma mi piaceva comunque. La trama centrale di PRIDE AND PREJUDICE riguarda i tentativi della famiglia britannica Bennet di sposare le loro cinque figlie e tutti i sotterfugi e le macchinazioni in essi contenuti. I primi due terzi del libro di Cohen prendono in prestito abbastanza pesantemente dal classico di Austen. Tutti i personaggi principali sono qui. Elizabeth Bennet è ora Flo Kliman, una bibliotecaria in pensione dell'Università di Chicago, mentre la sorella di Elizabeth, Jane, si presenta come May Newman, una vedova dal cuore tenero. La signora Bennet si trasforma in Carol, la nuora di May, una donna che "si sforzava costantemente di migliorare la vita di coloro che la circondavano, che gli piacesse o no". Carol crede che May sia depressa e abbia bisogno di compagnia, preferibilmente del tipo vedovo ebreo. Lei, come la signora Bennet, spera di aiutare sua suocera a catturarne uno vivo, che a May piaccia o no. L'uomo per cui Carol mette il suo berretto (un berretto turchese con paillettes, ne sono sicuro) è Norman Grafstein, un compagno di Boca e conoscente da casa. Il corteggiamento di questi due settantenni non è, ovviamente, una strada liscia --- né è l'improbabile ma inevitabile storia d'amore che si sviluppa tra l'amica di May Flo e l'amico di Norman Stan, l'Elizabeth e Darcy del libro. In una rappresentazione della vita in pensione che non è né eccessivamente sentimentale né tragica, Cohen permette ai suoi personaggi di essere persone reali che amano e abbracciano la vita. Gli uomini, in particolare, vedono il loro pensionamento come una seconda giovinezza. Sentiti libero di inserire la tua battuta sul Viagra qui. Le donne stringono amicizie straordinariamente strette tra loro --- ea volte, sembra più come se fossero tutte ragazzine al campo estivo che nei loro "anni del crepuscolo". Come Jane Austen, Cohen ha un talento per le osservazioni e l'umorismo secco. Carol, che è una forza della natura, è vista da May come "l'incarnazione di una fata buona sotto le spoglie di una yenta di periferia". Notando la "scollatura insolitamente ampia" di un'altra amica, pensa Flo, "i seni, oltre i quarantacinque anni, considerò i beni meglio tenuti sotto copertura. Flo era nettamente in minoranza tra i suoi coetanei a Boca Raton, dove il décolleté era comune come i bermuda e spesso indossato con loro ". La storia di Cohen è molto meno precisa di quella di Austen. I suoi personaggi possono essere sciocchi, ma sono sciocchi ben intenzionati. La trama si muove rapidamente, come ci si potrebbe aspettare da un romanzo che pesa solo 258 pagine, ma si ha tutto il tempo per conoscere i personaggi e tifare per loro perché trovano la meritata felicità. In EMMA, un altro dei classici di Jane Austen, scrive: "Le sorprese sono sciocchezze. Il piacere non è accresciuto e il disagio è spesso considerevole". Cohen deve aver preso a cuore questo consiglio, poiché il lettore probabilmente vedrà la fine arrivare a un miglio di distanza. Può essere prevedibile e soffice, ma JANE AUSTEN IN BOCA è soddisfacente, come un bel bagel gommoso o forse un mandelbrot o un kugel o un dolce pezzo di rugelach. Forse il mio prossimo libro dovrebbe essere un libro di cucina. Jane Austen - Boca St. Martin's Press Hardcover: 288 pagine ISBN: 0312290888 © Copyright 2003, Bookreporter.com. Tutti i diritti riservati. Usato con il permesso. Visita Bookreporter per recensioni sugli ultimi, più grandi e primi dieci libri ogni settimana.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati