Parlando dal punto di vista medico

The Cambridge Illustrated History of Medicine di Roy Porter

Ho deciso, data la variazione nella letteratura disponibile, di leggere e recensire tre libri di medicina di Roy Porter contemporaneamente. Sono questo The Cambridge Illustrated History: Medicine, così come Il più grande vantaggio dell'umanità e Gotta, il patrizio maladese. Ho pensato che questo fosse l'approccio migliore in quanto le persone potrebbero essere alla ricerca di un lavoro di riferimento da acquistare e provare a scegliere tra quale ottenere e quali sarebbero i vantaggi e gli svantaggi dell'acquisto di uno di questi, per i primi due di questi, a meno. Ho letto "Gotta" perché offriva una visione del lavoro di Porter in un argomento più mirato in contrasto con gli altri due lavori generalizzati. La Cambridge History è divisa in dieci capitoli, quattro dei quali sono stati scritti dallo stesso Porter (è editore dell'intero libro). Ogni capitolo è indipendente dagli altri e segue un argomento abbastanza ampio. Ciò significa che potresti leggere lo stesso periodo storico in più di un capitolo. Gli argomenti includono "Storia della malattia", "Aumento della medicina", "Ospedali". Il grande vantaggio di questo libro rispetto agli altri due menzionati è che è stato liberamente illustrato sia con immagini a colori che in bianco e nero. Sparpagliano il testo fino in fondo e questo tipo di storia socio-medica beneficia molto di questo tipo di trattamento. Fornisce sia supporto per il testo che facilita la lettura. Il testo stesso non è troppo impantanato in dettagli tecnicamente sbadigliati. Porter è leggibile, ma allo stesso tempo non è un'opera leggera scritta semplicemente per gratificare un mercato tabloid. Naturalmente, a causa dei vincoli di dimensione, non è né pesante sulle statistiche, né è il loro spazio per sviluppare appieno alcuni dei punti storici che vengono fatti. Per una questione di interesse ho confrontato alcuni argomenti in questo lavoro con l'altro libro di Porter che ha scritto un anno dopo Il più grande vantaggio per l'umanità. E in dettaglio "The Greatest Benefit .." vince sicuramente, ma è il doppio di questo, quindi ha semplicemente più spazio per fornire dettagli. Ciò che mi è piaciuto di più di questo libro è stato (1) il fatto che è generosamente illustrato ea colori Non sono sicuro che un'immagine dipinga davvero più di mille parole, ma certamente fornisce un pronto spunto visivo) e (2) gli inserti in cui gli argomenti sono stati trattati nelle barre laterali di brevi storie separate. come "Transience of Consumptive Beauty", "L'infermiera diventa professionale", Black Death e varie biografie. Tutto contribuisce a renderlo una migliore lettura sfogliabile rispetto al più grande vantaggio per l'umanità - probabilmente è meglio anche per i giovani che apprezzeranno le illustrazioni e gli articoli alternati. È difficile prendere una decisione, ma se scegli di acquistarne uno (Massimo vantaggio vs Cambridge Illustrated) Penso che alla fine le illustrazioni mi vincano. anche se ho notato che entrambi hanno un prezzo abbastanza ragionevole in copertina morbida. Paperback: 400 pagine (1 luglio 2001) Editore: Cambridge University Press ISBN: 0521002524 Prezzo di listino: £19.99    

Gotta: la malattia patrizia Roy Porter, G.S. Rousseau

Questa è la terza recensione che ho scritto sulle storie socio-mediche di Roy Porter. Ho letto e recensito questo libro, Gotta - la malattia patrizia contemporaneamente alle sue storie mediche più generali Storia illustrata di Cambridge: medicina - e Il più grande vantaggio per l'umanità. Volevo confrontare questi libri con il lavoro di Porter su argomenti più specifici. Porter menziona di sfuggita Gotta in entrambe le sue storie generali, ma mi chiedevo come avrebbe affrontato un argomento più specifico che aveva lo spazio di un intero libro da sviluppare. Certamente porta in questo libro lo stesso stile di scrittura leggero come fa con gli altri suoi soggetti e ha reso divertente la lettura per quello che a volte avrebbe potuto essere molto noioso e arido. Porter trasforma un argomento medico in una storia sociale molto interessante, sovrappone molto bene il riconoscimento storico della gotta, il suo aumento di prevalenza e trattamento, nonché lo sviluppo di esso come un disturbo alla moda e di classe superiore. Lo fa attingendo alla letteratura e all'arte dei tempi per seguirne il progresso sociale. Porter si mostra certamente un maestro in materia. Tuttavia, non mi è piaciuto il modo in cui ha suddiviso il libro. Mi è sembrato goffo. È in tre parti Storie, Culture e Goutometrie e sembrano sovrapporsi soprattutto alle ultime due sezioni. Anche se ho adorato il capitolo sull'arte in "Goutometries". Forse il capitolo più interessante per me è stato nella sezione "Culture" "Indian Summer; Romantic and Victorian Gout" che ha tracciato la tradizione letteraria contro l'attuale status sociale della gotta attraverso il diciannovesimo secolo usando rappresentazioni della gotta in Disraeli e Austen a George Eliot. La cosa più divertente, pensavo, era la gotta come simbolo dello status sociale - la gotta era per le classi superiori, e piuttosto alla moda - e questo portò a molte malattie non gottose che venivano diagnosticate come gotta. A volte ho trovato il libro piuttosto lungo, ma penso piuttosto che fossi io piuttosto che la scrittura. La maggior parte del mio interesse risiede nel periodo georgiano che è stato davvero l'apice della popolarità della gotta. Vorrei che fosse stato illustrato anche a colori. Le uniche illustrazioni erano nelle Goutometrie e quelle erano riproduzioni nere su carta standard. Il libro probabilmente ha un interesse limitato per la maggior parte delle persone, ma per gli amanti del periodo georgiano o delle storie mediche penso che valga la pena leggerlo. Rilegato: 402 pagine (24 settembre 1998) Editore: Yale University Press ISBN: 0300073860 Prezzo: £30.00 Anne Woodley è tra le prime 500 revisioni di Amazon, nonché la protettrice di Janeites, la discussione su Internet, nonché l'amante del Anello Regency. La sua eccellente pagina, The Regency Collection, è un tesoro di informazioni.