I misteri di Jane Austen

La serie Jane Austen Mysteries di Stephanie Barron presenta Jane Austen nei panni di un detective dilettante, presentato come voci in riviste recentemente "scoperte" nel seminterrato di una vecchia casa precedentemente di proprietà di uno dei parenti di Jane. Alcuni Janeiti potrebbero indietreggiare con orrore a tale idea, ma ci sono biografie di Jane Austen che hanno più eventi di fantasia di questi libri, mascherati dietro il velo della borsa di studio. Scegliere Jane come detective è ispirato; lo stesso occhio per l'osservazione che rende i suoi libri una tale gioia da leggere sarebbe inestimabile per un investigatore. Ci sono certamente abbastanza lacune nelle sue biografie per consentire all'autore fantasioso di avere libero sfogo, e la signora Barron fa un lavoro magistrale nel costruire storie misteriose credibili e divertenti sui veri eventi della vita di Jane Austen. Sfortunatamente, ci sono alcuni svantaggi. I fatti biografici della signora Barron sono un po 'fuori luogo (si sospetta che la signora Barron dipenda troppo dalla tanto disprezzata biografia di Halperin). È dubbio che la signora Austen fosse così sciocca e la signora Bennet-ish come la signora Barron l'ha interpretata, né che Jane frequentasse l'aristocrazia tanto quanto questi romanzi descrivono. Il dialogo ha un tono più formale rispetto al dialogo nei libri di Jane, e la signora Barron ha bisogno di esaminare i suoi modi di parlare, sia per l'aristocrazia che per le altre persone: per esempio, il padre di Jane sarebbe stato indicato come il reverendo Mr. Austen, non "Reverendo Austen". Ma dopotutto, si tratta di finzione ei problemi sono piuttosto minori, soprattutto rispetto ad alcuni degli enormi errori nei sequel pubblicati. In generale la serie è scritta in modo delizioso e mette in ombra la maggior parte dei sequel in termini di leggibilità assoluta. L'aspetto più divertente dei misteri sono i mini-romanzi di Jane e ciò che può essere descritto solo come flirt con vari personaggi maschili. Se sei frustrato dall'intera faccenda di Tom Lefroy / Harris Bigg-Wither / Mysterious Suitor By The Sea, ecco la tua cura! Beh, una cura parziale, ovviamente, dal momento che Jane non si è mai sposata, quindi le storie d'amore non sembrano mai funzionare. I signori salpano sempre per l'America, o se ne vanno furtivamente per compiere azioni pericolose e ardite per la corona e il paese. È anche divertente vedere eventi simili ai romanzi di Jane, come se avesse tratto ispirazione da eventi della vita reale. Non pensare che Jane non avrebbe approvato questi romanzi. Aveva un grande senso dell'umorismo, una vivida immaginazione e sapeva essere stravagante. Questi libri sono un omaggio al suo talento e alla sua eredità letteraria, oltre a una lettura dannatamente buona. Probabilmente è meglio leggerli in ordine di pubblicazione, poiché c'è un arco narrativo continuo sullo sfondo dei misteri principali, sebbene ogni romanzo stia abbastanza bene da solo.

Jane e la sgradevolezza a Scargrave Manor

In questo libro veniamo introdotti al concetto centrale della serie: che una serie di diari conservati da Jane Austen è stata recentemente scoperta in una tenuta del Maryland precedentemente di proprietà di un parente di Jane. Veniamo anche presentati a Lord Harold Trowbridge, un "gentiluomo canaglia" che interessa - ed è interessato - alla nostra Jane. Lord Harold compare, anche per una singola scena, in quasi tutti i romanzi, e la loro amicizia si intensifica man mano che la serie va avanti. All'inizio della storia, è dicembre 1802 e Jane sta visitando la sua buona amica Lady Scargrave, con la quale ha conosciuto a Bath. Il marito di Lady Scargrave da tre mesi muore misteriosamente, e quando Lady Scargrave viene accusata di averlo ucciso, Jane decide di scoprire la verità. La signora Barron si sente chiaramente un po 'a suo modo in questo, soprattutto rispetto ai libri successivi, ma la storia si blocca abbastanza bene, e se puoi ignorare i passi falsi biografici e alcuni altri problemi come le forme appropriate di indirizzo a coetanei, i libri sono assolutamente irreversibili.

Jane e l'Uomo di Stoffa

È il settembre del 1804 e Jane, Cassandra ei loro genitori sono in vacanza a Lyme Regis, dove l'omicidio e l'avventura ritrovano Jane. Viene coinvolta nella ricerca di un contrabbandiere noto come "The Reverend", che è anche considerato responsabile di due omicidi. Il misterioso e molto attraente signor Geoffrey Sidmouth potrebbe essere il reverendo? E il signor Sidmouth potrebbe essere il misterioso corteggiatore di ogni biografia di Jane Austen?

Jane e l'occhio errante

È il dicembre del 1804 e Jane è tornata a Bath; assiste a una mascherata, in cui uno dei festaioli viene ucciso. Il nipote di Lord Harold è accusato del crimine e Jane lo aiuta a trovare la verità mentre si confonde con ritrattisti, attori e altre persone con cui la figlia di un bravo parroco non ha nulla a che fare.

Jane e il genio del luogo

È l'agosto del 1805 e Jane sta visitando il fratello Edward e la sua famiglia a Godmersham. È un periodo spaventoso nel Kent, poiché Napoleone sta radunando le sue truppe lungo la costa francese in preparazione per un'invasione dell'Inghilterra. Più vicino a casa, uno dei vicini di Edward, una signora di dubbia reputazione che è anche francese, viene brutalmente assassinata. Edward è il magistrato locale e Jane lo aiuta a indagare sul crimine.

Jane e il bottino di Stoneleigh (dall'antologia Malice Domestic 7)

La serie Malice Domestic presenta racconti di importanti scrittori di gialli. Jane e il bottino di Stoneleigh è il contributo di Stephanie Barron alla settima antologia. È il 1806; Jane, Cassandra e la signora Austen risiedono nella villa nella tenuta di Stoneleigh, di cui un cugino si è impossessato per prevenire le sfide a un testamento incerto lasciato dal precedente proprietario, l'onorevole Mary Leigh, un'altra cugina da parte di madre di Jane. Il primo ordine del giorno per il nuovo proprietario è trovare i documenti di proprietà per Stoneleigh; purtroppo l'On. Mary aveva un bizzarro senso dell'umorismo e nascose i fogli, lasciandosi dietro indovinelli letterari come indicazioni per la loro posizione. Fortunatamente gli Austen, orgogliosi lettori di romanzi, sono a disposizione per aiutare a trovare i giornali e per scoprire un terribile segreto di lunga data.

Jane e la Stillroom Maid

È l'agosto del 1806. Durante una visita nel Derbyshire, Jane si imbatte letteralmente nel cadavere eviscerato di quello che sembra essere un bel giovane, ma si scopre essere una donna in abiti maschili: una donna che era la cameriera tenuta vicina e conosciuta come una sorta di donna saggia locale. Jane si propone di risolvere il mistero della morte della cameriera e rimane invischiata con la famiglia estremamente disfunzionale Cavendish a Chatsworth, che è in lutto per Georgiana, la duchessa del Devonshire. Lord Harold, un caro amico dei Cavendish e della defunta duchessa, è lì, e Jane è in conflitto sui suoi sentimenti verso di lui - e sui sentimenti di Lord Harold per la figlia di Georgiana, Harriet.

Jane e il prigioniero di Wool House

È il febbraio del 1807 e Jane, Cassandra e la signora Austen hanno preso una casa a Southampton con il capitano Francis Austen e la moglie incinta. Il buon amico di Frank, il capitano "Lucky Tom" Seagrave, è accusato dal suo primo luogotenente di aver ucciso un capitano francese che si era appena arreso a Seagrave. Seagrave rimarrà appeso al braccio a meno che Jane non possa dimostrarlo innocente, con l'aiuto di un affascinante chirurgo navale francese.

Jane e i fantasmi di Netley

È l'ottobre del 1808; Jane sta contemplando un trasferimento da Southampton, insieme a sua madre, sua sorella e la sua amica Martha, in una casa di proprietà di suo fratello Edward nel villaggio di Chawton, quando Lord Harold Trowbridge la convoca a bordo di un brigantino della Royal Navy di passaggio e chiede la sua assistenza. Chiede a Jane di tenere d'occhio un nuovo bellissimo vicino, che potrebbe avere legami con Napoleone, mentre le città portuali e le navi della Royal Navy vengono bruciate lungo la costa. Ci confessiamo meno che soddisfatti di questo libro che dei libri precedenti della serie. Non siamo sicuri se ciò sia dovuto al finale a sorpresa (che abbiamo appreso accidentalmente prima di leggere il libro, e del quale siamo estremamente dispiaciuti) o perché il dialogo esagerato e melodrammatico è più prevalente del solito. Anche nel 1808, la gente non parlava in quel modo e non si può immaginare che Jane abbia mai scritto queste cose nel suo diario. Un po 'più dell'arguzia di Jane e un po' meno i dipinti di parole di Radcliff avrebbero migliorato immensamente il libro. (Oh, e Walter Scott non è diventato un baronetto fino a pochi anni dopo la morte di Jane; quindi, non si sarebbe riferita a lui come "Sir Walter.") Detto questo, siamo curiosi di vedere dove la signora Barron porta il serie dopo la conclusione improvvisa e scioccante. Margaret C. Sullivan è la webmistress di Tilneys e Trap-door e ha sempre un angolo morbido per un Gentleman Rogue.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati